REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 aprile 2004, n. 667

L.R. 30/98: revoca e riassegnazione alla Comunita' Montana dell'Appennino Piacentino di contributo per studio di fattibilita' e ambientale della SS 45 Valtrebbia tra Bobbio e Ottone

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)  delibera:                                                            
a) di revocare, per le motivazioni richiamate in premessa, con il               
presente atto e per ragioni di economicita' nella predisposizione               
degli atti amministrativi, l'assegnazione del contributo                        
corrispondente ad Euro 103.291,38 alla Comunita' Montana                        
dell'Appennino Piacentino per la progettazione esecutiva                        
dell'ammodernamento ed ampliamento della SS45 "di Valtrebbia" nel               
tratto Bobbio-confine regionale, comportante un costo complessivo               
presunto di Euro 149.772,50 di cui la quota di Euro 46.481,12 a                 
carico della Comunita' Montana dell'Appennino Piacentino e della                
Provincia di Piacenza;                                                          
b) di assegnare alla Comunita' Montana dell'Appennino Piacentino il             
contributo di Euro 103.291,38 per lo studio di fattibilita',                    
comprensivo di studio ambientale, delle opere di ammodernamento e               
adeguamento della SS45 "di Valtrebbia" nel tratto compreso tra Bobbio           
e Ottone (da San Salvatore al Ponte di Lenzino), comportante un costo           
complessivo presunto di Euro 149.772,50, di cui la quota di Euro                
46.481,12 a carico della Comunita' Montana dell'Appennino Piacentino            
e della Provincia di Piacenza;                                                  
c) di dare atto che l'onere derivante dall'assegnazione di cui al               
precedente punto 2) trova copertura finanziaria dalla disponibilita'            
del Capitolo 43027 "Contributi per la progettazione di opere in                 
attuazione del PRIT e per le valutazioni di tipo territoriale e                 
ambientale connesse con la loro realizzazione (L.R. 5 settembre 1989,           
n. 31 abrogata; art. 31, comma 2, lettera d) e art. 34, comma 2, L.R.           
2 ottobre 1998, n. 30)" di cui all'UPB 1.4.3.3 16000 del Bilancio per           
l'esercizio finanziario 2004;                                                   
d) di dare atto che alla concessione definitiva e all'impegno formale           
del contributo provvedera', con proprio atto formale il Dirigente               
competente, ai sensi dell'art. 49 della L.R. 15 novembre 2001 n. 40 e           
della propria deliberazione 447/03 a seguito dell'acquisizione della            
deliberazione della Comunita' Montana dell'Appennino Piacentino di              
affidamento dell'incarico, ovvero degli incarichi per lo Studio di              
cui alle premesse, specificando l'esatto ammontare del costo                    
complessivo di tale studio e la copertura finanziaria dello stesso;             
e) di dare atto che in sede di concessione definitiva il dirigente              
competente potra' confermare o rideterminare il contributo sulla base           
degli atti prodotti dal beneficiario, nei limiti della somma                    
assegnata e con percentuale comunque non superiore all'85% del costo            
complessivo dello studio;                                                       
f) di stabilire che il 50% del contributo ammesso sara' liquidato               
previa presentazione dei formali atti di conferimento degli incarichi           
finalizzati allo Studio, mentre il saldo sara' liquidato a                      
consuntivo, una volta ultimato il progetto, sulla base delle spese              
effettivamente sostenute, previa presentazione delle parcelle o delle           
fatture comprovanti l'incarico svolto e la relativa spesa e a seguito           
della consegna alla Regione dei principali elaborati del progetto               
stesso;                                                                         
g) di stabilire inoltre in 30 mesi dalla data di pubblicazione del              
presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione il termine entro           
cui completare lo studio. Trascorso tale termine il contributo sara'            
revocato, salvo la sussistenza di motivate ragioni che giustifichino            
il ritardo;                                                                     
h) di stabilire che il contributo possa essere revocato oltre che per           
le motivazioni di cui al precedente punto, anche qualora il progetto            
non corrisponda a quanto indicato nella domanda inoltrata dalla                 
Comunita' Montana dell'Appennino Piacentino;                                    
i) di pubblicare, per estratto, la presente deliberazione nel                   
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it