REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 28 giugno 2004, n. 1286

L.R. 16/02 - Programma pluriennale 2003-2005 - Approvazione del Programma attuativo per il finanziamento degli interventi ammessi a contributo (art. 6)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Viste:                                                                          
- la L.R. 15 luglio 2002, n. 16 "Norme per il recupero degli edifici            
storico-artistici e la promozione della qualita' architettonica e               
paesaggistica del territorio" e successive modificazioni;                       
- la delibera del Consiglio regionale n. 467 del 6 marzo 2003, che ha           
per oggetto "L.R. 15 luglio 2002, n. 16. Norme per il recupero degli            
edifici storico-artistici e la promozione della qualita'                        
architettonica e paesaggistica del territorio. Programma pluriennale            
2003-2005. Criteri generali per l'individuazione delle opere                    
incongrue";                                                                     
- la delibera della Giunta regionale n. 1170 del 23 giugno 2003, che            
ha per oggetto "L.R. 16/02. DCR 467/03. Approvazione del bando per la           
selezione delle proposte di intervento da ammettere a                           
finanziamento";                                                                 
preso atto che:                                                                 
- alla data di scadenza del bando di cui alla predetta delibera di              
Giunta regionale 1170/03 - 24 novembre 2003 - risultano pervenute al            
competente Servizio regionale Programmazione e Sviluppo                         
dell'attivita' edilizia n. 349 domande, per un totale di n. 552                 
interventi, elencati nell'Allegato "A" parte integrante e sostanziale           
della presente deliberazione;                                                   
- le risorse stanziate sul Bilancio di previsione regionale 2004 per            
il finanziamento degli interventi di cui al predetto bando, anche a             
seguito delle integrazioni disposte con la L.R. 29/03, risultano le             
seguenti:                                                                       
- Euro 4.500.000,00 sul Capitolo 30640 "Contributi a EE.LL. e IPAB              
per progettazione e realizzazione di opere di manutenzione, restauro            
e risanamento conservativo di edifici e luoghi di interesse storico             
(art. 2, lett. a), b), c), d), f), g), l), L.R. 15/7/2002, n. 16)",             
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630;                                                
- Euro 3.500.000,00 sul Capitolo 30642 "Contributi a privati per                
progettazione e realizzazione di opere di manutenzione, restauro e              
risanamento conservativo di edifici e luoghi di interesse storico               
(art. 2, lett. a), b), c), d), f), g), l), L.R. 15/7/2002, n. 16)",             
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630;                                                
- Euro 1.000.000,00 sul Capitolo 30646 "Contributi a Comuni per                 
l'acquisizione di opere incongrue e realizzazione di interventi di              
ripristino (art. 11, comma 3, lett. a) e b), L.R. 15/7/2002, n. 16)",           
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630;                                                
- Euro 50.000,00 sul Capitolo 30630 "Contributi per iniziative di               
promozione, progettazione e realizzazione di opere di rilevante                 
interesse architettonico (art. 2, lett. e) e art. 8, comma 2, L.R.              
15/7/2002, n. 16)", afferente all'UPB 1.4.1.2.12160;                            
- Euro 50.000,00 sul Capitolo 30632 "Contributi per studi e ricerche,           
iniziative di promozione, progettazione e realizzazione di opere di             
rilevante interesse architettonico (art. 2, lett. i), L.R. 15/7/2002,           
n. 16)", afferente all'UPB 1.4.1.2.12160;                                       
- la somma di Euro 198.000,00 ascrivibile al Capitolo 30644                     
"Contributi a Comuni per acquisizione di aree ed edifici di interesse           
storico-artistico (art. 2, lett. h), L.R. 15/7/2002, n. 16)",                   
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630 e' prevista tra le autorizzazioni di            
spesa finanziate da mezzi regionali relative al 2003 e trasferite               
all'esercizio 2004 contenute nel Progetto di legge di assestamento              
del Bilancio di previsione regionale 2004 e del Bilancio pluriennale            
2004-2006, pubblicato nel Supplemento Speciale del Bollettino                   
Ufficiale n. 302 del 15 giugno 2004;                                            
richiamato l'art.12 della L.R.16/02;                                            
considerato che:                                                                
- nella delibera di Giunta regionale 1170/03 viene indicato                     
l'accantonamento di una somma per far fronte agli obblighi derivanti            
dalla sottoscrizione delle convenzioni ai sensi degli artt. 7 e 10              
della L.R. 6/89;                                                                
- tale somma e' stata quantificata, per mero errore materiale, in               
Euro 1.731.268,12;                                                              
- l'esatto importo dell'accantonamento e' di Euro 1.602.153,89,                 
essendo costituito dai contributi ancora da corrispondere in                    
attuazione delle convenzioni per il restauro della Rocca di Dozza               
Imolese (Euro 387.342,68), del Palazzo Gonzaga di Guastalla (Euro               
464.811,21), della Casa Guglielmi a Montecatone di Imola (Euro                  
750.000,00);                                                                    
ritenuto pertanto opportuno accantonare:                                        
- sullo stanziamento di Euro 4.500.000,00 al Cap. 30640 la somma di             
Euro 852.153,89 per far fronte agli obblighi derivanti alla Regione             
dalla sottoscrizione delle prime due convenzioni sopracitate ai sensi           
dell'art. 7 della L.R. 6/89, riportate nell'Allegato "B", Tabella 1,            
parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;                    
- sullo stanziamento di Euro 3.500.000,00 al Cap. 30642 la somma di             
Euro 750.000,00 per far fronte agli obblighi derivanti alla Regione             
dalla sottoscrizione della terza convenzione sopracitata ai sensi               
dell'art. 7 della L.R. 6/89, riportata nell'Allegato "B", Tabella 1,            
parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;                    
atteso che a valere sul Cap. 30640 del Bilancio di previsione                   
regionale per l'esercizio finanziario 2004 e' gia' stata assegnata e            
concessa con atti dirigenziali la somma di Euro 200.000,00 per il               
finanziamento di due interventi urgenti ai sensi dell'art. 2, comma             
1, lett. l) della L.R. 16/02, secondo la procedura stabilita nella              
predetta delibera di Giunta regionale 1170/03 all'Allegato "A", punto           
6., par. "Interventi urgenti su edifici di valore storico e                     
architettonico" - interventi riportati all'Allegato "B", Tabella 2              
della presente deliberazione;                                                   
considerato pertanto che le risorse finanziarie disponibili per il              
finanziamento degli interventi di cui al predetto bando risultano               
essere le seguenti:                                                             
- Euro 3.447.846,11 allocate al Capitolo 30640 "Contributi a EE.LL. e           
IPAB per progettazione e realizzazione di opere di manutenzione,                
restauro e risanamento conservativo di edifici e luoghi di interesse            
storico (art. 2, lett. a), b), c), d), f), g), l), L.R. 15/7/2002, n.           
16)";                                                                           
- Euro 2.750.000,00 allocate al Capitolo 30642 "Contributi a privati            
per progettazione e realizzazione di opere di manutenzione, restauro            
e risanamento conservativo di edifici e luoghi di interesse storico             
(art. 2, lett. a), b), c), d), f), g), l), L.R. 15/7/2002, n. 16)";             
- Euro 1.000.000,00 allocate al Capitolo 30646 "Contributi a Comuni             
per l'acquisizione di opere incongrue e realizzazione di interventi             
di ripristino (art. 11, comma 3, lett. a) e b), L.R. 15/7/2002, n.              
16)";                                                                           
- Euro 50.000,00 allocate al Capitolo 30630 "Contributi per                     
iniziative di promozione, progettazione e realizzazione di opere di             
rilevante interesse architettonico (art. 2, lett. e) e art. 8, comma            
2, L.R. 15/7/2002, n. 16)";                                                     
- Euro 50.000,00 allocate al Capitolo 30632 "Contributi per studi e             
ricerche, iniziative di promozione, progettazione e realizzazione di            
opere di rilevante interesse architettonico (art. 2, lett. i), L.R.             
15/7/2002, n. 16)";                                                             
- la somma di Euro 198.000,00 ascrivibile al Capitolo 30644                     
"Contributi a Comuni per acquisizione di aree ed edifici di interesse           
storico-artistico (art. 2, lett. h), L.R. 15/7/2002, n. 16)",                   
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630 si rendera' disponibile                         
subordinatamente all'entrata in vigore della Legge di assestamento              
del Bilancio di previsione regionale 2004 e del Bilancio pluriennale            
2004-2006;rilevato che, secondo quanto stabilito dal Programma                  
pluriennale di cui alla delibera di Consiglio regionale 467/03,                 
Allegato "A", punto 3), almeno il 25% delle risorse ivi indicate,               
pari ad Euro 817.182,97, deve essere destinato ad interventi di arte            
ed architettura contemporanea (art. 2, comma 1, lett. f) e g) della             
L.R. 16/02);                                                                    
dato atto altresi' che:                                                         
- l'istruttoria degli interventi pervenuti e' stata compiuta dal                
competente Servizio regionale nei mesi di dicembre 2003, gennaio e              
febbraio 2004;                                                                  
- a seguito di detta istruttoria:                                               
- n. 43 interventi sono stati dichiarati non ammissibili, e sono                
riportati con le relative motivazioni nell'Allegato "C", Tabella 1,             
parte integrante della presente deliberazione;                                  
- n. 6 interventi sono stati dichiarati non finanziabili, in quanto             
pervenuti come richiesta di interventi urgenti ai sensi dell'art. 2,            
comma 1, lett. l) della L.R. 16/02, essendo le risorse disponibili              
per tale finalita' gia' state assegnate interamente agli interventi             
di cui all'Allegato "B", Tabella 2. Tali interventi sono riportati              
nell'Allegato "C", Tabella 2, parte integrante della presente                   
deliberazione;                                                                  
- n. 503 interventi sono stati conseguentemente dichiarati                      
ammissibili;                                                                    
- il Nucleo di valutazione, nominato con la predetta delibera di                
Giunta regionale 1170/03, ha svolto i suoi lavori nei mesi di marzo,            
aprile e maggio 2004, riunendosi nei giorni 9 e 22 marzo 2004, 20 e             
29 aprile 2004, 10 maggio 2004, come risulta dai verbali conservati             
agli atti d'ufficio del Servizio competente;                                    
- il Nucleo, utilizzando i criteri di valutazione e i punteggi                  
riportati all'Allegato "A", punto 11., del bando, ha stilato le                 
seguenti graduatorie degli interventi ammissibili, riportate                    
nell'Allegato "D", parte integrante della presente deliberazione:               
- Tabella 1: Graduatoria dei concorsi di idee e progettazione (art.             
2, comma 1, lett. e), della L.R. 16/02);                                        
- Tabella 2: Graduatoria degli studi e ricerche (art. 2, comma 1,               
lett. i) della L.R. 16/02);                                                     
- Tabella 3: Graduatoria degli interventi di eliminazione di opere              
incongrue (art. 2, comma 1, lett. m) della L.R. 16/02);                         
- Tabella 4: Graduatoria degli interventi pubblici (art. 2, comma 1,            
lett. a), b), c), d), f), g) della L.R. 16/02);                                 
- Tabella 5: Graduatoria degli interventi privati (art. 2, comma 1,             
lett. a), b), c), d), f), g) della L.R. 16/02);                                 
- Tabella 6: Graduatoria delle acquisizioni (art. 2, comma 1, lett.             
h) della L.R. 16/02);                                                           
- il Nucleo ha altresi' proposto alla Giunta regionale:                         
a) di prescindere dalla soglia minima di punteggio (60/100) indicata            
dalla delibera 1170/03 per l'ammissibilita' a finanziamento; il                 
processo di valutazione ha infatti evidenziato che detta soglia e'              
troppo elevata in quanto alcune classi di punteggio non sono                    
attribuibili a tutti i tipi di intervento e pertanto un solo                    
intervento ha raggiunto i 60 punti, mentre restano al di sotto di 60            
numerosi interventi di elevata qualita' progettuale;                            
b) di attribuire le risorse disponibili scorrendo le graduatorie di             
cui alle Tabelle 1, 2, 4, 5, 6 dell'Allegato "D" fino ad esaurimento            
delle risorse stesse, nel rispetto dei vincoli posti dalla                      
legislazione contabile vigente;                                                 
c) di stabilire che gli interventi che si trovano nell'ultima                   
posizione utile in ogni graduatoria sono finanziati solo                        
parzialmente. Ne consegue che essi possono: 1) essere rimodulati                
considerando i contributi attribuiti come percentuale massima (35%              
per i privati, 50% per i pubblici) di interventi opportunamente                 
ridimensionati dal punto di vista finanziario; 2) in alternativa,               
essere realizzati secondo quanto preventivato originariamente; in               
questo caso l'eventuale assegnazione di nuove risorse entro la fine             
del 2005 consentira' l'integrazione dei contributi fino all'importo             
richiesto;                                                                      
d) di attribuire esclusivamente all'intervento primo classificato               
nella graduatoria di cui alla Tabella 3 dell'Allegato "D"                       
(eliminazione opere incongrue) il contributo richiesto, per i                   
seguenti motivi:                                                                
1) il solo intervento primo classificato risponde in maniera puntuale           
ai requisiti indicati dal bando regionale, in quanto tra l'altro                
presenta: una tempestiva cantierabilita'; il grande valore del                  
complesso storico-architettonico da cui consegue la rilevanza degli             
effetti di miglioramento della qualita' paesaggistica ottenibili con            
l'intervento di demolizione; la destinazione d'uso collettiva degli             
spazi risultanti dalla demolizione;                                             
2) gli altri interventi in graduatoria presentano al contrario                  
elementi di indeterminatezza, quali: la scarsa precisazione delle               
destinazioni d'uso delle aree e degli edifici risultanti dagli                  
interventi; l'assenza di elementi idonei a comprendere il progetto              
gestionale degli edifici risultanti dagli interventi previsti; la               
riconducibilita' di alcune proposte ad altri tipi d'intervento (la              
demolizione di parti di edifici pare assimilabile all'eliminazione di           
"superfetazioni" negli interventi di restauro); l'eccessiva                     
approssimazione dei piani finanziari, particolarmente evidente nei              
casi in cui nella proposta si afferma - senza fornire ulteriori                 
elementi di conoscenza - che per conseguire l'equilibrio finanziario            
del progetto e' necessario trasferire volumetrie in altre                       
localizzazioni; la mancanza di elementi utili a documentare le                  
eventuali procedure partecipative;                                              
e) di invitare pertanto i Comuni classificatisi dal secondo al decimo           
posto nella graduatoria di cui alla Tabella 3 dell'Allegato "D" a               
presentare, entro 90 giorni dalla data di pubblicazione nel                     
Bollettino Ufficiale della Regione della presente deliberazione, le             
precisazioni ed integrazioni indicate all'Allegato "E", parte                   
integrante della presente deliberazione;                                        
f) di rimandare ad un proprio successivo provvedimento da assumersi             
sentita la competente Commissione consiliare, l'assegnazione delle              
risorse residue, pari ad Euro 394.651,83, sulla base della nuova                
graduatoria che sara' elaborata dal Nucleo di valutazione a seguito             
del ricevimento delle suddette integrazioni;                                    
g) di confermare al 31 dicembre 2005 la validita' delle graduatorie             
di cui alle Tabelle 1, 2, 4, 5, 6 dell'Allegato "D", nonche' della              
graduatoria degli interventi di eliminazione delle opere incongrue              
riformulata a seguito delle integrazioni richieste nell'Allegato                
"E";                                                                            
 h) di stabilire che, nel caso confluiscano sui capitoli di bilancio            
della L.R. 16/02 entro il 31 dicembre 2005 nuove risorse, o nel caso            
si rendano disponibili somme per effetto di revoche, o rinunce o                
minor utilizzo di contributo, esse saranno attribuite utilizzando le            
graduatorie suddette, con le seguenti modalita':                                
1) completamento del contributo richiesto per gli interventi non                
rimodulati che hanno ottenuto una assegnazione di contributo                    
ridotta;                                                                        
2) finanziamento di ulteriori interventi in graduatoria; a parita' di           
punteggio complessivo, vengono individuati per il finanziamento gli             
interventi che ottengono il maggior punteggio parziale, nell'ordine,            
nei seguenti criteri: B.3 (cantierabilita' dell'intervento), E.2                
(disponibilita' accertata di risorse pubbliche), A.2 (impegno ad                
eseguire l'intervento con un minor contributo);                                 
ritenuto:                                                                       
- di accogliere le proposte formulate dal Nucleo di valutazione,                
fatte salve le opportune verifiche in merito alla classificazione               
effettuata in ordine alla natura giuridica dei beneficiari                      
individuati (pubblici o privati) ai fini della corretta applicazione            
sia delle norme vigenti in materia di "finanziamenti degli                      
investimenti", sia delle percentuali contributive;                              
- di approvare pertanto i seguenti elenchi degli interventi                     
finanziati di cui all'Allegato "F", parte integrante della presente             
deliberazione:                                                                  
- Tabella 1: Elenco dei concorsi di idee e progettazione finanziati             
(art. 2, comma 1, lett. e) della L.R. 16/02);                                   
- Tabella 2: Elenco degli studi e ricerche finanziati (art. 2, comma            
1, lett. i) della L.R. 16/02);                                                  
- Tabella 3: Elenco degli interventi di eliminazione di opere                   
incongrue finanziati (art. 2, comma 1, lett. m) della L.R. 16/02);              
- Tabella 4: Elenco degli interventi pubblici finanziati (art. 2,               
comma 1, lett. a), b), c), d), f), g) della L.R. 16/02);                        
- Tabella 5: Elenco degli interventi privati finanziati (art. 2,                
comma 1, lett. a), b), c), d), f), g) della L.R. 16/02);                        
- Tabella 6: Elenco delle acquisizioni finanziate (art. 2, comma 1,             
lett. h) della L.R. 16/02);                                                     
- di dare atto che viene rispettata la destinazione dell'importo                
minimo di Euro 817.182,97 sopra richiamato agli interventi di arte e            
architettura contemporanea compresi nelle Tabelle 4 e 5;                        
- di stabilire le procedure, i tempi e i modelli per la concessione,            
la liquidazione, la rendicontazione finanziaria e l'eventuale revoca            
dei contributi, come riportati all'Allegato "G", parte integrante               
della presente deliberazione;                                                   
considerato infine:                                                             
- che l'art. 3, comma 18 della Legge 24 dicembre 2003, n. 350 (Legge            
finanziaria 2004) ha precisato le tipologie degli investimenti per le           
Regioni e gli Enti locali, e che tali tipologie non comprendono gli             
investimenti nella forma del trasferimento in conto capitale a favore           
di imprese, famiglie ed enti appartenenti al terzo settore;                     
- che la L.R. 16/02 prevede al contrario tale forma di investimento e           
che per conseguenza si propone con il presente atto il finanziamento            
di alcuni interventi presentati da soggetti privati;                            
- che la Giunta regionale ha deciso, come comunicato con nota prot.             
uff. VIC/04/450 in data 18 maggio 2004 del Vicepresidente, di                   
produrre ricorso alla Corte costituzionale per la dichiarazione della           
illegittimita' costituzionale dell'art. 3, commi 17, 18 e 20, dando             
al contempo disposizioni affinche' venga dato corso agli atti di                
programma il cui iter prevede l'assunzione di impegni contabili                 
improrogabilmente entro il 31 dicembre 2004;                                    
ritenuto per conseguenza di prevedere che gli interventi presentati             
da soggetti privati debbano pervenire all'inizio lavori entro il                
termine improrogabile del 31 ottobre 2004, per consentire                       
l'assunzione degli impegni contabili entro il termine del 31 dicembre           
2004, come indicato nell'Allegato "G", parte integrante della                   
presente deliberazione;                                                         
ritenuto necessario, con particolare riferimento all'intervento n. 2            
della Tabella 1 dell'Allegato "B", all'intervento n.15 della Tabella            
4 dell'Allegato "F" e agli interventi della Tabella 5 "Elenco degli             
interventi privati finanziati (art. 2, comma 1, lett. a), b), c), d),           
f), g) della L.R. 16/02)" dell'Allegato "F", rispettare le seguenti             
clausole di salvaguardia:                                                       
- nel caso di avvenuta approvazione della specifica norma derogatoria           
l'assunzione degli impegni di spesa dovra' avvenire entro il                    
31/12/2004, pertanto il mancato raggiungimento della fase relativa              
all'impegno di spesa giuridicamente valido entro il 31/12/2004                  
comporta la decadenza dei relativi finanziamenti;                               
- nel caso la norma sopracitata non venisse approvata nei tempi                 
utili, la parte del presente programma relativa a tali interventi e             
che trova copertura finanziaria nell'ambito del Cap. 30642 e -                  
limitatamente all'intervento n.15 della Tabella 4 dell'Allegato "F" -           
del Cap. 30640, dovra' intendersi non attivabile;                               
richiamato l'art. 3, comma 18, lett. g) della Legge 24 dicembre 2003,           
n. 350 con riferimento agli interventi dell'Allegato "B" Tabella 1              
(nn.1 e 3) e Tabella 2 e agli interventi dell'Allegato "F", Tabelle             
3-4 (ad eccezione del n.15) - 6;                                                
verificato dal Servizio regionale competente, sulla base della                  
documentazione conservata agli atti d'ufficio dello stesso e                    
trasmessa dai rispettivi Enti pubblici, che gli interventi di cui               
agli allegati sopracitati e per i quali viene riconosciuto il                   
contributo regionale vengono effettuati su immobili/strutture/aree              
che rientrano nell'ambito del patrimonio pubblico dell'Ente e                   
pertanto risulta possibile procedere in applicazione di quanto                  
indicato dall'art. 3, comma 18, lett. g) della citata Legge                     
350/03;dato atto del parere espresso sulla presente deliberazione               
dalla Commissione consiliare Territorio Ambiente Infrastrutture nella           
seduta del 16 giugno 2004, prot. n. 8801;                                       
dato atto altresi':                                                             
- del parere di regolarita' amministrativa espresso dal Direttore               
generale Programmazione territoriale e Sistemi di mobilita', arch.              
Giovanni De Marchi, ai sensi dell'art. 37, quarto comma della L.R.              
43/01 e della deliberazione della Giunta regionale 447/03;                      
- del visto di riscontro degli equilibri economico-finanziari                   
espresso dal Responsabile del Servizio Bilancio-Risorse finanziarie,            
dott.ssa Amina Curti, ai sensi della deliberazione della Giunta                 
regionale 447/03, subordinatamente alle condizioni esplicitate nel              
presente provvedimento;                                                         
su proposta dell'Assessore alla Programmazione territoriale.                    
Politiche abitative. Riqualificazione urbana;                                   
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di prendere atto che alla data di scadenza del bando relativo al             
Programma triennale 2003-2005 della L.R. 16/02 sono pervenute n. 349            
domande, per un totale di n. 552 interventi, elencati nell'Allegato             
"A", parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;               
2) di confermare i contributi attribuiti per effetto delle                      
convenzioni sottoscritte ai sensi dell'art. 7 della L.R. 6/89, e i              
contributi assegnati per interventi urgenti ai sensi dell'art. 2,               
comma 1, lett. l) della L.R. 16/02, elencati alle Tabelle 1 e 2                 
dell'Allegato "B", parte integrante e sostanziale della presente                
deliberazione;                                                                  
3) di dare atto che, secondo quanto stabilito dal Programma                     
pluriennale di cui alla delibera del Consiglio regionale 467/03,                
Allegato "A", punto 3), almeno il 25% delle risorse ivi indicate                
risulta destinato ad interventi di arte ed architettura contemporanea           
(art. 2, comma 1, lett. f) e g) della L.R. 16/02), come si evince               
dall'Allegato "F", parte integrante e sostanziale del presente                  
provvedimento;                                                                  
4) di approvare gli elenchi degli interventi non ammissibili e non              
finanziabili, riportati alle Tabelle 1 e 2 dell'Allegato "C", parte             
integrante e sostanziale della presente deliberazione;                          
5) di prendere atto dell'attivita'  svolta dal Nucleo di valutazione            
nominato con propria delibera 1170/03 e di accogliere le proposte               
formulate, come meglio indicate in premessa e che qui si intendono              
integralmente richiamate, tenuto conto altresi' di quanto specificato           
al punto 6) che segue;                                                          
6) di approvare le graduatorie degli interventi ammissibili a                   
contributo di cui alle Tabelle 1, 2, 4, 5 e 6 dell'Allegato "D",                
parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, la cui             
validita' e' stabilita fino al 31 dicembre 2005, fatte salve le                 
opportune verifiche in merito alla classificazione effettuata in                
ordine alla natura giuridica dei beneficiari individuati (pubblici o            
privati) ai fini della corretta applicazione sia delle norme vigenti            
in materia di "finanziamenti degli investimenti", sia delle                     
percentuali contributive;                                                       
7) di approvare la graduatoria di cui alla Tabella 3 dell'Allegato              
"D" esclusivamente per quanto concerne il primo intervento                      
classificato, dando atto che l'approvazione della restante parte                
della graduatoria e' demandata ad un proprio successivo atto, sentita           
la competente Commissione consiliare, a seguito della valutazione               
delle proposte come integrate con la documentazione richiesta                   
nell'Allegato "E", parte integrante e sostanziale della presente                
deliberazione;                                                                  
8) di approvare gli elenchi degli interventi ammessi a contributo di            
cui alle Tabelle 1, 2, 3, 4, 5 e 6 dell'Allegato "F", parte                     
integrante e sostanziale della presente deliberazione;                          
9) di approvare le "procedure, tempi e modelli per la concessione e             
la liquidazione dei contributi" di cui all'Allegato "G", parte                  
integrante e sostanziale della presente deliberazione;                          
10) di dare atto che le risorse finanziarie necessarie alla                     
realizzazione del presente Programma attuativo, riferito agli                   
interventi di cui agli Allegati "B" ed "F" parti integranti e                   
sostanziali del presente provvedimento,  ammontano a complessivi Euro           
8.903.348,17, e risultano:                                                      
- per Euro 200.000,00 impegnate a valere sul Capitolo 30640 del                 
Bilancio di previsione per l'esercizio 2004 per il finanziamento di             
interventi urgenti ai sensi dell'art. 2, comma 1, lett. l) della                
L.R.16/02 (Tabella 2 - Allegato "B"), come meglio specificato in                
premessa;                                                                       
- per Euro 8.505.348,17 allocate ai seguenti capitoli del Bilancio di           
previsione regionale 2004 per la relativa quota parte:                          
- Euro 4.300.000,00 al Capitolo 30640 "Contributi a EE.LL. e IPAB per           
progettazione e realizzazione di opere di manutenzione, restauro e              
risanamento conservativo di edifici e luoghi di interesse storico               
(art. 2, lett. a), b), c), d), f), g), l), L.R. 15/7/2002, n. 16)",             
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630;                                                
- Euro 3.500.000,00 al Capitolo 30642 "Contributi a privati per                 
progettazione e realizzazione di opere di manutenzione, restauro e              
risanamento conservativo di edifici e luoghi di interesse storico               
(art. 2, lett. a), b), c), d), f), g), l), L.R. 15/7/2002, n. 16)",             
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630;                                                
- Euro 605.348,17 al Capitolo 30646 "Contributi a Comuni per                    
l'acquisizione di opere incongrue e realizzazione di interventi di              
ripristino (art. 11, comma 3, lett. a) e b), L.R. 15/7/2002, n. 16)",           
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630;                                                
- Euro 50.000,00 al Capitolo 30630 "Contributi per iniziative di                
promozione, progettazione e realizzazione di opere di rilevante                 
interesse architettonico (art. 2, lett. e) e art. 8, comma 2, L.R.              
15/7/2002, n. 16)", afferente all'UPB 1.4.1.2.12160;                            
- Euro 50.000,00 al Capitolo 30632 "Contributi per studi e ricerche,            
iniziative di promozione, progettazione e realizzazione di opere di             
rilevante interesse architettonico (art. 2, lett. i), L.R. 15/7/2002,           
n. 16)", afferente all'UPB 1.4.1.2.12160;                                       
11) di dare atto altresi', per i motivi meglio espressi in premessa,            
che la somma di Euro 198.000,00 ascrivibile al Cap. 30644 "Contributi           
a Comuni per acquisizione di aree ed edifici di interesse                       
storico-artistico (art. 2, lett. h), L.R. 15/7/2002, n. 16)",                   
afferente all'UPB 1.4.1.3.12630 del Bilancio di previsione 2004,                
richiesta per la realizzazione del presente Programma attuativo si              
rendera' disponibile subordinatamente all'entrata in vigore della               
Legge di assestamento del Bilancio di previsione regionale 2004 e del           
Bilancio pluriennale 2004-2006;                                                 
12) di rimandare ad un proprio successivo provvedimento da assumersi            
sentita la competente Commissione consiliare, l'assegnazione delle              
risorse residue disponibili al Cap. 30646 pari ad Euro 394.651,83,              
per i motivi meglio espressi in premessa e sulla base della nuova               
graduatoria elaborata dal Nucleo di valutazione a seguito del                   
ricevimento delle integrazioni richieste nell'Allegato "E" alla                 
presente deliberazione;                                                         
13) di stabilire che, conformemente a quanto previsto dalla                     
deliberazione consiliare 467/03 e dalla propria deliberazione                   
1170/03, nonche' nel rispetto dei vincoli posti dalla legislazione              
contabile vigente:                                                              
- eventuali risorse aggiuntive che si rendessero disponibili entro il           
31/12/2005 sui capitoli di spesa riferiti alla L.R. 16/02 saranno               
attribuite con atto della Giunta regionale, rimanendo destinate allo            
scorrimento delle graduatorie suddette, tenuto conto di quanto                  
specificato al punto 6) che precede;                                            
- eventuali risorse che si rendessero disponibili entro il 31/12/2005           
per effetto di revoche, rinunce o minor utilizzo di contributo,                 
saranno attribuite utilizzando le graduatorie suddette dal Dirigente            
competente per materia con propri atti formali, ai sensi della                  
delibera di Giunta 447/03 e secondo le modalita' meglio indicate in             
premessa, tenuto conto di quanto specificato al punto 6) che                    
precede;                                                                        
14) di stabilire infine che per gli interventi indicati al n. 2 della           
Tabella 1 dell'Allegato "B", al n.15 della Tabella 4 dell'Allegato              
"F", nonche' quelli indicati alla Tabella 5 dell'Allegato "F", per i            
motivi espressi in premessa, dovranno essere rispettate le clausole             
di salvaguardia di seguito richiamate:                                          
- nel caso di avvenuta approvazione della specifica norma derogatoria           
l'assunzione degli impegni di spesa dovra' avvenire entro il                    
31/12/2004, pertanto il mancato raggiungimento della fase relativa              
all'impegno di spesa giuridicamente valido entro il 31/12/2004,                 
comporta la decadenza dei relativi finanziamenti;                               
- nel caso la norma sopracitata non venisse approvata nei tempi                 
utili, la parte del presente programma relativa a tali interventi e             
che trova copertura finanziaria nell'ambito del Cap. 30642 e -                  
limitatamente all'intervento n. 15 della Tabella 4 dell'Allegato "F"            
- del Cap.30640,  dovra' intendersi non attivabile;                             
15) di dare atto che alla concessione, alla liquidazione e                      
all'eventuale revoca dei contributi provvedera' il Dirigente                    
competente per materia, con propri atti formali ai sensi della                  
delibera di Giunta 447/03, secondo le modalita' previste                        
nell'Allegato "G", parte integrante e sostanziale della presente                
deliberazione;                                                                  
16) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale            
della Regione Emilia-Romagna.                                                   
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it