AZIENDA OSPEDALIERA DI MODENA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando di gara per procedura ristretta per lavori di manutenzione edile agli immobili in proprieta' e/o gestione

1) Azienda Ospedaliera di Modena, sede Via del Pozzo  n.71 - 41100              
Modena, tel. 059/422111, fax 059/422369, indice licitazione privata             
aggiudicazione lavori di manutenzione edile agli immobili in                    
proprieta' e/o gestione; importo complessivo Lire 1.800.000.000, pari           
a 929.622,41 Euro, cosi' suddiviso:                                             
- Lire 1.710.000.000 per opere edili, categoria OG 1, prevalente,               
classifica III;                                                                 
- Lire 90.000.000 per opere della sicurezza.                                    
2) Durata lavori: 730 giorni naturali consecutivi, decorrenti dalla             
data del verbale di consegna dei lavori di manutenzione edile.                  
3) Contratto a misura aggiudicato massimo ribasso sull'elenco prezzi.           
Ribasso non applicabile su oneri per la sicurezza pari a Lire                   
90.000.000.                                                                     
4) A seguito lettera invito richiesta cauzione provvisoria 2% importo           
lavori; per stipula contratto cauzione definitiva 10% valore                    
aggiudicazione e correttivi ex art. 30, punto 2, Legge 109/94, cosi'            
come modificato dalla Legge 415/98.                                             
5) Lavori finanziati risorse bilancio aziendale; pagamenti per stati            
avanzamento ex art. 33, DPR 1063/62 a cadenza trimestrale qualunque             
sia l'importo, al raggiungimento dell'importo di Lire 300.000.000,              
pari a Euro 154.937,06, nei termini fissati art. 51, L.R. 22/80.                
6) Ammesse offerte imprese raggruppate o consorzi in possesso dei               
requisiti prescritti dalla vigente normativa.                                   
7) Ammesse imprese sedi Stati CEE in possesso dei requisiti                     
richiesti.                                                                      
8) Svincolo offerta decorsi 120 giorni dalla aggiudicazione in                  
assenza consegna lavori.                                                        
9) Non ammesse offerte parziali o in aumento; esclusione automatica             
offerte anomale, ai sensi art. 21, comma 1 bis, Legge 109/94, cosi'             
come modificato dalla Legge 415/98. Esclusione automatica non                   
esercitabile qualora numero offerte valide inferiore a cinque. In               
tale ultima ipotesi offerte anomale suddette saranno valutate in                
contraddittorio con l'offerente.                                                
10) Inviti diramati ditte prequalificate massimo entro 120 giorni               
data pubblicazione presente bando.                                              
11) Caso sub-appalto compensi corrisposti comunque appaltatore che              
provvedera' adempimenti art. 18, comma 3 bis, Legge 55/90.                      
12) Aggiudicazione anche in presenza di sola offerta valida. Ditte              
interessate presenteranno istanze invito, carta legale e lingua                 
italiana, in plico sigillato, entro termine perentorio ore 12 del 15            
maggio 2000, pena esclusione, seguente indirizzo: Azienda Ospedaliera           
- Direzione edile e impianti, Via Vignolese n. 628/B - Modena.                  
Istanze invito devono essere corredate, pena esclusione, seguente               
documentazione:                                                                 
a) dichiarazione attestante che la cifra affari in lavori per                   
attivita' diretta e indiretta (specificare la cifra effettivamente              
realizzata) nell'ultimo quinquennio non inferiore a 1,75 volte                  
importo a base di gara;                                                         
b) dichiarazione attestante esecuzione di lavori appartenenti alla              
categoria prevalente per importo non inferiore al 40% di quello da              
affidare;                                                                       
c) dichiarazione attestante che il costo del personale dipendente               
(specificare il costo effettivamente sostenuto) ultimo quinquennio              
non inferiore al 15% della cifra affari in lavori effettivamente                
realizzata;                                                                     
d) dichiarazione attestante il possesso di adeguata attrezzatura                
tecnica, consistente nella dotazione stabile di attrezzature, mezzi             
d'opera ed equipaggiamento tecnico, in proprieta' o in locazione                
finanziaria o in noleggio, per un valore non inferiore all'1% della             
cifra di affari in lavori effettivamente realizzata. Detto valore               
deve essere costituito per almeno la meta' da ammortamenti e canoni             
di locazione finanziaria, cosi' come indicato all'art. 18, comma 8,             
DPR 34/00;                                                                      
e) dichiarazione attestante possesso dei requisiti di ordine generale           
di cui all'art. 17, DPR 34/00;                                                  
f) dichiarazione del legale rappresentante attestante che l'impresa,            
ai sensi dell'art. 17, Legge 68/99, e' in regola con le norme che               
disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, nonche' apposita                
certificazione rilasciata dagli uffici competenti dalla quale risulti           
l'ottemperanza alle norme suddette.                                             
Dichiarazioni di cui ai suddetti punti a), b), c), d), e), f) valide            
solo se acclusa ad istanza invito fotocopia documento di identita'              
del sottoscrittore.                                                             
13) In caso di fallimento dell'aggiudicatario o di risoluzione del              
contratto per grave inadempimento l'Azienda si riserva facolta' di              
interpellare il secondo classificato e, in caso di fallimento del               
secondo, di interpellare il terzo classificato, alle condizioni e               
secondo le modalita' di cui all'art. 10, comma 1 ter, Legge 109/94.             
14) Ai sensi art. 48, DLgs 213/98 sara' data facolta' appaltatore               
richiedere pagamento in euro anziche' in lire competenze spettanti.             
IL RESPONSABILE DELLA DIREZIONE                                                 
Alessandro Bertacchi                                                            
Testo pervenuto in Redazione non in tempo utile per essere inserito             
nel precedente numero di Bollettino Ufficiale.                                  
Scadenza: 15 maggio 2000                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it