REGIONE EMILIA-ROMAGNA - RESPONSABILE DEL SERVIZIO PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEI SERVIZI SOCIALI E SOCIO-SANITARI

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEI SERVIZI SOCIALI E SOCIO-SANITARI 1 dicembre 2003, n. 16385

Assegnazione e concessione ai Comuni dei finanziamenti per la realizzazione del programma finalizzato alla qualificazione delle attivita' connesse alla concessione delle provvidenze economiche agli invalidi civili

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Visti:                                                                          
- la Legge 15/3/1997, n. 59, e successive modifiche, recante "Delega            
al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle Regioni e             
agli Enti locali per la riforma della pubblica Amministrazione e per            
la semplificazione amministrativa";                                             
- l'art. 130 del DL 31/3/1998, n. 112, che trasferisce alle Regioni             
le funzioni di concessione dei trattamenti economici in favore degli            
invalidi civili;                                                                
- l'art. 191 della L.R. 3/99 che trasferisce le funzioni in materia             
di concessione delle provvidenze economiche degli invalidi civili ai            
Comuni;                                                                         
richiamata la deliberazione n. 1809 del 24 ottobre 2000 "Proposta di            
riparto tra Regione ed Enti locali delle risorse finanziarie,                   
strumentali ed umane, relative all'esercizio delle funzioni conferite           
dal DLgs 112/98", nella quale si stabilisce tra l'altro che la                  
gestione dell'attivita' istruttoria delle pratiche di concessione e'            
affidata ai Comuni capoluogo per lo svolgimento in forma associata              
con i Comuni della rispettiva provincia, ferma restando la                      
titolarita' delle funzioni in capo ai singoli Comuni;                           
considerata che la complessita' e la delicatezza della materia                  
trasferita, che agisce nei confronti di soggetti in situazione di               
disabilita', induce a ritenere opportuna l'introduzione di ogni utile           
strategia atta a migliorare e qualificare i percorsi conferendo                 
maggiore efficienza e snellimento alle procedure connesse alla                  
concessione delle provvidenze economiche dovute ai cittadini                    
invalidi;                                                                       
dato atto che con deliberazione del Consiglio regionale 514/03                  
(proposta della Giunta regionale 1829/03) e' stato previsto, al punto           
7 della lettera C) un apposito "Programma finalizzato alla                      
qualificazione delle attivita' connesse alla concessione delle                  
provvidenze economiche agli invalidi civili" cui sono state destinate           
risorse per complessivi Euro 500.000,00 da ripartirsi tra i Comuni              
capoluogo di provincia, in quanto gestori, per conto dei Comuni del             
rispettivo ambito territoriale, dell'espletamento delle procedure               
connesse alla fase istruttoria delle pratiche di concessione di cui             
trattasi;                                                                       
richiamate le modalita' procedurali indicate nella deliberazione                
514/03;                                                                         
ritenuto opportuno, pertanto, procedere alla assegnazione ai Comuni             
capoluogo della regione Emilia-Romagna delle risorse sopracitate,               
ripartite in base alla popolazione residente al 31/12/2002 in ciascun           
ambito provinciale di riferimento, cosi' come stabilito con l'atto              
deliberativo, gia' richiamato, 514/03;                                          
richiamate altresi':                                                            
- la L.R. 23 dicembre 2002, n. 39 "Bilancio di previsione della                 
Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2003 e Bilancio              
pluriennale 2003-2005";                                                         
- la L.R. 26 luglio 2003, n. 16 "Assestamento del Bilancio di                   
previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario             
2003 e del Bilancio pluriennale 2003-2005 a norma dell'art. 30 della            
L.R. 15 novembre 2001, n. 40. Primo provvedimento generale di                   
variazione";                                                                    
visti gli artt. 49 e 51 della L.R. 15/11/2001, n. 40;                           
richiamate le seguenti deliberazioni della Giunta regionale,                    
esecutive ai sensi di legge:                                                    
- n. 2832 del 17 dicembre 2001, concernente "Riorganizzazione delle             
posizioni dirigenziali della Giunta regionale - Servizi e                       
Professional";                                                                  
- n. 3021 del 28 dicembre 2001, concernente "Approvazione degli atti            
di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza             
1/1/2002)";                                                                     
- n. 447 del 24 marzo 2003, concernente "Indirizzi in ordine alle               
relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e                         
sull'esercizio delle funzioni dirigenziali";                                    
verificata la necessaria disponibilita' di cassa sul competente                 
capitolo di bilancio;                                                           
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47, comma 2 della           
L.R. 40/01 e che, pertanto, l'impegno di spesa possa essere assunto             
con il presente atto;                                                           
ritenuto, inoltre, che sussistano tutte le condizioni previste                  
dall'art. 51, comma 3 della L.R. 40/01 per provvedere alla                      
liquidazione della spesa;                                                       
richiamate la deliberazione della Giunta n. 1750 del 30 settembre               
2002, nonche' la determinazione del Direttore generale Risorse                  
finanziarie e strumentali n. 10039 del 2 ottobre 2002, entrambe                 
relative al conferimento dell'incarico e responsabilita' della                  
posizione dirigenziale professional "Controllo e presidio dei                   
processi connessi alla gestione delle spese del bilancio regionale";            
attestata la regolarita' amministrativa ai sensi della deliberazione            
della Giunta regionale n. 447 del 24 marzo 2003;                                
dato atto del parere di regolarita' contabile espresso dal Dirigente            
Professional "Controllo e presidio dei processi connessi alla                   
gestione delle spese del bilancio regionale", dott. Marcello                    
Bonaccurso, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale                 
447/03;                                                                         
determina:                                                                      
1. di ripartire la somma complessiva di euro 500.000,00 fra i Comuni            
capoluogo di provincia assegnando e concedendo, in attuazione della             
delibera consiliare 514/03, per le finalita' indicate in premessa, la           
somma a fianco di ciascuno indicata:                                            
Province  Pop. residente  Risorse per     al 31/12/2002  invalidi               
civili                                                                          
Piacenza    268.312   33.048,10                                                 
Parma    404.722   49.849,78                                                    
Reggio Emilia    468.552   57.711,75                                            
Modena    644.289   79.357,35                                                   
Bologna    927.820  114.279,99                                                  
Ferrara    346.826   42.718,71                                                  
Ravenna    356.903   43.959,89                                                  
Forli'-Cesena    362.218   44.614,55                                            
Rimini    279.774   34.459,88                                                   
Totale  4.059.416  500.000,00                                                   
2. di impegnare la somma di euro 500.000,00 registrata al n. 5453 di            
impegno sul Capitolo 57107 "Fondo sociale regionale. Quota parte                
destinata ai Comuni singoli e alle forme associative per l'attuazione           
dei Piani di zona e per la realizzazione degli interventi relativi              
agli assegni di cura, al sostegno economico ed alla mobilita' degli             
anziani dei disabili o inabili (art. 47, comma 1, lett. B), L.R. 12             
marzo 2003, n. 2 e Legge 8 novembre 2000, n. 328) - Mezzi statali"              
UPB 1.5.2.2.20101 del Bilancio di previsione per l'esercizio                    
finanziario 2003 che presenta la necessaria disponibilita';                     
3. di liquidare la somma pari a Euro 500.000,00, ricorrendo le                  
condizioni di cui all'art. 51, comma 3 della L.R. 40/01, dando atto             
che il Dirigente competente per materia provvedera', sulla base del             
presente atto, alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento ai           
sensi dell'art. 52 della medesima L.R. 40/01, sulla base della                  
ripartizione di cui al punto 1) del dispositivo;                                
4. di pubblicare, per estratto, la presente determinazione nel                  
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Graziano Giorgi                                                                 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it