COMUNE DI GRANAROLO DELL'EMILIA (BOLOGNA)

COMUNICATO

Espropriazione per pubblica utilita' - Realizzazione pista ciclabile di collegamento tra la frazione di Quarto Inferiore e Granarolo capoluogo in fregio alla SP San Donato (avviso di deposito ai sensi dell'art. 10 della Legge 865/71)

Il Responsabile del Settore Pianificazione e Gestione del territorio            
ai sensi e per gli effetti dell'art. 10 della Legge 22 ottobre 1971,            
n. 865 e successive modificazioni ed integrazioni, viste:                       
- la delibera della Giunta comunale n. 103 del 6/6/2001, dichiarata             
immediatamente eseguibile, con la quale e' stato approvato il                   
progetto definitivo-esecutivo dell'opera in oggetto ed e' stata                 
dichiarata la pubblica utilita', urgenza ed indifferibilita' dei                
lavori ai sensi e per gli effetti dell'art. 1 della Legge 1/78 e                
successive modificazioni;                                                       
- la determinazione n. 461 del 14/6/2001, con la quale e' stato                 
disposto il deposito degli atti progettuali relativi all'opera in               
oggetto;                                                                        
- la Legge 865/71 e successive modificazioni ed integrazioni;                   
rende noto che presso la Segreteria del Settore Pianificazione e                
Gestione del territorio del Comune di Granarolo dell'Emilia per                 
quindici giorni consecutivi, decorrenti dalla data d'inserzione nel             
Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna del presente avviso           
che e' anche affisso all'Albo pretorio del Comune, si trovano                   
depositati, i seguenti atti relativi all'instaurazione del                      
procedimento espropriativo dell'area interessata dai lavori di                  
realizzazione di una pista ciclabile di collegamento tra la frazione            
di Quarto Inferiore e Granarolo capoluogo, in fregio alla SP San                
Donato:                                                                         
- delibera del Consiglio comunale n. 28 del 23/5/2001, dichiarata               
immediatamente eseguibile, con la quale sono state approvate                    
modifiche sostanziali al progetto preliminare gia' approvato con                
delibera del Consiglio comunale n. 83 del 4/11/1998, ed e' stata                
adottata specifica variante urbanistica;                                        
- delibera della Giunta comunale n. 103 del 6/6/2001, dichiarata                
immediatamente eseguibile, con la quale e' stato approvato il                   
progetto definitivo-esecutivo dell'opera in oggetto ed e' stata                 
dichiarata la pubblica utilita', urgenza ed indifferibilita' dei                
lavori ai sensi e per gli effetti dell'art. 1 della Legge 1/78 e                
successive modificazioni;                                                       
- determinazione n. 461 del 14/6/2001, con la quale e' stato disposto           
il deposito degli atti progettuali relativi all'opera in oggetto;               
- relazione tecnica;                                                            
- piano particellare;                                                           
- elaborati grafici di progetto;                                                
- planimetria delle proprieta' da espropriare.                                  
Chiunque possa avere interesse e' invitato a prendere conoscenza                
degli atti anzidetti ed a presentare le proprie osservazioni scritte            
in merito presso la Segreteria del Settore Pianificazione e Gestione            
del territorio del Comune di Granarolo dell'Emilia nel termine di 15            
giorni dall'inserzione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale             
della Regione (data di pubblicazione: 27 giugno 2001).                          
Copia del presente avviso sara' notificata agli espropriandi nelle              
forme di legge.                                                                 
IL RESPONSABILE DEL SETTORE                                                     
Aldo Ansaloni                                                                   

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it