REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 aprile 2004, n. 721

Approvazione e finanziamento del progetto biennale interregionale "Euroformazione Difesa" di cui alla delibera di Giunta regionale 2535/03

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Richiamate:                                                                     
- la decisione della Commissione Europea n. 2066 del 21/9/2000 che              
approva il Programma operativo Regione Emilia-Romagna - FSE -                   
Obiettivo 3-2000/2006;                                                          
- la deliberazione del Consiglio regionale n. 440 del 19/12/2002 che            
approva gli "Indirizzi per il sistema formativo integrato                       
dell'istruzione, della formazione professionale, orientamento e delle           
politiche del lavoro - Biennio 2003/2004";                                      
- la deliberazione del CIPE del 5/11/1999, n. 174, pubblicata nella             
Gazzetta Ufficiale n. 14 del 19 gennaio 2000, con la quale si approva           
il quadro finanziario programmatico 2000-2006 e si definisce il                 
contributo pubblico nazionale a carico del FNR da destinare al                  
cofinanziamento del FSE - Ob. 3 per il periodo 2000-2006, ed in                 
particolare si assume a carico dello Stato la quota dell'80% della              
parte a carico dei pubblici poteri nazionali;                                   
richiamate inoltre le proprie deliberazioni:                                    
- 1475/97 "Direttive attuative per la formazione professionale e per            
l'orientamento - Triennio 1997/99" cosi' come modificate dalla                  
deliberazione n. 528 del 20/4/1999;                                             
- 539/00 "Approvazione direttive regionali stralcio per l'avvio della           
nuova programmazione 2000/2006", esecutiva, nonche' le determinazioni           
del Direttore generale Formazione professionale e Lavoro 6398/00,               
8125/00 e la determinazione del Responsabile del Servizio Gestione              
diretta delle attivita' della Direzione generale Cultura, Formazione            
e Lavoro 12602/01 e 2088/01;                                                    
- n 1639 del 3 ottobre 2000 "Presa d'atto del Programma operativo               
Regione Emilia-Romagna Ob. 3 - Periodo 2000/2006";                              
- n. 1694 del 10/10/2000 "Approvazione del complemento di                       
programmazione del POR Ob. 3 - 2000/2006";                                      
- n. 615 dell'1/3/2000 "Approvazione del progetto sistema                       
esternalizzato di tesoreria per i pagamenti per l'attivita' formativa           
nell'ambito del programma Agenda per la modernizzazione regionale" ed           
in particolare il relativo allegato, nel quale sono individuate le              
modalita' di pagamento esternalizzato con riferimento all'art. 14               
della convenzione stipulata in data 29/3/2000 tra la Regione                    
Emilia-Romagna e il Tesoriere nonche' le successive convenzioni                 
sottoscritte in data 25/10/2000 e 3/9/2001 e la determinazione del              
Direttore generale Formazione professionale e Lavoro n. 1027 del                
15/2/2000 e successive modificazioni;                                           
- n. 709 dell'8/5/2001 "Implementazione del progetto 'Sistema                   
esternalizzato di tesoreria per i pagamenti relativi all'attivita'              
formativa' nell'ambito del programma 'Agenda per la modernizzazione             
regionale' - Approvazione e parziale modifica della delibera                    
615/00";                                                                        
- n. 2659 del 3/12/2001 "Integrazione alla propria deliberazione n.             
615 dell'1/3/2000";                                                             
- n. 177 del 10/2/2003, recante "Direttive regionali in ordine alle             
tipologie di azione ed alle regole per l'accreditamento degli                   
organismi di formazione professionale" e successive integrazioni;               
- n. 447 del 24/3/2003 "Indirizzi in ordine alle relazioni                      
organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle              
funzioni dirigenziali";                                                         
- n. 1834 del 29/9/2003 "Proroga per l'estensione della validita'               
contrattuale della convenzione in scadenza al 31/12/2003 con                    
Unicredit Banca SpA quale capofila mandataria dell'associazione                 
temporanea d'impresa per la gestione del Servizio di Tesoreria della            
Regione Emilia-Romagna";                                                        
- n. 1988 del 13/10/2003 "Protocollo d'intesa col Ministero della               
Difesa - Comando reclutamento e forze di completamento regionale                
Emilia-Romagna - per l'attuazione del progetto interregionale                   
'Euroformazione e Difesa anni 2004-2005'";                                      
vista in particolare la propria deliberazione n. 2535 del 9/12/2003             
"Approvazione schema di convenzione e invito a presentare i progetti            
per l'attuazione del progetto biennale interregionale 'Euroformazione           
Difesa' di cui alla delibera di Giunta regionale n. 1988 del                    
13/10/2003";                                                                    
considerato che la convenzione prevista nell'Allegato 1) della sopra            
richiamata deliberazione e' stata regolarmente sottoscritta tra la              
Regione Emilia-Romagna e il Ministero della Difesa - Comando RFC                
regionale dell'Emilia-Romagna in data 12/12/2003;                               
considerato altresi' che la succitata delibera 2535/03 prevede                  
all'Allegato 2) l'invito a presentare progetti per l'attuazione del             
progetto biennale interregionale "Euroformazione Difesa" ed in                  
particolare:                                                                    
- l'attuazione di interventi formativi nell'ambito delle seguenti               
aree: informatica, lingua  inglese e orientamento all'imprenditoria -           
FSE Ob. 3 Mis. C4 "Formazione permanente" - rivolti al personale                
militare che non ha rapporto di impiego fisso con l'Amministrazione             
della Difesa (militari di leva, VFA, VFB), a decorrere dall'anno                
2004;                                                                           
- un onere finanziario, per il biennio 2004/2005, a carico della                
Regione Emilia-Romagna - FSE Ob. 3 Mis. C4 "Formazione permanente" -            
corrispondente a Euro 723.039,66 di cui Euro 361.519,83 per l'anno              
2004 e Euro 361.519,83 per l'anno 2005, cosi' come stabilito dalla              
citata delibera 2535/03;                                                        
preso atto che sono pervenuti alla Regione, entro le ore 12,30 del 23           
gennaio 2004, termine di cui all'invito pubblicato nel Bollettino               
Ufficiale della Regione Emilia-Romagna - parte seconda - n. 133 del             
24 dicembre 2003, n. 2 progetti integrati e n. 1 progetto semplice              
riguardanti il progetto biennale Euroformazione Difesa di cui al                
sopracitato Allegato 2) e nello specifico:                                      
- progetto integrato rif. P.A. n. i1/2004 a titolarita' Futura SpA              
composto dai progetti semplici: rif. P.A. n. 3/2004 a titolarita'               
Futura SpA, rif. P.A. n. 4/2004 a titolarita' Consorzio per la                  
Formazione Professionale Forli'-Cesena, rif. P.A. n. 5/2004 a                   
titolarita' Tutor Orientamento Formazione e Cultura SpA, rif. P.A. n.           
6/2004 a titolarita' Itinera SpA Consortile, rif. P.A. n. 7/2004 a              
titolarita' Consorzio provinciale per la Formazione Professionale;              
- progetto integrato rif. P.A. n. i2/2004 a titolarita' Fondazione              
Aldini Valeriani composto dai progetti semplici: rif. P.A. n. 8/2004            
a titolarita' Fondazione Aldini Valeriani, rif. P.A. n. 9/2004 a                
titolarita' Il Sestante e rif. P.A. n. 10/2004 a titolarita'                    
Consorzio FORPIN;                                                               
- progetto semplice rif. P.A. n. 2/2004 a titolarita' IFOA;                     
dato atto inoltre che nella succitata deliberazione 2535/03:                    
- viene individuato il Nucleo di valutazione interno all'Assessorato            
alla Scuola, Formazione professionale, Universita', Lavoro e Pari               
Opportunita' per la valutazione dei progetti presentati;                        
- nell'Allegato 2), all'art. 9 "Ammissibilita' e valutazione" vengono           
definiti i criteri e i punteggi massimi attribuibili per la                     
valutazione dei progetti;                                                       
tenuto conto:                                                                   
- che il Nucleo di valutazione, si e' riunito nelle giornate del                
16/2/2004 e 2/4/2004. In data 16/2/2004 ha effettuato, sulla base               
della pre-istruttoria tecnica curata da Ervet - Politiche per                   
l'impresa SpA, in attuazione della determinazione dirigenziale                  
7576/03 "Rinnovo contratto per i servizi di supporto metodologico ed            
operativo alla valutazione ex ante, ai controlli in itinere e                   
rendicontali di attivita' da cofinanziare con Fondo sociale europeo",           
una prima valutazione decidendo di chiedere un supplemento di                   
istruttoria;                                                                    
- che con comunicazioni del Responsabile del Servizio Programmazione            
e Valutazione progetti nn. 7570/GFP, 7571/GFP e 7572/GFP dell'8 marzo           
2004, si e' proceduto a richiedere ai tre candidati la riformulazione           
dei progetti presentati;                                                        
- che in data 2/4/2004 il Nucleo ha effettuato la valutazione dei               
progetti riformulati ed ha rassegnato i verbali del proprio lavoro,             
acquisiti agli atti dell'Assessorato alla Scuola, Formazione                    
professionale, Universita', Lavoro e Pari Opportunita' a disposizione           
per la consultazione di chiunque ne abbia diritto, con il seguente              
esito: i progetti risultano "da approvare con modifiche" e sono                 
elencati in ordine di punteggio conseguito, nell'Allegato A) parte              
integrante del presente atto;                                                   
ritenuto pertanto, per le suddette motivazioni e in attuazione della            
propria deliberazione 2535/03:                                                  
- di approvare i progetti contenuti nell'Allegato A), parte                     
integrante della presente deliberazione, per un costo totale di Euro            
2.142.517,00;                                                                   
- di finanziare, nel rispetto della normativa vigente e della                   
programmazione delle risorse attualmente iscritte a bilancio e del              
punteggio conseguito, il progetto integrato n. i2/2004 a titolarita'            
Fondazione Aldini Valeriani, costituito dalle attivita' rif. P.A. nn.           
8/2004-9/2004-10/2004 - da realizzare con il contributo FSE Obiettivo           
3 Mis. C4 "Formazione Permanente" periodo 2004-2005 per un costo                
complessivo di Euro 696.439,00 di cui Euro 348.219,00 a carico                  
pubblico per l'anno 2004 e in Euro 348.220,00 per l'anno 2005, cosi'            
come descritto dettagliatamente nell'Allegato B) parte integrante               
della presente deliberazione;                                                   
dato atto:                                                                      
- che il progetto integrato n. i2/2004 e' un progetto integrato                 
presentato da una costituenda ATI, come risulta dall'Allegato C)                
parte integrante del presente atto, e che la stessa dovra'                      
costituirsi qualora ne sussistano ancora le condizioni prima o                  
contestualmente all'avvio dell'attivita';                                       
- che sono stati attivati gli accertamenti di cui alla Legge 19 marzo           
1990, n. 55 "Nuove disposizioni per la prevenzione della delinquenza            
di tipo mafioso e di altre gravi forme di manifestazioni di                     
pericolosita' sociale" e successive modifiche, nel rispetto di quanto           
previsto dall'art. 1 del DPR 252/98 e che di tale acquisizione si               
dara' atto al momento della liquidazione e relativa regolarizzazione            
contabile;                                                                      
richiamata la nota dell'Agenzia delle Entrate - Direzione regionale             
dell'Emilia-Romagna del 30/4/2002, recepita con prot. 15135/DPF                 
dell'8/5/2002, avente ad oggetto: "IVA - Corsi di formazione                    
finanziati da Enti pubblici. Ambito di applicazione dell'art. 14,               
comma 10 della Legge 24 dicembre 1993, n. 537";                                 
richiamate le LL.RR.:                                                           
- 40/01 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna,                    
abrogazione delle LL.RR. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n.               
4";                                                                             
- 43/01 "Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporto di              
lavoro nella Regione Emilia-Romagna";                                           
- 29/03 "Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per                
l'anno finanziario 2004 e Bilancio pluriennale 2004-2006";                      
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui agli artt. 47, comma 2 e             
48, comma 5 della L.R. 40/01 e che pertanto gli impegni di spesa                
possano essere assunti con il presente atto per l'ammontare                     
complessivo del finanziamento pari a Euro 696.439,00 di cui Euro                
348.219,00 a carico dell'esercizio 2004 e Euro 348.220,00 a carico              
dell'esercizio 2005, in relazione alle prevedibili obbligazioni di              
pagamento che matureranno sulle annualita' medesime;                            
ritenuto inoltre di poter assumere un impegno di spesa superiore al             
50% dello stanziamento dei pertinenti Capitoli del Bilancio regionale           
per l'esercizio 2004, viste le modalita' tecnico-operative di                   
liquidazione ed erogazione dei finanziamenti poste in essere con                
proprie deliberazioni 615/00, 709/01 e 2659/01 e pertanto rientrando            
il presente provvedimento tra le eccezioni previste dal primo comma             
dell'art. 6 del DL 65/89, convertito con modificazioni dalla Legge 26           
aprile 1989, n.155;                                                             
dato atto dei pareri in ordine al presente provvedimento, ai sensi              
dell'art. 37, comma 4 della L.R. 26 novembre 2001, n. 43 e della                
propria deliberazione 447/03:                                                   
- di regolarita' amministrativa espresso dal Direttore generale                 
Cultura Formazione Lavoro, dott.ssa Cristina Balboni;                           
- di regolarita' contabile espresso dal Responsabile del Servizio               
Bilancio - Risorse finanziarie, dott.ssa Amina Curti;                           
su proposta dell'Assessore competente per materia;                              
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di approvare, per le motivazioni espresse in premessa e qui                  
integralmente richiamate, in attuazione della deliberazione 2535/03,            
i progetti contenuti nell'Allegato A), parte integrante della                   
presente deliberazione, per un costo totale di Euro 2.142.517,00;               
2) di finanziare, in base alla disponibilita' e alla programmazione             
delle risorse attualmente iscritte a bilancio sul biennio 2004/2005,            
in relazione alle prevedibili obbligazioni di pagamento che                     
matureranno sulle annualita' medesime e nel rispetto del punteggio              
conseguito, il progetto integrato n. i2/2004 a titolarita' Fondazione           
Aldini Valeriani, costituito dalle attivita' rif. P.A. nn.                      
8/2004-9/2004-10/2004 da realizzare con il contributo FSE Obiettivo 3           
Mis. C4 "Formazione permanente" periodo 2004-2005 per un costo                  
complessivo di Euro 696.439,00 di cui Euro 348.219,00 a carico                  
pubblico per l'anno 2004 e in Euro 348.220,00 per l'anno 2005, cosi'            
come descritto dettagliatamente nell'Allegato B) parte integrante               
della presente deliberazione;                                                   
3) di impegnare la somma complessiva di Euro 696.439,00 di cui:                 
a) Euro 348.219,00 sull'esercizio finanziario 2004 come segue: -                
quanto a Euro 153.216,36 registrata al n. 1683 di impegno sul Cap.              
75553 "Interventi per accrescere l'occupabilita' e la qualificazione            
delle risorse umane, anche attraverso lo sviluppo                               
dell'imprenditorialita', dell'adattabilita' delle imprese e dei                 
lavoratori e delle pari opportunita'. Obiettivo 3 Fondo di rotazione            
nazionale (Legge 21 dicembre 1978, n. 845, Legge 16 aprile 1987, n.             
183, art. 9, Legge 19 luglio 1993, n. 236 e Reg. CE n. 1260/99) -               
Programma operativo regionale 2000-2006 - Mezzi statali" UPB                    
1.6.4.2.25262 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2004 che e'              
stato dotato della necessaria disponibilita'; - quanto a Euro                   
156.698,55 registrata al n. 1684 di impegno sul Cap. 75555                      
"Interventi per accrescere l'occupabilita' e la qualificazione delle            
risorse umane, anche attraverso lo sviluppo dell'imprenditorialita',            
dell'adattabilita' delle imprese e dei lavoratori e delle pari                  
opportunita'. Obiettivo 3 (Reg. CE n. 1260/99) - Programma operativo            
regionale 2000-2006 - Contributo CE sul FSE" UPB 1.6.4.2.25261 del              
Bilancio per l'esercizio finanziario 2004 che e' stato dotato della             
necessaria disponibilita'; - quanto a Euro 38.304,09 registrata al n.           
1685 di impegno sul Cap. 75557 "Interventi per accrescere                       
l'occupabilita' e la qualificazione delle risorse umane, anche                  
attraverso lo sviluppo dell'imprenditorialita', dell'adattabilita'              
delle imprese e dei lavoratori e delle pari opportunita'. Obiettivo 3           
(L.R. 24 luglio 1979, n. 19 e successive modifiche, abrogata, L.R. 25           
novembre 1996, n. 45, L.R. 27 luglio 1998, n. 25, L.R. 30 giugno                
2003, n. 12, Reg. CE n. 1260/99) - Programma operativo regionale                
2000-2006 - Quota regione" UPB 1.6.4.2.25260 del Bilancio per                   
l'esercizio finanziario 2004 che e' stato dotato della necessaria               
disponibilita';                                                                 
b) Euro 348.220,00 sull'esercizio finanziario 2005 come segue: -                
quanto a Euro 153.216,80 registrata al n. 59 di impegno sul Capitolo            
del Bilancio per l'esercizio finanziario 2005 che sara' dotato della            
necessaria disponibilita' corrispondente al Capitolo 75553                      
"Interventi per accrescere l'occupabilita' e la qualificazione delle            
risorse umane, anche attraverso lo sviluppo dell'imprenditorialita',            
dell'adattabilita' delle imprese e dei lavoratori e delle pari                  
opportunita'. Obiettivo 3. Fondo di rotazione nazionale (Legge 21               
dicembre 1978, n. 845, Legge 16 aprile 1987, n. 183, art. 9, Legge 19           
luglio 1993, n. 236 e Reg. CE n. 1260/99) - Programma operativo                 
regionale 2000-2006 - Mezzi statali" UPB 1.6.4.2.25262 del Bilancio             
per l'esercizio finanziario 2004; - quanto a Euro 156.699,00                    
registrata al n. 60 di impegno sul capitolo del Bilancio per                    
l'esercizio finanziario 2005 che sara' dotato della necessaria                  
disponibilita' corrispondente al Capitolo 75555 "Interventi per                 
accrescere l'occupabilita' e la qualificazione delle risorse umane,             
anche attraverso lo sviluppo dell'imprenditorialita',                           
dell'adattabilita' delle imprese e dei lavoratori e delle pari                  
opportunita'. Obiettivo 3. (Reg. CE n. 1260/99) - Programma operativo           
regionale 2000-2006 - Contributo CE sul FSE" UPB 1.6.4.2.25261 del              
Bilancio per l'esercizio finanziario 2004; - quanto a 38.304,20 Euro            
registrata al n. 61 di impegno sul capitolo del Bilancio per                    
l'esercizio finanziario 2005 che sara' dotato della necessaria                  
disponibilita' corrispondente al Capitolo 75557 "Interventi per                 
accrescere l'occupabilita' e la qualificazione delle risorse umane,             
anche attraverso lo sviluppo dell'imprenditorialita',                           
dell'adattabilita' delle imprese e dei lavoratori e delle pari                  
opportunita'. Obiettivo 3 (L.R. 24 luglio 1979, n. 19 e successive              
modifiche, abrogata, L.R. 25 novembre 1996, n. 45; L.R. 27 luglio               
1998, n. 25, L.R. 30 giugno 2003, n. 12, Reg. CE n. 1260/99) -                  
Programma operativo regionale 2000-2006 - Quota regione" UPB                    
1.6.4.2.25260 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2004;                    
4) di ritenere che gli impegni di spesa assunti sul Bilancio per                
l'esercizio 2004 possano superare il 50% dello stanziamento previsto,           
in quanto per le motivazioni indicate in premessa, trattasi di spesa            
rientrante fra le eccezioni previste dal comma 1 dell'art. 6 del DL             
65/89 convertito, con modificazioni dalla Legge 155/89;                         
5) di dare atto che l'esecutivita' degli impegni assunti                        
sull'esercizio finanziario 2005 di cui alla lettera b) del precedente           
punto 3) rimane subordinata alle norme di gestione del bilancio cosi'           
come previsto dalla L.R. 40/01;                                                 
6) di dare atto che:                                                            
- viene affidata l'organizzazione e la gestione dei progetti                    
analiticamente indicati nell'Allegato B) parte integrante del                   
presente atto, ai soggetti individuati nello stesso allegato;                   
- i progetti sono contraddistinti da un numero di riferimento, al               
quale corrispondono i dati identificativi e progettuali degli stessi,           
come riportato nell'Allegato B) parte integrante alla presente                  
deliberazione;                                                                  
- eventuali variazioni, ai dati riportati nel succitato Allegato B),            
potranno essere autorizzati con successivi atti dirigenziali;                   
- gli interventi, cosi' come individuati nell'Allegato B) parte                 
integrante del presente atto, sono coerenti sia sotto gli aspetti               
giuridici sia sotto gli aspetti finanziari con il Quadro comunitario            
di sostegno (QCS) approvato con decisione C/1120 del 18/7/2000;                 
- i soggetti gestori devono attenersi a quanto indicato nel                     
Regolamento comunitario vigente in tema di informazione e pubblicita'           
degli interventi dei Fondi strutturali (Reg. CE 1159/2000);                     
- relativamente alla quota FSE la suddetta programmazione e'                    
mantenuta all'interno dei finanziamenti assegnati dalla CE sul Fondo            
sociale europeo;                                                                
- relativamente alla quota di cofinanziamento nazionale, la suddetta            
programmazione e' mantenuta all'interno dei finanziamenti assegnati             
dal Ministero del Lavoro e dal Ministero del Tesoro sul Fondo                   
nazionale di rotazione;                                                         
- il finanziamento delle attivita' riguardanti l'Ob. 3 FSE, e'                  
calcolato sul contributo pubblico concesso cosi' come segue: per il             
45% a carico del FSE, per il 44% a carico del Fondo nazionale di                
rotazione e per l'11% a carico della Regione Emilia-Romagna cosi'               
come previsto dal POR;                                                          
- il finanziamento delle attivita' in oggetto e' da considerarsi                
esente da IVA, ai sensi dell'art. 14, comma 10 della Legge 537/93,              
trattandosi di attivita' formativa come precisato anche nella nota              
dell'Agenzia delle Entrate citata in premessa;7) di procedere con               
successivi provvedimenti del Dirigente competente per materia, ai               
sensi della L.R. 40/01 e in applicazione della propria deliberazione            
447/03, nel rispetto anche di quanto precisato al precedente punto 5)           
e ai successivi punti 9) e 10):                                                 
a) alla liquidazione e regolarizzazione contabile degli importi                 
dovuti con le modalita' indicate nelle deliberazioni 615/00, 709/01 e           
2659/01, nelle risultanze dell'analisi organizzativa di dettaglio               
operata dal gruppo di lavoro costituito con determinazione del                  
Direttore generale Formazione professionale e Lavoro n. 1027 del                
15/2/2000 e successive integrazioni nonche' in rapporto alle                    
convenzioni sottoscritte con il Tesoriere della Regione in data                 
29/3/2000, 25/10/2000 e 3/9/2001 e prorogate con propria                        
deliberazione 1834/03;                                                          
b) all'approvazione del rendiconto finale delle attivita' che si                
finanziano con il presente atto, sulla base della effettiva                     
realizzazione delle stesse;                                                     
8) di stabilire che le modalita' gestionali sono regolate alle                  
direttive attuative per la formazione professionale e per                       
l'orientamento - Triennio 1997-1999, approvata con propria                      
deliberazione 1475/97 cosi' come modificate dalle deliberazioni                 
528/99, 539/00 e 177/03, dalle determinazioni 6398/00, 8125/00,                 
12602/01 e 2088/01 nonche' da eventuali successive                              
integrazioni/modificazioni in corso di definizione, nonche' da quanto           
di seguito specificato:                                                         
- le iniziative che qui si finanziano devono iniziare entro 60 giorni           
dalla data della comunicazione dell'avvenuta approvazione del                   
finanziamento e terminare, di norma, entro il 31 dicembre 2005.                 
Potra' essere concessa eventuale proroga a seguito di motivata                  
richiesta da parte del soggetto gestore e preventivamente                       
autorizzata;                                                                    
- il soggetto gestore e' tenuto a comunicare tempestivamente il                 
termine delle attivita' e dovra' presentare all'ufficio competente il           
rendiconto delle spese sostenute;                                               
- eventuali variazioni in itinere dei progetti sopracitati, dovranno            
essere richieste all'ufficio competente esplicitamente e                        
preventivamente approvate dallo stesso;                                         
- dette attivita' sono soggette alle visite ispettive secondo le                
vigenti disposizioni regionali, nazionali e comunitarie;                        
- le variazioni del calendario di attivita' devono essere comunicate            
preventivamente con congruo anticipo;                                           
- variazioni improvvise non sono di norma ammesse salvo rari ed                 
eccezionali casi, debitamente motivati;                                         
- l'accertamento, in sede di verifica in itinere, della mancata                 
realizzazione del corso puo' comportare l'immediata revoca del                  
finanziamento pubblico concesso;                                                
9) di subordinare l'esecutivita' della presente deliberazione alla              
verifica del rispetto dei vincoli posti dalla Legge 55/90 e                     
successive modificazioni, di cui si dara' atto nel provvedimento di             
liquidazione e relativa regolarizzazione contabile;                             
10) di subordinare altresi' il finanziamento dei progetti presentati            
all'interno della costituenda ATI, di cui all'Allegato C) alla                  
costituzione del raggruppamento temporaneo di impresa, qualora ne               
persistano ancora le condizioni, dando atto che il soggetto  indicato           
con "Integr. P.A." corrisponde al capogruppo mandatario dell'ATI e              
che ad ogni progetto contrassegnato dai n. rif. P.A. corrisponde il             
soggetto gestore delle singole attivita';                                       
11) di dare atto inoltre:                                                       
- che dall'atto costitutivo dell'ATI dovra' risultare che al                    
capogruppo mandatario e' stato conferito mandato speciale con                   
rappresentanza esclusiva dei singoli mandanti nei confronti della               
Regione Emilia-Romagna;                                                         
- che ciascun componente dell'ATI emettera' regolare nota/fattura nei           
confronti della Regione Emilia-Romagna per le attivita' di propria              
competenza, con l'indicazione degli estremi del raggruppamento                  
temporaneo di riferimento, con il "visto di conformita'" agli accordi           
previsti, apposto dal mandatario sull'originale della nota/fattura.             
Tali documenti di spesa saranno presentati dal soggetto capogruppo              
mandatario dell'ATI al quale sara' effettuato il pagamento;                     
12) di autorizzare il Dirigente competente, a prendere atto, con                
successivi provvedimenti, qualora si verificassero cambiamenti                  
comportanti una diversa ripartizione all'interno dell'ATI stessa, di            
eventuali variazioni nella distribuzione delle attivita' e delle                
quote di spettanza precedentemente definite in fase di presentazione            
del progetto;13) di rilasciare, per i corsi approvati, gli attestati            
di frequenza cosi' come definito nella delibera 2535/03 piu' volte              
citata, all'art. 8 - Attestazioni;                                              
14) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale            
della Regione Emilia-Romagna.                                                   
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it