COMUNE DI CIVITELLA DI ROMAGNA (FORLI'-CESENA)

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando d'asta per lavori di adeguamento alla Legge 46/90 degli impianti elettrici dell'edificio scolastico e della palestra di Cusercoli

Il Comune di Civitella di Romagna, in esecuzione della deliberazione            
di Giunta comunale n. 73 del 28/6/2000 e della determinazione del               
Capo Settore Tecnico n. 58 del 18/8/2000, indice l'asta pubblica per            
l'affidamento, interamente a corpo, dei lavori di adeguamento alla              
Legge 46/90 degli impianti elettrici dell'edificio scolastico e della           
palestra di Cusercoli.                                                          
La gara avra' luogo il 28/9/2000, alle ore 9, presso la Residenza               
comunale in Viale Roma n. 19 - Civitella di Romagna (FC).                       
Le offerte dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 del giorno            
antecedente quello fissato per la gara.                                         
Si forniscono le seguenti informazioni.                                         
Soggetto appaltante: Comune di Civitella di Romagna - Viale Roma n.             
19 - 47012 Civitella di Romagna (FC) (tel. 0543/984350 - fax                    
0543/983810).                                                                   
Procedura di aggiudicazione prescelta: asta pubblica da esperirsi con           
il criterio del prezzo piu' basso, inferiore a quello posto a base di           
gara, determinato mediante ribasso sull'importo dei lavori posti a              
base di gara ai sensi dell'art. 21, comma 1, lett. b) della Legge               
109/94 e successive modificazioni e integrazioni.                               
In materia di offerte anomale si applichera' l'esclusione automatica            
prevista dall'art. 21, comma 1 bis, della Legge 109/94 cosi' come               
modificata dalla Legge 415/98.                                                  
La procedura di esclusione non sara' esercitata qualora il numero               
delle offerte valide risulti inferiore a 5; in tal caso si attivera'            
il procedimento del contraddittorio qualora la Commissione di gara              
ravvisi per una o piu' offerte l'ipotesi di anomalia.                           
Luogo di esecuzione: comune di Civitella di Romagna, frazione                   
Cusercoli, scuola elementare, media e palestra, Via A. Costa.                   
Descrizione lavori: l'intervento concerne l'adeguamento alla Legge              
46/90 degli impianti elettrici.                                                 
Importo a base d'asta: Lire 150.401.342 (Euro 77.675,81), di cui Lire           
2.656.212 (Euro 1.371,82) per oneri relativi agli adempimenti                   
connessi alla realizzazione delle misure di sicurezza, non soggetti a           
ribasso d'asta, derivanti dal piano di sicurezza e coordinamento                
predisposto dalla stazione appaltante.                                          
Categorie di lavorazioni: ai sensi dell'art. 30 del DPR 25/1/2000, n.           
34 si individuano le seguenti categorie: prevalente: OG11 per Lire              
150.401.342, classifica I.                                                      
Requisiti di partecipazione:                                                    
- requisiti di ordine generale ex art. 17, comma 1 del DPR 25/1/2000,           
n. 34. Si specifica che i requisiti di cui alle lettere a), b) e c)             
del suddetto comma devono riferirsi al titolare e al direttore                  
tecnico nel caso di imprese individuali; a tutti i soci ed al                   
direttore tecnico nel caso di societa' in nome collettivo; ai soci              
accomandatari e al direttore tecnico nel caso di societa' in                    
accomandita semplice; agli amministratori muniti di poteri di                   
rappresentanza ed al direttore tecnico per tutti gli altri tipi di              
societa' o di consorzio;                                                        
- requisiti di ordine speciale ex art. 28 del DPR 25/1/2000,  n.34:             
A) esecuzione di lavori, nell'ultimo quinquennio rispetto alla data             
di pubblicazione del presente bando, similari rispetto a quelli della           
categoria prevalente oggetto d'appalto per importo non inferiore a              
Lire 147.745.130;                                                               
B) costo complessivo sostenuto per il personale dipendente, nel                 
quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando, non                 
inferiore al 15% dell'importo dei lavori eseguiti;                              
C) dotazione di attrezzatura tecnica adeguata in relazione alla                 
tipologia del lavoro di cui trattasi.                                           
Nel caso in cui il requisito richiesto alla summenzionata lettera B)            
non rispetti la percentuale ivi prevista, l'importo dei lavori                  
eseguiti e' figurativamente e proporzionalmente ridotto in modo da              
ristabilire la percentuale ivi richiesta; tale importo cosi'                    
figurativamente rideterminato vale per la dimostrazione del possesso            
del requisito di cui alla lettera A).                                           
Il possesso di attestazione di qualificazione, rilasciata da una SOA            
regolarmente autorizzata, per categoria corrispondente a quella                 
prevalente del presente appalto, e' assorbente dei requisiti di                 
ordine speciale sopra elencati.                                                 
Requisiti dell'impresa singola e di quelle riunite - Possono                    
partecipare alla gara i seguenti soggetti:                                      
- impresa singola in possesso dei requisiti di qualificazione sopra             
indicati. E' fatto obbligo all'impresa di possedere l'abilitazione              
dell'esecutore ai sensi della Legge 46/90, art. 1, lett. a);                    
- raggruppamenti temporanei di imprese che risultino complessivamente           
in possesso dei requisiti prescritti per le imprese singole, nei                
limiti previsti dalla vigente normativa. In particolare per le                  
associazioni temporanee d'impresa e per consorzi di cui all'articolo            
10, comma 1, lettere d), e), e bis) della Legge 109/94, di tipo                 
orizzontale, i requisiti di qualificazione economico-finanziari e               
tecnico-organizzativi richiesti devono essere posseduti, secondo                
quanto previsto nella Circolare Ministero Lavori pubblici 1/3/2000,             
n. 182/400/93, dalla capogruppo o da un'impresa consorziata nella               
misura minima del 40% e la restante parte cumulativamente dalle                 
rimanenti imprese mandanti o dalle altre imprese consorziate,                   
ciascuna delle quali, dovra' possedere almeno il 10% di quanto                  
richiesto cumulativamente. Per le associazioni temporanee d'impresa e           
per i consorzi di cui all'articolo 10, comma 1, lettere d), e), e               
bis) della Legge 109/94, di tipo verticale, i requisiti di                      
qualificazione economico-finanziari e tecnico-organizzativi richiesti           
devono essere posseduti, secondo quanto previsto nella Circolare                
Ministero Lavori pubblici 1/3/2000, n. 182/400/93, dalla capogruppo             
nella categoria prevalente e dalle mandanti nella categoria                     
scorporata per il corrispondente singolo importo.                               
Termine di esecuzione dell'appalto: 150 giorni naturali e consecutivi           
dalla data del verbale di consegna dei lavori.                                  
Finanziamento e pagamenti: i lavori sono finanziati per Lire                    
100.000.000 tramite contributo regionale ai sensi della L.R. 39/80 e            
per Lire 100.000.000 tramite i proventi derivanti dalle alienazioni             
degli edifici scolastici in disuso.                                             
Garanzie: cauzione provvisoria prevista dall'art. 30, comma 1 della             
Legge 109/94 e successive modificazioni ed integrazioni e, per il               
solo aggiudicatario, cauzione definitiva prevista dall'art. 30, comma           
2. Le fideiussioni bancarie e le polizze assicurative dovranno essere           
conformi alle disposizioni contenute nell'art. 30, comma 2 bis della            
Legge 109/94 come successivamente modificata e integrata.                       
Soggetti ammessi alla gara: sono ammessi alla partecipazione alla               
gara d'appalto i soggetti indicati nell'art. 10 della Legge 109/94 e            
successive modificazioni ed integrazioni; la partecipazione di                  
consorzi e di associazioni temporanee di impresa e' disciplinata                
dagli artt. 11, 12 e 13 della Legge 109/94 come modificata dalla                
Legge 415/98. Secondo quanto previsto dall'art. 10, comma 1 bis della           
Legge 109/94, come modificata dalla Legge 415/98 non e' ammessa la              
partecipazione di imprese che si trovino fra di loro in una delle               
situazioni di controllo di cui all'art. 2359 del Codice civile. Non             
sara', altresi', ammessa la compartecipazione (singolarmente o in               
riunione temporanea di imprese) di imprese che hanno identita' totale           
o parziale delle persone che in esse rivestono i ruoli di legale                
rappresentanza.                                                                 
Svincolo dell'offerta: gli offerenti hanno facolta' di svincolarsi              
dalla propria offerta trascorsi centottanta giorni dal provvedimento            
di aggiudicazione.                                                              
Lo svincolo si intendera' operante in quanto l'ente abbia ricevuto              
l'atto di cui all'art. 114, comma 2 del RD 827/24.                              
Subappalto: ammesso alle condizioni di cui all'art. 18 della Legge              
55/90 e successive modificazioni ed integrazioni. La quota parte                
subappaltabile della categoria prevalente sopra evidenziata non puo'            
essere superiore al 30%. Gli offerenti che intendono avvalersi del              
subappalto dovranno rispettare i limiti e le condizioni di cui al               
comma 3 dell'art. 18 della Legge 55/90 come sostituito dall'art. 34             
della Legge 109/94 e successive modificazioni ed integrazioni. Si               
procedera' al pagamento del solo appaltatore con l'obbligo da parte             
di quest'ultimo di osservare le disposizioni di cui al comma 3 bis              
del summenzionato art. 18 introdotto dal DLvo 406/91.                           
Verifica a campione: ai sensi dell'art. 10, comma 1 quater della                
Legge 109/94 come modificata, la Commissione procedera' alla verifica           
a campione dei requisiti prima dell'apertura dell'offerta economica,            
che avverra' nella seconda seduta di Commissione gia' fissata per il            
10/10/2000, alle ore 9. Il campione, derivante da sorteggio,                    
riguardera' il 10% degli offerenti ammessi, arrotondato all'unita'              
superiore. Le imprese sorteggiate dovranno fornire gli elementi di              
prova entro il termine del 9/10/2000.                                           
La procedura con sorteggio non si effettuera' qualora, essendo il               
numero delle offerte ammesse inferiore a cinque, non operi                      
l'automatismo di esclusione delle offerte anomale e l'appalto sia               
quindi aggiudicato al massimo ribasso. In tal caso si procedera'                
soltanto a verificare l'aggiudicatario e il secondo in graduatoria.             
Elaborati di progetto: e' obbligatoria la presa visione degli                   
elaborati di progetto, effettuabile nelle giornate e orari sotto                
indicati, entro e non oltre il 26/9/2000.                                       
Le imprese interessate dovranno rispettare le indicazioni stabilite             
nel documento integrativo del presente bando contenente le norme di             
gara per la presentazione dell'offerta e per lo svolgimento                     
dell'asta, ritirabile presso l'Ufficio Lavori pubblici comunale (tel.           
0543/984350) nei seguenti giorni ed orari: martedi' e giovedi' dalle            
ore 9 alle ore 13,30.                                                           
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO                                                
Emilio Aquilino                                                                 
Scadenza: 27 settembre 2000                                                     

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it