COMUNE DI BRISIGHELLA (RAVENNA)

AVVISI DI AGGIUDICAZIONE LAVORI

Avviso di asta pubblica per la vendita dell'ex scuola materna di San Martino in Gattara di proprieta' comunale

In attuazione dell'atto del Consiglio comunale n. 23 del 17/3/2000 e            
della determina del Responsabile dell'Area Tecnica n. 104 del                   
28/3/2000, si rendo noto che l'8/5/2000, alle ore 9, presso la                  
Residenza municipale, Via Naldi n. 2, in una sala aperta al pubblico,           
si procedera' alla vendita, mediante asta pubblica con il sistema               
delle offerte segrete da confrontare col prezzo a base d'asta, ai               
sensi degli articoli 73, lettera c) e 76 del RD 827/24, del seguente            
lotto:                                                                          
- immobile ex scuola materna di San Martino in Gattara - Via Stazione           
- San Martino in Gattara, individuato al NCEU al foglio 206, mappale            
141, sub 2 della partita 246 intestata a questo Comune.                         
Valutazione a base d'asta: Lire 120.000.000 (controvolore in Euro               
61.974,83), ai sensi ed in conformita' degli artt. 4, 5, comma 1,               
lettere a), b), c), d), 7, comma 1, lettere a), b), c) del                      
Regolamento comunale "Alienazione beni immobili".                               
Il Comune garantisce la proprieta' dell'immobile posto in vendita.              
L'immobile sopra descritto e' posto in vendita nelle condizioni di              
fatto e di diritto nelle quali si trova, come posseduto dal Comune,             
con tutte le servitu' attive e passive e con tutti i pesi inerenti.             
La vendita dell'immobile sopradescritto e' inoltre soggetta                     
all'osservanza delle seguenti condizioni generali:                              
a) la vendita del lotto si intende fatta a corpo, allo stesso titolo,           
coi medesimi oneri e nello stato di fatto e forma con i quali                   
l'immobile e' posseduto e goduto dal Comune proprietario;                       
b) per il lotto in vendita la responsabilita' del Comune alienante e'           
limitata ai casi di evizione che privino l'acquirente della                     
disponibilita' e godimento, in tutto o in parte, dell'immobile                  
acquistato;                                                                     
c) per il lotto in vendita, l'acquirente risultera' obbligato per il            
solo effetto dell'atto di aggiudicazione, mentre il vincolo                     
dell'Amministrazione si perfezionera' solo a seguito delle necessarie           
approvazioni da parte dei competenti organi;                                    
d) dalla data dell'avvenuta aggiudicazione, l'acquirente subentra nel           
godimento dei frutti, in tutti i diritti od azioni spettanti al                 
Comune, nonche' nell'obbligazione del pagamento delle imposte ed in             
ogni altro obbligo ed onere a carico della proprieta';                          
e) l'acquirente potra' entrare nel possesso dell'immobile acquistato            
solo a seguito della stipulazione del contratto di compravendita.               
A pena di esclusione, le offerte dovranno essere accompagnate, con le           
modalita' e nei termini di seguito precisati, da un deposito di                 
garanzia pari al 10% del prezzo a base d'asta oltre alle spese                  
d'asta, ai sensi degli articoli 11 e 19 del vigente Regolamento                 
comunale per l'alienazione di beni immobili nonche' oltre ad una                
somma di Lire 1.000.000 per spese tecniche di aggiornamento atti                
catastali.                                                                      
Per il lotto in gara, il deposito di garanzia risulta determinato nei           
seguenti importi:                                                               
- Lire 12.000.000 (deposito garanzia) + Lire 678.000 (spese d'asta) +           
Lire 1.000.000 (spese tecniche). Totale Lire 13.678.000 (controvalore           
in Euro 7.064,10).                                                              
Per il lotto in vendita il deposito di garanzia, nella misura sopra             
precisata, potra' essere prestato con le seguenti modalita':                    
- in numerario, mediante versamento presso la Tesoreria                         
comunale/Banca Antoniana Popolare Veneta - filiale di Brisighella -             
Via Baccarini n. 23 (possibilmente con i tre versamenti distinti);              
- mediante fidejussione bancaria;                                               
- mediante polizza assicurativa fidejussoria.                                   
Chi intende partecipare alla gara dovra' fare pervenire al seguente             
indirizzo: Comune di Brisighella - Area Tecnica - Via Naldi n. 2,               
entro e non oltre le ore 12 del 5/5/2000, un plico chiuso, sigillato            
con ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura, recante                    
all'esterno la dicitura "Offerta per l'acquisto dell'immobile dell'ex           
scuola materna di San Martino in Gattara".                                      
I plichi dovranno essere inviati unicamente a mezzo del Servizio                
postale raccomandato e dovranno pervenire tassativamente entro il               
termine di ricevimento sopra indicato, oltre il quale non potra'                
essere validamente presentata altra offerta, anche se sostitutiva o             
aggiuntiva ad offerta precedente (artt. 75 e 76, RD 827/24).                    
I plichi pervenuti fuori termine non saranno presi in considerazione            
ai fini della valutazione; al riguardo fara' fede il timbro di arrivo           
all'Ufficio postale di Brisighella (con la relativa data e ora).                
Il plico, presentato nell'osservanza di quanto prescritto, dovra'               
contenere:                                                                      
a) l'offerta economica, formulata in bollo e contenente le seguenti             
indicazioni: - generalita' complete, domicilio ed eventuale recapito            
dell'offerente o degli offerenti con il relativo codice fiscale; -              
dichiarazione dalla quale risulti se l'offerta e' fatta in proprio,             
per procura o per persona da nominarsi; - ammontare del prezzo                  
offerto in lettere ed in cifre (in caso di discordanza prevale                  
l'indicazione piu' favorevole per l'Amministrazione); - firma per               
esteso dell'offerente o degli offerenti;                                        
b) deposito di garanzia nella misura quantificata dal presente avviso           
con riferimento al lotto in gara, documentato con ricevuta di                   
avvenuto versamento presso la Tesoreria comunale se prestato in                 
numerario, ovvero dal documento in originale se prestato nelle altre            
forme;                                                                          
c) nel caso di offerta per procura, la procura speciale in originale,           
mediante atto pubblico o scrittura privata autenticata da un notaio.            
Le offerte per procura o per persona da nominare sono ammesse                   
nell'osservanza dell'art. 10 del Regolamento comunale per                       
l'alienazione di beni immobili e del RD 827/24.                                 
L'aggiudicazione del lotto avra' luogo in favore del concorrente che            
risulti aver presentato l'offerta migliore rispetto al prezzo a base            
d'asta del lotto stesso.                                                        
Le offerte presentate per il lotto in gara dovranno essere quanto               
meno pari al prezzo fissato a base d'asta, senza limiti di incremento           
minimo.                                                                         
Si procedera' ad aggiudicazione del lotto anche in presenza di una              
sola offerta valida.                                                            
In caso di offerte uguali sul lotto in gara si procedera' a norma               
dell'art. 77 del RD 827/24 e dell'art. 12, commi 6 e 7 del                      
Regolamento comunale per l'alienazione di beni immobili.                        
I depositi di garanzia, presentati dai concorrenti non rimasti                  
aggiudicatari, saranno immediatamente restituiti agli stessi.                   
Per il lotto posto in vendita tutto le spese d'asta, nella misura               
quantificata dal presente avviso, nonche' le spese tecniche di                  
aggiornamento catastale sono a carico dell'aggiudicatario, oltre al             
prezzo dell'immobile risultante dall'offerta aggiudicataria ed alle             
spese contrattuali.                                                             
Il prezzo di aggiudicazione del lotto, dovra' essere pagato                     
dall'aggiudicatario in un'unica soluzione, entro 30 giorni dalla data           
di notifica al medesimo, dell'atto di approvazione del verbale di               
aggiudicazione, mediante versamento presso la Tesoreria                         
comunale/Banca Antoniana Popolare Veneta - filiale di Brisighella -             
Via Baccarini n. 23 della differenza tra l'importo aggiudicato ed il            
deposito a garanzia dell'offerta, escluse le spese d'asta e le spese            
tecniche, a carico dell'aggiudicatario e da computarsi in ogni caso a           
parte.                                                                          
La stipulazione del contratto avra' luogo nei termini e con le                  
modalita' comunicate all'aggiudicatario dai competenti uffici                   
comunali.                                                                       
Per ulteriori informazioni potra' essere contattato il seguente                 
Ufficio comunale: Area Tecnica - Via Naldi n. 2 - tel. 0546/994408.             
L'immobile in gara potra' essere visionato dai soggetti interessati             
nelle giornate feriali di martedi' e sabato, dalle ore 9 alle ore 11,           
previo accordo telefonico con il competente Ufficio comunale - Area             
Tecnica - tel. 0546/994408.                                                     
IL RESPONSABILE AREA TECNICA                                                    
Giorgio Ragazzini                                                               
Scadenza: 5 maggio 2000                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it