REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 9 dicembre 2003, n. 2565

Piano nazionale della sicurezza stradale - Programma annuale di attuazione 2002. Approvazione graduatoria

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Premesso:                                                                       
- che con la delibera del CIPE n. 100 del 29/11/2002 e' stato                   
approvato il Piano nazionale per la Sicurezza stradale riferito al              
biennio 2002-2003, nonche' il primo Programma annuale di attuazione;            
(omissis)                                                                       
- che la citata delibera del CIPE 100/02, prevede che "la gestione              
del programma avvenga a livello regionale - in coerenza con principi            
e parametri concordati tra Governo, Regioni, Province e Comuni - e              
che e' altresi' previsto che l'allocazione delle risorse nell'ambito            
di competenza venga effettuata sulla base di procedure concorsuali              
e/o forme concertative, sulla base di criteri di priorita',                     
aggiuntivita' e premialita'";                                                   
- che pertanto con propria delibera n. 1165 del 23/6/2003 sono state            
definite le procedure per la ripartizione delle risorse del                     
programma, assegnandone le competenze al Servizio Viabilita';                   
atteso che in attuazione alla citata delibera, con determina del                
Direttore generale della Direzione Programmazione territoriale e                
Sistemi di mobilita' n. 8404 del 14/7/2003 sono stati nominati la               
Commissione di valutazione e il Gruppo di lavoro;                               
(omissis)                                                                       
constatato:                                                                     
(omissis)                                                                       
- che la Commissione, supportata per le fasi istruttorie                        
tecnico-progettuali dal Gruppo di lavoro, ha completato il suo                  
compito come risulta dal verbale in data 30/10/2003 prot. n. 22207              
VIB 12, con allegata la graduatoria;                                            
- che dall'istruttoria effettuata, come risulta dal verbale, sono               
stati considerati non ammessi gli interventi di cui all'Allegato B              
parte integrante del presente atto, per le motivazioni ivi indicate;            
- che dalla stessa istruttoria, sono stati considerati ammissibili e            
valutati gli interventi di cui all'Allegato C parte integrante del              
presente atto;                                                                  
ricordato che il disciplinare prevede all'art. 9 che non verranno               
ammesse al finanziamento le proposte che non raggiungano almeno 0,15            
punti e che pertanto la graduatoria, Allegato C, presenta due                   
proposte che non raggiungono detto punteggio;                                   
atteso:                                                                         
- che il cofinanziamento delle proposte ammissibili avviene                     
assegnando un limite di impegno quindicennale, calcolato in base al             
tasso fisso praticato dalla Cassa DD.PP. ad oggi, pari al 4,50%,                
nell'ambito del limite a disposizione della Regione, pari a Euro                
1.148.913,00;                                                                   
- che si e' reso necessario predisporre la graduatoria delle proposte           
finanziate (Allegato D) e la graduatoria di riserva (Allegato E);               
- che il Gruppo di lavoro dovra' procedere alle necessarie verifiche            
istruttorie, nella fase prevista per la progettazione definitiva,               
prima della firma delle convenzioni;                                            
ribadito che il Programma di attuazione 2002 e i relativi atti citati           
indicano come finanziabili spese in conto capitale;                             
(omissis)                                                                       
delibera:                                                                       
a) di approvare la graduatoria per l'accesso ai finanziamenti                   
relativi al Primo Programma di attuazione 2002 per il PNSS,                     
articolata nei seguenti atti allegati e parti integranti della                  
presente deliberazione:                                                         
- Allegato A "Elenco delle domande pervenute";                                  
- Allegato B "Elenco delle proposte non ammissibili";                           
- Allegato C "Graduatoria delle proposte valutate";                             
- Allegato D "Graduatoria delle proposte finanziate";                           
- Allegato E "Graduatoria di riserva";                                          
b) di approvare il verbale della Commissione di valutazione, nominata           
con la det. n. 8404 del 14/7/2003, allegato e parte integrante del              
presente atto e indicato con la lettera F;                                      
c) di dare atto che l'onere finanziario complessivo per                         
l'assegnazione dei cofinanziamenti alle proposte ricomprese                     
nell'Allegato D previsto nel limite di impegno annuo di Euro                    
1.148.913,00, trova copertura finanziaria dalla disponibilita' del              
Cap. 46140 "Contributi costanti quindicennali per la realizzazione da           
parte degli Enti locali proprietari delle strade di interventi                  
connessi all'attuazione del Piano nazionale della Sicurezza stradale            
(art. 32, Legge 17 maggio 1999, n. 144; delibera CIPE n. 100/02) -              
Mezzi statali" afferente all'UPB 1.4.3.4.16902 del Bilancio per                 
l'esercizio 2003 e sui corrispondenti capitoli di spesa per gli                 
esercizi futuri fino al 2017, che saranno dotati della necessaria               
disponibilita' sulla base di quanto specificato con il DM n. 938 del            
2/12/2002 e con il decreto dipartimentale n. 3482 del 12/12/2002 di             
cui alle premesse;                                                              
d) di dare atto che le convenzioni con gli Enti attuatori delle                 
proposte saranno stipulate a seguito di quanto previsto nell'art. 13            
del "Disciplinare" approvato con la citata delibera 1466/03;                    
e) di dare atto inoltre che alla concessione ed all'individuazione              
del percorso amministrativo procedurale per le fasi in cui si                   
articola la gestione della spesa, nell'ambito dell'importo della                
quota di limite di impegno ripartito in graduatoria, provvedera' con            
propri atti formali il Dirigente competente per materia, ai sensi               
della normativa vigente, nel rispetto di quanto stabilito dalle                 
modalita' previste all'art. 15 della L.R n. 29 del 12 dicembre 1985 e           
a seguito dell'avvenuta stipula delle convenzioni di cui al punto               
precedente;                                                                     
f) di dare atto che il Dirigente del Servizio regionale competente              
provvedera' alla firma delle convenzioni, di cui al disciplinare gia'           
approvato;                                                                      
g) di dare atto che ai sensi dell'art. 10 del disciplinare, la                  
graduatoria di riserva verra' utilizzata nel caso di rinunce od                 
economie nel rispetto della normativa vigente;                                  
h) di dare atto che le modalita' per l'accensione dei mutui da parte            
degli Enti attuatori delle proposte sono indicate nel decreto                   
interministeriale n. 10539/TT trasmesso alle Regioni il 30/9/2003;              
i) di pubblicare, per omissis, la presente deliberazione nel                    
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it