REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LEGGE REGIONALE 30 giugno 2003, n. 12

NORME PER L'UGUAGLIANZA DELLE OPPORTUNITA' DI ACCESSO AL SAPERE, PER OGNUNO E PER TUTTO L'ARCO DELLA VITA, ATTRAVERSO IL RAFFORZAMENTO DELL'ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE, ANCHE IN INTEGRAZIONE TRA LORO

               CAPO II                                                          
          Il sistema formativo                                                  
              Sezione I                                                         
    Elementi fondamentali del sistema formativo                                 
          Art. 3                                                                
Natura e caratteristiche del sistema formativo                                  
1. Il sistema formativo nel territorio regionale si sostanzia                   
nell'insieme delle azioni e delle relazioni che i soggetti operanti             
nell'istruzione, nella formazione professionale e nell'educazione non           
formale attuano e instaurano tra loro per arricchire e qualificare              
l'offerta formativa e per consentire che le competenze acquisite in             
un settore o ambito possano essere trasferite in altri settori o                
ambiti e possano facilitare l'inserimento nel mercato del lavoro.               
Tale sistema valorizza una molteplicita' di opportunita' per                    
costruire e far crescere nel corso di tutta la vita il patrimonio di            
competenze personali, di carattere culturale, lavorativo e di                   
esperienza.                                                                     
2. La Regione riconosce l'autonomia e la pari dignita'                          
dell'istruzione e della formazione professionale, quali componenti              
essenziali del sistema formativo, e valorizza l'autonomia dei                   
soggetti che operano al loro interno, ed in particolare delle                   
istituzioni scolastiche, delle universita' e degli organismi di                 
formazione professionale accreditati.                                           
3. Il sistema formativo si fonda sui principi di unitarieta', di                
pluralismo e di specificita' delle componenti che vi operano e che              
interagiscono tra loro nella realizzazione dei rispettivi compiti               
istituzionali, mantenendo le differenze degli strumenti e dei                   
soggetti gestori, favorendo il riconoscimento reciproco delle                   
competenze acquisite e la possibilita' di utilizzo delle competenze             
stesse ai fini della mobilita' interna al sistema.                              
4. L'integrazione delle politiche formative si basa sulla                       
collaborazione fra le istituzioni pubbliche e si realizza mediante              
l'interazione tra i soggetti operanti nel sistema e l'impiego                   
coordinato e condiviso di risorse e competenze professionali diverse.           
Nell'ambito dei processi di integrazione, la Regione e gli Enti                 
locali perseguono la riduzione degli adempimenti burocratici e la               
semplificazione delle procedure.                                                
5. La Regione e gli Enti locali promuovono altresi' il coordinamento            
delle politiche formative con i servizi sociali, sanitari, educativi,           
culturali, sportivi al fine di realizzare, mediante la valorizzazione           
delle diverse competenze e risorse, progetti ed azioni che rendano              
effettivi i diritti di cui all'articolo 2.                                      
6. La Regione e gli Enti locali sostengono i soggetti del sistema               
formativo nel processo di qualificazione e di arricchimento                     
dell'offerta formativa e della sua integrazione ed articolazione. In            
tale ambito, gli interventi regionali mirano in particolare alla                
diffusione ed al consolidamento della cultura europea in tutti i                
percorsi formativi, quale parte integrante del diritto di                       
cittadinanza e quale strategia  di ampliamento delle opportunita' di            
apprendimento e di occupazione.                                                 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it