COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BOLOGNA)

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando di gara per pubblico incanto per l'affidamento di quota parte di prestazioni del servizio di assistenza domiciliare - Periodo 1/4/2000-31/3/2001

Ente appaltante: Comune di San Giovanni in                                      
Persiceto - Corso Italia n. 70 - cap 40017 - tel. 051/6812770 - fax             
051/825024 - codice fiscale 00874410376 - partita IVA 00525661203.              
Art. 1 - Oggetto dell'appalto                                                   
Il presente appalto ha per oggetto l'affidamento di quota parte di              
prestazioni del servizio di assistenza domiciliare per non meno di              
6.200 ore di prestazioni effettive (non meno di 4.960 ore di                    
prestazioni di tipo A) oltre a non meno di 1.240 ore di prestazioni             
di tipo B) come sotto specificate all'art. 5 del presente bando) da             
effettuarsi al domicilio di anziani, disabili, portatori di handicap            
e famiglie in difficolta' residenti nel territorio del comune di San            
Giovanni in Persiceto e dei comuni di Sala Bolognese e Sant'Agata               
Bolognese (in esito ad apposita convenzione di gestione comune del              
servizio fra gli stessi).                                                       
L'impegno prevedera', oltre all'intervento di tipo assistenziale,               
anche il collegamento con i Servizi comunali e sanitari del                     
territorio.                                                                     
Art. 2 - Durata dell'appalto                                                    
La durata dell'appalto e' prevista in anni uno a partire                        
dall'1/4/2000 al 31/3/2001, fatta salva la possibilita' di rinnovo in           
conformita' a quanto previsto dalla Legge 537/93.                               
Ognuna delle due parti puo' recedere prima della scadenza, dandone              
motivata comunicazione a mezzo di raccomandata a.r. almeno sei mesi             
prima.                                                                          
Art. 3 - Prezzo a base d'asta                                                   
Il prezzo base per prestazione effettivamente resa su base oraria, in           
riferimento al quale i concorrenti dovranno presentare le loro                  
offerte economicamente piu' vantaggiose rispetto all'importo a base             
d'asta e' preventivato in Lire 30.500 (IVA esclusa) per ora di                  
prestazioni di tipo A) ed in Lire 27.000 (IVA esclusa) per ora di               
prestazioni di tipo B) (per le prestazioni A e B erogate nei giorni             
festivi si prevede una maggiorazione del 10%), precalcolato su un               
monte annuo di non meno di 6.200 ore prestazioni di servizio                    
effettivamente rese e per complessive Lire 192.000.000 (IVA esclusa).           
Art. 4 - Aggiudicazione                                                         
1. Si procedera' all'aggiudicazione mediante pubblico incanto con               
assegnazione al concorrente che avra' presentato l'offerta                      
economicamente piu' vantaggiosa (offerta segreta) rispetto                      
all'importo a base d'asta preventivato in Lire 30.500 (IVA esclusa)             
per ogni ora di prestazione di tipo A) ed in Lire 27.000 (IVA                   
esclusa) per ogni ora di prestazione di tipo B) (per le prestazioni             
di tipo A) e B) erogate nei giorni festivi si prevede una                       
maggiorazione del 10%) e con l'osservanza dei criteri di valutazione            
previsti dall'art. 10 della L.R. n. 7 del 4/2/1994 cosi' come                   
sostituito dall'art. 2 della L.R. 18/3/1997, n. 6, sulla base dei               
criteri di valutazione individuati all'art.10.                                  
Per il procedimento di gara e per l'aggiudicazione della fornitura si           
procedera' ai sensi del DLgs 157/95 e dei vigenti regolamenti                   
comunali dei contratti e delle forniture di valore inferiore alla               
soglia di rilievo comunitario.                                                  
L'aggiudicazione stessa verra' effettuata con apposito atto, previo             
verbale dell'apposita Autorita' di gara.                                        
2. L'aggiudicazione della gara e' subordinata all'accertamento dei              
requisiti richiesti nel capitolato e all'insussistenza di cause                 
ostative in capo alla ditta aggiudicataria, come previsto dalla                 
normativa di legge vigente in materia di lotta alla delinquenza                 
organizzata.                                                                    
3. Qualora dall'accertamento risulti l'esistenza di una delle cause             
ostative previste dalla legge, questa Amministrazione comunale                  
provvedera' all'annullamento dell'aggiudicazione.                               
4. L'aggiudicazione verra' effettuata con determina del dirigente               
competente.                                                                     
5. L'Amministrazione procedera' all'aggiudicazione anche in presenza            
di una sola offerta, se ritenuta conveniente.                                   
Art. 5 - Tipologia del servizio e delle prestazioni                             
Nell'ambito del servizio di assistenza domiciliare per i territori              
dei comuni di San Giovanni in Persiceto, Sala Bolognese, Sant'Agata             
Bolognese, sono richieste le prestazioni di seguito esemplificate:              
Prestazioni di tipo A)                                                          
Aiuto nelle attivita' della persona su se' stessa:                              
a) alzata dal letto                                                             
b) pulizia personale                                                            
c) bagno                                                                        
d) vestizione                                                                   
e) nutrizione e/o aiuto nell'assunzione dei pasti.                              
Aiuto a mantenere l'autosufficienza nelle attivita' giornaliere:                
a) aiuto per una corretta deambulazione                                         
b) aiuto nel movimento degli arti invalidanti con esclusione delle              
prestazioni di riabilitazione motoria                                           
c) accorgimenti per una giusta posizione degli arti in condizione di            
riposo                                                                          
d) aiuto nell'uso di accorgimenti o attrezzi per lavarsi, vestirsi,             
camminare, mangiare da soli, ecc.                                               
Questi compiti possono essere integrativi di un'attivita'                       
riabilitativa avviata in strutture sanitarie di riabilitazione                  
(poliambulatori, day hospital, palestre di riabilitazione).                     
Interventi igienico-sanitari di semplice attuazione sotto il                    
controllo ed in collaborazione con le figure professionali                      
competenti:                                                                     
a) controllo nell'assunzione di farmaci ed effettuazione o cambio di            
piccole medicazioni su prescrizione medica con esclusione di                    
prestazioni medico-infermieristiche                                             
b) prevenzione piaghe da decubito                                               
c) collegamento tra l'utente ed i servizi sanitari territoriali.                
Prestazioni di tipo B)                                                          
Aiuto per il governo della casa:                                                
a) riordino del letto e della stanza                                            
b) pulizia dell'alloggio con esclusione degli ambienti non adibiti ad           
abitazione                                                                      
c) cambio della biancheria.                                                     
Interventi tendenti a favorire la vita di relazione, la mobilita', la           
socializzazione in collaborazione con altri operatori:                          
a) ricerca di forme solidaristiche (vicini, amici, volontari...)                
b) rapporti con le strutture ricreative e culturali del territorio              
per favorire una partecipazione dell'utente del servizio.                       
Prestazioni di segretariato sociale in collaborazione con                       
l'assistente sociale:                                                           
a) informazioni su diritti e pratiche                                           
b) informazioni su altri servizi del territorio                                 
c) accompagnamento dell'utente per visite mediche od altre necessita'           
quando questi non sia in grado di recarvisi da solo o non possa                 
provvedere con altri aiuti (familiari, volontari, ecc.).                        
Altre prestazioni a carattere socio-assistenziale che si rendessero             
necessarie per il corretto svolgimento del servizio.                            
Dette prestazioni dovranno essere effettuate dalla ditta                        
aggiudicataria nel rispetto delle direttive del Servizio sociale del            
Comune di San Giovanni in Persiceto.                                            
Art. 6 - Requisiti per l'ammissione alla gara                                   
1. La piena ed integrale applicazione ai propri addetti dei contenuti           
economico-normativi della contrattazione nazionale del settore e                
degli accordi integrativi vigenti, con particolare riferimento al               
rispetto dei salari minimi contrattuali derivanti dalla stessa.                 
2. Per le cooperative sociali che adottano il salario medio                     
convenzionale e' richiesta una copertura del periodo contributivo               
pari a 52 settimane, fatte salve le situazioni in cui, in presenza di           
accordo gia' siglato tra le parti sociali interessate, non siano                
ancora stati emanati gli appositi decreti.                                      
3. La capacita' economica e finanziaria, ovvero:                                
a) solidita' patrimoniale dell'impresa, intesa come patrimonio netto            
piu' eventuali affidamenti bancari, ovvero disponibilita' a                     
rilasciare fidejussioni da parte di istituti bancari, pari o                    
superiore all'importo del servizio oggetto di gara;                             
b) importo globale delle forniture di servizi, di cui al comma 1,               
dell'art. 1 della Legge 381/91, realizzati nell'ultimo triennio,                
mediamente pari all'importo della fornitura del servizio oggetto di             
gara;                                                                           
c) importo delle forniture di servizi della stessa tipologia di                 
quello oggetto della gara, realizzato complessivamente nell'ultimo              
triennio, pari o superiore a quello posto a base d'asta.                        
4. La capacita' tecnico-organizzativa, ovvero:                                  
a) avere alle dipendenze un numero di operatori, in possesso delle              
qualifiche richieste all'art. 9 del capitolato, almeno superiore del            
50% a quello necessario per il funzionamento del servizio oggetto               
della gara di appalto;                                                          
b) fornire le autorizzazioni (sanitarie, amministrative, ecc.)                  
richieste per il funzionamento del servizio, e la pratica della                 
professione;                                                                    
c) assumere l'impegno ad attivare una sede operativa nel territorio             
provinciale in cui si svolge il servizio.                                       
Art. 7 - Offerta                                                                
1. Le ditte dovranno presentare le loro offerte indicando l'offerta             
economicamente piu' vantaggiosa in relazione al costo orario per                
prestazione suddivise per prestazioni di tipo A) e prestazioni di               
tipo B), al netto dell'IVA la cui aliquota va indicata a parte in               
relazione alla natura giuridica dell'impresa offerente.                         
2. L'offerta dovra' essere redatta in competente carta da bollo (1)             
senza alcuna cancellatura o abrasione, sottoscritta con firma                   
leggibile e per esteso dal titolare o dal legale rappresentante della           
associazione, impresa o cooperativa ed inserita in apposita busta               
firmata sui lembi di chiusura con l'annotazione, sulla busta stessa,            
del giorno e dell'oggetto della gara.                                           
3. Non si considereranno valide le offerte pervenute oltre il termine           
indicato nel bando di gara, anche se sostitutive od aggiuntive                  
rispetto ad offerte precedenti.                                                 
4. Le offerte potranno pervenire attraverso il Servizio postale o a             
mezzo corriere, oppure potranno essere recapitate a mano direttamente           
all'Ufficio Protocollo del Comune di San Giovanni in Persiceto -                
Palazzo comunale - Corso Italia n. 70 entro le ore 13 del 18 marzo              
2000 (data fissata per la gara 20 marzo 2000, ore 9, e successive -             
presso la sede del Palazzo comunale).                                           
5. Resta inteso che il recapito rimane ad esclusivo rischio del                 
mittente ove, per qualsiasi motivo, il plico non giunga a                       
destinazione in tempo utile.                                                    
6. L'Amministrazione si riserva la facolta' di procedere                        
all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida, ai             
sensi dell'art. 69 del Regolamento sulla contabilita' generale dello            
Stato, approvato con RD del 23/5/1924, n. 827.                                  
(1) Si ricorda che il DLgs 4 dicembre 1997, n. 460, in tema di                  
riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e               
delle organizzazioni non lucrative di utilita' sociale, all'art. 17             
prevede l'esenzione dall'imposta sul bollo per le citate categorie di           
imprese aggiungendo l'art. 27 bis alla tabella allegata al DPR 26               
ottobre 1972, n. 642.                                                           
Art. 8 - Documentazione                                                         
A - La dichiarazione                                                            
1. L'impresa concorrente dovra' presentare una dichiarazione                    
sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa - alla quale va             
allegata una fotocopia della carta d'identita' del firmatario, cosi'            
come richiesto dalla Legge n. 127/97 (Bassanini-bis) e successive               
modificazioni.                                                                  
2) Con questa dichiarazione il legale rappresentante della ditta                
dovra' attestare, sotto la propria responsabilita':                             
a) l'assenza di tutti i motivi di esclusione cosi' come previsti                
dall'art. 14 del capitolato;                                                    
b) il possesso dei requisiti per l'ammissione alla gara indicati                
dall'art. 13 del capitolato. La dichiarazione dovra' essere corredata           
da tutti gli elementi utili all'Autorita' di gara per procedere ad              
una valutazione oggettiva, quali elenco del personale qualificato,              
quantita', fatturati globali e specifici, anche nel merito della                
capacita' tecnico-organizzativa di cui al comma 4 dell'art. 13 del              
capitolato.                                                                     
3. Si ricorda che, ai sensi della Legge 15/5/1997, n. 127                       
(Bassanini-bis) e successive modificazioni, la firma apposta sulla              
dichiarazione di cui sopra non dovra' piu' essere autenticata e che             
alla dichiarazione stessa dovra' essere allegata fotocopia del                  
documento d'identita' del sottoscrittore.                                       
B - La documentazione probatoria                                                
4. Inoltre l'impresa concorrente dovra' fornire la seguente                     
documentazione probatoria con riguardo al merito tecnico:                       
1) relazione descrittiva relativa al "livello organizzativo                     
dell'azienda", con indicazione delle funzioni e del personale ad esse           
dedicate stabilmente ed i rapporti continuativi di consulenza;                  
2) percentuale di turnover su base annuale che la ditta si impegna a            
rispettare per gli operatori proposti per il servizio ad esclusione             
delle malattie superiori a 14 giorni, infortuni, maternita' e                   
sostituzioni richieste dal Comune;                                              
3) relazione inerente l'attivita' di formazione nell'ultimo triennio            
(1997/1999) su cui ha investito la ditta in termini di quantita' e              
qualita' della formazione ed aggiornamento del personale prodotta               
debitamente e/o partecipata (tempi, modi e contenuti dell'attivita'             
formativa, . . . .);                                                            
4) indicatori di controllo della qualita' rispetto al personale                 
dipendente;                                                                     
5) curricula del personale proposto per il servizio indicante il                
possesso di attestato regionale di qualifica di addetto                         
all'assistenza di base e l'anzianita' di servizio nel settore                   
sottoscritta per esteso da ciascun lavoratore (minimo 5 currucula,              
massimo 7 curricula).                                                           
C - Il capitolato firmato                                                       
5. E' altresi' da allegare il capitolato d'oneri sottoscritto pe                
accettazione dal titolare o dal legale rappresentante dell'impresa              
firmato in ogni sua pagina.                                                     
D - L'offerta economica                                                         
6. Le ditte dovranno presentare le loro offerte indicando il costo              
orario per ciascun tipo di prestazione (prestazione di tipo A,                  
prestazione di tipo B), al netto dell'IVA la cui aliquota va indicata           
a parte in relazione alla natura giuridica della ditta offerente.               
7. L'offerta non dovra' essere sottoposta a termine o condizione, ne'           
espressa in modo indeterminato o con riferimento ad altra offerta               
relativa ad un diverso appalto, a pena esclusione dalla gara.                   
8. L'offerta economica dovra' essere espressa mediante apposita                 
dichiarazione - redatta in competente carta da bollo (2) - priva di             
cancellature e sottoscritta con firma leggibile (e vergata per                  
esteso) dal titolare o dal legale rappresentante della ditta.                   
L'offerta dovra' quindi essere inserita in apposita busta chiusa                
firmata sui lembi di chiusura. In tale busta non devono essere                  
inseriti altri documenti, oltre all'offerta economica, a pena                   
esclusione dalla gara.                                                          
(2) Si ricorda che il DLgs 4 dicembre 1997, n. 460, in tema di                  
riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e               
delle organizzazioni non lucrative di utilita' sociale, all'art. 17             
prevede l'esenzione dall'imposta sul bollo per le citate categorie di           
imprese aggiungendo l'art. 27 bis alla tabella allegata al DPR 26               
ottobre 1972, n. 642.                                                           
E - Il deposito cauzionale provvisorio                                          
Documentazione in originale dell'avvenuto deposito cauzionale                   
infruttifero di cui all'art. 27 del capitolato da versare con una               
delle modalita' a seguito indicate:                                             
- a mezzo fidejussione bancaria rilasciata da istituti bancari a tal            
fine autorizzati;                                                               
- a mezzo polizza assicurativa rilasciata da impresa di assicurazione           
debitamente autorizzata all'esercizio del ramo cauzioni.La                      
fidejussione bancaria o assicurazione dovra' avere durata non                   
inferiore a 90 giorni dalla data fissata per il pubblico incanto.               
Due Buste                                                                       
9. La dichiarazione di cui al punto A, la documentazione probatoria             
di cui al punto B di questo articolo, il presente capitolato, firmato           
in ogni sua pagina, la documentazione in originale di cui al punto E,           
dovranno essere inseriti in una busta piu' grande, che dovra'                   
contenere tutto il materiale presentato dalla ditta che intenda                 
partecipare alla gara, compresa la busta contenente l'offerta                   
economica - offerta economica che, lo si raccomanda, va tenuta                  
distinta dalla restante documentazione e deve essere inserita, da               
sola, in una distinta busta da sigillare come previsto dall'art. 15             
del capitolato d'appalto.                                                       
10. Le buste, che dovranno essere tutte sigillate con ceralacca e               
firmate con le indicate modalita', saranno quindi due:                          
Plico di invio                                                                  
Conterra' tutta la documentazione presentata dalla ditta e su di essa           
verra' apposto il numero di protocollo al momento del ricevimento               
dell'effettiva partecipazione alla gara, e cioe' quando il materiale            
sara' recapitato all'Amministrazione appaltante.                                
Su questa busta (plico di invio) andra' indicato, oltre all'indirizzo           
dell'Amministrazione appaltante destinataria dell'offerta anche                 
l'oggetto della gara d'appalto ed il nominativo della ditta mittente.           
Busta "piccola": dovra' contenere unicamente l'offerta economica.               
Art. 9 - Valutazione delle offerte                                              
Per la valutazione delle offerte l'apposita Autorita' di gara                   
applichera' i seguenti punteggi massimi:                                        
A) Prezzo  40                                                                   
   (32 per prestazioni di tipo A)                                               
   ( 8 per le prestazioni di tipo B)                                            
B) Merito tecnico  60                                                           
Totale  100                                                                     
Per quanto concerne le offerte anormalmente basse si fara'                      
riferimento all'art. 25 del DLgs 17/3/1995, n. 157.                             
Art. 10 - Criteri per l'assegnazione del punteggio                              
1. Alla ditta che avra' presentato l'offerta economicamente piu'                
vantaggiosa rispetto all'importo a base d'asta saranno assegnati                
complessivamente 40 punti (di cui 32 per le prestazioni di tipo A e 8           
punti per le prestazioni di tipo B), alle restanti ditte sara'                  
attribuito il punteggio secondo la seguente proporzione:                        
Prestazioni di tipo A)                                                          
(Prezzo piu' basso: prezzo da valutare) x 32 = X                                
Prestazioni di tipo B)                                                          
(Prezzo piu' basso: prezzo da valutare) x 8 = X.                                
2. Gli altri punteggi verranno attribuiti dalla Commissione                     
giudicatrice secondo le seguenti proporzioni:                                   
B) Merito tecnico  max punti 60                                                 
- B1 - ai curricula del personale proposto per il servizio indicante            
il possesso degli attestati regionali di qualifica di addetto                   
all'assistenza di base e l'anzianita' di servizio nel settore: max              
punti 10                                                                        
con le seguenti modalita': ottimo punti 10; buono punti 8;                      
sufficiente punti 6; scarso punti 4;                                            
- B2 - quantita' e qualita' di formazione ed aggiornamento del                  
personale prodotta debitamente e/o partecipata (tempi, modi e                   
contenuti dell'attivita' formativa): max punti 10                               
con le seguenti modalita': ottimo punti 10; buono punti 8;                      
sufficiente punti 6; scarso punti 4;                                            
- B3 - percentuale di turnover su base annuale che la ditta si                  
impegna a rispettare per gli operatori proposti per il servizio ad              
esclusione della malattie superiori ai 14 giorni: infortuni,                    
maternita' e sostituzioni richieste dal Comune: max punti 15                    
con le seguenti modalita': da 0% a 2% punti 15; da 2,01% a 4% punti             
12; da 4,01% a 6% punti 9; da 6,01% a 8% punti 6;                               
- B4 - assetto organizzativo della ditta con indicazione delle                  
funzioni e del personale ad esse dedicate stabilmente ed i rapporti             
continuativi di consulenza: max punti 10                                        
con le seguenti modalita': ottimo punti 10; buono punti 8;                      
sufficiente punti 6; scarso punti 4;                                            
- B5 - gli indicatori di controllo della qualita' rispetto al                   
personale dipendente: max punti 15                                              
con le seguenti modalita': ottimo punti 15; buono punti 12;                     
sufficiente punti 9; scarso punti 6;                                            
ad ogni componente saranno assegnati per ogni elemento di giudizio              
tanti punti quanti quelli previsti;                                             
il punteggio assegnato alla ditta sara' determinato sulla base della            
somma matematica dei punteggi attribuiti alla ditta stessa da ciascun           
componente della Commissione;                                                   
la ditta che con la sommatoria dei punteggi di cui sopra avra'                  
ottenuto il punteggio piu' alto risultera' aggiudicataria del                   
servizio.                                                                       
Art. 11 - Spese                                                                 
Tutte le spese di partecipazione alla gara, nonche' le spese                    
successive all'aggiudicazione del servizio, sono a carico della ditta           
appaltatrice, senza diritto di rivalsa nei confronti                            
dell'Amministrazione appaltante.                                                
Art. 12 - Cauzione provvisoria e definitiva                                     
Ai sensi dell'art. 39 del vigente Regolamento dei contratti viene               
richiesta agli offerenti la costituzione di un deposito cauzionale              
infruttifero fissato in Lire 9.600.000 da versare con una delle                 
modalita' a seguito indicate:                                                   
- a mezzo fidejussione bancaria rilasciata da istituti bancari a tal            
fine autorizzati;                                                               
- a mezzo polizza assicurativa rilasciata da impresa di assicurazione           
debitamente autorizzata all'esercizio del ramo cauzioni.                        
La fidejussione bancaria o assicurazione dovra' avere durata non                
inferiore a 90 giorni dalla data fissata per il pubblico incanto.               
Ai sensi dello stesso articolo sara' richiesta all'aggiudicatario la            
costituzione di una cauzione definitiva pari al 5% dell'importo                 
contrattuale a garanzia della corretta esecuzione della fornitura.              
La ditta riconosce a suo carico tutte le spese inerenti la stipula              
del contratto, escluse soltanto quelle che per legge dovranno fare              
carico all'Ente.                                                                
Art. 13 - Finanziamento                                                         
La spesa e' finanziata sui capitoli del bilancio 2000/2001.                     
Art. 14 - Informazioni                                                          
consultabile presso il Servizio Interventi sociali del Comune di San            
Giovanni in Persiceto (II piano Palazzo comunale - tel. 051/6812770)            
tutti i giorni feriali dalle ore 9 alle ore 12 la documentazione di             
gara comprendente copia del presente bando e del capitolato d'oneri.            
LA DIRIGENTE DEL V SETTORE                                                      
Isa Speroni                                                                     
Scadenza: 18 marzo 2000                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it