COMUNE DI SCANDIANO (REGGIO EMILIA)

COMUNICATO

Approvazione Piano particellare e determinazione indennita' provvisoria relativi al Piano particolareggiato di iniziativa pubblica P.P. 26 (PIP) a Chiozza - Determinazione dirigenziale III Settore n. 78 del 9/4/2004

Il Dirigente III Settore, determina:                                            
1) di approvare il Piano particellare di esproprio contenente la                
stima dell'intervento provvisorio delle aree incluse nel Piano                  
particolareggiato di iniziativa pubblica P.P. 26 (PIP), allegato al             
presente atto quale parte sostanziale ed integrante (All. "A"),                 
redatto dall'ing. Dezio Termanini del Centro Cooperativo di                     
Progettazione di Reggio Emilia;                                                 
2) di stabilire che l'indennita' provvisoria di esproprio delle aree            
in oggetto ammonta complessivamente a Euro 969.098,56 secondo il                
prospetto allegato al piano particellare di cui al punto 1);                    
3) di dare atto che: - il valore dell'area dichiarata ai fini ICI dai           
proprietari nell'ultima denuncia agli atti non e' inferiore al valore           
reale individuato dal piano particellare; - che la somma di Euro                
969.098,56 trova disponibilita' nel bilancio all'ex Cap. 15881                  
denominato "Reinvestimento alienazioni aree PIP", Tit. 2, Funz. 12,             
Serv. 06, Int. 01";                                                             
4) di disporre che il presente atto venga notificato agli                       
espropriandi, depositato presso la Sede municipale, e che del                   
deposito sia dato avviso all'Albo pretorio e pubblicato, per                    
estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione;                               
5) di dare altresi' atto che gli aventi diritto, ai sensi dell'art.             
12, Legge 865/71 entro 30 giorni dalla notifica del presente atto,              
possano accettare espressamente l'indennita' offerta e convenire alla           
cessione volontaria degli immobili da espropriare senza                         
l'applicazione della riduzione del 40%, in caso di silenzio o di                
mancato accordo l'indennita' si intendera' rifiutata e sara'                    
depositata alla Cassa depositi e prestiti, dopo il deposito dell                
somme non accettate verra' emesso decreto di esproprio e richiesta              
alla Commissione provinciale la determinazione dell'indennita'                  
definitiva;                                                                     
6) di dare mandato all'ufficio copie di trasmettere il presente atto            
ai seguenti Uffici/Dirigenti: Ragioneria, Segreteria Ufficio Tecnico,           
Urbanistica, per gli adempimenti di propria competenza.                         
IL DIRIGENTE                                                                    
Milli Ghidini                                                                   

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it