SEABO SPA - SOCIETA' ENERGIA AMBIENTE - BOLOGNA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Licitazione privata per lavori "chiavi in mano" per la posa di condotte di adduzione gas ed acqua tra le localita' Tole' e Montepastore nei comuni di Vergato, Savigno e Monte San Pietro, nonche' per la bonifica di alcuni tratti di tubazione di distribuzione per acqua e l'anticipazione della posa di un tratto di condotta gas per la futura metanizzazione della localita' Ca' Bortolani in comune di Savigno

SEABO SpA con sede legale in Viale C. Berti Pichat  n.2/IV, Bologna,            
tel. 051/287250-287276, telefax 051/287278,  intende esperire una               
gara d'appalto a licitazione privata per lavori "chiavi in mano" per            
la posa di condotte di adduzione gas ed acqua tra le localita' Tole'            
e Montepastore nei comuni di Vergato, Savigno e Monte San Pietro,               
nonche' per la bonifica di alcuni tratti di tubazione di                        
distribuzione per acqua e l'anticipazione della posa di un tratto di            
condotta gas per la futura metanizzazione della localita' Ca'                   
Bortolani in comune di Savigno.                                                 
L'importo complessivo a base d'appalto ammonta a Lire 1.465.180.000             
(pari a Euro 756.702,32), di cui Lire 29.300.000 (pari a Euro                   
15.132,19) per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d'asta.            
Le opere da eseguire sono cosi' suddivise: categoria prevalente OG6             
(Lire 1.465.180.000 - Euro 756.702,32) - classifica III.                        
La partecipazione alla gara e' aperta ai soggetti indicati all'art.             
10 della Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni.                   
Alla gara saranno ammesse anche imprese riunite in associazione                 
temporanea, alle condizioni individuate e previste dall'art. 13 della           
Legge 11 febbraio 1994, n. 109.                                                 
fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in piu' di                
un'associazione temporanea o consorzio di cui all'art. 10, comma 1,             
lettere d) ed e) della Legge 109/94 ovvero di partecipare alla gara             
anche in forma individuale qualora abbiano partecipato alla gara                
medesima in associazione o consorzio. I consorzi di cui all'art. 10,            
comma 1, lettere b) e c) della Legge 109/94 sono tenuti ad indicare,            
in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre; a              
questi ultimi e' fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra               
forma alla medesima gara.                                                       
Le imprese interessate dovranno fare pervenire le loro domande di               
partecipazione al Protocollo generale della scrivente societa', entro           
il 14 dicembre 2001, indirizzandole a: SEABO SpA - Viale C. Berti               
Pichat n. 2/4 - 40127 Bologna - Italia.                                         
Le richieste di partecipazione potranno pervenire all'indirizzo                 
suddetto con qualsiasi mezzo (Servizio postale di Stato, corriere,              
consegna a mano, ecc.).                                                         
Le richieste di partecipazione, redatte in lingua italiana, dovranno            
essere corredate, a pena di esclusione,  dalla sottoelencata                    
documentazione sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa,             
di cui dovra' essere fornita fotocopia di un valido documento di                
identita':                                                                      
1) dichiarazione sostitutiva del certificato di iscrizione al                   
Registro delle imprese, contenente l'attestazione che l'impresa non             
si trova in stato di fallimento, amministrazione controllata o di               
concordato preventivo e che nell'ultimo quinquennio non sia stata               
presentata dichiarazione di fallimento, liquidazione coatta                     
amministrativa, ammissione in concordato o  amministrazione                     
controllata;                                                                    
2) dichiarazione relativa al possesso dei requisiti di ordine                   
generale indicati nell'art. 17, comma 1 del DPR 25/1/2000,  n.34;               
3) dichiarazione relativa alla inesistenza di situazioni di controllo           
di cui all'art. 2359 del Codice civile con una o piu' imprese                   
partecipanti alla gara;                                                         
4) attestazione di qualificazione ottenuta da una SOA oppure, in                
alternativa, dichiarazione relativa al possesso, ai sensi degli artt.           
29, comma 2 e 31 del DPR 25/1/2000, n. 34, nell'ultimo quinquennio              
(1996, 1997, 1998, 1999, 2000) dei seguenti requisiti: a) cifra di              
affari in lavori, realizzata mediante attivita' diretta o indiretta,            
non inferiore a 2,27 volte l'importo dei lavori a base d'appalto (si            
specifica che occorre indicare l'importo della cifra d'affari); b)              
esecuzione di lavori, realizzati mediante attivita' diretta o                   
indiretta, corredati da attestazioni di buon esito  finale rilasciate           
dalle stazioni appaltanti, nella categoria prevalente, per un importo           
non inferiore al 52% dell'importo a base d'appalto (si specifica che            
occorre indicare l'importo complessivo dei lavori eseguiti e la                 
descrizione delle tipologie degli stessi); c) costo complessivo                 
sostenuto per il personale dipendente non inferiore al 15% della                
cifra di affari in lavori di cui al punto a), di cui almeno il 40%              
per personale operaio, oppure costo complessivo sostenuto per il                
personale dipendente assunto a tempo indeterminato non inferiore al             
10% della predetta cifra di affari, di cui almeno l'80% per personale           
tecnico laureato o diplomato (si specifica che occorre allegare                 
l'organico medio annuo degli ultimi 5 anni ripartito tra dirigenti,             
impiegati ed operai); d) dotazione di stabile ed adeguata                       
attrezzatura  tecnica, determinata sotto forma di ammortamenti e                
canoni di locazione finanziaria o di noleggio per un valore non                 
inferiore al 2% della predetta cifra d'affari. Almeno il 50% di tale            
valore dovra' essere costituito da ammortamenti e/o canoni di                   
locazione finanziaria (si specifica che occorre allegare l'elenco               
delle attrezzature, mezzi d'opera ed equipaggiamento tecnico in                 
dotazione  stabile all'impresa negli ultimi 5 anni). Nel caso in cui            
i requisiti richiesti ai punti c) e d)  non rispettino le percentuali           
prescritte, l'importo della cifra di affari in lavori e'                        
figurativamente e proporzionalmente ridotta in modo da ristabilire le           
percentuali ivi richieste; la cifra di affari figurativamente                   
rideterminata vale per la dimostrazione del possesso del requisito di           
cui al punto a);                                                                
5) idonee referenze bancarie di almeno due primari istituti di                  
credito attestanti la capacita' economica e  finanziaria                        
dell'impresa;                                                                   
6) dichiarazione di essere in regola con le norme  che disciplinano             
il diritto al lavoro dei disabili, corredata da apposita                        
certificazione rilasciata dagli uffici competenti dalla quale risulti           
l'ottemperanza alle norme previste dalla Legge 68/99. Qualora tale              
dichiarazione risalga a data antecedente a quella del presente bando            
di gara (non superiore comunque a sei mesi), dovra' essere presentata           
una dichiarazione sostitutiva, sottoscritta dal legale                          
rappresentante, che confermi  la persistenza della situazione                   
certificata dalla  originaria attestazione dell'ufficio competente;             
7) dichiarazione resa ai sensi dell'art. 1, comma 5 della Legge                 
327/00, relativa all'avvenuto adempimento, all'interno della propria            
azienda, degli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente                     
normativa.                                                                      
Nel caso di ricorso all'ATI del tipo orizzontale, per i                         
raggruppamenti temporanei di imprese e per i consorzi di cui all'art.           
10, comma 1, lettere d), e) ed e bis) della Legge 109/94, alla                  
capogruppo e' richiesto il possesso dei requisiti prescritti nella              
misura minima del 40%, mentre alle mandanti e' richiesto il possesso            
dei medesimi requisiti nella misura minima del 10%, purche' la somma            
dei requisiti sia almeno pari a quella richiesta nel presente bando             
di gara. L'impresa mandataria, in ogni caso, deve possedere i                   
requisiti in misura maggioritaria.                                              
La singola impresa e le imprese che intendono riunirsi in                       
associazione temporanea possono associare  altre  imprese qualificate           
anche per categorie e importi diversi da quelli richiesti nel bando,            
a condizione che i lavori eseguiti da queste ultime non superino il             
20% dell'importo complessivo dei lavori e che l'ammontare complessivo           
delle qualificazioni possedute da ciascuna impresa sia almeno pari              
all'importo dei lavori che saranno ad essa affidati.                            
La mancanza anche di una sola delle dichiarazioni richieste                     
comportera' la non ammissione alla partecipazione alla gara.                    
In relazione a speciali condizioni e circostanze, SEABO SpA si                  
riserva comunque la facolta' di valutare l'idoneita' dei documenti e            
delle dichiarazioni presentate, ai fini della qualificazione delle              
imprese candidate.                                                              
L'aggiudicazione dei lavori avverra' con il metodo ed  il                       
procedimento previsti  dall'art. 21, comma 1 della Legge 11 febbraio            
1994, n. 109, con ammissione di offerte solo in ribasso.                        
Ai sensi dell'art. 10, comma 1 quater della Legge 109/94, SEABO SpA             
prima di procedere all'apertura delle  buste contenenti le offerte              
economiche, richiedera' ad un numero di offerenti non inferiore al              
10% delle offerte presentate, arrotondato all'unita' superiore,                 
scelti con sorteggio pubblico, di comprovare, entro 10 giorni dalla             
data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di capacita'           
economico-finanziario e tecnico-organizzativa,  richiesti nel bando             
di gara. Per  la comprova dei suddetti requisiti verra'  richiesta              
apposita documentazione, seguendo le indicazioni della circolare  del           
Ministro dei Lavori pubblici n. 182/400/93 dell'1/3/2000.                       
I requisiti, le forme ed i termini previsti dall'art. 21, comma 1               
della Legge 11 febbraio 1994, n. 109 e dal presente bando di gara               
sono da considerarsi tassativi: l'inosservanza di tali requisiti,               
forme e termini comportera' l'invalidita' della domanda e                       
l'esclusione dalla gara.                                                        
Ai sensi dell'articolo 21, comma 1 bis della Legge 11 febbraio 1994,            
n. 109, come modificato dalla Legge 18 novembre 1998, n. 415, saranno           
escluse dalla gara, in quanto considerate anormalmente basse, le                
offerte che presenteranno una percentuale di ribasso pari o superiore           
alla media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte               
ammesse, con esclusione del dieci per cento, arrotondato all'unita'             
superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e di                
quelle di minor ribasso, incrementata dello scarto medio aritmetico             
dei ribassi percentuali che superano la predetta media. Tale                    
procedura non sara' esercitata qualora il numero delle offerte valide           
risulti inferiore a cinque;  sara' comunque facolta' di SEABO SpA in            
presenza di offerte basse in modo anomalo rispetto alla prestazione,            
richiedere per iscritto le necessarie giustificazioni per verificare            
la composizione delle offerte.                                                  
Ai sensi dell'art. 10, comma 1 ter, cosi' come introdotto dalla Legge           
18 novembre 1998, n. 415, in caso di fallimento o di risoluzione del            
contratto per grave inadempimento dell'originario appaltatore, SEABO            
SpA si riserva la facolta' di interpellare il secondo classificato al           
fine di stipulare un nuovo contratto per il completamento dei lavori            
alle medesime condizioni economiche gia' proposte in sede di offerta.           
In caso di fallimento del secondo classificato, SEABO SpA si riserva            
la facolta' di interpellare il terzo classificato e, in tal caso, il            
contratto sara' stipulato alle condizioni economiche offerte dal                
secondo classificato.                                                           
IL DIRETTORE GENERALE                                                           
Roberto Barilli                                                                 
Scadenza: 14 dicembre 2001                                                      

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it