REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 aprile 2004, n. 767

Piano regionale di Sviluppo rurale - Misura 2.t. Tutela dell'ambiente in relazione alla Selvicoltura - Approvazione graduatoria

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Richiamati:                                                                     
- il Regolamento (CE) n. 1257/1999 del Consiglio, relativo al                   
sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo               
Orientamento e Garanzia (FEAOG);                                                
- il Regolamento (CE) n. 1258/1999 del Consiglio, sul finanziamento             
della Politica agricola Comune;                                                 
- il Regolamento (CE) n. 2603/1999 della Commissione, che reca norme            
transitorie per il sistema di sostegno allo sviluppo rurale istituito           
dal Regolamento (CE) n. 1257/1999 del Consiglio;                                
- il Regolamento (CE) n. 445 della Commissione del 26 febbraio 2002             
che reca disposizioni di applicazione del Regolamento (CE) n.                   
1257/1999;                                                                      
- il Regolamento (CE) n. 963 della Commissione del 4 giugno 2003, che           
modifica il suddetto Regolamento n. 445/2002;                                   
- la deliberazione del Consiglio regionale n. 1338 del 19 gennaio               
2000, esecutiva, di approvazione, con modificazioni, del Piano                  
regionale di Sviluppo rurale della Regione Emilia-Romagna denominato            
"La qualita' dell'agricoltura per la qualita' dell'ambiente e del               
territorio" (di seguito richiamato per brevita' con la sigla PRSR),             
adottato in attuazione del gia' citato Regolamento (CE) n.                      
1257/1999;                                                                      
- la decisione della Commissione Europea C (2000) 2153 del 20 luglio            
2000 che approva il Piano regionale di Sviluppo rurale della Regione            
Emilia-Romagna (Fondi strutturali 2000-2006) nella versione                     
definitiva trasmessa dalla Regione in data 4 luglio 2000;                       
- la L.R. 30 gennaio 2001, n. 2 con la quale viene posto in                     
attuazione il PRSR, ed in particolare l'art. 2, comma 2;                        
richiamati, altresi':                                                           
- il Reg. (CE) n. 1663/95 inerente le modalita' di applicazione del             
Reg. (CEE) n. 729/70 per quanto riguarda la procedura di liquidazione           
dei conti del FEAOG - Sezione Garanzia;                                         
- il Reg. (CE) n. 1145/03 inerente le norme di ammissibilita' al                
cofinanziamento ai Fondi strutturali, modifiche al Reg. (CE) n.                 
1685/00;                                                                        
- la L.R. 23 luglio 2001, n. 21 che istituisce l'Agenzia regionale              
per le erogazioni in agricoltura (AGREA) per l'Emilia-Romagna;                  
- il decreto del Ministro delle Politiche agricole e forestali del 13           
novembre 2001 inerente il riconoscimento di AGREA quale Organismo               
pagatore ai sensi dell'art. 4 del Reg. CEE n. 729/1970, cosi' come              
modificato dall'art. 1 del Reg. (CE) n. 1287/1995, per quanto                   
riguarda i pagamenti - sul territorio della Regione Emilia-Romagna -            
relativi alle Misure del PRSR;                                                  
- la delibera di Consiglio regionale del 28 maggio 2003, n. 484                 
"Approvazione dell'atto di indirizzo e coordinamento tecnico per                
l'attuazione della L.R. 24 marzo 2000, n. 20, art. A-27, recante                
Strumenti cartografici digitali e modalita' di coordinamento ed                 
integrazione delle informazioni a supporto della pianificazione                 
(proposta della Giunta regionale in data 14 aprile 2003, n. 650)";              
dato atto:                                                                      
- che con propria deliberazione n. 1420 del 21 luglio 2003                      
concernente "Approvazione disposizioni applicative - Misura 2.t                 
ôTutela dell'ambiente in relazione alla Selvicoltura' - Piano                   
regionale di Sviluppo rurale" e' stata attivata la suddetta Misura              
2.t;                                                                            
- che il Piano finanziario, allegato al soprarichiamato PRSR,                   
prevede, per la Misura "2.t - Tutela dell'ambiente in relazione alla            
Selvicoltura", la realizzazione di interventi, con il contributo                
pubblico pari al 100%, per un importo complessivo di 1.235.795,40               
Euro, da realizzarsi nel periodo 2004/2006;                                     
- che con il medesimo atto deliberativo 1420/03 venivano approvate le           
disposizioni applicative e la modulistica per la presentazione delle            
domande di finanziamento da parte dei soggetti beneficiari, nonche' i           
criteri per la valutazione dei progetti presentati e la selezione               
delle domande;                                                                  
considerato:                                                                    
- che nei tempi stabiliti sono pervenute complessivamente n. 31                 
domande, con relativi progetti, per un importo di Euro 2.262.661,63;            
- che i progetti suddetti sono stati oggetto di valutazione da parte            
dell'apposito Gruppo di lavoro, istituito con determinazione n. 17479           
del 31 dicembre 2003 del Direttore all'Ambiente e Difesa del suolo e            
della costa e coordinato dal funzionario regionale agr. Fausto                  
Ambrosini, Responsabile della Misura 2.t;                                       
- che sulla base dei risultati dell'istruttoria e' stata compilata la           
graduatoria dei progetti pervenuti, tenendo conto dei criteri fissati           
dalla stessa deliberazione 1420/03;                                             
- che, pertanto, i progetti sono stati suddivisi in progetti ammessi            
a finanziamento, progetti ammissibili e progetti non ammessi, cosi'             
come riportato nell'Allegato A, parte integrante e sostanziale del              
presente atto;                                                                  
- che, a seguito dell'esame tecnico, alcuni progetti ammessi ed                 
ammissibili sono stati modificati attraverso lo stralcio delle                  
tipologie di lavori non in linea con gli obiettivi del programma,               
cosi' come riportato nell'Allegato B, parte integrante e sostanziale            
del presente atto;                                                              
- che, a seguito della verifica contabile, si e' proceduto, per                 
alcuni progetti, ad adeguare le relative spese tecniche e generali              
all'aliquota richiesta e, comunque, non eccedente il 10%, IVA                   
compresa;                                                                       
- che, in alcuni casi, sono state dettate puntuali prescrizioni in              
ordine alle tipologie di intervento, riportate nel sopracitato                  
Allegato B;                                                                     
- che a seguito degli esiti della suddetta istruttoria, sono stati              
ammessi a finanziamento n. 29 progetti per un importo di Euro                   
1.235.795,40, a carico di UE (50%), Stato (35%) e Regione (15%);                
ritenuto:                                                                       
- che la documentazione da trasmettere alla Regione da parte degli              
Enti beneficiari ai fini della rendicontazione delle spese e la                 
liquidazione dei contributi, cosi' come elencata al punto 11                    
dell'Allegato A "Disposizioni applicative" della citata deliberazione           
regionale 1420/03, sia presentata entro i seguenti termini:                     
- entro il 31/12/2004, la documentazione comprovante l'inizio dei               
lavori;                                                                         
- entro il 31/3/2006, la documentazione comprovante l'avvenuta                  
realizzazione delle attivita' e la relativa rendicontazione delle               
spese sostenute;                                                                
- che gli Enti beneficiari, entro i termini sopra stabiliti e per i             
progetti ammessi a finanziamento, dovranno trasmettere alla Regione,            
contestualmente alla documentazione comprovante l'avanzamento dei               
lavori e lo stato finale delle attivita', l'Allegato I, di cui al               
punto 11 dell'Allegato A della deliberazione di Giunta regionale                
1420/03 modulo riepilogativo delle attivita' realizzate e copia dei             
dati rilevati, su supporto informatizzato;                                      
- che le somme eventualmente revocate e le economie che eventualmente           
si verificassero durante la realizzazione delle attivita' potranno              
essere reimpiegate per il finanziamento, secondo l'ordine di                    
graduatoria, di altri progetti considerati ammissibili, ma non                  
finanziati;                                                                     
- che per quanto riguarda l'erogazione del contributo agli Enti                 
beneficiari, provvedera' direttamente l'Organismo pagatore (AGREA);             
dato atto del parere di regolarita' amministrativa espresso dal                 
Direttore generale all'Ambiente e Difesa del suolo e della costa,               
dott.ssa Leopolda Boschetti, ai sensi dell'art. 37, quarto comma                
della L.R. 43/01 e della deliberazione della Giunta regionale                   
447/03;                                                                         
su proposta dell'assessore all'Agricoltura, Ambiente e Sviluppo                 
sostenibile, delegato per le funzioni di cui all'art. 3 della L.R.              
23/95;                                                                          
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di approvare la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento,            
di quelli ammissibili e dei non ammessi afferenti alla Misura 2.t               
"Tutela dell'ambiente in relazione alla selvicoltura" - del Piano               
regionale di Sviluppo rurale per l'annualita' 2004, riportata                   
nell'Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto;              
2) di approvare gli importi dei lavori, dell'IVA e delle spese                  
generali dei singoli progetti cosi' come indicati nel sopracitato               
Allegato A;                                                                     
3) di approvare le note e le prescrizioni contenute nell'Allegato B,            
parte integrante del presente atto, cui dovranno attenersi gli Enti             
beneficiari;                                                                    
4) di dare atto che gli Enti beneficiari, con propri provvedimenti,             
approveranno i relativi progetti esecutivi, che dovranno tenere conto           
delle eventuali prescrizioni definite con il presente atto;                     
5) di dare atto che l'ammontare complessivo dei progetti ammessi a              
finanziamento assomma a Euro 1.235.795,40;                                      
6) di stabilire che, ferme restando tutte le altre disposizioni di              
cui ai punti 10 e 11 dell'Allegato A "Disposizioni applicative" della           
citata deliberazione regionale 1420/03, si conferma la scadenza del             
31/12/2004 per quanto riguarda l'inizio dei lavori e il 31/3/2006               
come termine per l'ultimazione delle attivita' e la rendicontazione             
delle spese in base allo stato finale;                                          
7) di stabilire che, per i progetti ammessi a finanziamento, gli Enti           
beneficiari, contestualmente alla documentazione comprovante                    
l'avanzamento e lo stato finale delle attivita', dovranno trasmettere           
l'Allegato I, di cui al punto 11 dell'Allegato A della deliberazione            
di Giunta regionale 1420/03 riformulato sulla base degli esiti della            
istruttoria regionale e delle attivita' realmente realizzate e,                 
inoltre, copia dei dati rilevati, su supporto informatizzato;                   
8) che le eventuali somme derivanti da revoche e/o da economie                  
potranno essere reimpiegate per il finanziamento, secondo l'ordine di           
graduatoria, di altri progetti considerati ammissibili, ma non                  
finanziati;                                                                     
9) di dare atto che l'erogazione del contributo da parte                        
dell'Organismo pagatore (AGREA) riconosciuto a livello comunitario              
per la gestione dei Fondi strutturali comunitari del FEOGA - Sezione            
Garanzia, sara' effettuata, con le seguenti modalita':                          
- un'anticipazione sulla base dello stato di avanzamento dei lavori             
fino ad un massimo del 50% del contributo concesso, su richiesta del            
beneficiario, e subordinatamente all'inoltro della documentazione               
indicata nella delibera regionale 1420/03 e nei termini fissati al              
precedente punto 6);                                                            
- il saldo sulla base dello stato finale dei lavori, su richiesta del           
beneficiario e subordinatamente all'inoltro della documentazione                
indicata nella delibera regionale 1420/03 e nei termini fissati al              
precedente punto 6);                                                            
10) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale            
della Regione.                                                                  
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it