PROVINCIA DI MODENA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando di gara per pubblico incanto per la fornitura e posa in opera di arredi per la nuova sede dell'Istituto Tecnico Industriale "A. Volta" di Sassuolo (Modena)

L'Amministrazione provinciale di Modena indice una gara per la                  
fornitura e posa in opera di arredi per la nuova sede dell'Istituto             
Tecnico Industriale "A. Volta" di Sassuolo (Modena).                            
L'incanto avra' luogo il 21/2/2001, alle ore 9, nella sede                      
dell'Amministrazione provinciale di Modena, Viale Martiri della                 
Liberta' n. 34, in seduta pubblica.                                             
L'appalto verra' esperito ai sensi delle disposizioni contenute nel             
vigente Regolamento dei contratti e del DPR 18/4/1994, n. 573,                  
adottando il criterio del prezzo piu' basso.                                    
La ditta appaltatrice dovra' fornire i prodotti con le modalita' di             
cui all'art. 2 del capitolato speciale d'appalto e nelle quantita' e            
tipologie specificate nell'elenco allegato al capitolato medesimo.              
L'offerta dovra' essere formulata in base alle modalita' indicate               
all'art. 5 del predetto capitolato speciale e l'Amministrazione si              
riserva la facolta' di procedere all'affidamento anche nel caso di              
presentazione di una sola offerta valida.                                       
Saranno ammesse offerte fatte per procura speciale, ma non offerte              
per persona da nominare: la procura, in forma di atto pubblico,                 
dovra' essere allegata alla dichiarazione sostitutiva dei requisiti             
di partecipazione alla gara. Per quanto non contemplato nel presente            
bando, si applicheranno la norme previste dalle vigenti leggi                   
nazionali e comunitarie in materia di pubbliche forniture.                      
Per essere ammessi alla gara, i concorrenti dovranno inviare plico              
chiuso e sigillato contenente:                                                  
1) offerta, chiusa a sua volta in busta sigillata, redatta in lingua            
italiana, su carta legale (o resa legale) da Lire 20.000,                       
sottoscritta con firma autografa della persona legalmente                       
rappresentante o legalmente autorizzata a presentare offerta in gare            
d'appalto in nome, per conto e nell'interesse della ditta stessa, e             
formulata secondo le modalita' indicate nel presente bando ed                   
all'art. 5 del capitolato speciale;                                             
2) dichiarazione sostitutiva conforme all'Allegato C), debitamente              
sottoscritta dal legale rappresentante e corredata di copia                     
fotostatica non autenticata di suo documento valido d'identita' (art.           
3, comma 11, Legge 127/97).                                                     
In caso di raggruppamento, ciascuna ditta deve produrre una singola             
dichiarazione.                                                                  
Il plico dovra' pervenire a questa Amministrazione provinciale -                
Segreteria generale, Viale Martiri della Liberta' n. 34 - 41100                 
Modena, a mezzo posta raccomandata od a mezzo agenzia autorizzata o             
direttamente a mano, entro e non oltre le ore 12 del giorno, non                
festivo, precedente a quello fissato per la gara.                               
Il recapito dei pieghi contenenti l'offerta e la dichiarazione resta            
ad esclusivo rischio del mittente, a nulla valendo la data apposta              
dall'Ufficio postale. Sulla busta, oltre all'indicazione del                    
mittente, dovra' essere apposta la seguente dicitura: Offerta per la            
fornitura e posa in opera di arredi per l'ITI "A. Volta" di Sassuolo            
(MO).                                                                           
Nel caso di raggruppamenti di imprese si applicano integralmente le             
disposizioni previste dall'art. 10 del DLgs 358/92. In particolare,             
l'offerta congiunta dovra' essere sottoscritta da tutte le imprese              
raggruppate. L'offerta dovra' altresi' specificare le parti della               
fornitura che saranno eseguite dalle singole imprese.                           
Dopo gli esiti di gara, con riferimento all'aggiudicatario,                     
l'Amministrazione si riserva di verificare d'ufficio la veridicita'             
di tutti i dati dichiarati. In caso di rilevata non conformita' a               
quanto dichiarato, l'Amministrazione procedera' all'annullamento                
dell'aggiudicazione, fatti salvi in ogni caso il risarcimento dei               
maggiori danni conseguenti e la denuncia all'autorita' competente.              
  fatto esplicito divieto di subappaltare, in tutto od in parte, la             
fornitura in oggetto.                                                           
L'appalto e' finanziato con fondi del bilancio ordinario dell'Ente;             
la modalita' di pagamento e cauzione sono indicate all'art. 4 del               
capitolato speciale.                                                            
L'aggiudicazione in sede di gara e' immediatamente impegnativa per              
l'aggiudicatario che, presentando l'offerta, accetta tutte le norme             
del capitolato speciale d'appalto.                                              
L'aggiudicatario avra' facolta' di svincolarsi dalla propria offerta            
decorsi 90 giorni dalla data dell'aggiudicazione in sede di gara,               
salvo che il ritardo nella stipulazione del contratto non derivi da             
fatto a lui imputabile.                                                         
L'aggiudicazione sara' impegnativa per l'Amministrazione dopo gli               
adempimenti di legge previa determina dirigenziale di affidamento.              
In caso di inadempienza ai suoi obblighi (stipula nel giorno                    
indicato, previo versamento spese contrattuali e cauzione),                     
l'aggiudicatario incorrera' nella decadenza da ogni suo diritto,                
restando salva per la Provincia ogni ulteriore azione di risarcimento           
danni, come pure la facolta' di aggiudicare l'appalto al concorrente            
che segue nella graduatoria.                                                    
Responsabile del procedimento di attuazione dell'intervento e' la               
dirigente del Servizio Economato, rag. Lilliana Borsari.                        
Per quanto non contemplato nel presente bando, si rinvia alle                   
disposizioni contenuta nel capitolato speciale d'appalto che formera'           
parte integrante del contratto e potra' essere richiesto al Servizio            
Economato della Provincia - Viale Martiri della Liberta' n. 34 (tel.            
059/209261-209254 - fax 059/209256), al quale rivolgersi per le                 
informazioni relative all'appalto.                                              
Il presente bando ed il capitolato speciale sono visionabili                    
consultando Internet al sito http://www.provincia.modena.it.                    
Si avverte, infine, che le prescrizioni di cui al presente bando                
devono essere osservate a pena di esclusione dalla gara.                        
IL SEGRETARIO GENERALE                                                          
Giovanni Sapienza                                                               
Scadenza: 20 febbraio 2001                                                      

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it