REGIONE EMILIA-ROMAGNA - RESPONSABILE DEL SERVIZIO POLITICHE PER L'ACCOGLIENZA E L'INTEGRAZIONE SOCIALE

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO POLITICHE PER L'ACCOGLIENZA E L'INTEGRAZIONE SOCIALE 17 dicembre 2003, n. 17021

Assegnazione contributi ai Comuni per la realizzazione del Programma finalizzato area detenuti in attuazione della delibera di Consiglio regionale 514/03

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Visti:                                                                          
- la L.R. 12 marzo 2003, n. 2 "Norme per la promozione della                    
cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di            
interventi e servizi sociali";                                                  
- la Legge 8 novembre 2000, n. 328 "Legge quadro per la realizzazione           
del sistema integrato di interventi e servizi sociali";                         
- la L.R. 23 dicembre 2002, n. 39 "Bilancio di previsione della                 
Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2003 e Bilancio              
pluriennale 2003-2005", nonche' la L.R. 26 luglio 2003, n. 16                   
"Assestamento del Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna           
per l'esercizio finanziario 2003 e Bilancio pluriennale 2003-2005 a             
norma dell'art. 30 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40. Primo                    
provvedimento generale di variazione";                                          
- la deliberazione del Consiglio regionale n. 514 del 4 novembre 2003           
avente per oggetto "Programma annuale degli interventi e dei criteri            
di ripartizione delle risorse ai sensi dell'art. 47, comma 3, della             
L.R. 2/03. Stralcio piano regionale degli interventi e dei servizi              
sociali ai sensi dell'articolo 27 L.R. 2/03" (proposta della Giunta             
regionale in data 22 settembre 2003, n. 1829) esecutiva ai sensi di             
legge;                                                                          
richiamati altresi', in particolare, le azioni previste nel Programma           
finalizzato "Area detenuti" espressamente delineati al punto C.8 del            
programma approvato con la citata deliberazione del Consiglio                   
regionale e precisamente:                                                       
A) miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti: azioni                  
rivolte ad incrementare e facilitare l'esecuzione esterna al carcere            
o alternativa della pena definitiva: orientamento al lavoro,                    
inserimento lavorativo, attivita' di miglioramento degli aspetti                
relazionali dentro gli istituti penitenziari, attivita' culturali e             
sportive, biblioteche e centri di documentazione;                               
B) sportello informativo per detenuti: consolidamento delle attivita'           
degli sportelli informativi per detenuti, operanti in tutti gli                 
istituti penitenziari della Regione Emilia-Romagna, anche attraverso            
la presenza dei mediatori interculturali per un minimo di 6 ore la              
settimana distribuite su almeno due giornate;                                   
richiamate le specifiche indicazioni contenute nel dispositivo,                 
nonche' quanto espressamente contenuto al punto C.8 della citata                
delibera di Consiglio regionale 514/03 che prevede l'adozione di                
apposito atto formale da parte del competente Dirigente regionale per           
l'assunzione dei relativi impegni di spesa e per la definizione delle           
modalita' di erogazione, nonche' per la rendicontazione della somma             
di Euro 387.000,00 destinata al Programma finalizzato area detenuti;            
stabilito, pertanto, di assegnare agli enti specificati nella tabella           
allegata, parte integrante e sostanziale del presente atto, le somme            
a fianco indicate per un onere finanziario complessivo di Euro                  
387.000,00;dato atto che la liquidazione dei contributi regionali,              
che non potranno superare il 70% della spesa ammissibile, avverra'              
con atto formale del dirigente competente a seguito di presentazione            
di un "Programma finalizzato area detenuti" con le caratteristiche              
sopra descritte e previste al punto C.8 della sopracitata delibera di           
Consiglio regionale 514/03 con le seguenti modalita':                           
- dovra' essere approvato nell'ambito del Programma attuativo 2004              
dei Piani di zona e presentato alla Regione nei tempi previsti per lo           
stesso Programma attuativo 2004;                                                
- dovra' essere presentato e sentito il parere del Comitato locale              
per l'Area dell'esecuzione penale adulti, previsto alla lett. C.2 b)            
del Protocollo d'Intesa fra il Ministero di Grazia e Giustizia e la             
Regione Emilia-Romagna, siglato il 5 marzo 1998;                                
dato atto inoltre:                                                              
- che, qualora l'impegno di spesa di un ente, relativo all'intero               
ammontare del "Programma finalizzato area detenuti", risultasse                 
inferiore alla corrispondente percentuale indicata al punto                     
precedente, il contributo regionale assegnato in sede di liquidazione           
sara' oggetto di una corrispondente riduzione proporzionale;                    
- che entro il termine di 15 mesi dall'avvenuta erogazione dei                  
contributi le Amministrazioni assegnatarie dovranno far pervenire un            
atto attestante l'avvenuta attuazione dell'iniziativa finanziata                
unitamente alla rendicontazione delle spese sostenute;                          
- che, qualora l'ammontare della spesa complessiva effettivamente               
sostenuta dalle Amministrazioni assegnatarie dei contributi                     
risultasse inferiore all'entita' dell'impegno di spesa sopra                    
definito, l'Amministrazione regionale procedera' al reintroito delle            
somme erogate in eccedenza;                                                     
stabilito, pertanto, di poter procedere, in conformita' con quanto              
sopra indicato all'impegno della somma di Euro 387.000,00 sul                   
Capitolo 57107 "Fondo sociale regionale. Quota parte destinata ai               
Comuni singoli e alle forme associative per l'attuazione dei Piani di           
zona e per la realizzazione degli interventi relativi agli assegni di           
cura, al sostegno economico ed alla mobilita' degli anziani, dei                
disabili o inabili (art. 47, comma 1, lett. b), L.R. 12 marzo 2003,             
n. 2 e Legge 8 novembre 2000, n. 328) - Mezzi statali" afferente                
all'UPB 1.5.2.2.20101 del Bilancio di previsione per l'esercizio 2003           
che presenta la necessaria disponibilita';                                      
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47 della L.R.               
40/01 e che pertanto l'impegno di spesa possa essere assunto con il             
presente atto;                                                                  
vista la L.R. 43/01;                                                            
vista la deliberazione di Giunta regionale n. 447 del 24/3/2003,                
esecutiva ai sensi di legge, recante "Indirizzi in ordine alle                  
relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e                         
sull'esercizio delle funzioni dirigenziali";                                    
richiamate la deliberazione della Giunta n. 1750 del 30 settembre               
2002, nonche' la determinazione del Direttore generale Risorse                  
finanziarie e strumentali n. 10039 del 2 ottobre 2002, entrambe                 
relative al conferimento dell'incarico di responsabilita' della                 
posizione dirigenziale professional "Controllo e presidio dei                   
processi connessi alla gestione delle spese del bilancio regionale";            
attestata la regolarita' amministrativa ai sensi della deliberazione            
della Giunta regionale 447/03;                                                  
dato atto, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale                  
447/03, del parere di regolarita' contabile espresso dal Dirigente              
Professional "Controllo e presidio dei processi connessi alla                   
gestione delle spese del bilancio regionale", dott. Marcello                    
Bonaccurso;                                                                     
determina:                                                                      
1) di assegnare agli enti indicati nella tabella allegata, parte                
integrante e sostanziale del presente atto, le somme a fianco di                
ciascuno indicate, per un onere finanziario complessivo di Euro                 
387.000,00 per la realizzazione delle azioni contenute nel programma            
finalizzato area detenuti di cui al punto C.8 in attuazione del                 
programma approvato con la deliberazione del Consiglio regionale                
514/03;                                                                         
2) di determinare, che l'entita' del concorso finanziario della                 
Regione, cosi come definito nella citata deliberazione del Consiglio,           
e' nella misura del 70% della spesa ammessa a contributo;                       
3) di imputare la somma complessiva di Euro 387.000,00 registrata al            
n. 5653 di impegno sul Capitolo 57107 "Fondo sociale regionale. Quota           
parte destinata ai Comuni singoli e alle forme associative per                  
l'attuazione dei Piani di zona e per la realizzazione degli                     
interventi relativi agli assegni di cura, al sostegno economico ed              
alla mobilita' degli anziani, dei disabili o inabili (art. 47, comma            
1, lett. b), L.R. 12 marzo 2003, n. 2 e Legge 8 novembre 2000, n.               
328) - Mezzi statali" all'UPB 1.5.2.2.20101 del Bilancio di                     
previsione per l'esercizio 2003 che presenta la necessaria                      
disponibilita';                                                                 
4) di stabilire altresi', con riguardo alle assegnazioni contributive           
determinate a mente del punto 1) del presente atto che la                       
liquidazione degli importi contributivi assegnati venga effettuata              
con atto formale del Dirigente competente a fronte di un "Programma             
finalizzato area detenuti" avente le caratteristiche previste al                
punto C.8 della sopracitata delibera di Consiglio regionale 514/03              
secondo le seguenti modalita': - dovra' essere approvato nell'ambito            
del Programma attuativo 2004 dei Piani di zona e presentato alla                
Regione nei tempi previsti per lo stesso Programma attuativo 2004; -            
dovra' essere presentato e sentito il parere del Comitato locale per            
l'Area dell'esecuzione penale adulti, previsto alla lett. C.2 b) del            
Protocollo d'Intesa fra il Ministero di Grazia e Giustizia e la                 
Regione Emilia Romagna, siglato il 5 marzo 1998;                                
5) di stabilire: - che, qualora l'impegno di spesa di un Ente,                  
relativo all'intero ammontare del progetto, risultasse inferiore alla           
corrispondente percentuale definita al punto 2) del presente atto, il           
contributo regionale assegnato in sede di liquidazione sara' oggetto            
di una corrispondente riduzione proporzionale; - che entro il termine           
di 15 mesi dall'avvenuta erogazione dei contributi le Amministrazioni           
assegnatarie dovranno far pervenire un atto attestante l'avvenuta               
attuazione dell'iniziativa finanziata unitamente alla rendicontazione           
delle spese sostenute; - che, qualora l'ammontare della spesa                   
complessiva effettivamente sostenuta dalle Amministrazioni                      
assegnatarie dei contributi risultasse inferiore all'entita'                    
dell'impegno di spesa sopra definito, l'Amministrazione regionale               
procedera' al reintroito delle somme erogate in eccedenza;                      
6) di prendere atto infine che per quanto non espressamente previsto            
nel presente provvedimento si rinvia alle disposizioni operative e              
contenuti programmatici indicati nella delibera del Consiglio 514/03            
sopracitata;                                                                    
7) di pubblicare, per estratto, la presente determinazione nel                  
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Andrea Stuppini                                                                 
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it