COMUNE DI MODIGLIANA (FORLI'-CESENA)

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Avviso di licitazione privata per i lavori di restauro e risanamento conservativo con cambio d'uso della parte antica dell'ex Presidio ospedaliero di Modigliana ad uso casa protetta in Piazza Oberdan - Via Corridoni

Visto l'articolo 7 della Legge 2 febbraio 1973, n. 14, come                     
sostituito dall'articolo 7 della Legge 17 febbraio 1987, n. 80 e il             
DPCM 10 gennaio, n. 55; si rende noto che l'Amministrazione comunale            
intende appaltare i lavori di restauro e risanamento conservativo con           
cambio d'uso della parte antica dell'ex Presidio ospedaliero di                 
Modigliana ad uso casa protetta in Piazza Oberdan - Via Corridoni del           
comune di Modigliana.                                                           
Indirizzo ente appaltante: Comune di Modigliana. Area Tecnica e                 
Lavori pubblici - tel. 0546/949535 - fax 0546/949514 - e-mail:                  
commod¬Ļtiscalinet.it - codice fiscale 80002730408.                              
Criterio di aggiudicazione: licitazione privata con il criterio del             
prezzo piu' basso, inferiore a quello posto a base d'asta, ai sensi             
dell'articolo 21, comma 1 della Legge 109/94.                                   
Luogo di esecuzione e caratteristiche generali dell'opera: localita'            
Modigliana - Realizzazione di lavori di restauro e risanamento                  
conservativo con cambio d'uso della parte antica dell'ex Presidio               
ospedaliero di Modigliana ad uso casa protetta.                                 
Le particolarita' tecniche sono specificate negli elaborati                     
progettuali approvati con determina del Responsabile dell'Area                  
Tecnica e Lavori pubblici n. 229 del 23/5/2000.                                 
Importo a base d'asta: Lire 2.006.758.983 (Euro 1.036.404,52) di cui            
Lire 1.845.691 (Euro 953,22) per oneri relativi alla sicurezza di               
cantiere, non soggetto a ribasso (articolo 31, comma 2, Legge 109/94            
- DLgs 494/96).                                                                 
Categoria prevalente: OG2 classifica 2.                                         
Parti diverse dalla categoria prevalente per le quali il concorrente            
puo' avvalersi delle previsioni di cui all'articolo 30, comma 1,                
lettera c. del Regolamento.                                                     
Importo Lire 285.203.330  categoria OS3                                         
Importo Lire 258.807.970  categoria OS28                                        
Importo Lire 349.663.000  categoria OS30                                        
Ai sensi dell'art. 26, comma 3, della Legge 109/94 non e' ammessa la            
revisione dei prezzi. All'appalto saranno applicate le norme                    
antimafia di cui alla Legge 31/5/1965, n. 575 e successive modifiche            
e integrazioni.                                                                 
Termine massimo per l'esecuzione dei lavori: giorni 365 naturali,               
successivi e continui, decorrenti dalla data del verbale di consegna            
dei lavori, che dovra' avvenire entro il 9/9/2000.                              
Garanzie: cauzione provvisoria pari al 2% dell'importo base d'asta;             
cauzione definitiva pari al 10% dell'importo netto contrattuale art.            
30, Legge 109/94.                                                               
Per le imprese partecipanti alla gara che sono munite della                     
certificazione di qualita' (conforme alle norme europee della serie             
UNI ES ISO 9000), rilasciata da organismi accreditati ai sensi delle            
norme europee UNI EN 45000, le cauzioni sono ridotte al 50%.                    
Modalita' essenziali di finanziamento e pagamento dell'opera: i                 
lavori sono finanziati con fondi propri, contributo regionale e mutuo           
Cassa depositi e prestiti in fase di perfezionamento.                           
I pagamenti saranno eseguiti secondo le modalita' stabilite dal                 
capitolato speciale di appalto.                                                 
Per lavori finanziati dalla Cassa depositi e prestiti il calcolo del            
tempo contrattuale per la decorrenza degli interessi di ritardato               
pagamento non tiene conto dei giorni intercorrenti tra la spedizione            
della domanda di somministrazione e la ricezione del relativo mandato           
di pagamento presso la Tesoreria comunale ai sensi dell'articolo 13             
del DLgs 28 febbraio 1983, n. 51 convertito con modificazioni nella             
Legge 26 aprile 1983,  n.131.                                                   
Si precisa che la prosecuzione e l'esito della procedura di gara sono           
subordinati alla concessione del suddetto mutuo da parte della Cassa            
depositi e prestiti.                                                            
Si precisa, inoltre, che poiche' il mutuo, se concesso entro il 2000,           
entrera' in ammortamento dall'1/1/2001 non si inoltreranno richieste            
di somministrazione di somme alla Cassa depositi e prestiti prima di            
tale data restando, pertanto, inteso che gli stati di avanzamento               
precedenti saranno compensati con i fondi comunali e di contributo              
regionale.                                                                      
Raggruppamento di imprese: sono ammesse a partecipare alla gara tanto           
imprese singole che riunite o da riunire ai sensi dell'articolo 22 e            
seguenti del DLgs 406/91 nonche' dall'articolo 13 della Legge 109/94.           
L'impresa che partecipa o che partecipera' ad un raggruppamento o               
consorzio non puo' adire alla gara a titolo individuale ne' fare                
parte di altro raggruppamento o consorzio.                                      
Tempo di validita' dell'offerta: il concorrente resta vincolato con             
la propria offerta per mesi dalla data dell'aggiudicazione                      
provvisoria.                                                                    
Subappalto: ai sensi dell'articolo 34 della Legge 109/94 i                      
concorrenti dovranno indicare, all'atto dell'offerta, i lavori o le             
parti di opere che eventualmente intendono subappaltare o concedere a           
cottimo.                                                                        
Concorrenti stranieri: le imprese straniere aventi sede negli Stati             
aderenti alla CEE sono ammesse a partecipare alle condizioni previste           
dal comma 11 bis, dell'articolo 8, Legge 109/94 e articolo 3, comma             
7, del Regolamento.                                                             
Offerte anomale: in applicazione dell'articolo 21, comma 1 bis della            
Legge 109/94 si procedera' all'esclusione automatica delle offerte              
anomale.                                                                        
L'Amministrazione si riserva la facolta', qualora il numero degli               
ammessi alla gara sia inferiore a cinque, di sottoporre a verifica di           
congruita' le eventuali offerte che presentino il carattere                     
anormalmente basso rispetto alla prestazione.                                   
Domanda di partecipazione: le domande di partecipazione, redatte su             
carta legale e in lingua italiana, sottoscritte dal legale                      
rappresentante, che ha l'obbligo di allegare fotocopia di valido                
documento di riconoscimento dovranno pervenire, per posta o a mezzo             
dei servizi privati di recapito postale a mezzo raccomandata                    
all'indirizzo dell'Ente, entro e non oltre le ore 12 del 26/6/2000.             
All'esterno del plico dovra' essere indicato l'oggetto della domanda            
con la precisazione "Istanza di qualificazione".                                
Nella domanda, salvo quanto disposto dal comma 11 bis dell'articolo 8           
della Legge 109/94 per le imprese straniere, gli interessati dovranno           
indicare, sotto forma di dichiarazioni successivamente verificabili:            
1) insussistenza di situazioni di controllo e/o collegamento ex                 
articolo 2359 Codice civile con altri concorrenti                               
2) possesso della attestazione di qualificazione rilasciata da una              
SOA con indicazione della data del rilascio, per categoria e                    
classifica idonea per partecipare alla gara.                                    
I concorrenti non ancora in possesso di attestazione di                         
qualificazione dovranno invece dichiarare di essere in possesso dei             
seguenti requisiti riferiti al quinquennio precedente:                          
A) cifra d'affari non inferiore a 1,75 (art. 31, lettere a e b) volte           
l'importo dell'appalto realizzata con lavori svolti mediante                    
attivita' diretta ed indiretta nel quinquennio antecedente alla data            
di pubblicazione del presente bando e determinata ai sensi degli                
articoli 18 e 22 del Regolamento;                                               
B) esecuzione di lavori appartenenti alla categoria prevalente                  
oggetto dell'appalto di importo non inferiore al 40% di quello da               
affidare mediante attivita' diretta svolta sempre nel quinquennio               
antecedente alla data di pubblicazione del bando di gara;                       
C) costo complessivo sostenuto per il personale dipendente non                  
inferiore al 15% della cifra d'affari in lavori realizzata con                  
attivita' diretta nel quinquennio antecedente la data di                        
pubblicazione del bando, secondo i valori e l'alternativa fissati               
all'articolo 18, comma 10, del Regolamento;                                     
D) dotazione stabile dei mezzi d'opera ed equipaggiamento tecnico, in           
proprieta' o in locazione finanziaria o in noleggio, il cui valore,             
conteggiato secondo le previsioni dell'articolo 18, comma 8, del                
Regolamento deve essere contestualmente dichiarato non inferiore                
all'1% della cifra d'affari in attivita' diretta.                               
Dovra' altresi' essere prodotto a pena di esclusione (articolo 17,              
Legge 12/3/1990, n. 68) la dichiarazione del legale rappresentante              
attestante che l'impresa e' in regola con le norme che disciplinano             
il diritto al lavoro dei disabili. La certificazione di ottemperanza            
alle norme della Legge 68/99 rilasciata dall'ufficio competente                 
dovra' essere prodotta in sede di gara.                                         
I requisiti economici e tecnici sopra indicati, quando si tratti di             
associazioni temporanee o consorzi di cui all'articolo 10, comma 1,             
lettere d), e) ed e bis) della Legge 109/94, dovranno essere                    
posseduti in misura non inferiore al 60% dalla mandataria o da una              
impresa consorziata e la restante percentuale, cumulativamente, dalle           
mandatarie o dalle altre imprese consorziate, ciascuna nella misura             
minima del 10% di quanto richiesto cumulativamente (articolo 8, DPCM            
55/91). In caso di partecipazione di consorzi di cooperative,                   
consorzi tra imprese artigiane e consorzi stabili restando ferme le             
predette percentuali relative ai requisiti frazionabili valgono le              
disposizioni di cui all'articolo 11 della Legge 109/94 e agli                   
articoli 18, comma 13 e 20 del Regolamento.                                     
Altre informazioni: le lettere di invito saranno spedite ai                     
concorrenti entro il termine massimo di 120 giorni dalla data di                
pubblicazione del presente avviso (articolo 7, ultimo comma, Legge              
14/73 e successive modifiche e integrazioni).                                   
Si applichera' il regime delle incompatibilita' di cui agli articoli            
10, comma 1 bis, 12, comma 5 e 13, comma 4 della Legge 109/94 come              
modificato dalla Legge 415/98.                                                  
Si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola                  
offerta valida.                                                                 
In caso di fallimento o di risoluzione del contratto per grave                  
inadempimento dell'originario appaltatore, verra' applicata la                  
procedura di cui all'articolo 10, comma 1 ter della Legge 109/94 e              
successive modifiche e integrazioni.                                            
Il presente avviso non vincola l'Amministrazione all'accoglimento               
delle domande di partecipazione.                                                
Responsabile del procedimento: Saragoni arch. Fausto.                           
IL CAPO DELL'AREA                                                               
Fausto Saragoni                                                                 
Scadenza: 26 giugno 2000                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it