REGIONE EMILIA-ROMAGNA - RESP. DEL SERV. GEST.NE, CONTROLLO E RENDICONTAZIONE DELLE ATT.TA' FINANZIATE CON FONDI COMUNITARI ED ALTRI FONDI

DETERMINAZIONE DEL RESP. DEL SERV. GEST.NE, CONTROLLO E RENDICONTAZIONE DELLE ATT.TA' FINANZIATE CON FONDI COMUNITAR ED ALTRI FONDI 20 luglio 2004, n. 9944

Finanziamento progetti Legge 236/93 di cui alla deliberazione di Giunta regionale 1107/02. Quarto provvedimento

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Richiamati:                                                                     
- la Legge 236/93, recante: "Interventi urgenti a sostegno                      
dell'occupazione";                                                              
- la circolare del Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale -            
UCOFPL - n. 92/2000 del 29 dicembre 2000, pubblicata nella GU n. 12             
del 16/1/2001 "Interventi di promozione di piani formativi aziendali,           
settoriali e territoriali e sviluppo della prassi della formazione              
continua";                                                                      
- il decreto direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche            
sociali n. 511/V/2001 pubblicato nella GU n. 12 del 15/1/2002                   
"Interventi di promozione di piani formativi aziendali, settoriali,             
territoriali e sviluppo della prassi di formazione continua" con il             
quale vengono assegnate alla Regione Emilia-Romagna risorse pari ad             
Euro 9.835.405,19;                                                              
- il Regolamento (CE) n. 68/2001 della Commissione del 12 gennaio               
2001 relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE           
agli aiuti destinati alla formazione;                                           
- il Regolamento (CE) n. 69/2001 della Commissione del 12 gennaio               
2001 relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE           
agli aiuti d'importanza minore ("de minimis");                                  
viste le deliberazioni della Giunta regionale:                                  
- n. 1475 dell'1/8/1997 "Direttive attuative per la formazione                  
professionale e per l'orientamento triennio 1997/99" e successive               
modificazioni di cui alla deliberazione di Giunta regionale 528/99;             
- n. 539 dell'1/3/2000 "Approvazione direttive regionali stralcio per           
l'avvio della nuova programmazione 2000/2006" nonche' le                        
determinazioni del Direttore generale dell'Area "Formazione e Lavoro"           
6398/00, 8125/00 e 2088/01 e la propria determinazione 12602/01;                
- n. 1697 del 10/10/2000 "Approvazione modifiche alle direttive                 
regionali stralcio per l'avvio della nuova programmazione 2000/2006             
di cui alla deliberazione 539/00";                                              
- n. 177 del 10/2/2003 "Direttive regionali in ordine alle tipologie            
di azione ed alle regole per l'accreditamento degli organismi di                
formazione professionale";                                                      
- n. 379 dell'1/3/2004 "Proroga della validita' dell'accreditamento             
degli Organismi attuatori di attivita' formative";                              
- n. 778 del 26/4/2004 "Approvazione elenco degli organismi                     
accreditati secondo la normativa prevista dalla deliberazione di                
Giunta n. 177 del 10/2/2003 e successive integrazioni";                         
- n. 849 del 3/5/2004 "Aggiornamento dell'elenco degli organismi                
accreditati approvato con propria deliberazione 778/04. I                       
provvedimento";                                                                 
- n. 615 del1'1/3/2000 "Approvazione del progetto sistema                       
esternalizzato di Tesoreria per i pagamenti per l'attivita' formativa           
nell'ambito del programma Agenda per la modernizzazione regionale" ed           
in particolare il relativo allegato, nel quale sono individuate le              
modalita' di pagamento esternalizzato con riferimento all'art. 14               
della convenzione stipulata in data 29/3/2000 tra la Regione                    
Emilia-Romagna e il Tesoriere nonche' la successiva convenzione                 
sottoscritta in data 25/10/2000 e la determinazione del Direttore               
generale Formazione professionale e Lavoro n. 1027 del 15 febbraio              
2000 e successive modificazioni;                                                
- n. 709 dell'8/5/2001 "Implementazione del progetto sistema                    
esternalizzato di Tesoreria per i pagamenti relativi ad attivita'               
formativa nell'ambito del Programma 'Agenda per la modernizzazione              
regionale'- Approvazione e parziale modifica della deliberazione                
615/00" nonche' l'ulteriore convenzione stipulata in data 3/9/2001              
tra la Regione Emilia-Romagna e il Tesoriere;                                   
- n. 2659 del 3/12/2001 "Integrazione alla propria deliberazione n.             
615 dell'1/03/2000";                                                            
- n. 1834 del 29/9/2003 "Proroga per l'estensione della validita'               
contrattuale della convenzione in scadenza al 31/12/2003 con                    
Unicredit Banca SpA quale capofila mandataria dell'Associazione                 
temporanea d'impresa per la gestione del Servizio di Tesoreria della            
Regione Emilia-Romagna";                                                        
viste in particolare le deliberazioni della Giunta regionale:                   
- n. 1107 del 24/6/2002, "Approvazione graduatoria e finanziamento              
progetti Legge 236/93 - Decreto direttoriale MLPS - UCOFPL n.                   
511/V/2001 - in attuazione della propria delibera 359/02";                      
- n. 1913 del 21/10/2002 "Finanziamento progetti Legge 236/93 -                 
Decreto direttoriale MLPS - UCOFPL n. 511/V/2001 - in attuazione                
della propria deliberazione 1107/02 - II provvedimento;                         
viste anche le determinazioni dirigenziali:                                     
- n. 6158 dell'1/7/2002 "Finanziamento progetti Legge 236/93 -                  
Decreto direttoriale MLPS - UCOFPL n. 511/V/2001 - in attuazione                
della deliberazione della Giunta regionale 1107/02";                            
- n. 15400 del 14/11/2003 "Finanziamento progetti Legge 236/93 di cui           
alla deliberazione di Giunta regionale 1107/02 - Terzo                          
provvedimento";                                                                 
dato atto che con le sopra citate deliberazioni:                                
- 1107/02 viene previsto, al punto 11 c) del dispositivo, di                    
utilizzare eventuali risorse derivanti da rinunce, revoche o                    
riduzioni di contributo relativi ad attivita' finanziate con il                 
medesimo atto, con la deliberazione 576/02 e da ulteriori                       
assegnazioni ministeriali, per finanziare, nel rispetto della                   
normativa contabile vigente e della graduatoria di cui all'Allegato             
B) della stessa, ulteriori attivita', fino ai progetti che hanno                
raggiunto un punteggio minimo pari o superiore a 50 punti;                      
- 1913/02 viene previsto, al punto 2) del dispositivo, di utilizzare            
eventuali ulteriori assegnazioni ministeriali, ulteriori                        
riassegnazioni di risorse derivanti da restituzioni degli anni                  
pregressi o eventuali somme derivanti da rinunce, revoche o riduzioni           
di contributo di progetti gia' in precedenza finanziati, per                    
finanziare nel rispetto della normativa contabile, progetti presenti            
in graduatorie approvate e tutt'ora vigenti;                                    
dato atto inoltre che con i sopra citati atti 1107/02, 6158/02,                 
1913/02 e 15400/03 e' stata finanziata solo parzialmente la                     
graduatoria dei progetti ritenuti ammissibili e finanziabili di cui             
all'Allegato B) della deliberazione 1107/02, corrispondenti ai primi            
344 progetti cantierabili, per un costo complessivo di Euro                     
9.277.668,61 con un onere finanziario a carico pubblico di Euro                 
6.888.396,96;                                                                   
preso atto che nel Capitolo di spesa 75748 "Riassegnazione dei fondi            
per azioni formative aziendali, settoriali e territoriali volte a               
fronteggiare l'attuale fase di trasformazione e ristrutturazione                
delle imprese (art. 9, Legge 19 luglio 1993, n. 236; circolare                  
139/98, circolare 30/00 e circolare 92/00)" risultano disponibili               
risorse pari ad Euro 1.328.884,20 - UPB 1.6.4.2.25279 - del Bilancio            
per l'esercizio 2004, derivanti da restituzioni degli anni                      
pregressi;                                                                      
preso atto inoltre:                                                             
- che con note acquisite agli atti del Servizio competente, i                   
soggetti gestori indicati nell'Allegato 1), parte integrante al                 
presente atto, hanno comunicato la rinuncia alla realizzazione dei              
progetti approvati con la sopracitata deliberazione 1107/02 e non               
ancora finanziati;                                                              
- della cessione da parte della "Henkel SpA", titolare del progetto             
con n. rif. P.A. 156 alla "Schwarzkopf & Henkel Italia Srl", del ramo           
di azienda "Divisione Morris Profumi" come risulta da apposita                  
documentazione trattenuta agli atti del Servizio competente;                    
- di dare pertanto atto della variazione della titolarita' del                  
soggetto gestore del sopraccitato progetto da "Henkel SpA" a                    
"Schwarzkopf & Henkel Italia Srl" come risulta da apposita                      
documentazione trattenuta agli atti del Servizio competente;                    
- della cessione da parte della "Bizzarro Srl" titolare del progetto            
n. rif. P.A. n. 914 alla "Bizzarro Leather Srl", del ramo di azienda            
relativa all'attivita' di produzione, lavorazione e commercio di                
pellami speciali, come risulta da apposita documentazione trattenuta            
agli atti del Servizio competente;                                              
- di dare pertanto atto della variazione della titolarita' del                  
soggetto gestore del sopraccitato progetto da "Bizzarro Srl" a                  
"Bizzarro Leather Srl", come risulta da apposita documentazione                 
trattenuta agli atti del Servizio competente;                                   
considerato che nella richiamata deliberazione 1107/02 la                       
denominazione di alcuni Enti risulta essere incompleta e che la                 
stessa deve intendersi correttamente cosi' come indicato negli                  
allegati alla presente determinazione;                                          
ritenuto pertanto:                                                              
- di utilizzare parte delle suddette risorse di Euro 1.328.884,20 per           
finanziare, in attuazione della citate deliberazioni 1107/02 e                  
1913/02, ulteriori attivita' presenti nella graduatoria di cui                  
all'Allegato B) della medesima deliberazione 1107/02, con punteggio             
conseguito pari o superiore a 50 punti, non ancora finanziate per               
carenza di risorse;                                                             
- di finanziare in base alle risorse disponibili sopracitate e                  
attualmente iscritte a bilancio, n. 60 iniziative per un costo                  
complessivo di Euro 1.725.494,10 con un onere finanziario a carico              
pubblico di Euro 1.325.511,09 gia' comprese nella sopracitata                   
graduatoria e riportate nell'Allegato 2) parte integrante del                   
presente atto;                                                                  
- di tenere a disposizione la somma residua attualmente ancora                  
disponibile di Euro 3.373,11 per successivo ed ulteriore                        
finanziamento di progetti ammissibili inseriti nel medesimo Allegato            
B) della gia' citata deliberazione 1107/02;                                     
- di erogare il finanziamento ai soggetti gestori delle attivita', ad           
esecutivita' del presente atto, secondo le modalita' indicate nella             
deliberazione della Giunta regionale 1107/02 succitata e di                     
suddividere pertanto le attivita' stesse come indicato in dettaglio             
negli allegati, parti integranti della presente determinazione, di              
seguito riportati:                                                              
nell'Allegato 3), con riferimento ai progetti la cui titolarita'                
appartiene a soggetti accreditati, per un importo complessivo di Euro           
632.032,74;                                                                     
nell'Allegato 4), con riferimento ai progetti la cui titolarita'                
appartiene a soggetti non accreditati, per un importo complessivo di            
Euro 693.478,35;                                                                
valutato altresi' di attenersi, per le modalita' di liquidazione e di           
gestione delle attivita' che con il presente atto si finanziano, a              
quanto disposto nella deliberazione della Giunta regionale 1107/02              
succitata;                                                                      
dato atto che sono stati attivati gli accertamenti di cui alla Legge            
19 marzo 1990, n. 55 "Nuove disposizioni per la prevenzione della               
delinquenza di tipo mafioso e di altre gravi forme di manifestazioni            
di pericolosita' sociale" e successive modifiche, nel rispetto di               
quanto previsto all'art. 1 del DPR 252/98 e che di tale acquisizione            
si dara' atto al momento della liquidazione e relativa                          
regolarizzazione contabile per i finanziamenti relativi a progetti              
dei soggetti accreditati (Allegato 3) e al momento della liquidazione           
per i progetti dei soggetti non accreditati (Allegato 4);                       
viste le Leggi regionali:                                                       
- n. 40 del 15/11/2001, recante "Ordinamento contabile della Regione            
Emilia-Romagna, abrogazione delle LL.RR. 6/7/1977, n. 31 e 27/3/1972,           
n. 4";                                                                          
- n. 29 del 22/12/2003 "Bilancio di previsione della Regione                    
Emilia-Romagna per l'anno finanziario 2004 e Bilancio pluriennale               
2004-2006";                                                                     
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art.47, comma 2, della           
L.R. 40/01 e che pertanto gli impegni di spesa possano essere assunti           
con il presente atto, per l'ammontare complessivo del finanziamento             
concesso pari a Euro 1.325.511,09 sul pertinente Capitolo 75748 - UPB           
1.6.4.2.25279 del Bilancio per l'esercizio finanziario 2004;                    
richiamata la deliberazione della Giunta regionale n. 447 del                   
24/3/2003 "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e                   
funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni                     
dirigenziali";                                                                  
richiamata altresi' la deliberazione della Giunta n. 642 del                    
5/4/2004, nonche' la determinazione del Direttore generale Risorse              
finanziarie e strumentali n. 4314 dell'1/4/2004, entrambe relative,             
tra l'altro, al conferimento dell'incarico di responsabilita' della             
posizione dirigenziale Professional "Controllo e Presidio dei                   
processi connessi alla gestione delle spese del bilancio regionale";            
attestata la regolarita' amministrativa ai sensi della deliberazione            
della Giunta regionale 447/03;                                                  
dato atto del parere di regolarita' contabile espresso dal Dirigente            
Professional "Controllo e Presidio dei processi connessi alla                   
gestione delle spese del bilancio regionale" dott. Marcello                     
Bonaccurso, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale                 
447/03;                                                                         
determina:                                                                      
1) di dare atto, per le motivazioni espresse in premessa e qui                  
integralmente riportate, che i soggetti gestori dei progetti                    
riportati nell'Allegato 1) parte integrante alla presente                       
determinazione, hanno rinunciato alla realizzazione degli stessi,               
approvati con la deliberazione di Giunta regionale 1107/02 e non                
ancora finanziati, con proprie note trattenute agli atti del Servizio           
competente;                                                                     
2) di finanziare, per i motivi espressi in premessa e qui                       
integralmente richiamati, n. 60 attivita' formative, gia' comprese              
nella graduatoria approvata con la deliberazione 1107/02, che non               
hanno potuto essere finanziate per carenza di risorse, per un costo             
complessivo di Euro 1.725.494,10 con un onere finanziario a carico              
pubblico di Euro 1.325.511,09 come riportato nell'Allegato 2), parte            
integrante del presente atto;                                                   
3) di impegnare la somma complessiva di Euro 1.325.511,09 registrata            
al n. 2926 di impegno sul Capitolo di spesa 75748 "Riassegnazione dei           
fondi per azioni formative aziendali, settoriali e territoriali volte           
a fronteggiare l'attuale fase di trasformazione e ristrutturazione              
delle imprese (art. 9 Legge 19 luglio 1993, n. 236; circolare 139/98,           
circolare 30/00 e circolare 92/00)" UPB 1.6.4.2.25279 del Bilancio              
per l'esercizio 2004 che e' stato dotato della necessaria                       
disponibilita';                                                                 
4) di dare atto inoltre che la quota di Euro 3.353,37 riferita al               
progetto contrassegnato con rif. P.A. n. 1060, deriva dall'utilizzo             
di personale i cui oneri gravano sui pertinenti capitoli del bilancio           
regionale, mentre la rimanente quota di Euro 396.629,64 e' a carico             
delle aziende private;                                                          
5) di dare atto altresi' che:                                                   
- i progetti formativi sono contraddistinti dal codice AP (Aiuti alle           
persone) e da un numero di riferimento, al quale corrispondono i dati           
identificativi e progettuali degli stessi, cosi' come riportato nell'           
Allegato 2) e che gli stessi, fermo restando l'esistenza del                    
presupposto soggettivo, sono esenti da IVA ai sensi dell'art.14,                
comma 10 della Legge 537/93;                                                    
- l'organizzazione e la gestione delle attivita' di cui all' Allegato           
2), viene realizzata dagli Enti ed imprese individuati nello stesso             
allegato;                                                                       
- i progetti indicati nell'Allegato 2), parte integrante del presente           
atto, prevedono il rilascio dell' "attestato di frequenza", cosi'               
come previsto dalla normativa vigente in materia di certificazioni;             
- eventuali variazioni, ai dati riportati nel suddetto Allegato 2)              
potranno essere autorizzate con successivi atti nel rispetto della              
normativa vigente;                                                              
6) di tenere a disposizione la somma residua attualmente ancora                 
disponibile di Euro 3.373,11 per successivo ed ulteriore                        
finanziamento di progetti ammissibili inseriti nel medesimo Allegato            
B) della gia' citata deliberazione 1107/02;                                     
7) di attenersi, per le modalita' di liquidazione e di gestione delle           
attivita', che con il presente atto si finanziano alla deliberazione            
della Giunta regionale 1107/02 gia' citata, confermando pertanto                
quanto espresso ai punti 10), 11), 12) e 14) del dispositivo della              
deliberazione medesima, nel rispetto di quanto precisato al                     
successivo punto 9) e di suddividere pertanto le attivita' stesse               
come indicato in dettaglio negli allegati, parti integranti della               
presente determinazione, di seguito riportati:                                  
- nell'Allegato 3), con riferimento ai progetti la cui titolarita'              
appartiene a soggetti accreditati, per un importo complessivo di Euro           
632.032,74;                                                                     
- nell'Allegato 4), con riferimento ai progetti la cui titolarita'              
appartiene a soggetti non accreditati, per un importo complessivo di            
Euro 693.478,35;                                                                
8) di dare atto inoltre che le attivita' che con il presente atto si            
vanno a finanziare devono rispettare quanto previsto dai Regolamenti            
comunitari (CE) n. 68 e n. 69 della Commissione Europea del 12/1/2001           
citati in premessa, relativi all'applicazione degli articoli 87 e 88            
del trattato CE agli aiuti destinati alla formazione e agli aiuti di            
importanza minore "de minimis", e quanto previsto nella deliberazione           
della Giunta regionale n. 254 del 6/3/2001;9) di subordinare                    
l'esecutivita' della presente determinazione alla verifica del                  
rispetto dei vincoli posti dalla Legge 55/90 e successive                       
modificazioni citate in premessa di cui si dara' atto nei                       
provvedimenti di liquidazione e regolarizzazione contabile per i                
finanziamenti relativi ai progetti proposti dai soggetti accreditati            
individuati dettagliatamente nell'Allegato 3), parte integrante del             
presente atto, e nei provvedimenti di liquidazione per i                        
finanziamenti relativi ai progetti proposti dai soggetti non                    
accreditati individuati dettagliatamente nell'Allegato 4), anch'esso            
parte integrante;                                                               
10) di trasmettere al MLPS-UCOFPL la presente determinazione;                   
11) di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della               
Regione Emilia-Romagna.                                                         
LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Annuska Figna                                                                   
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it