REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 luglio 2004, n. 1672

Selezione progetti a valere sull'avviso 02 del 20/4/2004 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali nell'ambito dell'Iniziativa comunitaria Equal - Approvazione e finanziamento Azioni 1 e 2

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Richiamate:                                                                     
- la Decisione della Commissione C (2001) 43 del 26/3/2001 recante              
approvazione del programma di iniziativa comunitaria per la lotta               
contro le discriminazioni e le disuguaglianze in relazione al mercato           
del lavoro (EQUAL) in Italia;                                                   
- la deliberazione del 22 giugno 2000 del CIPE, che definisce le                
aliquote di cofinanziamento pubblico nazionale per i programmi di               
iniziativa comunitaria EQUAL, Interreg III, Leader + e Urban II,                
relativi al periodo 2000-2006;                                                  
richiamate inoltre le proprie deliberazioni esecutive:                          
- n. 13 del 9/1/2001 "Approvazione delle priorita' regionali                    
nell'ambito del programma operativo nazionale EQUAL";                           
- n. 539 dell'1/3/2000 "Approvazione direttive regionali stralcio per           
l'avvio della nuova programmazione 2000/2006 nonche' le                         
determinazioni del Direttore generale Formazione professionale e                
Lavoro 6398/00, 8125/00 e la determinazione del Responsabile del                
Servizio gestione diretta delle attivita' della Direzione generale              
Cultura, Formazione e Lavoro 12602/01;                                          
- n. 1697 del 10/10/2000 "Approvazione modifiche alle direttive                 
regionali stralcio per l'avvio della nuova programmazione 2000/2006             
di cui alla deliberazione 539/00";                                              
- n. 615 dell'1/3/2000 "Approvazione del progetto sistema                       
esternalizzato di tesoreria per i pagamenti per l'attivita' formativa           
nell'ambito del programma Agenda per la modernizzazione regionale" ed           
in particolare il relativo allegato, nel quale sono individuate le              
modalita' di pagamento esternalizzato con riferimento all'art. 14               
della Convenzione stipulata in data 20/3/2000 tra la Regione ed il              
Tesoriere, nonche' la successiva convenzione sottoscritta in data               
25/10/2000 e la determinazione del Direttore generale Formazione                
professionale e Lavoro n. 1027 del 15 febbraio 2000 e successive                
modificazioni;                                                                  
- n. 709 dell'8/5/2001 "Implementazione del progetto 'Sistema                   
esternalizzato di Tesoreria per i pagamenti relativi all'attivita'              
formativa' nell'ambito del programma  'Agenda per la modernizzazione            
regionale' - approvazione e parziale modifica della delibera 615/00"            
nonche' la convenzione stipulata tra la Regione e il Tesoriere in               
data 3/9/2001;                                                                  
- n. 2659 del 3/12/2001 "Integrazione alla propria deliberazione n.             
615 dell'1/3/2000";                                                             
- n. 177 del 10/2/2003, "Direttive regionali in ordine alle tipologie           
di azione ed alle regole per l'accreditamento degli organismi di                
formazione professionale" e successive integrazioni;                            
- n. 447 del 24/3/2003 "Indirizzi in ordine alle relazioni                      
organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle              
funzioni dirigenziali";                                                         
- n. 1834 del 29/9/2003 "Proroga per l'estensione della validita'               
contrattuale della convenzione in scadenza al 31/12/2003 con                    
Unicredit Banca SpA quale capofila mandataria dell'Associazione                 
temporanea d'impresa per la gestione del Servizio di Tesoreria della            
Regione Emilia-Romagna";                                                        
- n. 42 del 12/01/2004 "Fondo Sociale Europeo Ob. 3 2000/2006                   
Programma Operativo - Regione Emilia-Romagna - revisione per la                 
riprogrammazione di meta' periodo";                                             
- n. 1087 del 7/6/2004 "Fondo Sociale Europeo Ob. 3 2000/2006 -                 
Approvazione del Complemento di Programmazione a seguito della                  
revisione di meta' periodo";                                                    
- n. 778 del 26/4/2004 "Approvazione elenco degli organismi                     
accreditati secondo la normativa prevista dalla deliberazione di                
Giunta n. 177 del 10/02/2003 e successive integrazioni" e successive            
modificazioni e integrazioni di cui alle proprie deliberazioni                  
849/04, 1001/04, 1110/04, 1151/04 e 1410/04;                                    
- n. 1263 del 28/6/2004 "Approvazione disposizioni attuative del Capo           
II Sezione III finanziamento delle attivita' e sistema informativo              
della L.R. 12/03";                                                              
- n. 1265 del 28/6/2004 "Approvazione nuovo regime di aiuto alla                
formazione a seguito dei Regolamenti (CE) n. 363/2004 e 364/2004";              
visto il contenuto del programma comunitario EQUAL che prevede la               
realizzazione di interventi per l'elaborazione e la diffusione di               
nuovi modi di attuazione delle politiche dell'occupazione al fine di            
lottare contro le discriminazioni e disuguaglianze nei confronti di             
coloro che tentano di accedere al mercato del lavoro o che vi sono              
gia' integrati;                                                                 
preso atto che il Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale -             
Ufficio centrale per l'Orientamento e la Formazione professionale dei           
Lavoratori, con Avviso 02 del 20 aprile 2004, pubblicato nella                  
Gazzetta Ufficiale n. 108 del 10 maggio 2004, ha approvato le                   
"Modalita' e termini per la presentazione di proposte progettuali da            
finanziare nell'ambito dell'Iniziativa Comunitaria EQUAL";                      
tenuto conto che nel suddetto avviso vengono definiti, in merito                
all'iniziativa EQUAL:                                                           
- l'obiettivo dell'iniziativa e le Misure di attuazione;                        
- i soggetti attuatori dell'iniziativa;                                         
- caratteristiche dell'iniziativa comunitaria;                                  
- l'articolazione dell'iniziativa;                                              
- gestione dell'iniziativa;                                                     
- procedure di selezione;                                                       
- aspetti finanziari;                                                           
- presentazione della candidatura;                                              
- soggetto destinatario dei contributi;                                         
- aiuti di Stato;                                                               
- informazioni e documenti;                                                     
dato atto che al punto 6.2.2 "Requisiti di accesso alla valutazione"            
del sopra menzionato avviso, viene stabilito che "i dossier di                  
candidatura che superano la verifica di ammissibilita', vengono                 
sottoposti ai Comitati di Valutazione appositamente istituiti";                 
richiamata la determinazione n. 6809 del 20/5/2004 "Selezione                   
progetti a valere sull'avviso 02 del 20/4/2004 del Ministero del                
Lavoro nell'ambito dell'iniziativa comunitaria EQUAL - Composizione             
Nucleo di valutazione";                                                         
ritenuto necessario, vista la natura e la particolare complessita'              
dei progetti da valutare, avvalersi dell'attivita' di assistenza                
tecnica come sopra previsto al fine di supportare il Nucleo di                  
valutazione succitato di competenze specifiche, finalizzate alla                
valutazione ex-ante dei dossier di candidatura relativi alle PS                 
geografiche pervenute, come risulta dalla determinazione n. 6272                
dell'11/5/2004 "Licitazione privata per l'acquisizione di servizi di            
gestione, attuazione, sorveglianza e controllo dell'iniziativa                  
nell'ambito del PON EQUAL aggiudicazione a T & D Srl";                          
considerato che sull'avviso 02 del 20/4/2004 all'Allegato 1)                    
"Disponibilita' finanziarie per le PS geografiche" sono stabilite le            
risorse per Misura assegnate a Regioni/Province Autonome che per la             
Regione Emilia-Romagna ammontano ad un totale di Euro 27.824.924,97;            
dato atto che sono pervenuti alla Regione, entro il 24/6/2004,                  
termine di cui all'Avviso ministeriale succitato, complessivamente n.           
46 candidature, come di seguito specificato:                                    
- n. 14 candidature sulla Misura 1.1 "Creare le condizioni per                  
l'inserimento lavorativo dei soggetti piu' deboli sul mercato del               
lavoro" per un importo complessivo di Euro 19.866.215,50, a fronte di           
una disponibilita' finanziaria di Euro 7.661.590,66;                            
- n. 8 candidature sulla Misura 2.2 "Rafforzare l'economia sociale              
nelle direzioni della sostenibilita' e della qualita' delle imprese e           
dei servizi" per un importo complessivo di Euro 14.605.212,57 a                 
fronte di una disponibilita' finanziaria di Euro 7.285.729,56;                  
- n. 15 candidature sulla Misura 3.1 "Utilizzare la leva                        
dell'apprendimento per combattere le discriminazioni e le                       
diseguaglianze di trattamento nel mercato del lavoro" per un importo            
complessivo di Euro 19.564.812,00 a fronte di una disponibilita'                
finanziaria di Euro 9.553.829,02;                                               
- n. 9 candidature sulla Misura 4.2 "Contrastare i meccanismi di                
segregazione verticale e orizzontale e promuovere nuove politiche dei           
tempi" per un importo complessivo di Euro 8.535.973,78 a fronte di              
una disponibilita' finanziaria di Euro 3.323.775,73;                            
dato atto inoltre che n. 1 progetto e' risultato non ammissibile come           
riportato nell'Allegato A), parte integrante del presente atto, per             
le motivazioni esplicitate nella scheda tecnica della candidatura               
agli atti del Servizio regionale competente;                                    
tenuto conto che il Nucleo di valutazione, nelle giornate del                   
15/7/2004 e 22/7/2004 ha effettuato l'istruttoria delle 45                      
candidature pervenute e ha rassegnato i verbali dei propri lavori,              
acquisiti agli atti dell'Assessorato alla Scuola, Formazione                    
professionale, Universita', Lavoro e Pari Opportunita' a disposizione           
per la consultazione di chiunque ne abbia diritto;                              
tenuto conto che:                                                               
- le candidature pervenute, ritenute approvabili in fase di                     
valutazione, sono caratterizzate da una elevata coerenza progettuale            
nel rispetto dei particolari obiettivi posti dal Programma                      
Comunitario EQUAL;                                                              
- il Nucleo di valutazione ha provveduto a verificare la coerenza               
della progettazione con le politiche regionali e comunitarie anche in           
considerazione delle diverse tematiche oggetto delle candidature                
rapportate ai differenti contesti territoriali;                                 
- in considerazione di quanto sopra esposto e delle limitate risorse            
finanziarie disponibili, il Nucleo medesimo ha proposto di apportare            
una riduzione finanziaria, al fine di privilegiare le azioni relative           
 al potenziamento dei servizi esistenti, alla istituzione di nuovi              
servizi e agli aiuti alle persone, garantendo cosi' il massimo                  
utilizzo delle risorse disponibili ed una maggiore ed equa                      
ripartizione degli interventi sul territorio regionale, nonche' il              
costo minimo dei progetti in Euro 700.000,00 come da Allegato 2)                
dell'avviso piu' volte citato;                                                  
- dai verbali sopra menzionati si evince che il Nucleo di valutazione           
ha terminato i propri lavori ritenendo di "approvare senza modifiche"           
n. 26 candidature, di "approvare con modifiche" n. 19 candidature e             
predisponendo singole graduatorie per Misura in ordine al punteggio             
conseguito;                                                                     
preso atto:                                                                     
- che il Nucleo di valutazione ha proposto, nella seduta del                    
15/7/2004, che per le candidature i cui preventivi abbiano subito una           
riduzione finanziaria superiore al 25%, rispetto all'importo                    
complessivo richiesto, i soggetti referenti titolari delle stesse               
debbano riformulare nei contenuti la candidatura sulla base delle               
nuove quote approvate e trasmetterle al Servizio competente al fine             
di una ulteriore valutazione da parte del Nucleo stesso;                        
- che i progetti che hanno subito una riduzione finanziaria superiore           
al 25% rispetto all'importo complessivo richiesto risultano essere n.           
10 e precisamente:                                                              
- per la Misura 1.1 IT-G2-EMI-019 - IT-G2-EMI-022 - IT-G2-EMI-042 -             
IT-G2-EMI-035 - IT-G2-EMI-026;                                                  
- per la Misura 2.2 IT-G2-EMI-021 - IT-G2-EMI-011 - IT-G2-EMI-023 -             
IT-G2-EMI-028;                                                                  
- per la Misura 3.1 IT-G2-EMI-037;                                              
- che il suddetto Nucleo di valutazione nella seduta del 22/7/2004 ha           
riesaminato le proposte riformulate;                                            
valutato pertanto di:                                                           
- approvare le graduatorie delle candidature redatte per singola                
Misura, di cui all'Allegato B), parte integrante e sostanziale della            
presente deliberazione;                                                         
- dare atto che l'Allegato B), parte integrante e sostanziale della             
presente deliberazione, riporta i progetti approvati in graduatoria e           
finanziabili secondo le disponibilita' sopra indicate;                          
considerato che:                                                                
- l'articolazione dell'iniziativa Comunitaria si sviluppa e si                  
realizza all'interno delle Azioni previste dall'Avviso di cui sopra e           
piu' precisamente:                                                              
- Azione 1: creazione della partnership di sviluppo e della                     
cooperazione transnazionale;                                                    
- Azione 2: realizzazione dei programmi di lavoro delle partnership             
di sviluppo;                                                                    
- Azione 3: networking tematico, diffusione di buone prassi e impatto           
sulla politica nazionale;                                                       
- che le Azioni 1 e 2 sono sequenziali, l'avvio dell'Azione 2 e'                
subordinata alla positiva conclusione dell'Azione 1 mentre l'Azione 3           
sara' avviata dal momento in cui potranno essere diffusi i primi                
risultati con modalita' che verranno definite dall'Autorita' di                 
Gestione;                                                                       
- che e' previsto ai sensi dall'Avviso Ministeriale piu' volte                  
citato, per le attivita' ricompresse nell'Azione 1, un finanziamento            
fino a un massimo di Euro 50.000,00;                                            
ritenuto di subordinare il finanziamento ed il relativo impegno di              
spesa degli importi dovuti all'esame dei risultati formali del                  
processo di selezione da parte del Comitato di Sorveglianza istituito           
dall'autorita' di gestione successivamente all'approvazione del                 
DOCUP, come previsto al Capitolo VI "Disposizioni di attuazione" del            
Programma di Iniziativa Comunitaria EQUAL;                                      
dato atto che con successivo provvedimento del Dirigente regionale              
competente per materia si provvedera' a prendere atto delle forme               
organizzative che le partnership di sviluppo riterranno di                      
individuare;                                                                    
ritenuto necessario attribuire ai 26 progetti ritenuti finanziabili,            
di cui alle Azioni 1 e 2 inseriti nell'Allegato C), parte integrante            
del presente atto, i corrispondenti n. di rif. p.a. al fine di                  
inserire gli stessi all'interno del sistema informatizzato e di                 
garantirne il monitoraggio;                                                     
dato atto:                                                                      
- che il finanziamento delle attivita', riguardanti l'iniziativa                
Comunitaria EQUAL (relativamente alle PS geografiche), e' calcolato             
come segue:                                                                     
- per il 50% a carico del FSE;                                                  
- per il 35% a carico del Fondo di Rotazione ex Legge 183/87;                   
- per il 15% a carico dei bilanci delle Regioni e Province Autonome;            
cosi' come previsto al punto 7.5 del succitato avviso ministeriale 02           
del 20/4/2004;                                                                  
- che le percentuali sopra indicate verranno complessivamente                   
rispettate facendo espresso riferimento agli impegni di spesa assunti           
a valere sul triennio 2004-2006;                                                
- che nel medesimo punto 7.5 dell'avviso viene altresi' stabilito che           
pur non essendo obbligatoria la partecipazione finanziaria di altri             
soggetti pubblici o privati, le PS geografiche possono cofinanziare             
gli interventi con i fondi eventualmente resi disponibili da altre              
Amministrazioni pubbliche (Province, ASL, Comuni, ecc.) o da soggetti           
privati. Tali risorse sono sostitutive, per l'importo reso                      
disponibile, del contributo a carico del bilancio regionale e                   
pertanto, ove previste nel formulario delle attivita', diventano                
obbligatorie;                                                                   
- che pertanto la quota del 15% a carico del bilancio regionale deve            
considerarsi decurtata dei fondi pubblici e/o privati eventualmente             
dichiarati dai soggetti referenti all'interno del dossier di                    
candidatura presentati;                                                         
ritenuto di finanziare:                                                         
- ai soggetti referenti per l'Azione 1, nel rispetto di quanto                  
previsto ai punti 4) e 7) dell'avviso ministeriale, a titolo di                 
rimborso per le spese sostenute nella creazione della partnership               
nazionale e transnazionale, fino a un massimo di Euro 50.000,00, come           
risulta dall'Allegato C) parte integrante del presente atto, per un             
importo complessivo di Euro 1.116.000,36;                                       
- in base all'articolazione del riparto delle quote finanziarie di              
cui all'Allegato C), la quota Regione Emilia-Romagna pari a Euro                
158.302,85 imputata sul Bilancio regionale sul Capitolo n. 75578 -              
UPB 1.6.4.2.25250 Programma Comunitario EQUAL - risulta al netto dei            
fondi resi disponibili da altre Amministrazioni pubbliche (Province,            
ASL, Comuni, ecc.) per un importo di Euro 5.000,00 e da soggetti                
privati per un importo di Euro 4.097,20, per un complessivo di Euro             
9.097,20;                                                                       
ritenuto inoltre di precisare che la quota di budget preventivata per           
l'Azione 1, eventualmente non utilizzata a tal fine, potra' essere              
destinata all'Azione 2 e tali spese dovranno essere rendicontate a              
conclusione dell'Azione 1;                                                      
- ai soggetti referenti per l'Azione 2, nel rispetto di quanto                  
previsto al punto 7) dell'avviso ministeriale, e secondo la modalita'           
di cui alla deliberazione 615/00 e successive integrazioni e                    
modificazioni, subordinata alla realizzazione dell'Azione 1, come               
risulta dall'Allegato C) parte integrante del presente atto, per un             
importo complessivo di Euro 26.708.924,61;                                      
- in base all'articolazione del riparto delle quote finanziarie di              
cui all'Allegato C), la quota Regione Emilia-Romagna pari a Euro                
3.658.098,82 imputata sul bilancio regionale sul Capitolo n. 75578 -            
UPB 1.6.4.2.25250 Programma Comunitario EQUAL - risulta al netto dei            
fondi resi disponibili da altre Amministrazioni pubbliche (Province,            
ASL, Comuni, ecc.) per un importo di Euro 40.473,91 e da soggetti               
privati per un importo di Euro 307.765,96, per un complessivo di Euro           
348.239,87;                                                                     
dato atto che sono stati attivati gli accertamenti di cui alla Legge            
19/3/1990, n. 55 "Nuove disposizioni per la prevenzione della                   
delinquenza di tipo mafioso e di altre gravi forme di manifestazione            
di pericolosita' sociale" e successive modifiche nel rispetto di                
quanto previsto all'art. 1 del DPR 252/98 e che di tale acquisizione            
si dara' atto al momento della liquidazione e relativa                          
regolarizzazione contabile;                                                     
richiamate altresi' le LL.RR.:                                                  
- 40/01 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna,                    
abrogazione delle LL.RR. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n.               
4";                                                                             
- 43/01 "Testo Unico in materia di organizzazione e  di rapporto di             
lavoro nella Regione Emilia-Romagna";                                           
- 29/03 "Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per                
l'esercizio finanziario 2004 e Bilancio pluriennale 2004-2006";                 
- 18/04 "Assestamento del Bilancio di previsione della Regione                  
Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2004 e del Bilancio                  
pluriennale 2004-2006 a norma dell'art. 30 della L.R. 15 novembre               
2001, n. 40. Primo provvedimento generale di variazione.";                      
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47, comma 2, e              
art. 48, V comma della L.R. 40/01, e che pertanto gli impegni di                
spesa possano essere assunti con il presente atto per l'ammontare               
complessivo del finanziamento concesso pari a Euro 27.467.587,90 sul            
triennio 2004-2006 in relazione alle prevedibili obbligazioni di                
pagamento che matureranno sulle annualita' medesime nonche' in                  
rapporto alle effettive iscrizioni sui corrispondenti capitoli di               
bilancio a valere sul triennio 2004-2006;                                       
richiamato, relativamente agli impegni assunti a valere                         
sull'esercizio finanziario 2005 e 2006, l'art. 6 del DL 65/89 cosi'             
come convertito con la Legge 26 aprile 1989, n. 155;                            
dato atto dei pareri in ordine al presente provvedimento, ai sensi              
dell'art. 37, comma 4 della L.R. 26 novembre 2001, n. 43 e della                
propria deliberazione 447/03:                                                   
- di regolarita' amministrativa espresso dal Direttore generale                 
Cultura, Formazione e Lavoro, dott.ssa Cristina Balboni;                        
- di regolarita' contabile espresso dal Dirigente Professional                  
"Controllo e presidio dei processi connessi alla gestione delle spese           
del bilancio regionale" dott. Marcello Bonaccurso in sostituzione               
della Responsabile del Servizio Bilancio-Risorse finanziarie dott.ssa           
Amina Curti ai sensi delle note del Direttore generale Risorse                  
finanziarie e strumentali prot. n. ARB/DRF/02/59146 del 7 novembre              
2002, n. ARB/ DRF/03/2445-i del 21 gennaio 2003;su proposta                     
dell'Assessore competente per materia;                                          
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di prendere atto che, in attuazione dell'Avviso n. 02 del 20                 
aprile 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 108 del 10 maggio           
2004, "Modalita' e termini per la presentazione di proposte                     
progettuali da finanziare nell'ambito dell'Iniziativa Comunitaria               
EQUAL" sono pervenute entro la scadenza prevista dal bando n. 46                
candidature, delle quali una e' risultata non ammissibile come si               
evince dall'Allegato A) parte integrante del presente atto;                     
2) di approvare le graduatorie delle candidature ammissibili relative           
alle Partnership di Sviluppo (PS) geografiche - Regione                         
Emilia-Romagna - suddivise per Misura di cui all'Allegato B), parte             
integrante e sostanziale del presente atto, ordinate per Azione e               
punteggio conseguito;                                                           
3) di finanziare, in base alla disponibilita' delle risorse come                
previsto dall'Allegato 1 dell'Avviso 02 del 20/4/2004 del Ministero             
del Lavoro e delle Politiche sociali "Disponibilita' finanziaria per            
PS geografiche" per un importo complessivo di Euro 27.824.924,97 le             
Azioni 1 e 2 come di seguito riportato:                                         
- ai soggetti referenti dell'Azione 1, nel rispetto di quanto                   
previsto ai punti 4) e 7) dell'avviso ministeriale, a titolo di                 
rimborso per le spese sostenute nella creazione della partnership               
nazionale e transnazionale, fino a un massimo di Euro 50.000,00, per            
un importo complessivo di Euro 1.116.000,36 come risulta                        
dall'Allegato C) parte integrante del presente atto;                            
- ai soggetti referenti dell'Azione 2, nel rispetto di quanto                   
previsto al punto 7) dell'Avviso ministeriale, e secondo la modalita'           
di cui alla deliberazione 615/00 e successive integrazioni e                    
modificazioni, subordinata alla realizzazione dell'Azione 1, per un             
importo complessivo di Euro 26.708.924,61 come risulta dall'Allegato            
C) parte integrante del presente atto;                                          
4) di stabilire:                                                                
- che la quota di budget preventivato per l'Azione 1, eventualmente             
non utilizzata a tal fine, potra' essere destinata all'Azione 2;                
- che tali spese dovranno essere rendicontate a conclusione                     
dell'Azione 1;                                                                  
5) di dare atto:                                                                
- che il finanziamento delle attivita' riguardanti l'iniziativa                 
comunitaria EQUAL (PS geografiche) e' calcolato, come segue:                    
- per il 50% a carico FSE;                                                      
- per il 35% a carico del Fondo di Rotazione ex Legge 183/87;                   
- per il 15% a carico del bilancio regionale,                                   
cosi' come previsto al punto 7.5 del succitato avviso ministeriale;             
- che le percentuali sopra indicate verranno complessivamente                   
rispettate facendo espresso riferimento agli impegni di spesa assunti           
a valere sul triennio 2004-2006;                                                
- che nel medesimo punto 7.5 dell'Avviso viene altresi' stabilito che           
pur non essendo obbligatoria la partecipazione finanziaria di altri             
soggetti pubblici o privati, le PS geografiche possono cofinanziare             
gli interventi con i fondi eventualmente resi disponibili da altre              
amministrazioni pubbliche (Province, ASL, Comuni, ecc.) o da soggetti           
privati. Tali risorse sono sostitutive, per l'importo reso                      
disponibile, del contributo a carico del bilancio regionale e                   
pertanto ove previste nel formulario delle attivita', diventano                 
obbligatorie:                                                                   
- per l'Azione 1, la quota Regione Emilia-Romagna pari a Euro                   
158.302,85 imputata sul Bilancio regionale sul Capitolo n. 75578 -              
UPB 1.6.4.2.25250 Programma Comunitario EQUAL - risulta al netto dei            
fondi resi disponibili da altre Amministrazioni pubbliche (Province,            
ASL, Comuni, ecc.) per un importo di Euro 5.000,00 e da soggetti                
privati per un importo di Euro 4.097,20, per un complessivo di Euro             
9.097,20;                                                                       
- per l'Azione 2, la quota Regione Emilia-Romagna pari a Euro                   
3.658.098,82 imputata sul Bilancio regionale sul Capitolo n. 75578 -            
UPB 1.6.4.2.25250 Programma Comunitario EQUAL - risulta al netto dei            
fondi resi disponibili da altre Amministrazioni pubbliche (Province,            
ASL, Comuni, ecc.) per un importo di Euro 40.473,91 e da soggetti               
privati per un importo di Euro 307.765,96, per un complessivo di Euro           
348.239,87;                                                                     
6) di attribuire alle 26 candidature ritenute finanziabili ed                   
inserite nell'Allegato C), parte integrale del presente atto, i                 
corrispondenti numeri di rif. P.A. per le motivazioni indicate in               
premessa e che qui si intendono integralmente richiamate, al fine di            
garantire il monitoraggio delle Azioni 1 e 2 come si evince                     
dall'allegato medesimo alla voce "rif. P.A.";                                   
7) di impegnare in relazione alle prevedibili obbligazioni giuridiche           
di pagamento ed in rapporto alle effettive iscrizioni a Bilancio a              
valere sul triennio 2004-2006 la somma complessiva di Euro                      
27.467.587,90 di cui Euro 9.514.644,69 sull'esercizio finanziario               
2004, Euro 9.101.943,00 sull'esercizio finanziario 2005 e Euro                  
8.851.000,21 sull'esercizio finanziario 2006, come segue:                       
- quanto a Euro 4.810.852,81, registrata al n. 3520 di impegno sul              
Capitolo n. 75576 "Interventi per l'attuazione del programma di                 
iniziativa comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le              
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL - Decisione           
della Commissione C (2001) 43 del 26/3/2000 - Contributo CE sul FSE -           
UPB 1.6.4.2.25251 Programma Comunitario EQUAL - Risorse UE del                  
Bilancio per l'esercizio finanziario 2004 che e' stato dotato della             
necessaria disponibilita';                                                      
- quanto a Euro 3.367.263,64, registrata al n. 3521 di impegno sul              
Capitolo n. 75574, "Interventi per l'attuazione del programma di                
iniziativa comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le              
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL - Fondo di            
rotazione nazionale (Legge 16/4/1987, n. 183. Delibera CIPE 67/00) -            
Mezzi statali - UPB 1.6.4.2.25252 - Programma Comunitario EQUAL -               
Risorse statali del Bilancio per l'esercizio finanziario 2004 che e'            
stato dotato della necessaria disponibilita';                                   
- quanto a Euro 1.336.528,24, registrata al n. 3522 di impegno sul              
Capitolo n. 75578 "Interventi per l'attuazione del programma di                 
iniziativa comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le              
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL (L.R.                 
24/7/1979, n. 19 e successive modifiche abrogata, L.R. 25/11/1996, n.           
45; L.R. 27/7/1998, n. 25, L.R. 30/6/2003, n. 12) - Quota Regione -             
UPB 1.6.4.2.25250 - Programma Comunitario EQUAL del Bilancio per                
l'esercizio finanziario 2004 che e' stato dotato della necessaria               
disponibilita';                                                                 
- quanto a Euro 4.550.804,83, registrata al n. 76 di impegno sul                
Capitolo di Bilancio per l'esercizio finanziario 2005 che sara'                 
dotato della necessaria disponibilita' corrispondente al capitolo n.            
75576 "Interventi per l'attuazione del programma di iniziativa                  
comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le                         
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL - Decisione           
della Commissione C (2001) n. 43 del 26/3/2000 - Contributo CE sul              
FSE - UPB 1.6.4.2.25251 Programma Comunitario EQUAL - Risorse UE -              
del Bilancio per l'esercizio 2004;                                              
- quanto a Euro 3.185.730,05, registrata al n. 77 di impegno sul                
Capitolo di Bilancio per l'esercizio finanziario 2005, che sara'                
dotato della necessaria disponibilita', corrispondente al Capitolo n.           
75574, "Interventi per l'attuazione del programma di iniziativa                 
comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le                         
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL - Fondo di            
rotazione nazionale (Legge 16/4/1987, n. 183. Delibera CIPE 67/2000)            
- Mezzi statali" - UPB 1.6.4.2.25252 Programma Comunitario EQUAL -              
Risorse statali - del Bilancio per l'esercizio 2004;                            
- quanto a Euro 1.365.408,12, registrata al n. 78 di impegno sul                
Capitolo di Bilancio per l'esercizio finanziario 2005 che sara'                 
dotato della necessaria disponibilita' corrispondente al capitolo n.            
75578 "Interventi per l'attuazione del programma di iniziativa                  
comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le                         
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL (L.R.                 
24/7/1979, n. 19 e successive modifiche, abrogata; L.R. 25/11/1996,             
n. 45; L.R. 27/7/1998, n. 25, L.R. 30/6/2003, n. 12) - Quota Regione            
- UPB 1.6.4.2.25250 Programma Comunitario EQUAL - del Bilancio per              
l'esercizio 2004;                                                               
- quanto a Euro 4.550.804,83, registrata al n. 11 di impegno sul                
Capitolo di Bilancio per l'esercizio finanziario 2006 che sara'                 
dotato della necessaria disponibilita' corrispondente al Capitolo n.            
75576 "Interventi per l'attuazione del programma di iniziativa                  
comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le                         
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL - Decisione           
della Commissione C (2001) n. 43 del 26/3/2000 - Contributo CE sul              
FSE - UPB 1.6.4.2.25251 Programma Comunitario EQUAL - Risorse UE -              
del Bilancio per l'esercizio 2004;                                              
- quanto a Euro 3.185.730,05, registrata al n. 12 di impegno sul                
Capitolo di Bilancio per l'esercizio finanziario 2006, che sara'                
dotato della necessaria disponibilita', corrispondente al Capitolo n.           
75574, "Interventi per l'attuazione del programma di iniziativa                 
comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le                         
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL - Fondo di            
rotazione nazionale (Legge 16/4/1987, n. 183. Delibera CIPE 67/00) -            
Mezzi statali - UPB 1.6.4.2.25252 Programma Comunitario EQUAL -                 
Risorse statali - del Bilancio per l'esercizio 2004;                            
- quanto a Euro 1.114.465,33, registrata al n. 13 di impegno sul                
Capitolo di Bilancio per l'esercizio finanziario 2006, che sara'                
dotato della necessaria disponibilita', corrispondente al Capitolo n.           
75578 "Interventi per l'attuazione del programma di iniziativa                  
comunitaria per la lotta contro le discriminazioni e le                         
diseguaglianze in relazione al mercato del lavoro - EQUAL (L.R.                 
24/7/1979, n. 19 e successive modifiche abrogata; L.R. 25/11/1996, n.           
45; L.R. 27/7/1998, n. 25, L.R. 30/6/2003, n. 12) - Quota Regione -             
UPB 1.6.4.2.25250 Programma Comunitario EQUAL - del Bilancio per                
l'esercizio 2004;                                                               
8) di dare atto che l'esecutivita' degli impegni per gli esercizi               
2005-2006 di cui al precedente punto 7) rimane subordinata alle norme           
di gestione del bilancio cosi' come previsto dalla L.R. 40/01;                  
9) di procedere con successivi provvedimenti del Dirigente competente           
per materia, ai sensi della L.R. 40/01 ed in applicazione della                 
deliberazione 447/03:                                                           
a) alla liquidazione e regolarizzazione contabile degli importi                 
dovuti, nel rispetto anche di quanto precisato ai successivi punti              
14) e 15) e di quanto previsto con le modalita' indicate nelle                  
proprie deliberazioni 615/00, 709/01 e 2659/01 e direttive citate in            
premessa, nelle risultanze dell'analisi organizzativa di dettaglio              
operata dal gruppo di lavoro costituito con determinazione del                  
Direttore generale Formazione professionale e Lavoro n. 1027 del                
15/2/2000 e successive integrazioni nonche', in rapporto alle                   
convenzioni sottoscritte con il Tesoriere della Regione in data 29              
marzo 2000, 25 ottobre 2000 e 3 settembre 2001 e prorogate con                  
propria deliberazione 1834/03;                                                  
b) all'approvazione del rendiconto finale delle attivita' che con il            
presente atto complessivamente si finanziano sulla base della                   
effettiva realizzazione delle stesse;                                           
10) di autorizzare il Dirigente regionale competente ad effettuare              
svincoli, anche parziali, delle eventuali garanzie fidejussorie                 
richieste sulla base di auto dichiarazioni rilasciate dal soggetto              
gestore, ad aver realizzato attivita' percentualmente pari almeno a             
quello per cui si richiede lo svincolo;                                         
11) di dare atto che le Azioni 1 e 2 sono sequenziali; l'avvio                  
dell'Azione 2 e' subordinata alla positiva conclusione dell'Azione 1            
che prevede la creazione della partnership di sviluppo e della                  
cooperazione transnazionale;                                                    
12) di dare atto inoltre:                                                       
- che l'avvio dell'Azione 1 deve avvenire entro il 15 ottobre 2004;             
- che per l'avvio dell'Azione 2 occorre possedere i requisiti                   
richiesti al punto 4 "Articolazione dell'Iniziativa" dell'Avviso                
Ministeriale secondo le modalita' in esso contenute;                            
- che l'avvio dell'Azione 2 dovra' avvenire non piu' tardi dell'1               
luglio 2005;                                                                    
- che la mancata realizzazione dell'Azione 1, nella modalita'                   
stabilita dall'Avviso gia' citato determina l'impossibilita' di                 
procedere alla realizzazione dell'Azione 2;                                     
13) di rinviare, per quanto non espressamente indicato nel presente             
atto, a quanto stabilito all'interno dell'avviso ministeriale;                  
14) di subordinare il finanziamento ed i relativi impegni di spesa              
all'esame dei risultati formali del processo di selezione da parte              
del Comitato di Sorveglianza istituito dall'autorita' di gestione               
successivamente all'approvazione del DOCUP, come previsto al Capitolo           
VI "Disposizioni di attuazione" del Programma di Iniziativa                     
Comunitaria EQUAL;                                                              
15) di subordinare altresi' l'esecutivita' della presente                       
deliberazione alla verifica del rispetto dei vincoli posti dalla                
Legge 55/90 e successive modificazioni, citata in premessa di cui si            
dara' atto nel provvedimento di liquidazione e relativa                         
regolarizzazione contabile di cui al punto 9) lettera a) che                    
precede;                                                                        
16) di rinviare a successivo atto del Direttore generale "Cultura,              
Formazione e Lavoro" l'individuazione dei referenti di merito dei               
singoli progetti concernenti l'Azione 2 che con il presente atto si             
finanziano;                                                                     
17) di rinviare inoltre a successivo provvedimento del Dirigente                
regionale competente delle forme organizzative che le partnership di            
sviluppo riterranno di individuare;                                             
18) di trasmettere al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali            
- Ufficio Centrale Orientamento e Formazione professionale dei                  
Lavoratori (Div. IV) - la presente deliberazione affinche' lo stesso            
provveda ad espletare le procedure di proprie competenza;                       
19) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale            
della Regione.                                                                  
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it