AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI PARMA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Gara per pubblico incanto per l'affidamento in appalto della fornitura e installazione di un sistema di cablaggio strutturato per il Dipartimento di Prevenzione del Distretto Parma Citta'

Soggetto appaltante: Azienda Unita' sanitaria locale di Parma -                 
Servizio amministrativo Attivita' tecniche, Strada del Quartiere n.             
2/A - 43100 Parma - tel. 0521/393700-393701, fax 0521/286311.                   
Responsabile del procedimento: ing. Luigi Bertolini. Per informazioni           
di carattere tecnico: ing. Luigi Bertolini, tel. 0521/393700-393701.            
Per informazioni di carattere amministrativo: Renata Zanardi, tel.              
0521/393764-393700-393701.                                                      
Natura dei lavori, importo dell'appalto: fornitura e installazione di           
un sistema di cablaggio strutturato per l'edificio sede del                     
Dipartimento di Prevenzione di Via Reggio, Parma. L'importo                     
dell'appalto a base d'asta ammonta a Lire 52.851.500 (IVA esclusa)              
pari a Euro 27.295,52.                                                          
Il contratto verra' stipulato a corpo. Non sono previsti lotti.                 
Le opere oggetto del presente appalto appartengono alla categoria               
specializzata relativa alla fornitura ed installazione di impianti              
interni elettrici, telefonici e televisivi nonche' di reti di                   
trasmissione dati e simili (categoria unica e prevalente). Per la               
partecipazione alla gara e' richiesta l'iscrizione alla Camera di               
Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura per i lavori oggetto           
dell'appalto.                                                                   
Opere scorporabili: nessuna.                                                    
Luogo di esecuzione: il fabbricato del Dipartimento di Prevenzione,             
Via Reggio n. 34 - Parma.                                                       
Termine per l'esecuzione dei lavori: giorni 25 naturali e consecutivi           
decorrenti dalla data del verbale di consegna.                                  
Procedura di aggiudicazione: pubblico incanto con aggiudicazione ai             
sensi dell'art. 21, comma 1, lettera b) della Legge 109/94 cosi' come           
modificata dalla Legge 415/98, con il criterio del prezzo piu' basso            
determinato mediante ribasso sull'importo dei lavori posto a base               
d'asta, con esclusione automatica delle offerte anomale, ai sensi               
dell'art. 21, comma 1 bis della legge citata.                                   
Data e luogo di svolgimento della gara: il 30 maggio 2000, alle ore             
8,30, in seduta pubblica, presso il Servizio amministrativo Attivita'           
tecniche, sito in Strada XXII Luglio n. 29 in Parma, avra' inizio la            
gara e si procedera' all'esame di ammissibilita' dei concorrenti                
sulla base della documentazione presentata.                                     
Ai sensi dell'art. 10, comma 1 quater della Legge 109/94 e successive           
modifiche ed integrazioni, prima di procedere all'apertura delle                
offerte economiche presentate, verra' richiesto, a mezzo fax, al 10%            
degli offerenti, arrotondato all'unita' superiore, scelti con                   
sorteggio pubblico, di comprovare, entro dieci giorni dalla richiesta           
medesima, il possesso dei requisiti di capacita'                                
tecnico-organizzativa prescritti dall'art. 28 del DPR 34/00 e                   
dichiarati in sede di istanza, presentando a tal fine la relativa               
documentazione, conformemente a quanto prescritto da tale decreto.              
A tal fine il concorrente dovra' indicare nell'istanza di ammissione            
il numero di fax; qualora il concorrente non indichi il numero di fax           
l'Amministrazione sara' tenuta esente da qualsiasi responsabilita'              
per eventuali ritardi postali.                                                  
Quando tale prova non sia fornita o non confermi le dichiarazioni               
contenute nell'offerta, si procedera' ai sensi dell'art. 10, comma 1            
quater della Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni.               
(Nei riguardi dell'aggiudicatario e del concorrente che segue in                
graduatoria, e quindi per l'aggiudicazione definitiva dell'appalto,             
si procedera' ai sensi del medesimo comma).                                     
Si precisa che, ai sensi dell'art. 1, comma 3, del DPR 34/00, qualora           
l'impresa concorrente presenti l'attestato SOA, tale attestazione               
costituisce condizione sufficiente per la dimostrazione                         
dell'esistenza della capacita' tecnica e finanziaria e, pertanto, non           
sara' soggetta alla procedura di verifica a campione suddetta. La               
seduta pubblica potra' essere sospesa e aggiornata ad altra ora o               
altro giorno ove le circostanze connesse alle procedure di gara lo              
rendano necessario, secondo le determinazioni del presidente di gara            
e verra' successivamente comunicata ai concorrenti. Chiunque puo'               
presenziare allo svolgimento della gara, ma soltanto i titolari o               
rappresentanti legali delle ditte partecipanti o persone munite di              
procura speciale hanno diritto di chiedere dichiarazioni a verbale.             
Finanziamenti: le opere in oggetto sono finanziate con le risorse di            
cui all'art. 20 della Legge 11/3/1988, n. 67.                                   
Pagamenti: il pagamento del corrispettivo avverra' in unica soluzione           
sulla base dello stato finale dei lavori redatto dalla direzione                
lavori, come stabilito dal capitolato speciale.                                 
Modalita' di partecipazione: le imprese interessate dovranno far                
pervenire, entro e non oltre le ore 12 del 26 maggio 2000, pena                 
l'esclusione, un plico sigillato e controfirmato sui lembi di                   
chiusura che dovra' riportare all'esterno, oltre al nominativo della            
ditta mittente, la dicitura: "Pubblico incanto per fornitura e                  
installazione di un sistema di cablaggio strutturato per il                     
Dipartimento di Prevenzione del Distretto Parma citta'" indirizzato             
a: Azienda Unita' sanitaria locale di Parma, Servizio amministrativo            
delle Attivita' tecniche, Strada del Quartiere n. 2/A - 43100 Parma.            
Il recapito del plico entro il termine suddetto e' ad esclusivo                 
rischio del mittente.Tale plico dovra' contenere:                               
A) offerta economica: l'offerta economica, in lingua italiana, dovra'           
essere redatta utilizzando l'apposito modulo denominato "scheda                 
d'offerta" (o da ritrascriversi fedelmente in ogni parte) da                    
ritirarsi unitamente al capitolato speciale, con indicazione del                
ribasso percentuale offerto, in cifre e in lettere, rispetto al                 
prezzo a base d'asta. In caso di discordanza vale l'indicazione                 
espressa in lettere. Non saranno ritenute valide offerte in aumento o           
con ribasso uguale a zero. L'offerta economica dovra' essere datata e           
sottoscritta dal titolare dell'impresa o dal legale rappresentante.             
Si precisa che in caso di imprese riunite, l'offerta dovra' essere              
espressa dall'impresa mandataria "in nome e per conto proprio e delle           
mandanti"; nel caso di imprese riunite non ancora regolarmente                  
costituite, l'offerta dovra' essere firmata in ogni foglio sia dalla            
capogruppo che da ogni singolo mandante. L'offerta economica dovra'             
essere, pena l'esclusione, chiusa in apposita busta, sigillata e                
controfirmata sui lembi di chiusura e dovra' riportare all'esterno,             
oltre al nominativo della ditta mittente la dicitura "Offerta                   
economica pubblico incanto per fornitura e installazione di un                  
sistema di cablaggio strutturato per il Dipartimento di Prevenzione             
del Distretto Parma citta'". Nella busta contenente l'offerta                   
economica, pena l'esclusione, non dovra' essere inserito alcun altro            
documento. Si avverte che, oltre il termine di presentazione                    
stabilito, non sara' riconosciuta valida alcun altra offerta, anche             
se sostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente; non sara'                    
consentita, in sede di gara, la presentazione di altra offerta; non             
saranno ammesse le offerte in aumento, condizionate, incomplete o               
espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerta relativa            
ad altro appalto;                                                               
B) documenti: nel plico, oltre alla busta contenente l'offerta                  
economica, dovranno, pena l'esclusione, essere inseriti i seguenti              
documenti: 1) istanza di ammissione alla gara, regolarizzata con                
bollo da Lire 20.000, indirizzata all'Azienda Unita' sanitaria locale           
di Parma, sottoscritta dal titolare dell'impresa o dal suo legale               
rappresentante, contenente gli estremi di identificazione                       
dell'impresa, compresi partita IVA, codice fiscale e numero di fax. A           
pena di esclusione, l'istanza deve essere corredata, ai sensi                   
dell'art. 3, comma 11, Legge 127/97, come modificato dalla Legge                
191/98, da copia fotostatica leggibile e non autenticata di un                  
documento valido di identita' del sottoscrittore; in alternativa                
l'istanza deve essere prodotta con sottoscrizione autenticata ai                
sensi di legge. Detta istanza deve contenere, a pena di esclusione e            
ai sensi di quanto disposto dal DPR 34/00, le seguenti dichiarazioni            
sostitutive, secondo gli artt. 2 e 4 della Legge 15/68 secondo le               
modifiche apportate dalla Legge 127/97 e dalla Legge 191/98: a)                 
dichiarazione di essere in possesso della cittadinanza italiana o di            
altro Stato appartenente all'Unione Europea, ovvero di essere                   
residente in Italia per gli stranieri imprenditori ed amministratori            
di societa' commerciali legalmente costituite, se appartengono a                
Stati che concedono trattamento di reciprocita' nei riguardi di                 
cittadini italiani; b) dichiarazione di iscrizione al Registro delle            
imprese (indicare numero e CCIAA), con indicazione della specifica              
attivita' di impresa, nominativo e qualifica delle persone designate            
a rappresentare e impegnare l'impresa nonche' dei direttori tecnici;            
c) dichiarazione di assenza di procedimento in corso per                        
l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'art. 3             
della Legge 27 dicembre 1956, n. 1423, o di una delle cause ostative            
previste dall'art. 10 della Legge 31 maggio 1965, n. 575; d)                    
dichiarazione di inesistenza di sentenze definitive di condanna                 
passate in giudicato ovvero di sentenze di applicazione della pena su           
richiesta ai sensi dell'art. 444 del Codice di procedura penale a               
carico del titolare, del legale rappresentante, dell'amministratore o           
del direttore tecnico per reati che incidono sulla moralita'                    
professionale o comportante la pena accessoria dell'incapacita' a               
contrattare con la pubblica Amministrazione; in particolare deve                
essere al riguardo specificata la posizione dei seguenti soggetti dei           
quali deve essere indicato il nominativo, data e luogo di nascita: -            
titolare dell'impresa se trattasi di impresa individuale; - ciascuno            
dei soci se trattasi di societa' in nome collettivo; - soci                     
accomandatari se trattasi di societa' in accomandita semplice; - gli            
amministratori muniti di poteri di rappresentanza per ogni altro tipo           
di societa' o consorzio; - i direttori tecnici in tutti i casi                  
precedenti; - i procuratori che rappresentino l'impresa nella                   
procedura di gara in tutti i casi precedenti; e) dichiarazione di               
inesistenza di violazioni gravi, definitivamente accertate, alle                
norme in materia di contribuzione sociale secondo la legislazione               
italiana o del Paese di residenza, ed in particolare dichiarazione di           
essere in regola con gli obblighi concernenti le dichiarazioni e i              
conseguenti adempimenti, secondo la legislazione vigente, nei                   
confronti dell'INPS e dell'INAIL ed, inoltre, per le imprese che                
applicano alle maestranze il Contratto collettivo nazionale di lavoro           
per i dipendenti delle imprese edili e affini, nei confronti della              
Cassa edile; f) dichiarazione di inesistenza di irregolarita',                  
definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al                   
pagamento delle imposte e tasse secondo la legislazione italiana o              
del Paese di provenienza; g) dichiarazione di insussistenza dello               
stato di fallimento, di liquidazione, di cessazione di attivita'; h)            
dichiarazione di inesistenza di procedure di fallimento, di                     
concordato preventivo di amministrazione controllata e di                       
amministrazione straordinaria; i) dichiarazione di non aver commesso            
errori gravi nell'esecuzione di lavori pubblici; j) dichiarazione di            
inesistenza di violazioni gravi, definitivamente accertate, attinenti           
l'osservanza delle norme poste a tutela della prevenzione e della               
sicurezza sui luoghi di lavoro; k) dichiarazione di non aver reso               
false dichiarazioni in merito al possesso dei requisiti richiesti per           
l'ammissione agli appalti e per il conseguimento dell'attestazione di           
qualificazione; l) dichiarazione dell'insussistenza delle cause                 
ostative previste dalla vigente legislazione antimafia; m)                      
dichiarazione, ai sensi dell'art. 17 della Legge 12/3/1999, n. 68, di           
essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro             
dei disabili; n) dichiarazione circa l'importo dei lavori, di natura            
similare, eseguiti direttamente nel quinquennio antecedente la                  
pubblicazione del presente bando che non puo' essere inferiore                  
all'importo del contratto da stipulare; o) dichiarazione circa il               
costo complessivo sostenuto per il personale dipendente che non puo'            
essere inferiore al 15% dell'importo dei lavori eseguiti nel                    
quinquennio antecedente la data di pubblicazione del presente bando.            
Nel caso in cui il rapporto tra il suddetto costo e l'importo dei               
lavori sia inferiore a quanto sopra, si applica il disposto dell'art.           
28, comma 1, lettera b) del DPR 34/00; p) dichiarazione di essere in            
possesso di adeguata attrezzatura (a titolo di proprieta', noleggio,            
locazione finanziaria); q) dichiarazione di aver preso visione e di             
accettare integralmente il capitolato speciale d'appalto e di avere             
valutato tutte le circostanze generali e particolari che possono                
avere influito sulla determinazione dei prezzi e delle condizioni               
contrattuali, o che possono influire sull'andamento delle opere, di             
aver giudicato i prezzi medesimi nel loro complesso remunerativi in             
relazione all'offerta presentata; che l'offerta tiene conto degli               
oneri previsti dalla vigente normativa in materia di sicurezza e                
igiene del lavoro; che l'offerta presentata ha una validita' non                
inferiore a 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta                 
stessa; r) se trattasi di impresa in cui uno o piu' legali                      
rappresentanti rivestono cariche con poteri di rappresentanza di                
altre imprese, dovra' essere dichiarato, a pena di esclusione,                  
l'elenco delle altre imprese in cui i legali rappresentanti rivestono           
cariche con poteri di rappresentanza, indicandone per ciascuna                  
l'esatta ragione sociale; se trattasi di impresa in cui nessuno dei             
legali rappresentanti riveste cariche con poteri di rappresentanza in           
altre imprese, dovra' essere testualmente dichiarato, a pena di                 
esclusione, quanto segue: "Si dichiara che nessuno dei legali                   
rappresentanti di questa impresa riveste cariche con poteri di                  
rappresentanza in altre imprese"; s) iscrizione nell'apposito                   
Registro prefettizio, ovvero nello schedario generale della                     
cooperazione presso il Ministero del Lavoro (dichiarazione richiesta            
solo per le cooperative di produzione e lavoro e loro consorzi); t)             
per i consorzi di cui all'art. 10, lettere b) e c) della Legge 109/94           
e successive modificazioni, dichiarazione attestante il nominativo              
dei consorziati per i quali il consorzio concorre; a questi                     
consorziati e' fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma            
alla gara. In caso di aggiudicazione l'impresa esecutrice non puo'              
essere sostituita durante il corso di esecuzione dei lavori, salvo              
nei casi di forza maggiore e comunque previa autorizzazione                     
dell'Amministrazione committente; u) dichiarazione che non sussiste             
alcun rapporto di collegamento o controllo, di cui all'art. 2359 del            
Codice civile, con altri concorrenti, ovvero, qualora l'impresa si              
trovasse in tale stato, dichiarazione attestante l'elenco delle                 
imprese controllanti e/o controllate; v) nel caso di partecipazione             
alla gara dei soggetti di cui all'art. 10, comma 1, lettere d) e e)             
della Legge 109/94 e successive modificazioni, ancora non costituiti            
(associazioni temporanee di imprese e consorzi di concorrenti)                  
dichiarazione di impegno che, in caso di aggiudicazione della gara,             
ai sensi dell'art. 13, comma 5, della Legge 109/94 le stesse imprese            
conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad una di           
esse, da indicare in sede di dichiarazione, e qualificata come                  
capogruppo, la quale stipulera' il contratto in nome e per conto                
delle mandanti; w) dichiarazione che non intende affidare i lavori in           
cottimo o in subappalto ovvero i lavori o le parti di opere che                 
intende subappaltare o concedere in cottimo. Si precisa che                     
l'indicazione della volonta' di avvalersi del subappalto e delle                
opere o lavori da subappaltare e' presupposto indispensabile e                  
necessario per la autorizzazione al subappalto; x) qualora l'impresa            
intenda avvalersi della riduzione della cauzione e della garanzia               
fideiussoria del 50% prevista dall'art. 8, comma 11 quater, lettera             
a) della Legge 109/94 e successive modificazioni, dovra' dichiarare             
il possesso della certificazione del sistema di qualita' (conforme              
alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000), rilasciata da                  
organismi accreditati (ai sensi delle norme europee della serie UNI             
CEN EN 45000); 2) cauzione provvisoria: le imprese concorrenti                  
dovranno presentare, pena l'esclusione, ai sensi dell'art. 30, comma            
1 della Legge 109/94 e successive modificazioni, una cauzione                   
provvisoria pari al 2% dell'importo dei lavori di cui trattasi, pari            
a Lire 1.057.030 - Euro 545,104. Tale cauzione dovra' essere                    
presentata nel seguente modo, a scelta dei concorrenti: a) quietanza            
comprovante il versamento presso la Tesoreria dell'Azienda Unita'               
sanitaria locale - Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza - Sede                
centrale - Strada Universita' n. 1 - Parma - del deposito cauzionale            
provvisorio. (Si precisa che nel caso la cauzione provvisoria sia               
prestata tramite versamento al tesoriere comprovato dalla relativa              
quietanza, la ditta offerente dovra' specificare con nota                       
sottoscritta dal legale rappresentante le modalita' per il rimborso a           
mezzo di accredito fornendo coordinate bancarie e numero di conto               
corrente bancario); b) fideiussione bancaria; c) polizza assicurativa           
rilasciata da imprese di assicurazioni regolarmente autorizzate                 
all'esercizio del ramo cauzioni, ai sensi del Testo unico delle leggi           
sull'esercizio di assicurazioni private approvate con DPR 13/2/1959,            
n. 449 e successive modificazioni. A pena di esclusione le suddette             
fideiussioni e polizze devono riportare espressamente: - rinuncia al            
beneficio della preventiva escussione del debitore principale di cui            
all'art. 1944 Codice civile e impegno, senza opporre eccezioni di cui           
all'art. 1945 Codice civile, ad effettuare entro 15 giorni a semplice           
richiesta scritta dell'Azienda Unita' sanitaria locale il versamento            
della somma garantita; - impegno del fideiussore a rilasciare la                
garanzia fideiussoria definitiva di cui all'art. 30, comma 2 della              
Legge 109/94 e successive modificazioni, qualora l'offerente                    
risultasse aggiudicatario; - validita' della fideiussione bancaria o            
assicurativa per almeno 180 giorni dalla data di presentazione                  
dell'offerta. La cauzione provvisoria copre la mancata sottoscrizione           
del contratto per fatto dell'aggiudicatario ed e' svincolata                    
automaticamente al momento della stipulazione del contratto medesimo.           
Ai non aggiudicatari sara' restituita entro 30 giorni dalla data di             
approvazione dell'aggiudicazione con deliberazione del Direttore                
generale; 3) copia del capitolato speciale d'appalto debitamente                
firmato su ogni pagina per accettazione espressa. In caso di                    
raggruppamenti temporanei o consorzi gia' costituiti la firma dovra'            
essere del legale rappresentante della capogruppo, altrimenti dei               
legali rappresentanti di tutte le imprese; 4) per i raggruppamenti e            
consorzi gia' costituiti: atto costitutivo e relativa procura nelle             
forme di legge (in originale o copia notarile).                                 
Esclusione dalla partecipazione alla gara: verranno escluse dalla               
partecipazione alla gara le ditte che non si siano attenute a quanto            
prescritto nel presente bando. In particolare, comporta esclusione              
dalla gara:                                                                     
1) mancata presentazione del plico sigillato e controfirmato nel modo           
sopra precisato e nel termine prescritto;                                       
2) mancata o incompleta presentazione della istanza di ammissione e             
documentazione richieste;                                                       
3) offerta economica redatta in modo non conforme a quanto previsto             
nel presente bando, condizionata o incompleta o espressa in modo                
indeterminato o non contenuta in apposita busta sigillata e                     
controfirmata come innanzi specificato.                                         
Si precisa che l'Azienda Unita' sanitaria locale si riserva la                  
facolta' di non procedere, a suo insindacabile giudizio,                        
all'aggiudicazione o alla revoca della gara, dandone comunicazione              
motivata alle imprese. Nessun compenso o rimborso spetta alle imprese           
partecipanti per la redazione delle offerte o di qualsiasi altra                
documentazione da esse presentate per partecipare alla gara.                    
Subappalto: l'affidamento dei lavori in subappalto o cottimo e'                 
disciplinato dall'art. 18 della Legge 55/90 e successive                        
modificazioni e integrazioni, da ultimo l'art. 9, commi 65 e seguenti           
della Legge 415/98. Si precisa che i lavori oggetto del presente                
appalto costituiscono tutti categoria prevalente e non possono essere           
subappaltati o affidati in cottimo in misura superiore al 30% del               
relativo importo. Qualora in sede di istanza di partecipazione non              
vengano fornite indicazioni circa i lavori o parti di opere da                  
subappaltare o concedere in cottimo, questi dovranno essere eseguiti            
interamente dall'impresa aggiudicataria. Ai sensi dell'art. 18, comma           
3 bis della legge citata, in caso di subappalto i pagamenti al                  
subappaltatore verranno effettuati direttamente dall'impresa                    
aggiudicataria la quale sara' tenuta a trasmettere alla stazione                
appaltante, entro 20 giorni da ciascun pagamento a favore del                   
subappaltatore, copia delle fatture quietanzate con l'indicazione               
delle ritenute di garanzia effettuate.                                          
Compartecipazioni: alla gara in oggetto non sara' ammessa la                    
compartecipazione (o singolarmente o in riunione temporanea di                  
imprese) di:                                                                    
- imprese che hanno identita' totale o parziale delle persone che in            
esse rivestono i ruoli di legale rappresentante; in presenza di tale            
compartecipazione - verificabile con la dichiarazione di cui alla               
lettera r) dell'istanza di ammissione alla gara - si procedera'                 
all'esclusione dalla gara di tutte le imprese che si trovano in dette           
condizioni;                                                                     
- consorzi di cui all'art. 10, lettere b) e c) della Legge 109/94 e             
successive modificazioni e imprese ad essi aderenti qualora queste              
ultime siano state indicate quali "consorziati per il quale il                  
consorzio concorre"; in presenza di tale compartecipazione -                    
verificabile con la dichiarazione di cui al punto t) dell'istanza di            
ammissione alla gara - si procedera' all'esclusione dalla gara delle            
sole imprese aderenti ai consorzi;                                              
- imprese controllanti e controllate; in presenza di tale                       
compartecipazione, verificabile con la dichiarazione di cui al                  
precedente punto u) dell'istanza di ammissione, si procedera'                   
all'esclusione dalla gara di tutte le imprese che si trovano in dette           
condizioni.                                                                     
vietata altresi' la partecipazione alla gara in piu' di                         
un'associazione temporanea o consorzi di cui all'art. 10, comma 1,              
lettere d) ed e) della Legge 109/94 e successive modificazioni,                 
ovvero la partecipazione alla gara anche in forma individuale qualora           
si partecipi alla gara medesima in associazione o consorzio; in                 
presenza di tale compartecipazione, si procedera' all'esclusione                
dalla gara di tutti i partecipanti che si trovano in dette                      
condizioni. E' fatto divieto ai concorrenti di presentare domanda in            
piu' di una associazione temporanea o in consorzio ovvero partecipare           
in forma individuale qualora si fosse fatta richiesta in associazione           
o consorzio.                                                                    
Riunione temporanea di imprese: sono ammesse a partecipare alla gara            
associazioni temporanee di impresa e consorzi di concorrenti, di cui            
all'art. 10, comma 1, lettere d) ed e) della Legge 109/94 e                     
successive modificazioni, anche se non ancora costituiti, alle                  
condizioni di cui all'art. 13, comma 5 della legge citata. In tal               
caso l'offerta economica e l'istanza di ammissione dovranno essere              
sottoscritte da tutte le imprese che costituiranno i raggruppamenti e           
i consorzi e l'istanza dovra' contenere la dichiarazione di cui al              
punto v) dell'istanza di ammissione alla gara. Con riferimento a                
quanto disposto dall'art. 13, comma 5 bis della legge citata, si                
precisa che e' vietata qualsiasi modificazione alla composizione                
delle associazioni temporanee e dei consorzi di cui all'art. 10,                
comma 1, lettere d) ed e), rispetto a quella risultante dall'impegno            
presentato in sede di offerta. Le imprese gia' riunite dovranno                 
produrre scrittura privata autenticata (in originale o copia                    
notarile) con la quale viene conferito mandato collettivo speciale              
all'impresa capogruppo. Qualora non producano il mandato collettivo             
l'offerta dovra' essere sottoscritta da tutte le imprese che                    
costituiranno il raggruppamento temporaneo o il consorzio e contenere           
la dichiarazione di cui al punto m) citato. Si precisa che per le               
associazioni temporanee di imprese e i consorzi di cui all'art. 10,             
comma 1, lettere d), e) ed e bis) della Legge 109/94, per il possesso           
dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi dichiarati           
nell'istanza di ammissione alla gara di cui ai precedenti punti n),             
o) e p), si applica quanto disposto dall'art. 8 del DPCM 55/91.                 
Aggiudicazione e adempimenti conseguenti:                                       
- la gara sara' valida anche in presenza di una sola offerta;                   
- in caso di offerte vincenti uguali si procedera' all'aggiudicazione           
mediante sorteggio;                                                             
- la documentazione non in regola con l'imposta di bollo sara'                  
regolarizzata ai sensi dell'art. 19 e seguenti del DPR 26/10/1972, n.           
642 e successive modificazioni e integrazioni;                                  
- l'Azienda Unita' sanitaria locale, ai sensi dell'art. 10, comma 1             
ter della Legge 109/94 puo' avvalersi della facolta', in caso di                
fallimento o risoluzione del contratto per grave inadempimento                  
dell'originario appaltatore, di interpellare il secondo classificato            
al fine di stipulare un nuovo contratto per il completamento dei                
lavori alle medesime condizioni economiche gia' proposte in sede di             
offerta. In caso di fallimento del secondo classificato, l'Azienda              
Unita' sanitaria locale potra' interpellare il terzo classificato e,            
in tal caso, il nuovo contratto sara' stipulato alle condizioni                 
economiche offerte dal secondo classificato;                                    
- l'aggiudicatario potra' svincolarsi dalla propria offerta decorsi             
180 giorni dalla data di aggiudicazione senza che si sia provveduto             
alla stipula del contratto e sempreche' il ritardo non sia imputabile           
all'aggiudicatario stesso;                                                      
- l'aggiudicazione definitiva sara' fatta con deliberazione del                 
Direttore generale. L'Azienda Unita' sanitaria locale si riserva la             
facolta' di non convalidare l'aggiudicazione della gara per                     
irregolarita' formali o per motivi di opportunita'. In caso di non              
convalida dei risultati della gara, l'espletamento si intendera'                
nullo a tutti gli effetti e l'impresa provvisoriamente aggiudicataria           
non avra' nulla a pretendere per il mancato affidamento dell'appalto;           
- l'aggiudicazione definitiva non equivale a contratto.                         
Adempimenti dell'aggiudicatario: l'impresa aggiudicataria, entro 10             
giorni dalla comunicazione di avvenuta aggiudicazione dovra' provare            
quanto dichiarato in sede di gara producendo la seguente                        
documentazione corrispondente:                                                  
 1) certificato di iscrizione CCIAA riportante le indicazioni e le              
attestazioni rese con la dichiarazione prodotta in sede di gara con             
incluso il nullaosta ai fini della legislazione antimafia a norma del           
DPR 252/98;                                                                     
 2) documentazione da prodursi ai sensi dell'art. 18 del DPR 34/00              
comprovante le dichiarazioni rese in sede di istanza in merito al               
possesso dei requisiti di ordine tecnico-organizzativo di cui ai                
punti n), o), p);                                                               
 3) certificazione attestante la regolarita' contributiva e i                   
conseguenti adempimenti nei confronti di INPS, INAIL e Cassa edile;             
 4) certificato del Casellario giudiziale riferito al titolare e al             
direttore tecnico in caso di impresa individuale ovvero degli                   
amministratori muniti del potere di rappresentanza e ai direttori               
tecnici per gli altri tipi di societa', cooperative o consorzi;                 
 5) certificazione, ai sensi dell'art. 17 della Legge 68/99,                    
rilasciata dagli uffici competenti, attestante l'ottemperanza alle              
norme in materia di diritto al lavoro dei disabili;                             
 6) qualora risultasse aggiudicatario l'associazione temporanea o il            
consorzio non ancora costituito, e' fatto obbligo formalizzare entro            
il medesimo termine di 10 giorni la regolare costituzione del                   
soggetto affidatario dell'appalto;                                              
 7) dovra' essere costituita una garanzia fideiussoria pari al 10%              
dell'importo contrattuale, ai sensi di quanto stabilito dall'art. 30,           
comma 2 della Legge 109/94 e successive modificazioni. Tale                     
percentuale sara' soggetta ad incremento ove ricorrano gli estremi di           
cui all'art. 30, comma 2 della legge citata. La fideiussione bancaria           
o la polizza assicurativa dovra' prevedere espressamente la rinuncia            
al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la           
sua operativita' entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della             
stazione appaltante. Tale garanzia copre gli oneri per il mancato o             
inesatto adempimento degli obblighi contrattuali e cessa di avere               
effetto solo dalla data di emissione del certificato di collaudo                
provvisorio. Dovra' essere prodotta polizza assicurativa, ai sensi              
dell'art. 30, comma 3 della Legge 109/94 e successive modifiche, con            
primaria compagnia di assicurazione secondo le modalita' ed i                   
massimali stabiliti dal capitolato speciale;                                    
 8) comunicare il nominativo del direttore tecnico di cantiere del              
responsabile della sicurezza del cantiere e del Capo cantiere;                  
 9) inviare l'elenco nominativo del personale dipendente e relativa             
qualifica;                                                                      
10) inviare copia del libro matricola;                                          
11) inviare la documentazione relativa alla avvenuta denuncia del               
contratto agli Enti previdenziali ed infortunistici;                            
12) inviare il Piano delle misure per la sicurezza fisica dei                   
lavoratori previsto dal comma 8 dell'art. 18 della Legge 19/3/1990,             
n. 55 che deve essere messo a disposizione delle autorita' competenti           
preposte alle verifiche ispettive di controllo del cantiere. Il Piano           
sara' aggiornato di volta in volta e coordinato a cura della ditta              
appaltatrice;                                                                   
13) inviare la documentazione inerente alla valutazione del rischio             
ai sensi della Legge 626/94.                                                    
L'adempimento degli obblighi sopra indicati costituisce presupposto             
per la stipulazione del contratto. Qualora l'impresa aggiudicataria             
non fornisca le dichiarazioni, le documentazioni e le informazioni              
richieste, ovvero risulti sfornita dei requisiti richiesti o                    
inadempiente a obblighi cogenti di legge, l'Amministrazione                     
appaltante procedera' all'annullamento dell'aggiudicazione, con atto            
motivato, alla determinazione della successiva soglia di anomalia,              
secondo le disposizioni del presente bando, senza computare l'offerta           
del concorrente risultato inadempiente, aggiudicando i lavori a norma           
del bando medesimo. L'Amministrazione appaltante provvedera' altresi'           
nei confronti dell'aggiudicatario inadempiente, all'incameramento               
della cauzione provvisoria, cio' fermo restando la segnalazione                 
all'Autorita' giudiziaria di eventuali false dichiarazioni. Nei                 
confronti del nuovo aggiudicatario l'Amministrazione appaltante                 
procedera' ai riscontri di cui sopra, con le stesse modalita' e le              
stesse conseguenze e, in caso di esito positivo, formalizzera'                  
l'aggiudicazione definitiva.                                                    
In caso di fallimento o risoluzione del contratto per grave                     
inadempimento dell'originario appaltatore, l'Azienda Unita' sanitaria           
locale si riserva la facolta' di stipulare un nuovo contratto con i             
soggetti e alle condizioni di cui all'art. 10, comma 1 ter della                
Legge 109/94, cosi' come modificata dalla Legge 415/98.                         
vietata l'associazione anche in partecipazione o in raggruppamento              
temporaneo concomitante o successivo all'aggiudicazione della gara.             
Tutte le spese ed i diritti di contratto sono a carico                          
dell'aggiudicatario. Per qualsiasi controversia che dovesse insorgere           
in relazione al presente appalto e' competente il Foro di Parma.                
Tutela dei dati personali: i dati personali forniti dalle imprese               
partecipanti alla gara saranno trattati conformemente a quanto                  
disposto dalla Legge n. 675 del 31/12/1996 e, ai sensi dell'art. 10             
della legge citata saranno raccolti e trattati ai fini del                      
procedimento di gara e della eventuale stipula successiva del                   
contratto. Tali dati potranno essere comunicati:                                
- al personale interno all'Amministrazione interessato dal                      
procedimento di gara;                                                           
- ai concorrenti che partecipino alla seduta pubblica di gara e ad              
ogni altro soggetto che vi abbia interesse ai sensi della Legge                 
241/90;                                                                         
- altri soggetti della pubblica Amministrazione.                                
Le imprese concorrenti hanno facolta' di esercitare i diritti di cui            
all'art. 13 della legge citata. Si precisa che l'eventuale rifiuto di           
fornire i dati richiesti costituira' motivo di esclusione dalla                 
procedura.                                                                      
Titolare del trattamento e' l'Azienda Unita' sanitaria locale di                
Parma.                                                                          
Documenti di gara: i documenti di gara (capitolato speciale e scheda            
d'offerta economica, Tav. 1 - Interconnessione centralino, Tav. 2 -             
Sezione verticale, Tav. 3 - Piano terra 42 prese doppie, Tav. 4 -               
Primo piano 49 prese doppie, Tav. 5 - Secondo piano 40 prese doppie e           
computo metrico estimativo) possono essere richiesti tramite telefax            
(0521/286311) al Servizio amministrativo Attivita' tecniche, che                
provvedera' alla loro spedizione tramite posta. Tali documenti non              
verranno trasmessi tramite telefax. I documenti suddetti possono                
anche essere ritirati presso il Servizio citato, sito in Strada XXII            
Luglio n. 29, in Parma dal lunedi' al venerdi' compreso, dalle ore 9            
alle ore 13, il martedi' e giovedi' dalle ore 14 alle 17.                       
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Marina Milli                                                                    
Scadenza: 26 maggio 2000                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it