REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 luglio 2004, n. 1648

Approvazione del Protocollo d'intesa tra la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Modena e assegnazione e concessione contributo ai sensi dell'art. 6, comma 1, L.R. 4 dicembre 2003, n. 24

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Vista la L.R. 4 dicembre 2003, n. 24 recante "Disciplina della                  
polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di           
sicurezza" ed in particolare:                                                   
- l'art. 4, comma 1, lett. a) che prevede che la Regione, per le                
finalita' di cui ai precedenti articoli 2 e 3, promuove e stipula               
intese istituzionali di programma, accordi di programma e altri                 
accordi di collaborazione per realizzare specifiche iniziative di               
rilievo regionale nel campo della sicurezza;                                    
- l'art. 6, comma 1, che stabilisce che la Regione realizza                     
direttamente o compartecipa finanziariamente alla realizzazione degli           
interventi derivanti dalle intese e dagli accordi di cui all'art. 4,            
comma 1, lett. a), sia per spese di investimento che per spese                  
correnti;                                                                       
richiamati:                                                                     
- l'art. 18 della citata legge regionale che ha fortemente rafforzato           
le disposizioni relative alla formazione degli operatori di polizia             
locale, disponendo che la Regione Emilia-Romagna promuove una offerta           
formativa specifica per l'accesso alle diverse figure professionali             
della polizia locale e per l'aggiornamento e la riqualificazione del            
personale in servizio;                                                          
- l'art. 21, comma 7, che ha riconosciuto l'attuale "Scuola regionale           
specializzata di polizia locale Srl (MO)" quale scuola specializzata            
ai sensi della nuova L.R. 30 giugno 2003, n. 12 in materia di                   
istruzione e formazione professionale;                                          
preso atto:                                                                     
- della convenzione quadro sottoscritta in data 10 luglio 1998 dalla            
Regione Emilia-Romagna ed il Comune di Modena per l'attivazione di              
una scuola regionale specializzata nell'area della polizia locale in            
attuazione della propria deliberazione 854/98;                                  
- dell'atto costitutivo della societa' consortile in forma di                   
societa' a responsabilita' limitata denominata "Scuola regionale                
specializzata di polizia locale Srl", abbreviabile in S.P.L. Srl,               
redatto in Modena il 7 giugno 2000 dal notaio Silvio Vezzi, e                   
sottoscritto dai rappresentanti dei Sindaci, giusta procura speciale,           
dei Comuni di Bondeno, Cesena, Ferrara, Forli', Modena, Novellara,              
Parma, Ravenna, Reggio Emilia, per la attivazione e la gestione della           
scuola regionale specializzata di polizia locale;                               
- che lo scopo della S.P.L. Srl, come descritto dall'art. 4 dell'atto           
costitutivo, riguarda la formazione degli addetti alle polizie locali           
e lo sviluppo di nuove professionalita' in grado di rispondere alle             
esigenze delle politiche locali legate ai temi della sicurezza e                
della prevenzione e il consolidamento del patrimonio                            
tecnico-scientifico della categoria, al fine di assicurare                      
omogeneita' di intervento su tutto il territorio regionale;                     
- dello statuto della S.P.L. Srl, approvato e sottoscritto in data 12           
giugno 2000;                                                                    
- della convenzione sottoscritta il 25 gennaio 2001 tra la Regione              
Emilia-Romagna e la S.P.L. Srl, avente una validita' di sei anni, per           
la gestione della Scuola regionale specializzata nell'area polizia              
locale in attuazione della propria delibera n. 2146 del 28 novembre             
2000;                                                                           
- del successivo ampliamento della compagine societaria della Scuola            
regionale di polizia locale Srl, a seguito dell'adesione alla                   
societa' da parte dei Comuni di: Argenta (FE), Bologna, Fidenza (PR),           
Piacenza, Quattrocastella (RE), Rimini, Sassuolo (MO) e                         
dell'Associazione Comuni Modenesi Area Nord;                                    
considerato che:                                                                
- il Comune di Modena in quanto socio maggioritario della "Scuola               
regionale specializzata di polizia locale Srl", attualmente collocata           
presso una sede che deve condividere con altri Enti, sostiene la                
necessita' di dotare la Scuola di una sede autonoma con ambienti                
riservati all'uso esclusivo della Scuola stessa, per rispondere in              
modo adeguato ai requisiti prescrittivi richiesti per                           
l'accreditamento e poter conseguentemente accedere ai finanziamenti             
pubblici comunitari o ad altre fonti di finanziamento;                          
- lo stesso Comune di Modena, a seguito delle verifiche e dei                   
sopralluoghi effettuati, ha individuato un edificio ubicato in Via              
Busani n. 14, attualmente nelle disponibilita' patrimoniali del                 
Comune, da mettere a disposizione della Scuola regionale                        
specializzata di polizia locale, in quanto presenta tutte le                    
caratteristiche per poter rappresentare una soluzione ottimale anche            
nella prospettiva di possibili sviluppi di attivita';                           
- l'immobile in questione necessita tuttavia di un intervento di                
ristrutturazione e di un adeguamento funzionale, per poter garantire            
l'espletamento delle attivita' formative previste nell'atto                     
costitutivo e nello statuto della Scuola e un rafforzamento                     
organizzativo della stessa;                                                     
preso atto della richiesta avanzata dal Comune di Modena con nota n.            
G 172438 del 16/12/2003 relativa ad una partecipazione finanziaria              
della Regione Emilia-Romagna alle spese necessarie per la                       
ristrutturazione e adeguamento funzionale dell'immobile da destinare            
a nuova sede della Scuola regionale specializzata di polizia locale;            
ritenuto che la Scuola regionale specializzata di polizia locale,               
struttura formativa fortemente sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna           
sin dall'inizio della sua attivita', sta assumendo un rilievo sempre            
maggiore nel panorama regionale ed anche fuori regione, e che                   
pertanto e' indispensabile individuare una sua autonoma ubicazione al           
fine di qualificare ulteriormente le modalita' dell'offerta                     
formativa;                                                                      
considerato che esiste un preciso interesse ed una concreta                     
possibilita' da parte della Regione Emilia-Romagna a supportare                 
finanziariamente le spese di ristrutturazione e adeguamento                     
funzionale dell'immobile messo a disposizione dal Comune di Modena,             
nell'ottica di favorire un potenziamento della Scuola regionale di              
polizia locale e che, pertanto, si ritiene di accogliere la predetta            
richiesta;                                                                      
ritenuto, a tal fine, doversi pervenire alla preliminare                        
sottoscrizione di apposito Protocollo di intesa tra la Regione                  
Emilia-Romagna e il Comune di Modena, il cui schema e' allegato parte           
integrante del presente atto, per definire i termini della loro                 
collaborazione rispetto alle attivita' di insediamento della nuova              
sede della Scuola di polizia e per predeterminare gli impegni e gli             
oneri che incombono alle rispettive parti;                                      
visti il progetto esecutivo dei lavori relativi all'immobile di cui             
trattasi, approvato dal Consiglio di amministrazione della Scuola               
regionale specializzata di polizia locale, da cui si evince che il              
costo delle opere ammonta a Euro 320.876,17, e la documentazione con            
cui il Comune di Modena ha preso atto dello stesso progetto                     
esecutivo;                                                                      
dato atto che la suddetta documentazione, presentata dal Comune di              
Modena, e' conservata agli atti del Servizio Promozione e Sviluppo              
delle politiche per la sicurezza e della polizia locale, che ha                 
provveduto a verificarne la relativa regolarita' e congruita';                  
richiamati:                                                                     
- la L.R. 22 dicembre 2003, n. 29 "Bilancio di previsione della                 
Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2004 e Bilancio              
pluriennale 2004-2006" nonche' la L.R. 28 luglio 2004, n. 18 relativa           
all'assestamento del bilancio medesimo;                                         
- la L.R. 15/11/2001, n. 40;                                                    
- la L.R. 26/11/2001, n. 43;                                                    
- l'art. 3, comma 18, lett. g) della Legge 350/03;                              
verificato, sulla base dell'atto di acquisto da parte del Comune di             
Modena della porzione immobiliare posta in Modena, in Via Busani n.             
14, stipulato in data 10/3/2003 e repertoriato al n. 81436, trasmesso           
dal Comune stesso e trattenuto agli atti del Servizio regionale                 
competente, che l'intervento che si intende finanziare con il                   
presente atto rientra nell'ambito delle spese di investimento                   
ammissibili ai sensi dell'art. 3, comma 18, lett. g) della Legge                
350/03, trattandosi di contributo destinato alla ristrutturazione e             
adeguamento funzionale della nuova sede della Scuola regionale di               
polizia che insiste su immobile del patrimonio pubblico del Comune di           
Modena;                                                                         
valutato di poter prevedere una partecipazione finanziaria a carico             
della Regione Emilia-Romagna di Euro 200.000,00, che trova copertura            
finanziaria sul Cap. 02701 "Contributi per spese di investimento                
rivolte alla realizzazione di interventi di rilievo regionale nel               
campo della sicurezza (art. 6, L.R. 4 dicembre 2003, n. 24)" - Nuova            
Istituzione - UPB 1.2.3.3.4420 del Bilancio per l'esercizio                     
finanziario 2004 che e' stato dotato della necessaria disponibilita'            
con la propria deliberazione n. 550 del 29/3/2004 recante "L.R. 4               
dicembre 2003, n. 24: Disciplina della polizia amministrativa locale            
e promozione di un sistema integrato di sicurezza - Variazione di               
bilancio";                                                                      
ritenuto pertanto che si possa procedere alla assegnazione e                    
concessione a favore del Comune di Modena della somma di Euro                   
200.000,00 a titolo di contributo alle spese da sostenere per la                
ristrutturazione e adeguamento funzionale dell'immobile da destinare            
a nuova sede della Scuola regionale specializzata di polizia locale,            
assumendo contestualmente il relativo impegno di spesa;                         
precisato che solo ad avvenuta sottoscrizione del Protocollo di                 
intesa tra le parti interessate, allegato come parte integrante e               
sostanziale al presente atto, la Regione Emilia-Romagna potra'                  
liquidare il contributo al Comune di Modena e che il medesimo sara'             
liquidato secondo le modalita' e condizioni in esso stabilite;                  
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47, comma 2 della           
L.R. 40/01 e che pertanto l'impegno di spesa possa essere assunto con           
il presente atto;                                                               
richiamate le proprie deliberazioni, esecutive ai sensi di legge:               
- n. 447 del 24/3/2003 "Indirizzi in ordine alle relazioni                      
organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle              
funzioni dirigenziali";                                                         
- n. 1529 del 28/7/2003 recante "Attivazione del Gabinetto del                  
Presidente della Giunta (art. 5, L.R. 43/01) e conseguente                      
riarticolazione delle competenze di alcune Direzioni generali. Nuova            
ripartizione del tetto di spesa per il personale della Giunta";                 
dato atto:                                                                      
- del parere di regolarita' amministrativa espresso dal Capo di                 
Gabinetto del Presidente della Giunta, dott. Bruno Solaroli, ai sensi           
dell'art. 37, quarto comma della L.R. 43/01 e delle proprie                     
deliberazioni 447/03 e 1529/03;                                                 
- del parere di regolarita' contabile espresso dal Dirigente                    
Professional "Controllo e presidio dei processi connessi alla                   
gestione delle spese del bilancio regionale" dott. Marcello                     
Bonaccurso in sostituzione della Responsabile del Servizio Bilancio -           
Risorse finanziarie dott.ssa Amina Curti ai sensi delle note del                
Direttore generale Risorse finanziarie e strumentali prot. n.                   
ARB/DRF/02/59146 del 7 novembre 2002, n. ARB/DRF/03/2445- i del 21              
gennaio 2003 e della propria deliberazione 447/03;                              
su proposta dell'Assessore alla Innovazione amministrativa ed                   
istituzionale. Autonomie locali, Luciano Vandelli;                              
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di approvare l'allegato schema di Protocollo d'intesa, quale parte           
integrante e sostanziale del presente atto, tra la Regione                      
Emilia-Romagna e il Comune di Modena, per predefinire le modalita' di           
collaborazione, gli impegni ed oneri assunti reciprocamente tra i due           
soggetti firmatari;                                                             
2) di approvare, per le ragioni espresse in premessa e che qui si               
intendono integralmente richiamate, la partecipazione finanziaria               
della Regione Emilia-Romagna alle spese necessarie per la                       
ristrutturazione e adeguamento funzionale dell'immobile, ubicato in             
Via Busani n. 14, messo a disposizione dal Comune di Modena quale               
nuova sede della Scuola regionale specializzata di polizia locale,              
assumendo a proprio carico l'onere finanziario di Euro 200.000,00 a             
fronte di una spesa prevista di Euro 320.876,17;                                
3) di assegnare e concedere un finanziamento di Euro 200.000,00 a               
favore del Comune di Modena a titolo di contributo, ai sensi                    
dell'art. 6, comma 1 della L.R. 24/03, per la realizzazione                     
dell'intervento soprarichiamato;                                                
4) di dare atto che solo ad avvenuta sottoscrizione dell'allegato               
Protocollo d'intesa, costituente parte integrante e sostanziale della           
presente deliberazione, la Regione Emilia-Romagna potra' procedere a            
liquidare il contributo al Comune di Modena;5) di impegnare la spesa            
di Euro 200.000,00, registrata con il n. 3321 di impegno, sul                   
Capitolo 02701 "Contributi per spese di investimento rivolte alla               
realizzazione di interventi di rilievo regionale nel campo della                
sicurezza (art. 6, L.R. 4 dicembre 2003, n. 24)" - Nuova Istituzione            
- UPB 1.2.3.3.4420 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2004 che            
presenta la necessaria disponibilita';                                          
6) di dare atto che alla liquidazione del contributo provvedera' con            
propri atti formali il Responsabile del Servizio Promozione e                   
Sviluppo delle politiche per la sicurezza e della polizia locale, ai            
sensi dell'art. 51 della L.R. 40/01 e della propria deliberazione               
447/03, dopo l'approvazione e l'avvenuta sottoscrizione del                     
Protocollo d'intesa di cui al precedente punto 1), secondo le                   
modalita' e condizioni in esso previste;                                        
7) di dare altresi' atto che alla sottoscrizione del Protocollo di              
intesa provvedera', in rappresentanza della Regione Emilia-Romagna,             
il Responsabile del Servizio Promozione e Sviluppo delle politiche              
per la sicurezza e della polizia locale, in attuazione della                    
deliberazione della Giunta regionale 447/03;                                    
8) di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della                
Regione Emilia-Romagna.                                                         
Schema di Protocollo d'intesa                                                   
tra                                                                             
- la Regione Emilia-Romagna, C.F. 80062590379, rappresentata . . . .            
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ,                       
Responsabile del Servizio Promozione e Sviluppo delle politiche per             
la sicurezza e della polizia locale, in virtu' della deliberazione              
della Giunta regionale n. . . . . . del . . . . ., domiciliato per la           
carica in Bologna, viale Aldo Moro, n. 64                                       
- il Comune di Modena, C.F. 00221940364, nella persona di . . . . . .           
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . , in qualita' di                    
Dirigente Responsabile del Gabinetto del Sindaco e Politiche delle              
sicurezze, domiciliato per la carica in Modena, Via Scudari, n. 20,             
premesso che:                                                                   
- in data 10 luglio 1998 e' stata stipulata una convenzione quadro              
tra la Regione Emilia-Romagna ed il Comune di Modena per                        
l'attivazione di una Scuola regionale specializzata nell'area della             
polizia locale in attuazione della delibera della Giunta regionale              
854/98;                                                                         
- in data 7 giugno 2000 e' stata costituita la Societa' consortile in           
forma di societa' a responsabilita' limitata denominata "Scuola                 
regionale specializzata di polizia locale Srl", abbreviabile in                 
S.P.L. Srl, tra i Comuni (soci fondatori) di Bondeno, Cesena,                   
Ferrara, Forli', Modena, Novellara, Parma, Ravenna, Reggio Emilia,              
per l'attivazione e la gestione della Scuola regionale specializzata            
di polizia locale;                                                              
- lo scopo della S.P.L. Srl, come descritto dall'art. 4 dell'atto               
costitutivo, riguarda la formazione degli addetti alle polizie locali           
e lo sviluppo di nuove professionalita' in grado di rispondere alle             
esigenze delle politiche locali legate ai temi della sicurezza e                
della prevenzione e il consolidamento del patrimonio                            
tecnico-scientifico della categoria, al fine di assicurare                      
omogeneita' di intervento su tutto il territorio regionale;                     
- lo statuto della S.P.L. Srl e' stato approvato e sottoscritto in              
data 12 giugno 2000;                                                            
- in data 25 gennaio 2001 e' stata sottoscritta la convenzione tra la           
Regione Emilia-Romagna e la S.P.L. Srl, avente validita' per sei                
anni, per la gestione della Scuola regionale specializzata nell'area            
polizia locale in attuazione della delibera della Giunta regionale n.           
2146 del 28 novembre 2000;                                                      
- successivamente, si e' verificato un ampliamento della compagine              
societaria della Scuola regionale di polizia locale Srl, a seguito              
dell'adesione alla societa' da parte dei Comuni di: Argenta (FE),               
Bologna, Fidenza (PR), Piacenza, Quattrocastella (RE), Rimini,                  
Sassuolo (MO) e dell'Associazione Comuni Modenesi Area Nord;                    
- la "Scuola regionale specializzata di polizia locale Srl (MO)" ha             
attualmente sede presso un edificio che deve condividere con altri              
Enti e che, pertanto, si ritiene sia indispensabile dotare tale                 
struttura di una sede autonoma con ambienti riservati all'uso                   
esclusivo della Scuola stessa, per rispondere in modo adeguato ai               
requisiti prescrittivi richiesti per l'accreditamento e poter                   
conseguentemente accedere ai finanziamenti pubblici comunitari o ad             
altre fonti di finanziamento;                                                   
- il Comune di Modena, in qualita' di socio maggioritario della                 
citata Scuola e a seguito delle verifiche e dei sopralluoghi                    
effettuati, ha individuato un edificio ubicato in Via Busani n. 14,             
attualmente nelle disponibilita' patrimoniali del Comune, da mettere            
a disposizione della Scuola regionale specializzata di polizia locale           
in quanto dotato di tutte le caratteristiche per poter rappresentare            
una soluzione ottimale anche nella prospettiva di possibili sviluppi            
di attivita';                                                                   
- l'immobile in questione necessita tuttavia di un intervento di                
ristrutturazione e di un adeguamento funzionale, per poter garantire            
l'espletamento delle attivita' formative previste nell'atto                     
costitutivo e nello statuto della Scuola ed un rafforzamento                    
organizzativo della stessa;                                                     
considerato che:                                                                
- la Scuola regionale specializzata di polizia locale, struttura                
formativa fortemente sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna sin                 
dall'inizio della sua attivita', sta assumendo un rilievo sempre                
maggiore nel panorama regionale ed anche fuori regione, e pertanto e'           
indispensabile individuare una sua autonoma ubicazione al fine di               
qualificare ulteriormente le modalita' dell'offerta formativa;                  
- esiste un preciso interesse ed una concreta possibilita' da parte             
della Regione Emilia-Romagna a sostenere finanziariamente le spese              
necessarie per la ristrutturazione e adeguamento funzionale                     
dell'immobile individuato dal Comune di Modena, nell'ottica di                  
favorire un potenziamento della Scuola regionale di polizia locale;             
richiamata la L.R. 4 dicembre 2003, n. 24 recante "Disciplina della             
polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di           
sicurezza" ed in particolare:                                                   
- l'art. 4, comma 1, lett. a) che prevede che la Regione, per le                
finalita' di cui ai precedenti articoli 2 e 3, possa promuovere e               
stipulare intese istituzionali di programma, accordi di programma e             
altri accordi di collaborazione per realizzare specifiche iniziative            
di rilievo regionale nel campo della sicurezza;                                 
- l'art. 6, comma 1, che stabilisce che la Regione realizza                     
direttamente o compartecipa finanziariamente alla realizzazione degli           
interventi derivanti dalle intese e dagli accordi di cui all'art. 4,            
comma 1, lett. a), sia per spese di investimento che per spese                  
correnti;                                                                       
- l'art. 18 della stessa legge regionale, che ha fortemente                     
rafforzato le disposizioni relative alla formazione degli operatori             
di polizia locale, disponendo che la Regione Emilia-Romagna promuove            
una offerta formativa specifica per l'accesso alle diverse figure               
professionali della polizia locale e per l'aggiornamento e la                   
riqualificazione del personale in servizio;                                     
- l'art. 21, comma 7, che ha riconosciuto l'attuale "Scuola regionale           
specializzata di polizia locale Srl (MO)" quale scuola specializzata            
ai sensi della nuova L.R. 30 giugno 2003, n. 12 in materia di                   
istruzione e formazione professionale;                                          
tutto cio' premesso e considerato, le Parti convengono quanto segue:            
1) di sottoscrivere il presente Protocollo d'intesa per definire le             
modalita' di collaborazione e predeterminare gli impegni ed i                   
rispettivi oneri che le Amministrazioni firmatarie intendono                    
assumersi in relazione alla necessita' di dotare la Scuola regionale            
specializzata di polizia locale Srl di una nuova sede;                          
2) nell'ambito di tale accordo, la Regione Emilia-Romagna si                    
impegna:                                                                        
- ad assicurare la propria partecipazione finanziaria alle spese                
necessarie per la ristrutturazione e adeguamento funzionale                     
dell'immobile, ubicato in Via Busani n. 14, individuato dal Comune di           
Modena quale nuova sede della Scuola regionale di polizia locale,               
assumendo a proprio carico l'onere di Euro 200.000,00 a fronte di una           
spesa prevista di Euro 320.876,17;                                              
- a concedere al Comune di Modena la predetta somma di Euro                     
200.000,00 a titolo di contributo alle spese necessarie per la                  
ristrutturazione e adeguamento funzionale dell'edificio messo a                 
disposizione dallo stesso Ente quale nuova sede della Scuola;                   
- a liquidare il contributo a favore del Comune di Modena solo ad               
avvenuta approvazione e sottoscrizione del presente Protocollo                  
d'intesa.                                                                       
La liquidazione del contributo, pari all'importo complessivo di Euro            
200.000,00, sara' disposta in due tranches con le modalita' di                  
seguito indicate:                                                               
- la prima tranche di pagamento, pari a Euro 100.000,00, a                      
presentazione da parte del Comune di Modena della documentazione di             
presa d'atto dell'avvenuta conclusione dei lavori da parte della                
Scuola e del contratto di concessione dell'immobile stipulato tra il            
Comune stesso e la Scuola per lo svolgimento delle proprie attivita'            
statutarie;                                                                     
- la seconda tranche di pagamento, pari a Euro 100.000,00, a                    
presentazione della documentazione del Comune di Modena di presa                
d'atto dell'avvenuta approvazione da parte della Scuola del                     
certificato di regolare esecuzione collaudo dei lavori indicante                
l'ammontare delle spese sostenute;                                              
3) il Comune di Modena, sulla base di apposito contratto:                       
a) concede alla Scuola regionale specializzata di polizia locale srl            
il fabbricato sito in Via Busani n. 14 per anni 9 a decorrere                   
dall'1/3/2004 fino al 28/2/2013. Alla scadenza del suddetto termine             
la concessione potra' essere rinnovata per ulteriori 9 anni con                 
aggiornamento del canone secondo l'indice ISTAT. Il corrispettivo               
annuo, quantificato dal competente Organo Tecnico in Euro 16.180,00,            
da ridursi del 15% trattandosi di rapporto di concessione, ammonta a            
Euro 13.753,00;                                                                 
b) concorda con la Scuola di polizia locale srl i contenuti della               
ristrutturazione dell'immobile concesso e gli aspetti gestionali                
della stessa;                                                                   
c) si impegna a mettere a disposizione della S.P.L. Srl, su richiesta           
di quest'ultima e nel piu' breve tempo possibile rispetto alla                  
richiesta, gli ulteriori spazi disponibili nella medesima unita'                
immobiliare, qualora la Scuola ne ravvisi la necessita', sulla base             
di programmi di sviluppo di medio periodo.                                      
per LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA  per IL COMUNE DI                                 
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO  MODENA                                            
PROMOZIONE E SVILUPPO DELLE  IL DIRIGENTE                                       
POLITICHE PER LA SICUREZZA E  RESPONSABILE DEL                                  
DELLA POLIZIA LOCALE  GABINETTO DEL SINDACO                                     
  E POLITICHE DELLE                                                             
  SICUREZZE                                                                     

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it