REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PROVINCIA DI RAVENNA

COMUNICATO

Titolo II - Decisione relativa alla procedura di verifica (screening) del progetto di ampliamento (nuovo lotto) discarica per rifiuti speciali non pericolosi a servizio dello stabilimento sito in Via Gardizza n. 9/B in comune di Conselice

L'Autorita' competente Provincia di Ravenna - Piazza Caduti per la              
Liberta' n. 2/4, Ravenna comunica la decisione relativa alla                    
procedura di verifica (screening) concernente il                                
- progetto: ampliamento (nuovo lotto) discarica per rifiuti speciali            
non pericolosi a servizio dello stabilimento sito in Via Gardizza n.            
9/B in comune di Conselice;                                                     
- localizzato: l'area dove sara' effettuato l'intervento e' collocata           
al'interno dello stabilimento Unigra' in comune di Conselice, a nord            
del centro abitato e di poco ad ovest della linea ferroviaria sulla             
Via Gardizza; la discarica dove verra' effettuato l'ampliamento di              
potenzialita' e' gia' esistente;                                                
- presentato da: Unigra' SpA - Sede legale in Via Gardizza n. 9/B -             
Conselice (Ravenna).                                                            
Il progetto interessa il territorio del comune di Conselice e della             
provincia di Ravenna.                                                           
Ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 , come                   
modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita' competente           
Provincia di Ravenna con provvedimento n. 207 del 31/3/2004 del                 
Dirigente del Settore ambiente e suolo ha assunto la seguente                   
decisione:                                                                      
considerata l'attivita' e la tipologia degli interventi proposti non            
sono da ipotizzare particolari aspetti di impatto ambientale e le               
valutazioni presentate, seppure a livello qualitativo, si possono               
considerare sostanzialmente sufficienti per la conclusione della                
procedura di screening e pertanto:                                              
1) non assoggettare il progetto della Societa' Unigra' SpA, avente              
sede legale in Via Gardizza n. 9/B, Conselice (RA), per il progetto             
di ampliamento (nuovo lotto) della discarica per rifiuti speciali non           
pericolosi a servizio dello stabilimento sito in Via Gardizza n. 9/B,           
ricadente in comune di Conselice, ad ulteriore procedura di VIA                 
prevista dalla L.R. 9/99 modificata con L.R. 35/00, con le seguenti             
prescrizioni di cui tenere conto ai fini della redazione del progetto           
definitivo:                                                                     
a) per quanto riguarda la gestione della discarica deve essere                  
presentato, con il progetto definitivo, un piano di coltivazione                
dettagliato indicando le cadenze temporali e, comunque, conforme a              
quanto previsto dal DLgs 36/03 "Attuazione della direttiva 1999/31/CE           
relative alle discariche di rifiuti";                                           
b) il progetto definitivo dovra' essere conforme alle previsioni                
dell'art. 160 bis delle Norme Tecniche attuative del PRG vigente del            
Comune di Conselice;                                                            
c) in relazione al deposito dei carburanti da realizzare a servizio             
della discarica, deve essere previsto e realizzato un bacino di                 
contenimento;                                                                   
d) dovra' essere redatto un Piano di monitoraggio (Piano di                     
sorveglianza e controllo) in relazione al rischio di inquinamento               
degli acquiferi, che preveda un idoneo sistema di piezometri e la               
previsione di un set di analisi relative alla qualita' delle acque;             
e) i cumuli derivanti dall'attivita' di scavo e decorticazione per la           
realizzazione dell'opera, dovranno essere sempre tenuti bagnati con             
un idoneo sistema di umidificazione in modo da evitare la produzione            
di polveri;                                                                     
f) dovra' essere realizzata una trincea drenante attorno alla                   
discarica con la duplice funzione di trattenere eventuali perdite dal           
corpo discarica e di barriera idraulica in caso di allagamenti;                 
g) dovra' essere realizzata una barriera filtro con alberatura idonea           
per la limitazione della diffusione di eventuali sostanze odorigene             
prodotte e per limitare l'impatto visivo;                                       
2) di determinare le spese per l'istruttoria relativa alla procedura            
predetta a carico del proponente in Euro 201,58, ai sensi                       
dell'articolo 28 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, e successive                  
modificazioni e della deliberazione della Giunta regionale 15 luglio            
2002, n. 238.                                                                   
Si ricorda che l'esito positivo della procedura di verifica                     
(screening) non comprende e sostituisce le intese, concessioni,                 
autorizzazioni, licenze, pareri ed i nulla osta comunque denominati,            
necessari per la realizzazione del progetto in base alla vigente                
normativa.                                                                      
Il progetto definitivo dovra' inoltre essere redatto in conformita'             
con quanto previsto dal DLgs 36/03 "Attuazione della direttiva                  
1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti" e dovra' essere                 
approvato ai sensi dell'articolo 27 del DLgs 22/97.                             

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it