REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 1 dicembre 2003, n. 2461

Affidamento ad ERVET del compito di realizzazione progetto speciale "Sperimentazione di strumenti di e-government per la semplificazione della gestione di pratiche autorizzative in materia di trasporti eccezionali"

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Vista la L.R. 13 maggio 1993, n. 25 "Norme per la riorganizzazione              
dell'Ente regionale per la valorizzazione economica del territorio -            
ERVET SpA" e in particolare l'art. 7 "Progetti speciali", abrogato              
con L.R. 31 marzo 2003, n. 5 "Ridefinizione delle funzioni ERVET.               
Modifiche della L.R. 13 maggio 1993, n. 25 (Norme per la                        
riorganizzazione dell'Ente regionale per la valorizzazione economica            
del territorio - ERVET SpA)";                                                   
evidenziato che, ai sensi dell'art. 8 della medesima L.R. 5/03,                 
l'art. 7 della citata L.R. 25/93 continua ad applicarsi nel testo               
previgente fino alla data del 31 dicembre 2003;                                 
dato atto:                                                                      
- che, a norma del richiamato art. 7 della citata L.R. 25/93, la                
Giunta regionale puo' provvedere al finanziamento di progetti di                
particolare interesse per la Regione, nell'ambito delle finalita'               
previste dalla medesima legge, mediante la stipula di apposite                  
convenzioni con ERVET - Politiche per le imprese - SpA;                         
- che la Regione Emilia-Romagna con L.R. n. 3 del 21 aprile 1999, ha            
delegato alle Province territorialmente competenti le funzioni                  
relative al rilascio delle autorizzazioni per i veicoli e trasporti             
eccezionali, mantenendo in capo a se' la funzione di coordinamento              
dell'attivita' delegata;                                                        
(omissis)                                                                       
su proposta degli Assessori ai Trasporti e Sistemi di mobilita'                 
Alfredo Peri e alle Attivita' produttive, Sviluppo economico, Piano             
telematico Armando Campagnoli;                                                  
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di affidare, per le motivazioni espresse in premessa che qui si              
intendono integralmente richiamate, ad ERVET - Politiche per le                 
Imprese SpA, con sede legale in Bologna - Via Morgagni n. 6, il                 
compito di realizzare il progetto speciale concernente la                       
"Sperimentazione di strumenti di e-Government per la semplificazione            
della gestione delle pratiche autorizzative in materia di trasporti             
eccezionali" previsto nell'allegato schema di convenzione;                      
2) di approvare lo schema di convenzione tra la Regione                         
Emilia-Romagna e la Societa' "ERVET Politiche per le imprese SpA"               
allegato alla presente deliberazione, di cui forma parte integrante e           
sostanziale, dando atto che il Direttore generale alla Programmazione           
territoriale e Sistemi di mobilita' provvedera', in applicazione                
della normativa regionale vigente, alla sottoscrizione della stessa             
convenzione, redatta in conformita' dello schema approvato,                     
autorizzandolo ad apportare eventuali limitate modifiche, formali e             
non sostanziali che si rendessero necessarie alla migliore attuazione           
della stessa;                                                                   
3) di stabilire, per l'incarico di cui al precedente punto 1., un               
compenso pari a Euro 49.440,00, IVA ed ogni altro onere incluso;                
4) di individuare nel Servizio Viabilita' la struttura di                       
coordinamento della Giunta regionale per le attivita' previste nella            
convenzione di cui al precedente punto 2.;                                      
5) di nominare, allo scopo di seguire lo svolgimento e la direzione             
del lavoro, in particolare nell'opera di raccordo con gli Enti                  
interessati, quale responsabile del procedimento l'arch. Stefano                
Grandi titolare della P.O. "Sicurezza stradale e coordinamento                  
attivita' delegate dal Codice della strada" del Servizio Viabilita';            
6) di fissare la decorrenza dello svolgimento delle attivita' dalla             
data di sottoscrizione della convenzione parte integrante della                 
presente deliberazione e il suo termine di scadenza a dodici mesi               
dalla data di approvazione del presente atto;                                   
7) di imputare la somma di Euro 49.440,00 IVA ed ogni altro onere               
incluso, registrata al n. 5412 di impegno sul Capitolo 21068 "Spese             
per la realizzazione dei progetti di particolare interesse per la               
Regione (Progetti speciali) da attuarsi in convenzione con l'ERVET -            
Politiche per le Imprese - SpA (articolo 7, L.R. 13 maggio 1993, n.             
25)" di cui all'UPB 1.3.2.2.7110 del Bilancio per l'esercizio                   
finanziario 2003, che presenta la necessaria disponibilita';                    
8) di dare atto che alla liquidazione del compenso di cui al                    
precedente punto 3) alla Societa' "ERVET - Politiche per le Imprese -           
SpA" ed alle richieste di emissione dei titoli di pagamento                     
provvedera', con propri atti formali e con le modalita' indicate                
all'art. 7 della convenzione di cui al precedente punto 2., il                  
Dirigente competente per materia, ai sensi degli artt. 51 e 52 della            
L.R. 40/01 e della propria deliberazione 447/03;                                
9) di dare atto che l'eventuale proroga dei termini di esecuzione               
delle attivita' dedotte in convenzione potra' essere accordata,                 
previa adozione di apposito provvedimento del Direttore generale alla           
Programmazione territoriale e Sistemi di mobilita', solo per                    
oggettive e improrogabili necessita' legate ad eventi imprevedibili             
ed a causa non imputabile al commissionario del presente incarico.              
Schema di convenzione                                                           
Per regolare i rapporti tra la Regione Emilia-Romagna e la Societa'             
ERVET - Politiche per le imprese SpA di Bologna per la realizzazione            
del progetto speciale "Sperimentazione di strumenti di eGovernment              
per la semplificazione della gestione di pratiche autorizzative in              
materia di trasporti eccezionali".                                              
L'anno . . . . . . . . . . . . . . . ., il giorno . . . . . . . . . .           
. . . . . . del mese di . . . . . . . . . . . . . , fra la Regione              
Emilia-Romagna rappresentata dal dott. Bruno Molinari, nella sua                
qualita' di Direttore generale alla Programmazione territoriale e               
Sistemi di mobilita' della Regione Emilia-Romagna in forza della                
deliberazione n. . . . . . . . . . . del . . . . . . . . . . e la               
dott.ssa Giuseppina Gualtieri, nella sua qualita' di legale                     
rappresentante della Societa' ERVET - Politiche per le imprese SpA,             
con sede in Bologna Via G.B. Morgagni n. 6, codice fiscale                      
00569890379 - si conviene e si stipula quanto segue:                            
Art. 1                                                                          
Oggetto dell'incarico                                                           
La Regione Emilia-Romagna affida alla Societa' ERVET - Politiche per            
le imprese SpA (di seguito indicata come  ERVET), che accetta, il               
compito delle attivita' di "Sperimentazione di strumenti di                     
eGovernment per la semplificazione della gestione di pratiche                   
autorizzative in materia di trasporti eccezionali".                             
Art. 2                                                                          
Durata della convenzione e                                                      
adempimento delle prestazioni                                                   
La presente convenzione ha la durata di 12 mesi dalla data della                
delibera della Giunta regionale di approvazione del presente                    
affidamento. E' facolta' dell'Amministrazione regionale recedere in             
ogni tempo dal contratto, restando a suo carico il pagamento delle              
prestazioni rese e documentate. E' inoltre facolta' di ERVET                    
richiedere un'indennita' pari al 10% del valore delle prestazioni               
previste e non effettuate. Non e' ammessa la proroga dei termini                
stabiliti, salvo che per eventi imprevedibili e per cause non                   
imputabili al commissionario dell'incarico, da concedersi con                   
apposito atto adottato dal Direttore generale alla Programmazione               
territoriale e Sistemi di mobilita'.                                            
L'Amministrazione puo' in ogni tempo risolvere la convenzione se                
ERVET si rende inadempiente rispetto alle obbligazioni assunte ai               
sensi della presente convenzione e se la diffida a ERVET sia rimasta            
senza effetti per venti giorni dalla data della notifica.                       
In caso di risoluzione della convenzione ERVET avra' solo il diritto            
a ottenere la corresponsione del compenso per il lavoro svolto e/o              
predisposto fino alla data della risoluzione, limitatamente alla                
parte di lavoro riconosciuto valido e accettato dall'Amministrazione            
regionale, salvo compensazioni con l'eventuale riconoscimento del               
danno subito dalla Regione secondo le norme comuni.                             
Art. 3                                                                          
Programma delle attivita'                                                       
Le attivita' che ERVET dovra' svolgere saranno le seguenti:                     
Fase I: analisi delle esigenze degli utenti e dei flussi documentali            
Questa fase ha come oggetto lo studio dell'intero procedimento                  
autorizzativo e dei rapporti che intercorrono tra i vari soggetti               
coinvolti al fine di ipotizzare interventi di semplificazione sia di            
natura organizzativa che telematica.                                            
Questa fase e' articolata nelle seguenti attivita':                             
1) Front-office.  Analisi delle esigenze degli utenti per quanto                
riguarda le soluzioni front-office ed, in particolare, delle aziende            
dei trasporti eccezionali e degli altri soggetti coinvolti nel                  
processo autorizzativo;                                                         
2) Back-office. Analisi del flusso documentale e del loro percorso              
tra Amministrazioni provinciali e comunali dello stesso ambito                  
territoriale.                                                                   
Fase II: Informatizzazione del procedimento autorizzativo:                      
front-office e back-office                                                      
Questa fase ha come oggetto la sperimentazione di interventi di                 
semplificazione sia di natura organizzativa che telematica.                     
Questa fase e' articolata nelle seguenti attivita':                             
1) Front-office: autorizzazione on line alle aziende di trasporti               
eccezionali.  Sperimentazione della possibilita' di conseguire la               
presentazione della domanda in formato elettronico valutando le                 
modalita' piu' opportune e perseguibili.                                        
2) Back-office: informatizzazione dell'autorizzazione e dei flussi              
documentali.  Analisi delle attivita' di back-office intercorrenti              
tra uffici dei trasporti eccezionali ed enti proprietari di strade              
per identificare i relativi flussi documentali al fine di provvedere            
alla loro informatizzazione.                                                    
Fase III: Definizione sviluppi e disseminazione                                 
Questa fase ha come oggetto la definizione dei possibili sviluppi del           
progetto, in particolare per quanto attiene alla diffusione                     
sull'intero territorio regionale.                                               
Questa fase e' articolata nelle seguenti attivita':                             
1) Verifica delle risultanze del progetto con particolare riguardo              
all'individuazione delle eventuali criticita' e alla definizione                
delle eventuali azioni di miglioramento.                                        
2) Definizione di un programma di attivita' per la diffusione del               
progetto all'intero territorio regionale.                                       
Art. 4                                                                          
Verifiche e direzione lavori                                                    
Le attivita' verranno effettuate sotto il controllo del Servizio                
Viabilita' individuato quale struttura di coordinamento della Giunta            
regionale.                                                                      
La direzione lavori di cui al presente contratto, nonche' l'opera di            
raccordo con gli Enti interessati, e' affidata al responsabile del              
procedimento arch. Stefano Grandi titolare della P.O. "Sicurezza                
stradale e attivita' delegate dal Codice della strada", del Servizio            
Viabilita'.                                                                     
Art. 5                                                                          
Durata e fasi del contratto                                                     
Le prestazioni dovranno essere concluse entro 12 mesi dalla data                
della delibera della Giunta regionale di approvazione del presente              
affidamento, con la seguente articolazione:                                     
fase I,                                                                         
da concludersi entro 3 mesi dalla data della sottoscrizione della               
presente convenzione;                                                           
fasi II e III,                                                                  
da concludersi entro 12 mesi dalla data della sottoscrizione della              
presente convenzione.                                                           
Eventuali proroghe che si rendessero necessarie per oggettive                   
improrogabili necessita' legate ad eventi imprevedibili, potranno               
essere accordate solo con apposito atto formale.                                
Art. 6                                                                          
Corrispettivo                                                                   
Il compenso previsto per lo svolgimento delle attivita' di cui al               
precedente art. 3 e' stabilito nell'importo di Euro 49.440,00 IVA ed            
ogni altro onere incluso.                                                       
Art. 7                                                                          
Liquidazione                                                                    
Alla liquidazione della somma sopra indicata a ERVET, si provvedera',           
previa emissione di regolari fatture da parte della stessa Societa'             
alla Regione Emilia-Romagna, e a seguito di validazione delle                   
attivita' svolte da parte del responsabile del procedimento, secondo            
le seguenti modalita':                                                          
1) un primo acconto, pari al 40%, al termine della prima fase delle             
attivita' di cui al precedente art. 3, previa presentazione di un               
primo rapporto intermedio che indichi le attivita' svolte, contenga             
in allegato gli eventuali prodotti realizzati e ne illustri                     
compiutamente i contenuti;                                                      
2) il saldo, pari al 60%, a completa realizzazione delle attivita'              
come dettagliate al precedente art. 3 e a seguito della presentazione           
di un rapporto finale che indichi le attivita' svolte, contenga in              
allegato gli eventuali prodotti realizzati e ne illustri                        
compiutamente i contenuti e i risultati conseguiti.                             
Art. 9                                                                          
Proprieta' dei risultati                                                        
I materiali prodotti resteranno di piena ed assoluta proprieta' della           
Regione Emilia-Romagna, la quale potra' farne l'uso totale o parziale           
che riterra' opportuno senza che possano essere sollevate eccezioni             
di sorta da parte di ERVET.                                                     
Art. 10                                                                         
Controversie                                                                    
Per quanto non espressamente contemplato nella presente convenzione             
si applicano le norme del Codice civile.                                        
Per la risoluzione giudiziale di ogni eventuale controversia  si                
conviene di eleggere esclusivamente il Foro di Bologna.                         
Art. 11                                                                         
Spese di registrazione                                                          
Il presente atto sara' registrato solo in caso d'uso, ai sensi del              
DPR 26 ottobre 1972, n. 634 e successive modifiche e integrazioni, a            
cura e spese della parte richiedente.                                           
Bologna, . . . . . . . . . . . . .                                              
Letto e sottoscritto per accettazione.                                          
per LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA  per ERVET                                        
IL DIRETTORE GENERALE  POLITICHE PER LE IMPRESE SPA                             
ALLA PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE  IL PRESIDENTE                                 
E SISTEMI DI MOBILITA'                                                          

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it