REGIONE EMILIA-ROMAGNA - COMUNE DI FERRARA

COMUNICATO

Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativo al progetto di ampliamento della discarica per rifiuti non pericolosi in localita' Ca' Leona - Ferrara per realizzare il completamento della disponibilita' della discarica con un settore per rifiuti non pericolosi (ex II categoria tipo B)

Lo Sportello Unico per le attivita' produttive del Comune di Ferrara            
avvisa che ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9               
come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35 sono stati                   
depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti                    
interessati, gli elaborati prescritti per l'effettuazione della                 
procedura di verifica (screening) relativi al                                   
- progetto: ampliamento della discarica per rifiuti non pericolosi in           
localita' Ca' Leona - Ferrara per realizzare il completamento della             
disponibilita' della discarica con un settore per rifiuti non                   
pericolosi (ex II categoria tipo B)                                             
- localizzato: Ferrara, localita' Ca' Leona - Canaglia, Via Eridano;            
- presentato da: AGEA SpA - Via C. Diana n. 40 - 44044 Cassana                  
Ferrara.                                                                        
Il progetto appartiene alla seguente categoria: trasformazione od               
ampliamento di impianto di cui al punto A.2.5, L.R. 9/99.                       
Il progetto interessa il territorio del comune di Ferrara e della               
provincia di Ferrara.                                                           
Il progetto prevede: la realizzazione di una discarica atta a                   
contenere i rifiuti del processo di incenerimento dei rifiuti urbani            
prodotti dagli inceneritori del comune di Ferrara. La discarica e'              
prevista essere adiacente alla esaurita discarica di ex II categoria,           
occupare una superficie complessiva di circa 5.000 mq. con una                  
capacita' massima di stoccaggio di ceneri e scorie (codice 190112)              
pari a circa 22.000 metri cubi. La discarica e' progettata con                  
criteri costruttivi piu' cautelativi rispetto a quanto richiesto                
dalla nuova normativa, il DLgs 36/03.                                           
In sintesi prevede:                                                             
1) la realizzazione degli argini di contenimento su tre lati, in                
quanto il quarto e' costituito dall'argine della discarica esaurita;            
2) una impermeabilizzazione di fondo con argilla di sito, cuscini               
bentonici e doppio telo in HDPE;                                                
3) un doppio sistema di drenaggo del percolato: la rete di raccolta e           
la rete di controllo per eventuali perdite sottotelo;                           
4) tutti i piani e gli elaborati previsti per l'autorizzazione ai               
sensi del DLgs 36/03.                                                           
L'Autorita' competente e': Provincia di Ferrara - Servizio                      
Pianificazione territoriale e Ambiente.                                         
I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati                 
prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica                      
(screening) presso la sede dell'Autorita' competente: Provincia di              
Ferrara - Servizio Pianificazione territoriale e Ambiente sita in               
Corso Isonzo n. 105 - Ferrara e presso la sede del Comune di Ferrara            
- Servizio Ambiente con sede in Viale Alfonso d'Este n. 17.                     
Gli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di                 
verifica (screening) sono depositati per 30 giorni naturali                     
consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel                 
Bollettino Ufficiale della Regione.                                             
Entro il termine di 30 giorni naturali consecutivi dalla data di                
pubblicazione della domanda effettuata in data 22/3/2004 dallo                  
Sportello Unico per le attivita' produttive sui propri strumenti, ai            
sensi dell'art. 6, comma 2 del DPR 447/98, chiunque, ai sensi                   
dell'art. 9, commi 4 e 6 puo' presentare osservazioni all'Autorita'             
competente: Provincia di Ferrara - Settore Ambiente al seguente                 
indirizzo: Corso Isonzo n. 105 - 44100 Ferrara.                                 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it