COMUNE DI MOLINELLA (BOLOGNA)

COMUNICATO

Svincolo indennita' di esproprio

Il Responsabile del V Settore, Gestione del territorio, visto:                  
- il decreto dell'Assessore all'Assetto del territorio, all'Edilizia            
ed ai Trasporti della Regione Emilia-Romagna n. 285, rep. 176, prot.            
8023 del 10/6/1974 circa la determinazione dell'indennita' definitiva           
relativa a esproprio aree per interventi di edilizia residenziale               
pubblica economica e popolare per ISES (Istituto sviluppo edilizio              
sociale) non accolta e depositata presso la Cassa depositi e                    
prestiti, Direzione provinciale del Tesoro di Bologna, ricevuta n.              
400 del 20/5/1974;                                                              
- l'esposto dei proprietari e la successiva sentenza n. 364 del                 
31/3/1998 della Corte d'appello di Bologna che ha rideterminato                 
definitivamente in complessive Lire 5.153.547 l'indennita' e Lire               
4.732.808 gli interessi;                                                        
- le giuste quietanze n. 400 del 20/5/1974 per Lire 2.059.355, n. 325           
del 12/11/1998 per Lire 3.094.192 e n. 326 del 12/11/1998 per Lire              
4.732.808;                                                                      
- l'art. 45, DLgs 80/98;                                                        
- l'art. 107 del TU Enti locali del DLgs 267/00;                                
decreta:                                                                        
1) di prendere atto che l'indennita' e' definitivatamente determinata           
in Lire 5.153.547 in conto capitale e Lire 4.732.808 in conto                   
interessi che quindi, dedotta la somma di Lire 2.059.355 quale                  
indennita' iniziale (decreto 285/74 soprarichiamato), comporta un               
maggior onere a carico IACP di Lire 7.827.000;                                  
2) di disporre di concedere il nulla-osta allo svincolo dalla Cassa             
depositi e prestiti della somma di Lire 9.886.355 in conto capitali e           
interessi giuste le quietanze di pari importo cosi' come effettuate             
in data 20/5/1974 per Lire 2.059.355 e in data 12/11/1998 per Lire              
3.094.192 e Lire 4.732.808 dallo IACP a favore di Mandini Nannetti              
Adele, Mandini Carlo in quanto proprietari e Mandini Dina e Ottavio             
in quanto eredi di Bondi Angelo. Le quote di proprieta' interessate             
all'esproprio di area occorrente per la realizazione di interventi di           
edilizia residenziale pubblica economica e popolare, sono cosi'                 
suddivise: rispettivamente per la quota di 2/6 a favore di Mandini              
Dina, per la quota di 2/6 a favore di Mandini Ottavio, per la quota             
di 1/6 a favore di Mandini Carlo e per la quota di 1/6 a favore di              
Mandini Nannetti Adele;                                                         
3) di dare atto che rientra nel dettato dell'art. 11, comma 5 e 6               
della Legge 30/12/1991, n. 413 in quanto trattasi di area destinata a           
intervento di edilizia residenziale pubblica, economica e popolare.             
IL RESPONSABILE DEL V SETTORE                                                   
Tonino Zandi                                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it