REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 febbraio 2004, n. 135

Istituzione della Commissione consultiva regionale in materia di distribuzione carburanti ai sensi del punto 11 dell'allegato alla deliberazione consiliare n. 355 dell'8 maggio 2002

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)  delibera:                                                            
1) la Commissione consultiva regionale e' istituita presso il                   
Servizio Programmazione della distribuzione commerciale;                        
2) la Commissione consultiva regionale provvede alle seguenti                   
attivita':                                                                      
a) esprime pareri sul sistema informativo della rete distributiva dei           
carburanti;                                                                     
b) elabora e diffonde a tutti i soggetti interessati le basi                    
conoscitive e i dati aggregati per la programmazione regionale nel              
settore dei carburanti, per la conoscenza del settore della                     
distribuzione carburanti e del processo di razionalizzazione della              
rete, con particolare riguardo ai processi derivanti dall'entrata in            
vigore della Legge 28 dicembre 1999, n. 496;                                    
c) redige, anche ai fini delle attivita' di cui alla precedente                 
lettera b), un rapporto annuale sulla evoluzione del processo di                
razionalizzazione e di ammodernamento della rete distributiva                   
carburanti;                                                                     
d) fornisce elementi conoscitivi e propone indicazioni ai fini della            
promozione di interventi coordinati fra Enti e imprese del settore,             
volti all'ammodernamento della rete, per migliorare l'efficienza                
complessiva del sistema distributivo al fine di favorire il                     
contenimento dei prezzi, l'incremento anche qualitativo dei servizi             
resi all'utenza e la salvaguardia della distribuzione nelle zone                
svantaggiate rurali e montane;                                                  
3) i Comuni e le Province forniscono mensilmente alla Regione i dati            
indicati nell'Allegato A), parte integrante della presente                      
deliberazione, utilizzando, ove richiesto, la modulistica predisposta           
dal Servizio regionale competente.                                              
La Regione puo' avvalersi delle Camere di Commercio, Industria,                 
Artigianato e Agricoltura e di altri enti pubblici o privati secondo            
modalita' che verranno definite in apposite convenzioni;                        
4) la Commissione consultiva regionale di cui all'art. 11 della                 
deliberazione consiliare 8 maggio 2002, n. 355 e' composta da:                  
- l'Assessore regionale alle Attivita' produttive. Sviluppo                     
economico. Piano telematico o suo sostituto, che la presiede;                   
- 3 componenti in rappresentanza della Conferenza Regione-Autonomie             
locali;                                                                         
- 1 componente in rappresentanza delle Comunita' Montane;                       
- 1 componente designato dall'Unione regionale delle Camere di                  
Commercio;                                                                      
- 1 componente designato dall'Ente nazionale per le strade - ANAS;              
- 1 componente designato dalla FIGISC - Confcommercio;                          
- 1 componente designato dalla FAIB Confesercenti;                              
- 2 componenti designati da Unione Petrolifera;                                 
- 1 componente designato da Consorzio Grandi Reti;                              
- 1 componente designato da Assopetroli;                                        
- 1 componente designato da Federmetano;                                        
- 1 componente designato dall'associazione maggiormente                         
rappresentativa dei distributori di GPL;                                        
- 1 componente designato dalle Associazioni dei consumatori;                    
- 1 componente designato dalle Organizzazioni sindacali dei                     
lavoratori dipendenti;                                                          
- 1 rappresentante designato dal Ministero dell'Economia e delle                
Finanze, scelto tra i dirigenti degli Uffici tecnici di Finanza                 
aventi sede nella regione;                                                      
- 1 rappresentante dell'Ispettorato regionale dei Vigili del fuoco;             
5) il Presidente della Commissione puo' con proprio atto ammettere              
esperti per specifiche tematiche.                                               
La Commissione e' nominata con decreto dell'Assessore alle Attivita'            
produttive. Sviluppo economico. Piano telematico e permane in carica            
tre anni.                                                                       
In caso di mancata indicazione dei componenti della Commissione da              
parte delle Associazioni e degli Enti sopraindicati, si procedera'              
comunque alla istituzione della Commissione.                                    
La partecipazione alle riunioni della Commissione e' a titolo                   
gratuito                                                                        
6) di pubblicare il presente provvedimento, per estratto, nel                   
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it