REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PROVINCIA DI FORLI'-CESENA

COMUNICATO

Titolo III - Decisione in merito alla procedura di valutazione di impatto ambientale (VIA) relativa al progetto di richiesta di aumento della quantita' autorizzata dei rifiuti sanitari da incenerire nell'impianto di termovalorizzazione attualmente in esercizio

L'Autorita' competente Provincia di Forli'-Cesena comunica la                   
decisione in merito alla procedura di valutazione d'impatto                     
ambientale (VIA) relativa al                                                    
- progetto: richiesta di aumento della quantita' autorizzata dei                
rifiuti sanitari da incenerire nell'impianto di termovalorizzazione             
attualmente in esercizio;                                                       
- localizzato: in Via Zotti, localita' Coriano, nel comune di                   
Forli';                                                                         
- presentato da: ditta Mengozzi Srl.                                            
Il progetto interessa il territorio del comune di Forli' e della                
provincia di Forli'-Cesena.                                                     
Ai sensi del Titolo III della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, come                   
modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita'                      
competente: Provincia di Forli'-Cesena, con atto di Giunta                      
provinciale prot. n. 5261/30 del 29/01/04, ha assunto la seguente               
decisione:                                                                      
LA GIUNTA DELLA PROVINCIA DI FORLI'-CESENA                                      
(omissis)  delibera:                                                            
a) la valutazione di impatto ambientale positiva, ai sensi dell'art.            
16 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed                    
integrazioni, sul progetto di richiesta di aumento della quantita'              
autorizzata dei rifiuti sanitari da incenerire nell'impianto di                 
termovalorizzazione attualmente in esercizio - presentato dalla                 
Mengozzi Srl fino al massimo di 32000 t/a con utilizzo delle migliori           
tecnologie disponibili e con le prescrizioni contenute nelle                    
conclusioni approvate a maggioranza dalla Conferenza di Servizi, a              
condizione che vengano rispettati per tutti gli inquinanti previsti i           
valori limite relativi alle emissioni da camino in termini di flussi            
di massa, su base media mensile, stabiliti al punto 4, lett. A                  
dell'autorizzazione alle emissioni in atmosfera n. 234 del 4/08/99,             
cosi' come integrata e modificata dall'autorizzazione n. 311 del                
21/10/1999, dando esecuzione a tutti i miglioramenti impiantistici              
che assicurano maggiori margini di sicurezza, cosi' come proposti               
dalla ditta Mengozzi Srl, previa approvazione di specifico progetto             
ai sensi dell'art. 27 del DLgs 22/97;                                           
b) di ritenere, quindi, possibile la realizzazione del progetto in              
oggetto a condizione che siano rispettate le prescrizioni di seguito            
sinteticamente riportate ed indicate:                                           
1) la ditta proponente dovra' aderire, per quanto non gia'                      
sottoscritto, agli studi ambientali e sanitari di seguito elencati: -           
"Studio ambientale e territoriale dell'area industriale urbana                  
Coriano in comune di Forli' (II fase)" (sottoscritto in data 12                 
febbraio 2003); - "Progetto di sorveglianza ambientale-sanitaria                
sulla popolazione residente nell'area di Coriano" (sottoscritto in              
data 30 ottobre 2003); - "Progetto Criteco - per la definizione di              
criteri operativi che definiscono un'area industriale ecologicamente            
attrezzata attraverso lo sviluppo di un'esperienza pilota individuata           
nel comune di Forli'" che si ricollega all'intervento                           
"Riqualificazione ambientale della zona industriale di Coriano di               
Forli'" nell'ambito del Piano triennale ambientale regionale                    
2001-2003;                                                                      
2) nel caso in cui si prefigurassero situazioni critiche gravanti               
sulle condizioni ambientali e sanitarie dell'area oggetto delle                 
ricadute dell'impianto, anche a seguito degli esiti dei suddetti                
studi, sulla ditta grava l'obbligo di conformarsi alle indicazioni              
impartite dagli Enti competenti, anche con la possibilita' da parte             
dei suddetti Enti di rivedere al ribasso le quantita' di smaltimento            
autorizzate. A garanzia degli Enti deputati al rilascio delle                   
autorizzazioni al trattamento dei rifiuti sanitari, la ditta dovra'             
presentare adeguata fideiussione finalizzata ad ulteriori ed                    
eventuali interventi impiantistici da determinarsi in fase                      
autorizzativa;                                                                  
3) la ditta deve dare attuazione alle prescrizioni citate nei punti             
1.C., 2.C. e 3.C. del Rapporto ambientale che costituisce l'Allegato            
1 della presente delibera;                                                      
c) di dare atto che nelle sopra citate prescrizioni contenute nei               
punti 1.C., 2.C. e 3.C. del Rapporto ambientale ogni riferimento al             
potenziamento a 28000 t/a debba intendersi riferito al potenziamento            
fino a 32000 t/a, conformemente a quanto deciso alla lettera a) del             
presente partito di deliberazione;                                              
d) di esprimersi in merito alle osservazioni presentate dai soggetti            
privati ed ai contributi da questi forniti nell'ambito                          
dell'istruttoria pubblica, ed alle controdeduzioni presentate dalla             
Mengozzi Srl, conformemente a quanto deciso dalla Conferenza di                 
Servizi negli Allegati C ed E del "Rapporto sull'impatto ambientale             
del progetto di richiesta di aumento della quantita' autorizzata dei            
rifiuti sanitari da incenerire nell'impianto di termovalorizzazione             
attualmente in esercizio in Via Zotti, localita' Coriano, Forli'",              
Rapporto che costituisce l'Allegato 1, parte integrante e sostanziale           
della presente delibera;                                                        
e) di esprimersi in merito alle controdeduzioni presentate dalla                
Mengozzi Srl in data 21 gennaio 2003, con nota acquisita al prot.               
prov. n. 3638 del 22/01/04, in merito allo schema di rapporto                   
ambientale inviatole con nota prot. n. 1953 del 15/1/2004,                      
conformemente a quanto deciso dalla Conferenza di Servizi                       
nell'Allegato G del sopra richiamato Rapporto sull'impatto                      
ambientale, eccezion fatta per quanto riguarda il primo punto del " 4           
- Precisazioni in merito alle conclusioni" rispetto al quale si                 
decide di accogliere la richiesta della ditta proponente;                       
f) di dare atto che gli Allegati 1, 2, 3, 4, 5 e 6 costituiscono                
parte integrante e sostanziale della presente delibera;                         
g) di dare atto che il parere previsto dal comma 2 dell'art. 5 del              
DPR 12 aprile 1996 di competenza dell'Amministrazione comunale di               
Forli' e' contenuto nella nota dell'11/12/2003, acquisita al prot.              
prov. n. 87278 del 15/12/2003, che costituisce l'Allegato 3 della               
presente delibera;                                                              
h) di stabilire, ai sensi dell'art. 17, comma 7 della L.R. 18 maggio            
1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, che l'efficacia              
temporale della presente valutazione di impatto ambientale e' fissata           
in anni 3;                                                                      
i) di quantificare in Euro 1014,00, pari allo 0,04% del valore                  
dell'intervento, come determinato in parte narrativa, le spese                  
istruttorie che, ai sensi dell'art. 28 della L.R. 9/99 e successive             
modificazioni ed integrazioni, sono a carico della societa'                     
proponente;                                                                     
j) di dichiarare la delibera immediatamente eseguibile stante                   
l'urgenza di provvedere in merito ai sensi dell'art. 134, comma 4 del           
DLgs 18 agosto 2000, n. 267;                                                    
k) di trasmettere, ai sensi dell'art. 16, comma 3 della L.R. 18                 
maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, copia della           
deliberazione alla societa' proponente Mengozzi Srl;                            
l) di trasmettere, ai sensi dell'art. 16, comma 3 della L.R. 18                 
maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, per                   
opportuna conoscenza e per gli adempimenti di rispettiva competenza,            
copia della deliberazione al Servizio Risorse idriche, Atmosferiche e           
Smaltimento rifiuti della Provincia di Forli'-Cesena, alla Regione              
Emilia-Romagna, al Comune di Forli', all'Azienda Unita' sanitaria               
locale di Forli', all'ARPA - Sezione provinciale di Forli'-Cesena, al           
Servizio Tecnico di Bacino Fiumi Romagnoli;                                     
m) di pubblicare, per estratto, nel Bollettino Ufficiale della                  
Regione Emilia-Romagna ai sensi dell'art. 16, comma 3 della L.R. 18             
maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, il partito            
di deliberazione.                                                               

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it