REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNICATO

Titolo II - Decisione relativa alla procedura di verifica (screening) concernente il progetto: adeguamento dell'elettrodotto a 132 kV di alimentazione primaria alle vigenti normative ed alla richiesta del Comune di Piacenza

L'Autorita' competente - Provincia di Piacenza - comunica la                    
decisione relativa alla procedura di verifica (screening) concernente           
il                                                                              
- progetto: adeguamento dell'elettrodotto a 132 kV di alimentazione             
primaria;                                                                       
- presentato da: Cepav Uno (Consorzio ENI per l'alta velocita');                
- localizzato: nel comune di Piacenza.                                          
Il progetto interessa il territorio del comune di Piacenza e della              
provincia di Piacenza.                                                          
Ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, come                    
modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita' competente           
- Provincia di Piacenza - con atto di Giunta provinciale n. 579 del             
17/12/2003, ha assunto la seguente decisione:                                   
LA GIUNTA DELLA PROVINCIA DI PIACENZA                                           
(omissis)  delibera:                                                            
per quanto indicato in narrativa                                                
1) di escludere, ai sensi dell'art. 10 - comma 1 - lettera b) della             
L.R. 9/99 dalla procedura di VIA (valutazione di Impatto ambientale),           
in considerazione che si tratta di un intervento comportante modeste            
modifiche degli impatti ambientali (rispetto all'intervento in                  
precedenza gia' autorizzato), il progetto relativo all'adeguamento              
dell'elettrodotto a 132 kV di alimentazione primaria, da realizzarsi            
in comune di Piacenza per conto della ditta Cepav Uno (Consorzio ENI            
per l'alta velocita'), avente sede legale in comune di San Donato               
Milanese (MI) - Via De Gasperi n. 16, fermo restando                            
l'obbligatorieta' di acquisire, a carico del proponente, i                      
provvedimenti autorizzativi ed abilitativi previsti dalla legge per             
l'intervento (di che trattasi) e conformare il relativo progetto alle           
seguenti prescrizioni: - l'elettrodotto del tipo doppia terna AV/FS,            
una volta realizzato, andra' trattato come una infrastruttura                   
elettrica a cui applicare le procedure previste dalla L.R. 30/00 ed a           
cui competono le fasce di rispetto previste dalla direttiva                     
applicativa di cui alla delibera di Giunta regionale 20/2/2001, n.              
197; - in corrispondenza degli edifici in localita' Cascina Granella            
(individuati con K 04 e K 05 - palo 24) e Via Diete di Roncaglia                
(sezione 8 e ottavo - palo 16) andranno verificati i parametri                  
utilizzati nelle simulazioni che dovranno tener conto del particolare           
andamento dell'elettrodotto (angolazione delle linee). Nel caso di              
superamento dei valori di 0,2 microTesla dovranno essere adottati               
idonei accorgimenti per il rispetto del predetto valore; - dovranno             
essere sottoposte a controllo archeologico le operazioni di scavo da            
realizzarsi nella parte del tracciato da sostegno n. 34/1 a sostegno            
n. 37, secondo modalita' che andranno concordate con la                         
Soprintendenza per i beni archologici dell'Emilia-Romagna;                      
2) di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile;                    
3) di trasmettere la presente delibera alla ditta Cepav Uno                     
(Consorzio ENI per l'alta velocita'), al Comune di Piacenza, alla               
Soprintendenza per i beni archeologici dell'Emilia-Romagna, alla Sez.           
prov.le dell'ARPA, all'ENEL - Zona di Piacenza ed alla Telecom SpA;             
4) di pubblicare, per estratto, nel Bollettino Ufficiale della                  
Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 10, comma 3 della L.R. 18            
maggio 1999, n. 9, il presente partito di deliberazione.                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it