REGIONE EMILIA-ROMAGNA - DIREZIONE GENERALE RISORSE FINANZIARIE E STRUMENTALI

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Licitazione privata per l'affidamento del Servizio di Tesoreria della Regione Emilia-Romagna per la durata di anni 6 e rinnovabile per un periodo di ulteriori anni 6

La Regione Emilia-Romagna, Direzione Risorse finanziarie e                      
strumentali, avvalendosi del Servizio Bilancio-Risorse finanziarie,             
indice una licitazione privata, ai sensi dell'art. 6, primo comma,              
lettera b) del DLgs 157/95 come modificato dal DLgs 25 febbraio 2000,           
n. 65, con aggiudicazione da effettuarsi in base al criterio                    
dell'offerta economicamente piu' vantaggiosa ai sensi dell'art. 23,             
primo comma, lettera b) del suddetto DLgs secondo le modalita'                  
indicate nel capitolato d'oneri, per l'affidamento del Servizio di              
Tesoreria della Regione Emilia-Romagna dall'1/1/2005 al 31/12/2010 e            
rinnovabile per un periodo di ulteriori anni 6.                                 
Alla presente gara, potranno partecipare anche gli Istituti/Consorzi            
temporaneamente associati ai sensi dell'art.11 del suddetto DLgs come           
sostituito dall'art. 9 del DLgs n. 65 del 25 febbraio 2000. Ciascun             
soggetto non puo' presentare domanda d'invito per se' e                         
contemporaneamente quale componente di Associazioni ne' puo'                    
partecipare a piu' Associazioni.                                                
Non sono ammesse offerte per parte del Servizio, ne' condizionate,              
ne' modificative e non sono ammesse varianti.                                   
Ai fini dell'ammissione alla gara i candidati dovranno presentare,              
pena l'esclusione, una dichiarazione con allegata fotocopia del                 
documento d'identita' del sottoscrittore o, se imprese straniere,               
analoghe forme previste dagli Stati di appartenenza attestante la               
situazione giuridica, capacita' economica e finanziaria e la                    
capacita' tecnica di seguito richieste. Le dichiarazioni dovranno               
comunque essere prodotte ai sensi del DPR 445/00 e sottoscritte dal             
legale rappresentante dell'Istituto/Consorzio o dell'Associazione               
gia' costituita, ovvero in caso d'Associazione non ancora costituita            
dal Legale Rappresentante di ciascun Istituto componente l'unita'               
richiedente ad eccezione dei punti h), j) e k), con riserva da parte            
dell'Amministrazione di verificarne la veridicita'.                             
Situazione giuridica:                                                           
a) di essere in possesso dell'autorizzazione di cui agli artt. 13 e             
14 del DLg 385/93 e successive modificazioni ed integrazioni con                
indicazione del numero di iscrizione all'Albo;                                  
b) l'iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio,            
Industria, Artigianato e Agricoltura con riferimento al settore di              
attivita' oggetto della gara o registro professionale equivalente per           
concorrenti stranieri;                                                          
c) l'insussistenza di cause di esclusione partecipazione ex art. 12,            
DLgs 157/95 come sostituito dall'art. 10 del DLgs 65/00;                        
d) di essere in regola con la Legge 68/99 sui disabili;                         
e) di rispetto Contratto collettivo nazionale di lavoro settore,                
accordi sindacali integrativi e tutti gli adempimenti verso                     
lavoratori dipendenti, nonche' obblighi ex Legge 626/94;                        
f) la mancata irrogazione di sanzioni o misure cautelari ex DLgs                
231/01 che impediscano di contrattare con la PA;                                
g) di impegno a non subappaltare, in caso di aggiudicazione, ad altro           
ente, societa', istituto il servizio in oggetto.                                
Capacita' economica e finanziaria:                                              
h) che il patrimonio netto annuo, risultante dagli ultimi 3 bilanci             
approvati, non sia inferiore a 500.000.000,00 Euro; nel caso di                 
domanda presentata da un'Associazione tale requisito deve essere                
posseduto per almeno il 50% da uno dei componenti;                              
Capacita' tecnica:                                                              
i) 1'impegno ad adeguare le procedure informatiche di scambio di dati           
e documenti contabili con sistema informativo regionale entro 30                
giorni dall'aggiudicazione;                                                     
j) la presenza di uno sportello in ogni capoluogo di Provincia della            
regione ed un totale di almeno 150 sportelli nel territorio                     
regionale; nel caso di domanda presentata da un'Associazione tale               
requisito deve essere posseduto almeno da uno dei componenti;                   
k) che l'esperienza maturata nella gestione di Servizi di Tesoreria             
di enti pubblici e' almeno quinquennale e con volume di movimenti di            
cassa gestiti (valori dei movimenti in entrata dell'ente) superiore a           
2.000 milioni di Euro all'anno con elencazione degli enti pubblici              
per i quali e' stato svolto il Servizio di Tesoreria, indicazione dei           
relativi periodi e del volume dei movimenti gestiti, nel caso di                
domanda presentata da un'Associazione tale requisito deve essere                
posseduto da almeno uno dei componenti.                                         
Le domande di partecipazione, redatte in carta legale e in lingua               
italiana e sottoscritte con le modalita' sopra citate, dovranno                 
pervenire a Regione Emilia-Romagna, Servizio Bilancio-Risorse                   
finanziarie, Viale Aldo Moro n. 52 - 40127 Bologna, entro le ore 12             
del 20/7/2004 e dovranno recare sulla busta, sigillata e                        
controfirmata sui lembi di chiusura, la dicitura "Richiesta d'invito            
a partecipare alla licitazione privata per il Servizio di Tesoreria             
della Regione Emilia-Romagna".                                                  
L'Amministrazione regionale entro 20 giorni dalla data di scadenza              
della richiesta di partecipazione, inviera' ai soggetti, in possesso            
dei requisiti richiesti per l'ammissione alla gara, una lettera                 
d'invito nella quale saranno indicati le modalita' ed il termine                
perentorio entro il quale i concorrenti dovranno presentare la loro             
migliore offerta.                                                               
Allegata alla lettera d'invito verranno trasmessi il capitolato                 
d'oneri e lo schema di convenzione.                                             
La gara si svolgera' nel giorno indicato nella lettera d'invito                 
presso la Regione Emilia-Romagna - Servizio Bilancio-Risorse                    
finanziarie V.le Aldo Moro n. 52 - Bologna. L'aggiudicazione potra'             
avere luogo anche in presenza di una sola offerta purche' giudicata             
valida e meritevole; in caso di offerte vincenti uguali, si                     
provvedera' all'aggiudicazione ai sensi dell'art. 77, secondo comma             
del RD 23/5/1924, n. 827.Per quanto non previsto nel presente bando,            
si rinvia agli atti complementari di gara e alla normativa vigente in           
materia.                                                                        
Il presente bando e' stato trasmesso, per la sua pubblicazione,                 
all'Ufficio delle Pubblicazioni Ufficiali della Comunita' Europea in            
data 8 giugno 2004 e dallo stesso ricevuto in data 8 giugno 2004.               
Per qualsiasi informazione sugli aspetti amministrativi e tecnici,              
gli Istituti/Consorzi/Associazioni temporanee d'imprese potranno                
rivolgersi al dott. Marcello Bonaccurso - tel. 051/6395991 - fax                
051/6395921 - e-mail: mbonaccurso@regione.emilia-romagna.it o al                
dott. Enrico Crabbia - tel. 051/6395228; fax 051/6395964, e-mail:               
ecrabbia@regione.emilia-romagna.it.                                             
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Luciano Pasquini                                                                
Scadenza: 20 luglio 2004                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it