REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 luglio 2004, n. 1628

Adeguamento delle tariffe delle prestazioni effettuate dai Centri riabilitativi di cui all'art. 26 della Legge 833/78

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Viste:                                                                          
- la propria deliberazione 2940/95 con la quale sono state                      
determinate le rette giornaliere da corrispondere ai centri                     
riabilitativi convenzionati di cui all'art. 26 della Legge 833/78;              
- la propria deliberazione 258/02 con la quale e' stato approvato               
l'accordo tra la Regione Emilia-Romagna e i centri di riabilitazione            
ex art. 26 della Legge 833/78, per la regolamentazione dei rapporti             
in materia di prestazioni erogate in regime di ricovero;                        
considerato:                                                                    
- che le prestazioni erogate in regime non di ricovero trovano                  
regolamentazione nell'ambito delle convenzioni e dei relativi                   
protocolli d'intesa stipulati con l'Azienda USL di riferimento                  
territoriale, basati anche sulla determinazione di un tetto di spesa            
annuale;                                                                        
- che i centri riabilitativi ex articolo 26 della Legge 833/78 hanno            
richiesto la rivalutazione delle tariffe per le prestazioni                     
riabilitative effettuate;                                                       
- che il competente ufficio regionale ha effettuato un'istruttoria da           
cui emergono le differenti tipologie di intervento effettuate dai               
centri operanti sul territorio regionale (ad es.: l'Istituto Madonna            
della Bomba Scalabrini di Piacenza effettua interventi di                       
neuropsichiatria infantile; il Centro S. Maria ai Servi di Parma                
della Fondazione Don Gnocchi effettua riabilitazione neurologica,               
ortopedica e cardiologica nel post-ricovero; gli interventi sono                
rivolti sia a pazienti ambulatoriali o in post-ricovero inviati                 
dall'Azienda sanitaria sia a pazienti disabili ex art. 26);                     
ritenuto opportuno accogliere la richiesta di rivalutazione delle               
tariffe avanzata dai centri di riabilitazione in questione, stante la           
specificita' dell'attivita' rivolta a soggetti ex art. 26 affetti da            
minorazioni fisiche e psichiche, che richiedono una maggiore presenza           
di personale tecnico, e in considerazione anche del confronto                   
effettuato con le tariffe adottate da altre Regioni;                            
ritenuto pertanto di prevedere una rivalutazione tariffaria delle               
prestazioni riabilitative di cui sopra, adeguando le rette                      
determinate con la delibera di Giunta 2940/95, citata, utilizzando              
allo scopo il coefficiente di rivalutazione previsto dall'ISTAT;                
valutato inoltre indispensabile, ai fini anche delle successive                 
rideterminazioni tariffarie che si rendessero necessarie, determinare           
con precisione l'attivita' svolta, dettagliando le diverse tipologie            
di intervento e le relative prestazioni, nonche' le caratteristiche             
dei pazienti, che comportano interventi a maggior valenza sanitaria o           
socio-sanitaria;                                                                
ritenuto di procedere percio' all'analisi della casistica trattata e            
delle prestazioni erogate dai centri ex art. 26 della Legge 833/78,             
nell'ambito dei trattamenti effettuati, al fine di permettere un                
confronto tra l'ambito di attivita' qui considerato e gli analoghi              
interventi effettuati presso le altre strutture del Servizio                    
sanitario regionale nei settori ambulatoriale, di degenza, di day               
hospital e socio-sanitario, definendo le relative prestazioni, il               
target dei pazienti presi in carico e le modalita' di accesso;                  
ritenuto opportuno, allo scopo, demandare tale analisi ad un apposito           
gruppo di lavoro regionale, composto da specialisti delle Aziende               
sanitarie e dei centri riabilitativi interessati, per definire le               
caratteristiche dei pazienti e le diverse tipologie di interventi e             
di prestazioni effettuate;                                                      
ritenuto nel frattempo di procedere, con decorrenza 1 luglio 2004,              
all'adeguamento delle tariffe per le prestazioni effettuate dai                 
centri di riabilitazione di cui all'art. 26 Legge 833/78, ubicati nel           
territorio della regione Emilia-Romagna, come segue:                            
- Trattamento riabilitativo ambulatoriale individuale: Euro 36,00;              
- Trattamento riabilitativo ambulatoriale di gruppo: Euro 13,00;                
- Trattamento riabilitativo domiciliare: Euro 46,00;                            
- Seminternato: Euro 59,00;                                                     
dato atto, ai sensi della L.R. 43/01 e della delibera di Giunta                 
regionale n. 447 del 24 marzo 2003, del parere favorevole di                    
regolarita' amministrativa espresso dal Direttore generale Sanita' e            
Politiche sociali dott. Franco Rossi;                                           
su proposta dell'Assessore alla Sanita'                                         
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di adeguare a decorrere dall'1 luglio 2004, per i motivi espressi            
in premessa e che qui si intendendo richiamati, l'importo delle                 
tariffe delle prestazioni di seguito indicate, effettuate dai centri            
riabilitativi di cui all'art. 26 della Legge 833/78, tenendo conto              
del coefficiente di rivalutazione ISTAT come segue:                             
- Trattamento riabilitativo ambulatoriale individuale: Euro 36,00;              
- Trattamento riabilitativo ambulatoriale di gruppo: Euro 13,00;                
- Trattamento riabilitativo domiciliare Euro: 46,00;                            
- Seminternato: Euro 59,00;                                                     
2) di demandare ad apposito gruppo di lavoro regionale l'analisi                
della casistica trattata e delle diverse tipologie di intervento e di           
prestazioni effettuate nei centri riabilitativi di cui all'art. 26              
della Legge 833/78, per confrontare, anche ai fini delle successive             
determinazioni tariffarie, l'ambito di attivita' qui considerato e              
gli analoghi interventi effettuati presso le altre strutture del                
Servizio sanitario regionale nei settori ambulatoriale, di degenza,             
di day hospital e socio-sanitario, definendo le relative prestazioni,           
il target dei pazienti presi in carico e le modalita' di accesso.               

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it