REGIONE EMILIA-ROMAGNA - DIRETTORE GENERALE PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE E SISTEMI DI MOBILITA'

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE E SISTEMI DI MOBILITA' 5 dicembre 2003, n. 16599

Piano nazionale sicurezza stradale. Secondo Programma di attuazione 2003. Nomina Gruppo tecnico di progettazione

IL DIRETTORE GENERALEPremesso:                                                  
- che con la delibera del CIPE n. 100 del 29/11/2002 e' stato                   
approvato il Piano nazionale per la Sicurezza stradale riferito al              
biennio 2002-2003, nonche' il primo Programma annuale;                          
- che nella seduta del 13/11/2003 il CIPE ha approvato il "Secondo              
Programma di attuazione 2003" con il precipuo scopo di avviare un               
processo sistematico di miglioramento della sicurezza stradale,                 
attraverso una gestione congiunta del Governo nazionale e locale                
secondo due distinti meccanismi:                                                
a) allocazione delle risorse a scala regionale, finalizzata a                   
favorire un sistema di interventi organizzati in una strategia                  
complessiva di miglioramento della sicurezza stradale nella regione;            
b) allocazione delle risorse a scala nazionale, finalizzata a                   
favorire la costruzione di una rete di centri di monitoraggio                   
regionale, nonche' la realizzazione di azioni ed interventi esemplari           
di rilevanza strategica per il miglioramento dei livelli di sicurezza           
in tutto il Paese;                                                              
preso atto:                                                                     
- che il "Secondo Programma annuale di attuazione 2003" approvato dal           
CIPE il 13 novembre 2003, prevede al punto 7.1. che il 75% delle                
risorse venga riservato per gli interventi su scala regionale di cui            
alla citata lettera a), ed il residuo 25% venga riservato agli                  
interventi strategici su scala nazionale di cui alla citata lett.               
b);                                                                             
- che lo stesso programma al punto 2 definisce i campi di intervento            
distinguendoli in: 2.1 misure urgenti, 2.2 interventi sistematici;              
2.3 misure per rafforzare la capacita' di governo della sicurezza               
stradale; 2.4 interventi strategici;                                            
- che il successivo punto 5.1 prevede, fra gli interventi di cui al             
citato punto 2.4, di rilevanza strategica per il miglioramento della            
sicurezza e finanziati con l'allocazione di risorse su scala                    
nazionale, che "il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti               
pubblichi un bando nazionale per il cofinanziamento degli interventi            
strategici" riservato a "Regioni, Province e Comuni, che potranno               
partecipare in forma singola o associata, valendosi o meno di accordi           
di partenariato pubblico-privati";                                              
- che nella Gazzetta Ufficiale Serie generale n. 267 del 17/11/2003             
e' stato pubblicato il citato bando relativo ad interventi strategici           
per la sicurezza stradale, nel quale all'art. 5 e' previsto che per             
concorrere all'assegnazione, entro 30 giorni dalla data di                      
pubblicazione del bando deve essere presentata domanda al Ministero             
delle Infrastrutture e dei Trasporti, sulla base di uno schema                  
allegato allo stesso bando, corredata di una serie di elaborati;                
- che pertanto con la delibera di Giunta regionale n. 2462                      
dell'1/12/2003 e' stato stabilito di procedere attraverso le                    
modalita' ivi indicate, ed in particolare per la procedura a scala              
nazionale, con le seguenti modalita':                                           
- nomina da parte del Dirigente regionale competente di un gruppo               
tecnico di progettazione per la predisposizione della proposta da               
presentare;                                                                     
- definizione da parte del gruppo tecnico nominato, della proposta              
relativa al centro di monitoraggio regionale, secondo le indicazioni            
contenute nel Programma di attuazione 2003 gia' citato;                         
- approvazione da parte della Giunta regionale, nell'ambito delle               
funzioni proprie di indirizzo e di definizione degli obiettivi per              
l'azione amministrativa e la gestione, della suddetta proposta;                 
- invio della proposta, da parte dell'Assessorato competente, al                
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con le modalita' di             
cui all'art. 5 del "Bando relativo agli interventi strategici per la            
sicurezza stradale";                                                            
- che con la stessa delibera inoltre:                                           
- sono state affidate le procedure relative al Programma annuale di             
attuazione 2003 del Piano nazionale della Sicurezza stradale al                 
Servizio Viabilita';                                                            
- e' stato individuato nell'arch. Stefano Grandi, titolare della P.O.           
"Coordinamento Sicurezza stradale e Attivita' delegate dal Codice               
della strada", il responsabile del procedimento e coordinatore                  
dell'intervento strategico per la sicurezza stradale su scala                   
nazionale;                                                                      
(omissis)                                                                       
determina:                                                                      
a) di nominare il seguente Gruppo tecnico di progettazione                      
nell'ambito del Servizio Viabilita' e dell'Osservatorio:                        
- arch. Stefano Grandi in qualita' di responsabile del procedimento,            
coordinatore dell'intervento e referente,                                       
- per. ind. Massimo Bertuzzi, Servizio Viabilita',                              
- dott. Germano Biondi, Osservatorio per l'Educazione stradale e la             
Sicurezza,                                                                      
- dott. Maurizio Dall'Ara, Osservatorio per l'Educazione stradale e             
la Sicurezza,                                                                   
- dott.ssa Alice Davoli Servizio Viabilita',                                    
- per. ind. Paolo Dovadoli, Servizio Viabilita',                                
- sig. Marco Lavagna, Servizio Viabilita',                                      
- ing. Antonella Nanetti, Servizio Viabilita';                                  
b) di dare atto che compito del Gruppo Tecnico e' la predisposizione            
della proposta da presentare al Ministero delle Infrastrutture e                
Trasporti ai fini della partecipazione al "Bando relativo agli                  
interventi strategici per la sicurezza stradale", e che pertanto il             
compito dovra' essere ultimato in tempo utile;                                  
c) di pubblicare, per omissis, il presente atto nel Bollettino                  
Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                                         
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Bruno Molinari                                                                  

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it