PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNICATO

Accordo di programma per la realizzazione di incrocio a rotatoria in corrispondenza dell'intersezione tra la strada provinciale n. 20 e la strada provinciale n. 62R (ex strada statale 62) in localita' Sorbolo Levante

Tra                                                                             
- la Provincia di Reggio Emilia, con sede in Corso Garibaldi n. 59 -            
Reggio Emilia, rappresentata da Roberto Ruini nella qualita' di                 
Presidente;                                                                     
- il Comune di Brescello, con sede in Piazza Matteotti n. 12 -                  
Brescello, rappresentato dal Sindaco Ermes Coffrini:                            
premesso:                                                                       
- che il Comune di Brescello ha chiesto alla Regione Emilia-Romagna             
l'ammissione ai contributi previsti dalla deliberazione della Giunta            
regionale n. 1409 del 2/8/2002 (come da bando in data 4/9/2002) per             
la realizzazione di un incrocio a rotatoria in corrispondenza                   
dell'intersezione tra la strada provinciale n. 20 e la strada                   
provinciale n. 62R (ex strada statale 62), in localita' Sorbolo                 
Levante;                                                                        
- che, per ottenere il contributo, ha presentato alla Regione un                
progetto preliminare e/o di massima, con allegato un computo metrico            
prevedente una spesa complessiva di Euro 400.000,00;                            
- che la Regione Emilia-Romagna ha ammesso a finanziamento regionale            
l'opera, per la somma di Euro 200.000,00, come da comunicazione in              
data 28/5/2003 prot. 11381 VIA 12, trasmessa al Comune di Brescello e           
alla Provincia di Reggio Emilia. Con tale comunicazione la Regione ha           
altresi' ricordato la necessita' di presentare il progetto definitivo           
entro quattro mesi;                                                             
- che per la progettazione dell'opera e' stato incaricato l'ing.                
Carlo Odescalchi, come da deliberazione dell Giunta comunale n. 23              
del 15/2/2003;                                                                  
- che l'ing. Odescalchi ha predisposto il progetto definitivo                   
comportante una spesa complessiva di Euro 477.320,00; spesa aumentata           
rispetto alle previsioni originarie per i maggiori lavori da                    
effettuarsi;                                                                    
- che il progetto definitivo dell'opera di cui all'oggetto e' stato             
approvato dalla Giunta del Comune di Brescello con deliberazione n.             
90 del 24/9/2003;                                                               
considerato:                                                                    
- che le strade direttamente interessate dall'incrocio a rotatoria              
fanno parte del demanio della Provincia; che la Provincia ha previsto           
sul Bilancio 2004 la somma di Euro 110.000,00 a titolo di contributo            
al Comune di Brescello per il finanziamento della rotonda;                      
- che, sia per l'urgenza di eseguire l'opera, sia per la necessita'             
di rispettare i tempi della programmazione regionale, il Comune di              
Brescello e' disponibile ad anticipare la somma corrispondente al               
contributo della Provincia, salvo la sua restituzione con le                    
modalita' previste nel presente atto;                                           
- che, pertanto, il Comune di Brescello provvede a finanziare la                
somma non coperta dalla Regione (Euro 277.320,00), salvo il suo                 
recupero parziale, per la somma di Euro 110.000,00, da parte della              
Provincia di Reggio Emilia;                                                     
- che l'impegno cosi' assunto dal Comune consente di attuare                    
tempestivamente la fase esecutiva dei lavori;                                   
tutto cio' premesso e considerato, visto l'art. 34 DLgs 18/8/2000, n.           
267,                                                                            
si conviene e si stupula quanto segue.                                          
1) - Conferma delle premesse                                                    
Le premesse sono richiamate come parte integrante e costitutiva del             
presente atto.                                                                  
2) - Oggetto dell'accordo                                                       
Il presente accordo ha per oggetto la effettuazione dei lavori per la           
realizzazione dell'incrocio a rotatoria in corrispondenza                       
dell'intersezione tra la strada provinciale n. 20 e la strada                   
provinciale n. 62R (ex strada statale 62), in localita' Sorbolo                 
Levante, nonche' la definizione delle modalita' di finanziamento                
della relativa spesa, per la parte non coperta dal contributo                   
regionale.                                                                      
3) - Progettazione dell'opera                                                   
Il progetto e' quello approvato nella versione definitiva dal Comune            
con deliberazione della propria Giunta in data 24/9/2003, n. 90.                
La progettazione esecutiva dell'opera viene affidata al Comune di               
Brescello, che vi provvedera' affidando apposito incarico, secondo le           
procedure previste dalla normativa in vigore.                                   
4) - Esecuzione dei lavori                                                      
L'esecuzione dei lavori di realizzazione dell'incrocio a rotatoria,             
compresa, se ed in quanto necessaria, l'intera procedura                        
espropriativa per l'acquisizione della proprieta'  dell'area                    
interessata dalla realizzazione dell'opera e' a carico del Comune di            
Brescello.                                                                      
Il Comune di Brescello assume altresi' l'impegno di far eseguire i              
lavori, previo loro appalto, secondo le procedure della evidenza                
pubblica.                                                                       
La Provincia si riserva, tuttavia, l'alta vigilanza dei lavori, allo            
scopo di contribuire alla loro migliore esecuzione.                             
5) - Finanziamento dell'opera                                                   
Posto che la previsione complessiva della spesa effettuanda ammonta a           
Euro 477.320,00, di cui Euro 200.000,00 finanziati dalla Regione, si            
stabilisce di ripartire in questo modo il finanziamento del residuo             
non coperto dal contributo regionale:                                           
- Euro 167.320,00, a carico del Comune;                                         
- Euro 110.000,00 a carico della Provincia.                                     
Il Comune provvedera' ad anticipare la somma assunta a carico della             
Provincia, che la restituira' all'Amministrazione comunale, senza               
gravame di interessi, con le modalita' da seguire corrispondenti a              
quelle gia' definite dalla deliberazione della Giunta della Regione             
Emilia-Romagna 1409/02 per la liquidazione dei propri contributi                
sulla stessa opera, modalita' qui di seguito integralmente                      
riportate:                                                                      
"La liquidazione ed erogazione dei finanziamenti regionali viene                
disposta, ai sensi dell'art. 10 detta L.R. 30/92, con le modalita'              
previste dall'art. 14 della L.R. 12 dicembre 1985, n. 29, stabilendo            
che l'ammontare del primo acconto di cui al comma 2 del predetto art.           
14 sia pari al 50% del contributo, da recuperarsi proporzionalmente             
sulla base delle spese di volta in volta liquidate.                             
Il primo acconto sara' liquidato previa presentazione della                     
deliberazione del progetto esecutivo dell'intervento e del verbale di           
consegna dei lavori, entrambi in copia conforme all'originale.                  
La quota a saldo verra' liquidata a conclusione dei lavori, dietro              
presentazione dell'atto di collaudo e di apposita scheda contenente             
il rendiconto analitico delle spese complessivamente sostenute (o               
impegnate per la conclusione degli atti espropriativi) per la                   
realizzazione dell'intervento finanziato, nonche' una documentazione            
fotografica delle opere realizzate in formato digitale.                         
Qualora, a conclusione dei lavori, le spese rendicontate risultassero           
inferiori a quelle previste, l'ammontare del finanziamento verra'               
proporzionalmente ridotto.                                                      
Il beneficiario del contributo potra' chiedere di utilizzare, nel               
rispetto delle normative vigenti, le economie realizzatesi per                  
ulteriori lavori, afferenti al progetto originario, al fine del suo             
miglioramento.".                                                                
Si precisa che, all'interno della somma di Euro 477.320,00 sono                 
compresi tutti i costi che comporta la realizzazione dell'incrocio a            
rotatoria, ivi compresa l'acquisizione delle aree.                              
Verificandosi spese impreviste, se esse saranno necessarie, le parti            
definiranno, con successivo atto, le modalita' di loro                          
finanziamento.                                                                  
6) Vigilanza sulla esecuzione dell'accordo di programma                         
La vigilanza sull'adempimento degli impegni assunti nel presente                
accordo e l'assunzione degli eventuali interventi sostitutivi,                  
vengono affidati ad un collegio composto da tre membri, cosi'                   
formato:                                                                        
- il Presidente della Provincia di Reggio Emilia o suo delegato (con            
funzione di Presidente del Collegio);                                           
- il Sindaco di Brescello o suo delegato;                                       
- l'ing. Stenio Melani, Dirigente del Servizio Progettazione strade             
della Provincia di Reggio Emilia.                                               
Il Collegio cosi' costituito agira' altresi' come collegio arbitrale            
irrituale, con lo scopo di comporre amichevolmente ed in via                    
equitativa ed inappellabile le controversie insorte tra i soggetti              
firmatari del presente accordo.                                                 
Letto, confermato, sottoscritto.                                                
IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA  IL SINDACO DEL COMUNE                            
DI REGGIO EMILIA  DI BRESCELLO                                                  
Roberto Ruini  Ermes Coffrini                                                   

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it