REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PROVINCIA DI FORLI'-CESENA

COMUNICATO

Titolo III - Procedura di VIA relativa al progetto di ampliamento della centrale di termoutilizzazione di rifiuti solidi urbani di Forli'

Il proponente: HERA SpA - con sede legale a Bologna in Viale C. Berti           
Pichat n. 2/4 - Bologna, avvisa che ai sensi del Titolo III della               
L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come modificata dalla L.R. 16 novembre                
2000, n. 35, sono stati depositati presso l'autorita' competente:               
Provincia Forli'-Cesena - Servizio Pianificazione territoriale -                
Corso Diaz n. 3 - 47100 Forli', per la libera consultazione da parte            
dei soggetti interessati, il SIA ed il relativo progetto definitivo,            
prescritti per l'effettuazione della procedura di VIA, relativi al:             
- progetto: di ampliamento della Centrale di termoutilizzazione di              
rifiuti solidi urbani di Forli';                                                
- localizzato: in Via Grigioni n. 17 - localita' Coriano - Comune di            
Forli';                                                                         
- presentato da: HERA SpA.                                                      
Il progetto appartiene alla seguente categoria: A.2.3 ("Impianti di             
smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacita'                 
superiore a 100 t/giorno, mediante operazioni di incenerimento o di             
trattamento di cui all'Allegato B, lettere D2 e da D8 a D11, ed                 
Allegato C, lettere da R1 a R9 del DLgs. 22/97, ad esclusione degli             
impianti di recupero sottoposti alle procedure semplificate di cui              
agli articoli 31 e 33 del medesimo DLgs 22/97") della L.R. n. 9 del             
18 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni.                          
Il progetto interessa il territorio del comune di Forli' e della                
provincia di Forli'-Cesena.                                                     
Il progetto di ampliamento prevede la realizzazione di una nuova                
linea autonoma, realizzata a fianco delle due esistenti, in grado di            
trattare 120.000 t/anno di rifiuto solido urbano.                               
Il progetto comprende la realizzazione di una linea costituita da una           
sezione di ricezione, stoccaggio e pretrattamento rifiuti, un sistema           
di combustione tramite forno a griglia di potenzialita' pari a                  
40.000.000 kCal/h, un sistema di depurazione fumi a secco a doppia              
filtrazione, un sistema di monitoraggio in continuo delle emissioni             
ed una sezione di recupero energetico tramite generatore di vapore a            
recupero e turbina a vapore a condensazione di potenza installata               
11,2 MW.                                                                        
Lo scopo del progetto e' di adeguare la capacita' di smaltimento                
dell'attuale sistema di termovalorizzazione dalle attuali 55.000                
t/anno, alle 120.000 t/anno trattabili dalla nuova linea. Nella nuova           
configurazione le due linee esistenti verranno utilizzate di riserva,           
in caso di malfunzionamenti e fermate per manutenzione della nuova              
linea, al fine di garantire, in ogni caso, la potenzialita' del                 
complesso di 120.000 t/anno e di ridurre al minimo il ricorso alla              
discarica.                                                                      
La nuova linea sara' in grado di produrre, grazie al sistema di                 
recupero energetico dei gas caldi di combustione, circa 75.500                  
MWh/anno di energia elettrica, di cui 58.500 MWh/anno immessi in                
rete. Il progetto prevede, inoltre, l'implementazione di un sistema             
di recupero di materia dalle scorie di combustione, mediante                    
trattamento meccanico, che consentira' di recuperare materiali                  
ferrosi ed una frazione da riutilizzare in cementeria. Grazie a tale            
sistema, la quantita' non riutilizzabile di scorie da inviare a                 
discarica rappresenta il 20% delle scorie prodotte dalla                        
combustione.                                                                    
I soggetti interessati possono prendere visione del SIA e del                   
relativo progetto definitivo, prescritti per l'effettuazione della              
procedura di VIA, presso la sede dell'autorita' competente: Provincia           
di Forli'-Cesena, sita in Corso Diaz n. 3 - 47100 Forli'; presso la             
sede del Comune di Forli', Piazza Saffi n. 8 - 47100 Forli'; e presso           
la sede della Regione Emilia-Romagna - Ufficio Valutazione Impatti e            
Relazione Stato Ambiente, sita in Via dei Mille n. 21 - 40121                   
Bologna.                                                                        
II SIA ed il relativo progetto definitivo, prescritti per                       
l'effettuazione della procedura di VIA, sono depositati per 45 giorni           
naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso            
nel Bollettino Ufficiale della Regione.                                         
Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell'art. 15,           
comma 1, puo' presentare osservazioni all'autorita' competente:                 
Provincia di Forli'-Cesena - Servizio Pianificazione territoriale -             
Ufficio VIA, al seguente indirizzo: Piazza Morgagni n. 9 - 47100                
Forli'.                                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it