REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 novembre 2001, n. 2511

Convenzione con la Provincia di Reggio Emilia in attuazione della delibera Giunta regionale 219/00 e successive integrazioni e modifiche

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)  delibera:                                                            
1) di ammettere a contributo, in attuazione dei criteri e delle                 
procedure previste dalla delibera di Giunta regionale 219/00 e dalle            
successive delibere di integrazione e modifica elencate in premessa,            
i n. 9 interventi del territorio provinciale di Reggio Emilia                   
elencati in premessa, per le percentuali e gli importi indicati in              
premessa che qui si intendono integralmente richiamati e che vengono            
analiticamente riportati nell'allegato schema di convenzione, per un            
valore progettuale complessivo di Lire 4.806.000.000, pari a Euro               
2.482.091,86;                                                                   
2) di convenzionarsi, in attuazione di quanto previsto al precedente            
punto 1), con la Provincia di Reggio Emilia per la concessione dei              
contributi destinati alla realizzazione degli interventi di cui al              
precedente punto 1), secondo lo schema di convenzione allegato parte            
integrante al presente atto, dando atto che la Provincia di Reggio              
Emilia svolgera', a nome degli Enti beneficiari dei contributi, la              
funzione amministrativa di coordinamento consistente:                           
- nella trasmissione alla Regione della documentazione richiesta per            
quanto riguarda l'insieme dei progetti presentati da tutti gli Enti             
del proprio territorio beneficiari dei contributi;                              
- nell'erogazione delle tranches di contributo erogate dalla Regione            
agli Enti secondo quanto previsto nell'allegato testo di convenzione;           
3) di dare atto che la convenzione che si approva comporta contributi           
per un valore complessivo di Lire 2.403.000.000 pari a Euro                     
1.241.045,93;                                                                   
4) di dare atto che le modalita' di erogazione dei contributi di cui            
ai precedenti punti 1) e 2) sono quelle stabilite all'art. 5 dello              
schema di convenzione allegato quale parte integrante al presente               
atto;                                                                           
5) di impegnare la somma di Lire 2.403.000.000, a favore della                  
Provincia di Reggio Emilia, registrata al n. 4602 di impegno sul                
Capitolo 03917, "Contributi agli Enti locali per l'impianto di un               
sistema informativo (art. 17, commi 2 e 3 L.R. 26 luglio 1988, n.               
30)", del Bilancio per l'esercizio finanziario 2001, che presenta la            
necessaria disponibilita';                                                      
6) di dare atto che alla stipula della convenzione provvedera', in              
attuazione della normativa regionale vigente, il Direttore generale             
all'Organizzazione, Sistemi informativi e Telematica;                           
7) di dare atto che, ai sensi dell'art. 61 della L.R. 31/77, come               
sostituito dall'articolo 14 della L.R. 40/94, ed in attuazione della            
delibera della Giunta regionale 2541/95, alla liquidazione                      
dell'importo pattuito in convenzione provvedera' il Direttore                   
generale all'Organizzazione, Sistemi informativi e Telematica secondo           
le modalita' previste all'art. 5 della convenzione;                             
8) di pubblicare, per estratto, la presente deliberazione nel                   
Bollettino Ufficiale della Regione.                                             
ALLEGATO                                                                        
Schema di convenzione                                                           
Tra                                                                             
la Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro, n.             
52, codice fiscale 80062590379, rappresentata dal Direttore generale            
all'Organizzazione, Sistemi informativi e Telematica in attuazione              
della deliberazione della Giunta regionale n. .. del ..,                        
domiciliato per le sue funzioni in Viale Aldo Moro, n. 52, Bologna              
la Provincia di Reggio Emilia, con sede in Reggio Emilia Corso                  
Garibaldi, n. 59 - cf n. 00209290352, rappresentata dal dott. Giorgio           
Panciroli, nato a Reggio Emilia il 2/4/1963 e domiciliato per la                
carica presso l'intestata Provincia, nella sua qualita' di Dirigente            
del Servizio Informatico, ed in legittima rappresentanza della                  
stessa, in forza dello statuto dell'Ente e come da DG n. .. del ..;             
si conviene e stipula quanto segue.                                             
Art. 1                                                                          
Finalita' della convenzione                                                     
In attuazione di quanto stabilito dalla delibera della Giunta                   
regionale 219/00 e successive integrazioni e modifiche, e in base a             
quanto concordato fra la Regione Emilia-Romagna e gli Enti del                  
territorio provinciale di Reggio Emilia che hanno presentato progetti           
ai sensi di tale delibera nella concertazione attuata in applicazione           
di quanto previsto dalla delibera della Giunta regionale 1451/01, la            
Regione Emilia-Romagna ammette a contributo i seguenti progetti                 
presentati da Enti del territorio provinciale di Reggio Emilia.                 
(si elencano di seguito gli interventi con il rispettivo Ente                   
attuatore, il valore complessivo, il contributo approvato)                      
1) "Informatizzazione Sistema Bibliotecario Reggiano" (Provincia di             
Reggio Emilia), per un importo di Lire 900.000.000, pari a Euro                 
464.811,21; contributo assegnato: Lire 450.000.000, pari a Euro                 
232.405,60;                                                                     
2) "La scuola reggiana ôin rete'. Un ambiente telematico per                    
conoscere, imparare, insegnare, condividere, farsi conoscere" (Comune           
di Reggio Emilia), per un importo di Lire 500.000.000, pari a Euro              
258.228,45; contributo assegnato: Lire 250.000.000, pari a Euro                 
129.114,22;                                                                     
3) "Circolarita' Anagrafica" (Associazione Comuni Reggio-Nord), per             
un importo di Lire 700.000.000, pari a Euro 361.519,83; contributo              
assegnato: Lire 350.000.000, pari a Euro 180.759,91;                            
4) "Gestione ICI e pagamenti online. Sistema generalizzato per la               
gestione interattiva via web dei principali pagamenti all'Ente                  
pubblico e per la gestione dell'ICI" (Comune di Reggio Emilia), per             
un importo di Lire 1.200.000.000, pari a Euro 619.748,28; contributo            
assegnato Lire 600.000.000, pari a Euro 309.874,14;                             
5) "Progett ¹ RE: informatizzazione, all'interno dello sportello                
unico, di servizi per i professionisti dell'urbanistica e                       
dell'edilizia, per le aziende, per i cittadini" (Comune di Reggio               
Emilia), per un importo di Lire 906.000.000, pari a Euro 467.909,95;            
contributo assegnato: Lire 453.000.000, pari a Euro 233.954,98;                 
6) "Cartografia in Rete: visualizzazione e ricerca sulle basi                   
cartografiche esistenti sul territorio provinciale" (Provincia di               
Reggio Emilia), per un importo di Lire 600.000.000, pari a Euro                 
309.874,14; contributo assegnato: Lire 300.000.000, pari a Euro                 
154.937,07.                                                                     
Art. 2                                                                          
Descrizione degli interventi                                                    
1) Informatizzazione Sistema Bibliotecario Reggiano                             
L'obiettivo e' di garantire ai servizi bibliotecari quel "salto di              
qualita'" in grado di renderli moderni servizi per la comunita'                 
locale e per quelle categorie che sempre piu' necessitano di una                
informazione puntuale, mirata e rapida (dal mondo della scuola, alle            
imprese, alle diverse categorie dei professionisti).                            
L'attuale stato di informatizzazione delle biblioteche dei Comuni ed            
Enti coinvolti nel progetto, permette di programmare l'evoluzione               
degli attuali servizi di prestito.                                              
L'obiettivo e' costituire una "unica grande biblioteca" che consenta            
l'accesso degli utenti anche da casa, che garantisca la rapida                  
circolazione di oltre un milione di documenti su tutto il territorio            
provinciale e che disponga di una quantita' di risorse informative              
tale da garantire, a fronte di richieste anche molto specialistiche,            
risposte rapide e puntuali.                                                     
2.  La scuola reggiana "in rete". Un ambiente telematico per                    
conoscere, imparare, insegnare, condividere, farsi conoscere                    
Le nuove tecnologie aprono nuove opportunita' didattiche e formative            
ma al contempo impongono un adeguamento della capacita' degli                   
operatori scolastici di sfruttare queste nuove opportunita'.                    
Lo strumento individuato per questo adeguamento e' un ambiente                  
informatico unico per tutte le scuole della provincia al quale sia              
possibile accedere per via telematica, nel quale stiano servizi,                
informazioni e opportunita' di comunicazione e che poggi su una                 
redazione diffusa sul territorio, sul protagonismo di chi e' chiamato           
ad utilizzarlo.                                                                 
Con esso si intende offrire alla rete delle scuole e dei soggetti che           
si occupano di formazione:                                                      
1) uno strumento di informazione e di comunicazione in grado di                 
semplificare la gestione del proprio lavoro e di mettere a                      
disposizione della comunita' scolastica la ricchezza delle esperienze           
acquisite, sia in campo educativo che in quello pedagogico;                     
2) un sistema organizzato di relazioni fra soggetti istituzionali e             
servizi che a vario titolo sono partecipi del funzionamento della               
scuola;                                                                         
3) un sistema organizzato di condivisione delle conoscenze e delle              
esperienze e quindi anche di identificazione e di appartenenza.In               
esso dovrebbero trovare posto:                                                  
- le informazioni e le banche dati delle singole istituzioni dei                
singoli servizi, dei singoli progetti della rete;                               
- le informazioni e le banche dati necessarie agli insegnanti per               
lavorare;                                                                       
- le informazioni dell'ultima ora;                                              
- la documentazione dei percorsi educativi e didattici delle singole            
scuole;                                                                         
- i software necessari per fare formazione (e-learning, formazione a            
distanza) comunicazione (gestione mailing list, realizzazione di siti           
Internet) e gestione.                                                           
3) Circolarita' anagrafica                                                      
Il progetto affronta il problema dello scambio, tra Enti diversi, di            
informazioni anagrafiche sulla popolazione residente.                           
In particolare, si vuole semplificare lo scambio di dati riguardanti            
variazioni anagrafiche (cambiamenti di domicilio, trasferimenti di              
residenza, iscrizioni per nascita, cancellazioni per morte) oggi                
basato su modulistica cartacea.                                                 
L'ostacolo principale da superare e' rappresentato dalla diversa                
natura dei sistemi informativi dei servizi demografici, che dovranno            
essere messi in condizione di comunicare tra loro indipendentemente             
dall'ambiente operativo e dal software.                                         
Altro problema rilevante e' costituito dalla mancanza di un "codice             
individuale" che possa permettere di identificare univocamente il               
cittadino indipendentemente dal comune di nascita o di residenza.               
Compatibilmente con i requisiti di riservatezza dei dati personali,             
il progetto vuole inoltre porre le basi per l'accesso automatico ai             
dati anagrafici dei cittadini, per permettere la correlazione di tali           
dati con altri strumenti informatici quali ad esempio i Sistemi                 
informativi territoriali, le basi dati catastali e tributarie,                  
nonche' fornire uno strumento di analisi statistica a disposizione di           
altri Enti, quali INPS, USL e Provincia. Quest'ultima e' in                     
particolare interessata ai dati statistici per i propri osservatori             
su scuole e famiglie.                                                           
L'accesso al Sistema di interscambio anagrafico costituisce inoltre             
prerequisito necessario per la carta d'identita' elettronica.                   
4) Gestione ICI e pagamenti online. Sistema generalizzato per la                
gestione interattiva via web dei principali pagamenti all'Ente                  
pubblico e per la gestione dell'ICI                                             
Si intende fornire agli Enti della Provincia di Reggio Emilia un                
sistema generalizzato per la gestione dei principali pagamenti                  
dell'Ente pubblico via Internet e cellulare, collegabile in futuro              
anche ad altri sistemi proposti dai privati (es. Lottomatica).                  
L'obiettivo e' quello di costruire un sistema moderno ed efficace che           
permetta ai cittadini, commercialisti, Caaf, ecc. di gestire                    
interattivamente i pagamenti verso il Comune.                                   
Il sistema dovra' prioritariamente realizzare il calcolo automatico             
dell'ICI, a partire dalle informazioni presenti nei sistemi                     
informatici degli Enti e gestire online il pagamento del tributo.               
Progressivamente il pagamento sara' gestito per via telematica in               
sostituzione dei classici bollettini postali.                                   
I Comuni che non hanno gia' informatizzato la gestione dell'ICI                 
saranno forniti di un opportuno sistema informatico gestito                     
centralmente da un centro servizi.                                              
Il sistema potra' acquisire anche i flussi telematici dei dati ICI              
dei Caaf e dei commercialisti che si rendono disponibili al                     
collegamento per addebitare automaticamente al cittadino il tributo             
ed evitare la stampa del bollettino.                                            
Inoltre saranno predisposti i programmi software per permettere il              
collegamento ai sistemi gestionali informatizzati degli Enti e la               
gestione del pagamento dei verbali della polizia municipale, delle              
rette scolastiche, delle concessioni edilizie e degli oneri inerenti            
alle pratiche dello sportello unico. Infine a seguire degli altri               
proventi minori quali concessioni cimiteriali, lampade votive, ecc.             
Sara' gestito il flusso informativo verso il mondo bancario e i                 
diversi sistemi di pagamento quali la domiciliazione bancaria e la              
tradizionale carta di credito.                                                  
Sara' infine creato un adeguato call center telefonico per aiutare i            
cittadini all'utilizzo del sistema e successivamente anche per la               
gestione dei pagamenti via telefono. Saranno prese in carico le                 
chiamate di primo livello sulla procedura dei pagamenti e passate a             
referenti nominati dai Comuni quelle inerenti a problemi piu'                   
specifici.                                                                      
5. Progett¹RE: informatizzazione, all'interno dello sportello unico,            
di servizi per i professionisti dell'urbanistica e dell'edilizia, per           
le aziende, per i cittadini                                                     
Il progetto intende fornire servizi on line sulle procedure                     
dell'edilizia e dell'urbanistica di competenza dei Comuni,                      
nell'ambito degli Sportelli unici della provincia. I servizi saranno            
rivolti ai professionisti che operano nel settore dell'edilizia e               
dell'urbanistica, ai singoli cittadini e alle imprese.                          
inoltre prevista la creazione di un punto di accesso unico ai siti              
degli sportelli comunali, che utilizzi una fonte di informazione                
unica a livello provinciale ed una visione unitaria delle pratiche              
presentate su tutto il territorio, con possibilita' di statistiche e            
monitoraggi complessivi sulla realta' della provincia. Si prevede               
anche la creazione di un punto in cui raccogliere la modulistica                
degli Enti che non sono direttamente collegati al progetto ma che               
comunque intervengono nei procedimenti amministrativi (ISPELS,                  
Sovrintendenza ai Beni ambientali e architettonici, Servizio                    
provinciale Difesa del suolo, ecc.).                                            
In particolare, per le aziende del territorio provinciale, si prevede           
la realizzazione di:                                                            
1) una banca dati relativa alla disponibilita' di aree industriali.             
Per questa attivita', per la quale la Regione ha attribuito apposito            
incarico ad Ervet SpA, si ritiene opportuno, al fine di evitare                 
duplicazioni e sovrapposizioni di materiale, completare il lavoro di            
Ervet inserendolo ed integrandolo nel contesto della provincia di               
Reggio Emilia;                                                                  
2) una banca dati relativa alle opportunita' di finanziamenti per le            
imprese che si vogliono localizzare nella provincia. Si ritiene utile           
mettere a disposizione delle imprese una scheda per ogni legge e/o              
provvedimento concernente i finanziamenti suddetti su 3 livelli                 
(nazionale, regionale e locale). Per quanto riguarda il livello                 
nazionale, sempre nell'ottica di evitare inutili sovrapposizioni e              
duplicazioni nell'elaborazione dei dati, si propone di sfruttare il             
lavoro gia' implementato e messo in rete da Unioncamere, prevedendo             
gli opportuni collegamenti e abilitazioni di accesso al relativo                
sistema informativo.                                                            
Per quanto concerne il livello regionale, si ritiene opportuno                  
effettuare un'integrazione ed un implementazione, con specifico                 
riferimento alla realta' provinciale, del lavoro gia' svolto dalla              
Regione Emilia-Romagna e messo in rete sul sito Ermes Imprese, anche            
attraverso un apposito link al sito in oggetto.Per quanto riguarda il           
livello locale, si propone di creare ex novo una banca dati                     
organizzata in modo il piu' possibile omogeneo rispetto ai precedenti           
due punti, da impostare ed aggiornare in collaborazione con enti,               
associazioni di categoria, Camera di Commercio e gli altri titolari             
delle predette attivita' di informazione e divulgazione, a livello              
locale, delle possibili fonti di finanziamento.                                 
Per i Comuni che non hanno ancora informatizzato l'iter delle                   
concessioni edilizie verra' reso disponibile il software di gestione            
gia' realizzato, che sara' integrato con la procedura informatizzata            
dello sportello unico.                                                          
Verra' inoltre reso disponibile il software per il collegamento alla            
procedura gia' esistente dello sportello unico, che sara' adattato e            
personalizzato alle esigenze dei Comuni aderenti al progetto.                   
Il progetto, nel perseguire la finalita' di avvicinare gli Enti ai              
professionisti dell'edilizia e urbanistica, al cittadino ed alle                
imprese del territorio, considerati quali utenti finali dei servizi             
erogati, nell'ottica di una ottimizzazione dell'organizzazione                  
comunale, consente agli utenti finali di effettuare per via                     
telematica ed in tempo reale inserimento di dati di pratiche                    
edilizie, apertura di istruttorie, denuncia inizio attivita', ed ogni           
altro procedimento inerente l'urbanistica e l'edilizia.                         
Fornisce accessi a banche dati specifiche sulle leggi, le sentenze, i           
regolamenti, collegi e ordini professionali, imprese edili e                    
prestatori d'opera, uffici pubblici, concorsi di progettazione, ecc.            
e, per le imprese, sulla disponibilita' di aree industriali e sulle             
opportunita' di finanziamento.                                                  
Sara' possibile accedere ai provvedimenti amministrativi, alle opere            
edilizie e di urbanizzazione attraverso:                                        
- l'elenco dei provvedimenti autorizzativi;                                     
- i tipi di intervento (concessioni edilizie, autorizzazioni,                   
denuncia inizio attivita', ecc.);                                               
- l'indice delle opere edilizie;                                                
- le opere di urbanizzazione.                                                   
Consente di visionare gli iter di approvazione degli interventi                 
urbanistici preventivi, gli iter autorizzativi degli interventi                 
edilizi e le procedure per lo sportello unico.                                  
Tra le principali funzionalita' online si avra':                                
- inserimento per via telematica dei dati relativi ai provvedimenti             
autorizzativi e dei disegni inerenti i progetti;                                
- accesso alle pratiche edilizie;                                               
- accesso allo sportello unico;                                                 
- pagamenti on line;                                                            
- modulistica;                                                                  
- scambio di documenti e informazioni per via telematica.                       
Nell'ambito del progetto "cartografia in rete", sara' possibile la              
visualizzazione dei dati cartografici, sia in formato raster che                
vettoriale, del PRG, del CTR, del PUA e dei dati catastali.                     
6) Cartografia in Rete: visualizzazione e ricerca sulle basi                    
cartografiche esistenti sul territorio provinciale                              
Il quadro conoscitivo e' l'elemento costitutivo degli strumenti di              
pianificazione territoriale e urbanistica. Esso provvede alla                   
organica rappresentazione e valutazione dello stato del territorio e            
dei processi evolutivi che lo caratterizzano e costituisce                      
riferimento necessario per la definizione degli obiettivi e dei                 
contenuti del piano (L.R. 20/00 - art. 4, comma 1).                             
Il Sistema informativo territoriale ha il compito di gestire le                 
informazioni del quadro conoscitivo, attraverso i GIS, Geographical             
information system, costituiti da un insieme di componenti hw e sw,             
organizzate per raccogliere, elaborare e restituire in forma grafica            
e/o alfanumerica dati riferiti al territorio, oppure le diverse                 
cartografie di base o tematiche, realizzate in forma digitale,                  
numerica, ecc.                                                                  
A fronte di tali obiettivi, nel territorio della provincia di Reggio            
Emilia, non esistono ancora esempi di implementazione e diffusione              
strutturata dei dati cartografici; presso il Servizio Informativo               
territoriale della Provincia di Reggio Emilia esiste una gran mole di           
dati digitalizzati e digitalizzabili di pubblico interesse per                  
diverse categorie di utenti (pubbliche Amministrazioni in genere,               
Enti terzi, studi tecnici e professionali, imprese e cittadini), che            
pero' ancora in uso esclusivo del Servizio medesimo.                            
Lo scopo del progetto consiste nella informatizzazione strutturata              
del SIT (Sistema informativo territoriale) della Provincia al fine di           
innalzare lo standard di qualita' dell'offerta informativa, anche in            
funzione di contribuire alla definizione del quadro conoscitivo                 
necessario alla redazione degli strumenti di pianificazione                     
territoriale.                                                                   
Art. 3                                                                          
Ruolo della Provincia di Reggio Emilia                                          
La Provincia di Reggio Emilia, in conseguenza del mandato ricevuto da           
parte degli Enti del proprio territorio, svolgera' una funzione                 
amministrativa di coordinamento consistente:                                    
- nella trasmissione alla Regione della documentazione richiesta per            
quanto riguarda l'insieme dei progetti presentati da tutti gli Enti             
del proprio territorio beneficiari dei contributi;                              
- nella distribuzione agli Enti delle tranches di contributo erogate            
dalla Regione, secondo quanto previsto al successivo art. 5.                    
Art. 4                                                                          
Durata della convenzione                                                        
La presente convenzione decorre dalla data di stipula e ha scadenza             
al termine delle attivita' in essa previste.                                    
Tali attivita' dovranno concludersi entro un termine che viene                  
stabilito in due anni dalla data di stipula, e che potra' comunque              
essere soggetto ad eventuali variazioni da concordarsi fra le parti e           
da approvare con atto amministrativo di proroga da parte del                    
Direttore generale all'Organizzazione, Sistemi informativi e                    
Telematica.                                                                     
Art. 5                                                                          
Importo della convenzione, liquidazione                                         
La Regione Emilia-Romagna corrisponde alla Provincia di Reggio Emilia           
i contributi elencati agli att. 1 e 2, per complessive Lire                     
2.403.000.000, pari a Euro 1.241.045,93.                                        
Per ogni progetto verra' erogato:                                               
- un primo 40% del contributo assegnato alla stipula del presente               
atto e a presentazione, da parte del legale rappresentante della                
Provincia, di una dichiarazione attestante l'avvenuto avvio dei                 
lavori, effettuata sulla base di analoga dichiarazione effettuata dal           
legale rappresentante dell'Ente attuatore del progetto;                         
- il saldo relativo al contributo di ogni singolo progetto a                    
presentazione, da parte del legale rappresentante della Provincia, di           
una dichiarazione attestante l'avvenuta positiva conclusione                    
dell'intervento e l'indicazione del totale delle spese sostenute                
relative all'intervento, effettuata sulla base di analoga                       
dichiarazione effettuata dal legale rappresentante dell'Ente                    
attuatore del progetto come descritto ai precedenti artt. 1 e 2. Tale           
dichiarazione dovra' essere supportata da un atto amministrativo (di            
competenza del soggetto abilitato all'interno dell'Ente secondo le              
norme e procedure vigenti per gli Enti locali) con il quale viene               
approvata la richiesta di saldo alla Regione.                                   
Sia la dichiarazione di avvio lavori che la richiesta di saldo                  
potranno essere presentate per una aggregazione di piu' progetti.               
La Regione eroghera', nei limiti del contributo previsto per ogni               
progetto, la differenza fra il totale delle spese dichiarate e                  
l'importo erogato quale primo 40%.                                              
Art. 6                                                                          
Definizione delle controversie                                                  
Per la definizione giudiziale di ogni eventuale controversia, si                
conviene di eleggere esclusivamente il Foro di Bologna.                         
Art. 7                                                                          
Oneri fiscali                                                                   
La presente convenzione sara' registrata solo in caso d'uso ai sensi            
dell'art. 5, II comma del DPR 26 ottobre 1972, n. 634 e successive              
modifiche e integrazioni, a cura e spese della parte richiedente. E'            
inoltre esente da bollo ai sensi dell'art. 16, tab. B, del DPR 26               
ottobre 1972, n. 642, modificato dall'art. 28 del DPR 30 dicembre               
1982, n. 955.                                                                   
Bologna, . . . . . . . . . . . .                                                
REGIONE EMILIA-ROMAGNA  PROVINCIA DI REGGIO EMILIA                              
IL DIRETTORE GENERALE  IL DIRIGENTE DEL                                         
ALL'ORGANIZZAZIONE  SERVIZIO INFORMATICO                                        
SISTEMI INFORMATIVI E                                                           
TELEMATICA                                                                      

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it