REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 maggio 2001, n. 894

Bacini regionali romagnoli. Piano straordinario delle aree a rischio idrogeologico molto elevato. Approvazione dell'integrazione con nuove perimetrazioni e programma di interventi per le situazioni a rischio piu' alto ai sensi dell'art. 1, comma 1 bis della Legge 267/98

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)  delibera:                                                            
a) di approvare, per la parte relativa al territorio della regione              
Emilia-Romagna, 1'"Integrazione al Piano straordinario delle aree a             
rischio idrogeologico molto elevato con nuove perimetrazioni e                  
individuazione di ulteriori interventi" predisposto dalla Autorita'             
dei Bacini regionali romagnoli ed approvato con deliberazione del               
Comitato istituzionale n. 3/2 del 27 aprile 2001, contenente l'elenco           
delle aree a rischio idrogeologico molto elevato, le perimetrazioni             
di tali aree e le relative normative di salvaguardia, nonche' il                
programma di interventi urgenti per le situazioni a rischio piu' alto           
contenuti nell'Allegato A;                                                      
b) di approvare, per la parte afferente al territorio della regione             
Emilia-Romagna, il relativo programma degli interventi urgenti                  
costituito dagli interventi proposti riassunti nella tabella a pag. 1           
del succitato Allegato A per un totale complessivo di Lire 2,7                  
miliardi (pari a 1.394.433,63 Euro);                                            
c) di demandare alla Autorita' dei Bacini regionali romagnoli, entro            
quindici giorni a partire dalla data di approvazione della presente             
deliberazione, il compito di effettuare la notifica dell'integrazione           
e modifiche al Piano straordinario ai Comuni interessati                        
relativamente alle parti di competenza territoriale della Regione               
Emilia-Romagna e di raccogliere l'avviso, di pubblicazione degli                
estratti del Piano all'Albo pretorio da parte dei Comuni;                       
d) di stabilire che le misure di salvaguardia hanno efficacia a                 
partire dalla data di affissione all'Albo pretorio dei Comuni della             
Regione Emilia-Romagna interessati dal Piano straordinario,                     
relativamente alla parte di Piano di propria competenza territoriale;           
e) di precisare che l'affissione all'Albo pretorio deve avvenire                
entro quindici giorni dal ricevimento della documentazione ed avere             
la durata di giorni 15 continuativi;                                            
f) di depositare presso la Segreteria di Giunta il presente                     
provvedimento e l'allegata integrazione e modifiche al Piano                    
straordinario (Allegato A) predisposta dall'Autorita' dei Bacini                
regionali romagnoli, che costituisce parte integrante del presente              
atto;                                                                           
g) di pubblicare, per estratto, la presente deliberazione nel                   
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                              

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it