REGIONE EMILIA-ROMAGNA - ASSESSORE ATTIVITA' PRODUTTIVE, SVILUPPO ECONOMICO E PIANO TELEMATICO

DECRETO DELL'ASSESSORE ATTIVITA' PRODUTTIVE. SVILUPPO ECONOMICO. PIANO TELEMATICO 8 novembre 2001, n. 38

Fissazione del termine iniziale per la presentazione delle dichiarazioni-domanda relative alla concessione degli incentivi in forma automatica previsti dalla Misura 1.2, Azione A del programma triennale per lo sviluppo delle attivita' produttive 1999-2001 e dell'art. 13 della Legge 140/97

L'ASSESSORE                                                                     
Visto:                                                                          
- l'art. 13 della Legge 28 maggio 1997, n. 140;                                 
- il DM delle Finanze 31 gennaio 2000, n. 58;                                   
- l'art. 54, comma 4, lettere e) ed f) della L.R. 21 aprile 1999, n.            
3;                                                                              
- il DM dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato 27 marzo               
1998, n. 235 "Regolamento recante le modalita' e le procedure per               
l'attuazione di misure fiscali a sostegno dell'innovazione nelle                
imprese industriali";                                                           
- il programma triennale per lo sviluppo delle attivita' produttive             
1999-2001, approvato con deliberazione del Consiglio regionale n.               
1305 del 24/11/1999, e in particolare la Misura 1.3, Azione A "Spese            
per la realizzazione di progetti di ricerca, acquisto di brevetti,              
realizzazione studi e sperimentazioni (Legge 140/97)";                          
vista la "Convenzione tra la Regione Emilia-Romagna e Mediocredito              
Centrale SpA per il subentro nelle convenzioni stipulate tra il                 
Ministero dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato e                    
Mediocredito di Roma SpA, in qualita' di mandatario dell'ati                    
costituita da Mediocredito di Roma SpA medesimo, Banca di Roma SpA,             
Banca Mediterranea SpA e Banca Nazionale dell'Agricoltura SpA,                  
stipulate in data 16 ottobre 1998 e 13 novembre 1998 nelle quali la             
Regione Emilia-Romagna subentra ai sensi dell'articolo 19, comma 12             
del DLgs 31 marzo 1998, n. 112" sottoscritta in data 13 ottobre 2000            
tra Regione Emilia-Romagna e Mediocredito Centrale SpA;                         
ritenuto:                                                                       
- di stabilire che le dichiarazioni-domanda relative alla concessione           
dei benefici previsti dall'art. 13 della Legge 28 maggio 1997, n. 140           
possono essere presentate dalle imprese, esclusivamente mediante                
consegna diretta, a partire dal giorno 7 dicembre 2001 (orario: 9 -             
18);                                                                            
- di stabilire che vengano restituite alle imprese le                           
dichiarazioni-domanda presentate agli Sportelli del gestore                     
concessionario prima della predetta data e posteriormente alla data             
di chiusura del bando;                                                          
- di stabilire che il gestore concessionario abilitato a ricevere le            
dichiarazioni-domanda e' il gruppo Banca di Roma SpA che opera                  
mediante nove sportelli della propria rete dislocati in ciascun                 
capoluogo di provincia della regione Emilia-Romagna nonche' mediante            
gli altri sportelli abilitati sul territorio nazionale, il cui elenco           
e' riportato nell'Allegato 1, parte integrante e sostanziale al                 
presente decreto;                                                               
- di stabilire che potranno essere utilizzati per la presentazione              
delle dichiarazioni-domanda i moduli originali in distribuzione                 
presso gli Sportelli del gestore concessionario, il cui elenco e'               
riportato nell'Allegato 1, parte integrante e sostanziale al presente           
decreto, ovvero sui siti Internet della Regione Emilia-Romagna al               
seguente indirizzo: www.ermesimprese.it e del Mediocredito Centrale             
SpA al seguente indirizzo: www.mcc.it;                                          
- di approvare il fac-simile del modulo di dichiarazione-domanda                
comprensivo delle istruzioni per la compilazione, Allegato 2 parte              
integrante e sostanziale del presente decreto, stabilendo che tale              
fac-simile non potra' essere utilizzato per la presentazione delle              
dichiarazioni-domanda;                                                          
- di stabilire che nel caso in cui l'entita' delle agevolazioni                 
richieste ecceda lo stanziamento programmato, pari Lire                         
60.000.000.000, si procedera' alla riduzione pro quota delle                    
agevolazioni limitatamente alle istanze pervenute nel giorno di                 
adozione del provvedimento che accerta l'avvenuto esaurimento dei               
fondi disponibili;                                                              
- di stabilire che le maggiorazioni previste dal comma 2 dell'art. 3            
del decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e                        
dell'Artigianato n. 235 del 27 marzo 1998 e dal punto 4 della                   
Circolare del Ministero medesimo n. 900290 del 10 luglio 1998                   
competono esclusivamente alle imprese le quali abbiano sostenuto                
costi agevolabili di R e S per ciascuno dei tre periodi di imposta              
antecedenti l'esercizio cui si riferisce la dichiarazione-domanda da            
presentarsi a partire dal 7 dicembre 2001 in unita' produttive                  
ubicate nella regione Emilia-Romagna, ancorche' beneficiari di altre            
agevolazioni ed imputati al conto economico di ciascuno dei medesimi            
esercizi, anche se l'impresa, in uno o piu' di tali esercizi, non               
abbia presentato domanda ai sensi dell'art. 13, Legge 140/97 e                  
successive modifiche ed integrazioni;                                           
- di stabilire che alla chiusura dei termini per la presentazione               
delle dichiarazioni-domanda relative alla concessione dei benefici              
previsti dall'art. 13 della Legge 28 maggio 1997, n. 140 provvedera'            
con propri atti formali il Direttore generale alle Attivita'                    
produttive;                                                                     
richiamata la delibera della Giunta regionale n. 2072 del 15/10/2001            
relativa all'assunzione ai sensi dell'art. 24, L.R. 41/92 del                   
dirigente Lazzari Glauco ed attribuzione dell'incarico di                       
responsabilita' del Servizio "Sviluppo della piccola media impresa e            
dell'artigianato";                                                              
dato atto del parere favorevole espresso dal Responsabile del                   
Servizio Sviluppo della piccola media impresa e dell'artigianato, dr.           
Glauco Lazzari, in merito alla regolarita' tecnica della presente               
deliberazione, ai sensi dell'art. 4, sesto comma della L.R. 19                  
novembre 1992, n. 41 e della deliberazione di Giunta regionale                  
2541/95;                                                                        
dato atto, inoltre, del parere favorevole espresso dal Direttore                
generale Attivita' produttive, Commercio, Turismo, dr. Uber                     
Fontanesi, in merito alla legittimita' del presente decreto ai sensi            
dell'art. 4, comma 6 della L.R. 19 novembre 1992, n. 41 e della                 
deliberazione della Giunta regionale n. 2541 in data 4 luglio 1995;             
decreta:                                                                        
1) di stabilire che le  dichiarazioni-domanda relative alla                     
concessione dei benefici previsti dall'art. 13 della Legge 28 maggio            
1997, n. 140 possono essere presentate dalle imprese, esclusivamente            
mediante consegna diretta, a partire dal giorno 7 dicembre 2001;                
2) di stabilire che vengano restituite alle imprese le                          
dichiarazioni-domanda presentate agli Sportelli del gestore                     
concessionario prima della predetta data e posteriormente alla data             
di chiusura del bando;                                                          
3) di stabilire che il gestore concessionario abilitato a ricevere le           
dichiarazioni-domanda e' esclusivamente il gruppo Banca di Roma SpA             
che opera mediante nove Sportelli della propria rete dislocati in               
ciascun capoluogo di provincia della regione Emilia-Romagna nonche'             
mediante gli altri Sportelli abilitati sul territorio nazionale, il             
cui elenco e' riportato nell'Allegato 1, parte integrante e                     
sostanziale al presente decreto;                                                
4) di stabilire che potranno essere utilizzati per la presentazione             
delle dichiarazioni-domanda i moduli originali in distribuzione                 
presso gli Sportelli del gestore concessionario, il cui elenco e'               
riportato nell'Allegato 1, parte integrante e sostanziale al presente           
decreto, ovvero sui siti Internet della Regione Emilia-Romagna al               
seguente indirizzo: www.ermesimprese.it e del Mediocredito Centrale             
SpA al seguente indirizzo: www.mcc.it;                                          
5) di approvare il fac-simile del modulo di dichiarazione-domanda               
comprensivo delle istruzioni per la compilazione, Allegato 2 parte              
integrante e sostanziale del presente decreto, stabilendo che tale              
fac-simile non potra' essere utilizzato per la presentazione delle              
dichiarazioni-domanda;                                                          
6) di stabilire che nel caso in cui l'entita' delle agevolazioni                
richieste ecceda lo stanziamento programmato, pari Lire                         
60.000.000.000, si procedera' alla riduzione proquota delle                     
agevolazioni limitatamente alle istanze pervenute nel giorno di                 
adozione del provvedimento che accerta l'avvenuto esaurimento dei               
fondi disponibili;                                                              
7) di stabilire che le maggiorazioni previste dal comma 2 dell'art. 3           
del decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e                        
dell'Artigianato n. 235 del 27 marzo 1998 e dal punto 4 della                   
Circolare del Ministero medesimo n. 900290 del 10 luglio 1998                   
competono esclusivamente alle imprese le quali abbiano sostenuto                
costi agevolabili di R e S per ciascuno dei tre periodi di imposta              
antecedenti l'esercizio cui si riferisce la dichiarazione-domanda da            
presentarsi a partire dal giorno 7 dicembre 2001 in unita' produttive           
ubicate nella regione Emilia-Romagna, ancorche' beneficiari di altre            
agevolazioni ed imputati al conto economico di ciascuno dei medesimi            
esercizi, anche se l'impresa, in uno o piu' di tali esercizi, non               
abbia presentato domanda ai sensi dell'art. 13, Legge 140/97 e                  
successive modificazioni ed integrazioni;                                       
8) di stabilire che alla chiusura dei termini per la presentazione              
delle dichiarazioni-domanda relative alla concessione dei benefici              
previsti dall'art. 13 della Legge 28 maggio 1997, n. 140 provvedera'            
con propri atti formali il Direttore generale alle Attivita'                    
produttive;                                                                     
9) di pubblicare integralmente il presente decreto nel Bollettino               
Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.                                         
L'ASSESSORE                                                                     
Duccio Campagnoli                                                               
(segue allegato fotografato)                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it