COMUNE DI MORCIANO DI ROMAGNA (RIMINI)

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando/disciplinare di gara di pubblico incanto per l'appalto dei lavori di ampliamento del cimitero comunale - VI stralcio

Il Comune di Morciano di Romagna in esecuzione della determinazione             
n. 8 in data 8/2/2000 del Responsabile del Servizio Lavori pubblici             
indice una gara di pubblico incanto per l'appalto dei lavori                    
specificati in oggetto per un importo complessivo a base d'asta di              
Lit. 625.077.930 pari ad Euro 322.825,81 secondo le modalita' di                
seguito indicate.                                                               
L'offerta dovra' pervenire all'Ufficio Protocollo dell'Ente entro e             
non oltre le ore 13 dell'8/3/2000 al seguente indirizzo: Comune di              
Morciano di Romagna, Piazza del Popolo n. 1 - 47833 Morciano di                 
Romagna (RN), secondo le modalita' specificate nel bando/disciplinare           
di gara. Fara' fede la data del timbro di acquisizione al                       
Protocollo.Criterio di gara: la gara viene esperita con il criterio             
del prezzo piu' basso inferiore a quello posto a base di gara,                  
determinato mediante offerta a prezzi unitari, ai sensi dell'art. 1,            
lett. e) della Legge 14/73 e ai sensi dell'art. 21, comma 1, della              
Legge 109/94 e successive modificazioni.                                        
Offerte in aumento: non sono ammesse offerte in aumento o alla pari.            
Forma del contratto: il contratto sara' stipulato in forma pubblica a           
corpo (il prezzo convenuto sara' fisso ed invariabile) in conformita'           
a quanto specificato dall'art. 326, comma 2 della Legge 20 marzo                
1865, n. 2248 - Allegato F).                                                    
Soggetti ammessi alla procedura di aggiudicazione: i soggetti ammessi           
alla procedura di aggiudicazione sono quelli individuati dall'art. 10           
della Legge 109/94 e successive modificazioni.                                  
Requisiti per la partecipazione: trattandosi di lavori il cui importo           
a base d'asta e' pari o inferiore a 150.000 Euro, sono ammesse alla             
procedura di aggiudicazione le imprese in possesso dei seguenti                 
requisiti di ordine tecnico-organizzativo ed economico-finanziario di           
ordine generale (art. 8, comma 11 quinques, Legge 109/94 e successive           
modificazioni).                                                                 
Categoria di lavorazione prevalente e categorie di lavorazioni                  
scorporabili: ai fini delle vigenti disposizioni legislative, si                
individua la seguente categoria di lavorazione prevalente e le                  
seguenti categorie di lavorazioni scorporabili:                                 
- categoria di lavorazione prevalente: G1;                                      
- categorie di lavorazione scorporabili: le parti appartenenti alle             
categorie generali o specializzate, diverse dalla categoria                     
prevalente di cui si compone l'opera, non raggiungono singolarmente             
una percentuale superiore al 10% dell'importo complessivo dell'opera            
e non superano 150.000 Euro, pertanto non vengono indicate (art. 3,             
comma 3, DL 502/99).                                                            
Termine di esecuzione dell'appalto: il termine di esecuzione dei                
lavori e' fissato in giorni 270 naturali e consecutivi decorrenti               
dalla data del verbale di consegna.                                             
Finanziamento: il finanziamento dei lavori e' garantito mediante                
fondi propri.                                                                   
Modalita' di pagamento: i pagamenti avverranno in corso d'opera ogni            
qualvolta l'ammontare dei lavori eseguiti raggiunga l'importo di Lire           
160.000.000, pari ad Euro 82.633,11, al netto delle ritenute di                 
legge.                                                                          
Offerte anomale: ai fini dell'individuazione della "Offerta anomala",           
che comportera' la esclusione automatica dalla gara, trovera'                   
applicazione l'art. 21, comma 1 bis della Legge 109/94 e successive             
modificazioni, qualora il numero delle offerte ammesse sia pari o               
superiore a cinque. Qualora il numero delle offerte valide sia                  
inferiore a cinque, l'Amministrazione comunale si riserva comunque la           
insindacabile facolta' di applicare le disposizioni richiamate                  
dall'art. 5 della Legge 14/73.                                                  
Aggiudicazione: all'aggiudicazione provvedera' una Commissione                  
giudicatrice costituita dall'Amministrazione ai sensi delle norme               
regolamentari dell'Ente.                                                        
Obblighi dell'aggiudicatario: l'impresa aggiudicataria sara' invitata           
a presentare entro 10 giorni dalla data di ricezione della                      
comunicazione, pena la decadenza dell'aggiudicazione tutta la                   
documentazione richiestagli.                                                    
Oneri ex DLgs 494/96 e successive modificazioni: gli oneri di cui al            
DLgs 494/96 e successive modificazioni ammontano a Lire 15.000.000,             
pari ad Euro 7.746,86, e non sono soggetti a ribasso d'asta (art. 31,           
comma 2, Legge 109/94 e successive modificazioni).                              
Responsabile unico del procedimento: il responsabile unico del                  
procedimento e' Pazzaglini Oliviero al quale ci si potra' rivolgere             
per qualunque chiarimento o informazione, anche a mezzo telefonico.             
Consultazione dei documenti e presentazione dell'offerta: il                    
bando/disciplinare di gara in forma integrale e tutti i documenti               
complementari possono essere consultati presso l'Ufficio Tecnico -              
Servizio Lavori pubblici del Comune durante l'orario d'ufficio e                
previo appuntamento telefonico (0541/851934-851935).                            
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Oliviero Pazzaglini                                                             
Scadenza: 8 marzo 2000                                                          

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it