REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 aprile 2004, n. 765

Approvazione Progetto "Riuso acque reflue depuratore di Mancasale (RE) e miglioramento della qualita' delle acque superficiali" e assegnazione finanziamento al Consorzio Bonifica Parmigiana Moglia-Secchia

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Premesso che:                                                                   
- con propria deliberazione n. 2239/2003 del 10 novembre 2003 si e'             
approvato il Documento preliminare del Piano di tutela delle acque di           
cui al DLgs 11 maggio 1999, n. 152 "Disposizioni sulla tutela delle             
acque dall'inquinamento e recepimento della Direttiva 91/271/CEE                
concernente il trattamento delle acque reflue urbane e della                    
Direttiva 91/676/CEE relativa alla protezione delle acque                       
dall'inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti                    
agricole" modificato ed integrato dal DLgs 18 maggio 2000, n. 258;              
- il sopra citato DLgs 152/99 fissa il raggiungimento di obiettivi              
specifici attraverso una serie di strumenti tra i quali                         
"l'individuazione di misure tese alla conservazione, al risparmio, al           
riutilizzo ed al riciclo delle risorse idriche";                                
considerato che:                                                                
- lo stesso Piano di tutela delle acque deve contenere il programma o           
i programmi di misure adottate ai sensi del Titolo III, Capo II,                
"Tutela quantitativa della risorsa e risparmio idrico", e in                    
particolare la pianificazione del bilancio idrico (artt. 22 e 23 del            
DLgs 152/99), e le misure di risparmio e riutilizzo delle acque                 
(artt. 25 e 26 del DLgs 152/99);                                                
- l'art. 26 del sopracitato DLgs 152/99, relativo al riutilizzo                 
dell'acqua, rileva l'utilita' di incentivare e favorire il riciclo              
dell'acqua  e il riutilizzo delle acque reflue depurate;                        
dato atto che:                                                                  
- la Regione Emilia-Romagna svolge attivita' di analisi,                        
pianificazione e verifica delle politiche di gestione sostenibile               
della risorsa idrica;                                                           
- dalle piu' recenti analisi dei prelievi e dei consumi idrici della            
Regione Emilia-Romagna, emerge l'utilita' di realizzare indagini                
specifiche e progetti pilota ad hoc, e di costruire indicatori di               
prelievo e consumo rapportati alla produzione, come indicato a                  
livello europeo;                                                                
rilevato che l'articolo 25 "Risparmio idrico" del DLgs 152/99                   
afferma, al comma 1, che "Coloro che gestiscono o utilizzano la                 
risorsa idrica adottano le misure necessarie all'eliminazione degli             
sprechi ed alla riduzione dei consumi e ad incrementare il riciclo ed           
il riutilizzo, anche mediante l'utilizzazione delle migliori tecniche           
disponibili";                                                                   
richiamata la propria deliberazione n. 725/2003 del 28 aprile 2003              
con la quale si e':                                                             
- approvato lo schema di Protocollo d'intesa tra la Regione                     
Emilia-Romagna e URBER - Unione regionale delle Bonifiche                       
Emilia-Romagna per la realizzazione di attivita' volte alla                     
conservazione e razionalizzazione dell'uso delle risorse idriche da             
utilizzare a scopo irriguo, nell'ottica del risparmio, riuso, riciclo           
delle politiche di sviluppo sostenibile, attraverso la realizzazione            
di specifici progetti pilota:                                                   
1) studio di fattibilita' per il riutilizzo dei reflui del depuratore           
di Mancasale durante la stagione irrigua e valutazione della                    
riduzione di nutrienti prima dell'immissione nel fiume Po durante il            
resto dell'anno. Partecipanti: Consorzio Parmigiana Moglia, AGAC,               
CIRF (Centro italiano per la riqualificazione fluviale);                        
2) elaborazione sperimentale di piano di conservazione della risorsa            
acqua;                                                                          
3) studio finalizzato alla verifica delle condizioni e delle                    
modalita' per un intervento regionale a sostegno della sostituzione             
degli attuali apparati e strumentazioni a basso consumo;                        
- dato atto che il Direttore generale Ambiente e Difesa del suolo e             
della costa avrebbe nominato con proprio atto formale il Tavolo di              
consultazione permanente composto da due rappresentanti della                   
Direzione generale Ambiente e Difesa del suolo e della costa e da due           
rappresentanti della Unione regionale delle Bonifiche Emilia-Romagna            
con il compito di valutazione dei progetti ai fini della fattibilita'           
e realizzazione nell'ambito del protocollo, monitoraggio sui progetti           
e promozione della pubblicazione, diffusione scientifica e                      
comunicazione dei dati delle attivita';                                         
- stabilito che con successivi provvedimenti la Giunta stessa avrebbe           
provveduto all'approvazione dei singoli progetti e degli impegni di             
natura contabile;                                                               
dato atto che:                                                                  
- il Protocollo d'intesa tra la Regione Emilia-Romagna e URBER -                
Unione regionale delle Bonifiche Emilia-Romagna e' stato sottoscritto           
dalle parti in data 28 maggio 2003;                                             
- il Direttore generale Ambiente e Difesa del suolo e della costa ha            
provveduto con proprio atto formale prot. n. AMB/SSR/03/37652 del 15            
dicembre 2003 a designare i rappresentanti della Direzione generale             
Ambiente e Difesa del suolo e della costa al Tavolo di consultazione            
permanente;                                                                     
acquisito agli atti d'ufficio il Progetto "Riuso acque reflue                   
depuratore di Mancasale (RE) e miglioramento della qualita' delle               
acque superficiali" presentato dal Consorzio della Bonifica                     
Parmigiana Moglia-Secchia con lettera prot. reg.le n. 10943 del                 
20/2/2004;                                                                      
considerato che il sopra citato progetto prevede un costo complessivo           
pari ad Euro 105.600,00 di cui la Regione intende contribuire con               
quota parte mediante un finanziamento di Euro 45.600,00 e i rimanenti           
sono a carico del Consorzio della Bonifica Parmigiana Moglia-Secchia            
per Euro 43.200,00 e a carico di AGAC per Euro 16.800,00, mentre il             
CIRF fornisce un supporto tecnico senza contribuire                             
finanziariamente;                                                               
preso atto:                                                                     
- della deliberazione del Comitato amministrativo del Consorzio della           
Bonifica Parmigiana Moglia-Secchia n. 354/2003/com del 20/10/2003 con           
la quale si approva il progetto di riuso delle acque reflue del                 
depuratore di Mancasale in comune di Reggio Emilia e di miglioramento           
della qualita' delle acque superficiali per un costo complessivo                
stimato di Euro 105.600,00 di cui a carico del Consorzio stesso per             
Euro 43.200,00 con il contributo della Regione Emilia-Romagna per               
Euro 45.600,00 e i rimanenti Euro 16.800,00 a carico di AGAC Reggio             
Emilia;                                                                         
- della lettera di AGAC Reggio Emilia protocollo n. 43358                       
dell'11/11/2003 con la quale la Societa' conferma la partecipazione             
al progetto di riuso delle acque reflue del depuratore di Mancasale;            
dato atto che il Progetto presentato dal Consorzio della Bonifica               
Parmigiana Moglia-Secchia ha recepito le modifiche e le integrazioni            
emerse dalla riunione del Tavolo di consultazione tra i                         
rappresentanti della Regione e URBER, cosi' come risulta dal verbale            
del 19 gennaio 2004;                                                            
dato atto che alla spesa di Euro 45.600,00 si fa fronte attraverso lo           
stanziamento sul Capitolo 35500 "Interventi relativi al risparmio               
idrico e al riuso delle acque reflue nonche' alle finalita' di cui              
alla Legge 18 maggio 1989, n. 183 (art. 18, comma 3, Legge 5 gennaio            
1994, n. 36)" - Mezzi statali di cui all'UPB 1.4.2.2.13210 del                  
Bilancio per l'esercizio finanziario 2004 che e' dotato della                   
necessaria disponibilita';                                                      
richiamate le seguenti proprie deliberazioni, esecutive ai sensi di             
legge:                                                                          
- n. 2832 del 17 dicembre 2001, concernente "Riorganizzazione delle             
posizioni dirigenziali della Giunta regionale - Servizi e                       
professional";                                                                  
- n. 3021 del 28 dicembre 2001, concernente "Approvazione degli atti            
di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza             
1/1/2002)";                                                                     
- n. 447 del 24 marzo 2003, concernente "Indirizzi in ordine alle               
relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e                         
sull'esercizio delle funzioni dirigenziali";viste le LL.RR. nn. 28 e            
29 del 22 dicembre 2003;                                                        
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47, comma 2 della           
L.R. 40/01 e che, pertanto, l'impegno di spesa possa essere assunto             
con il presente atto;                                                           
dato atto:                                                                      
- del parere di regolarita' amministrativa espresso dal Direttore               
generale Ambiente e Difesa del suolo e della costa dott.ssa Leopolda            
Boschetti ai sensi dell'art. 37, quarto comma della L.R. 43/01 e                
della propria deliberazione 447/03;                                             
- del parere di regolarita' contabile espresso dal Responsabile del             
Servizio Bilancio-Risorse finanziarie dott.ssa Amina Curti ai sensi             
dell'art. 37, quarto comma della L.R. 43/01 e della propria                     
deliberazione 447/03;                                                           
su proposta dell'Assessore all'Agricoltura, Ambiente e Sviluppo                 
sostenibile;                                                                    
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
a) di approvare il progetto "Riuso acque reflue depuratore di                   
Mancasale (RE) e miglioramento della qualita' delle acque                       
superficiali" per un importo complessivo di Euro 105.600,00 di cui la           
quota a carico della Regione e' pari ad Euro 45.600,00, a carico del            
Consorzio della Bonifica Parmigiana Moglia-Secchia e' pari ad Euro              
43.200,00 e a carico di AGAC di Reggio Emilia e' pari ad Euro                   
16.800,00;                                                                      
b) di assegnare e concedere a favore del Consorzio della Bonifica               
Parmigiana Moglia-Secchia il finanziamento di Euro 45.600,00 quale              
quota a carico della Regione per il progetto oggetto del presente               
provvedimento;                                                                  
c) di impegnare la spesa di Euro 45.600,00 al n. 1749 di impegno sul            
Capitolo 35500 "Interventi relativi al risparmio idrico e al riuso              
delle acque reflue nonche' alle finalita' di cui alla Legge 18 maggio           
1989, n. 183 (art. 18, comma 3, Legge 5 gennaio 1994, n. 36)" - Mezzi           
statali di cui all'UPB 1.4.2.2.13210 del Bilancio per l'esercizio               
finanziario 2004, che e' dotato della necessaria disponibilita';                
d) di dare atto che alla liquidazione del finanziamento a favore del            
Consorzio della Bonifica Parmigiana Moglia-Secchia provvedera' il               
Dirigente regionale competente, sentito il Tavolo di consultazione              
permanente, ai sensi della normativa vigente, con propri atti formali           
secondo le seguenti modalita':                                                  
- il primo acconto, pari al 20% corrispondente ad Euro 9.120,00 alla            
presentazione del Piano dettagliato delle attivita' (PDA);                      
- il secondo acconto, pari al 40% corrispondente ad Euro 18.240,00 a            
seguito della presentazione di una relazione intermedia;                        
- il terzo acconto, a saldo, pari al 40% corrispondente ad Euro                 
18.240,00 a seguito della presentazione della Relazione finale del              
Progetto;                                                                       
d) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale             
della Regione Emilia-Romagna.                                                   

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it