REGIONE EMILIA-ROMAGNA - SERVIZIO PROVINCIALE DIFESA DEL SUOLO, RISORSE IDRICHE E FORESTALI DI FORLI'

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Legge 267/98 - Comune di Cesena - Consolidamento dell'abitato di Borello

1) Ente appaltante: Regione Emilia-Romagna, Servizio Provinciale                
Difesa del suolo, Risorse idriche e forestali di Forli', Via delle              
Torri n. 6 - 47100 Forli' - tel. 0543/459711, fax 0543/459724,                  
e-mail: spdsfo1Ā¹regione.emilia-romagna.it.                                      
2) Responsabile del procedimento: ai sensi della Legge 109/94 e della           
Legge 241/90: dott. ing. Giorgio A. Gullotta - Responsabile del                 
Servizio provinciale Difesa del suolo, Risorse idriche e forestali di           
Forli'.                                                                         
3) Procedura di aggiudicazione: i lavori saranno aggiudicati al                 
soggetto che avra' offerto il prezzo piu' basso ai sensi della Legge            
2/2/1973, n. 14, art. 1, lett. e), secondo il procedimento previsto             
dal successivo art. 5 per quanto compatibile e dal comma 1 bis                  
dell'art. 21 della Legge 109/94 e successive modifiche ed                       
integrazioni, mediante offerta a prezzi unitari, fra le offerte di              
solo ribasso.                                                                   
Nel corso della gara saranno attivate le procedure previste dall'art.           
10, comma 1 quater, della Legge 109/94 e successive modificazioni e             
integrazioni al fine della verifica dei requisiti di capacita'                  
economico-finanziaria e tecnico-organizzativa previsti dal presente             
avviso.                                                                         
Si procedera' all'aggiudicazione anche quando sia pervenuta una sola            
offerta ritenuta valida. In caso di offerte uguali si applichera' il            
comma 2 dell'art. 77 del RD 23/5/1924, n. 827.                                  
In caso di fallimento o di risoluzione del contratto per grave                  
inadempimento dell'originario appaltatore, questa stazione appaltante           
si riserva la facolta' di attivare le procedure previste dal comma 1            
ter dell'art. 10 della Legge 11 febbraio 1994, n. 109 e successive              
modifiche ed integrazioni.                                                      
4) Oggetto della gara e luogo, natura dei lavori: Legge 267/98 -                
Comune di Cesena - Consolidamento dell'abitato di Borello.                      
Si precisa che i lavori sono da realizzare nel versante situato a NO            
dell'abitato di Borello, sede del corpo di frana principale.                    
Le predette opere sono soggette all'applicazione del DLgs 494/96.               
Ammontare dell'appalto: l'importo dei lavori a base d'asta, a corpo e           
a misura, ammonta presuntivamente a Lire 799.796.980, pari a Euro               
413.060,67, oltre a Lire 6.800.000, pari a Euro 3.511,91 per gli                
oneri della sicurezza non soggetti a ribasso d'asta; pertanto                   
l'importo complessivo dell'appalto e' di Lire 806.596.980, pari a               
Euro 416.572,58 cosi' ripartito:                                                
Designazione diverse  Importo totale  Categoria  classifica                     
categorie dei lavori  per categoria    Lire/Euro                             
A) Opere strutturali speciali:  799.796.980  OS21  II                           
trincee drenanti profonde  413.060,67  categoria                                
con pali secanti in sabbia,    prevalente                                       
drenaggi tradizionali, opere                                                    
di regimazione delle acque                                                      
B) Oneri per la sicurezza  6.800.000                                            
(non soggetti a ribasso)  3.511,91                                              
Sommano: Lire 806.596.980; Euro 416.572,58                                      
Il contratto dei lavori in oggetto indicato sara' stipulato a corpo e           
a misura nelle seguenti proporzioni:                                            
- a corpo  Lire  24.000.000;                                                    
- a misura  Lire 775.796.980.                                                   
Gli importi parziali predetti potrebbero subire diminuzioni o aumenti           
per effetto di variazioni nelle rispettive quantita', tanto in via              
assoluta quanto nelle reciproche proporzioni.                                   
Per tali variazioni si procedera' a norma del capitolato generale               
d'appalto e dell'art. 25 della Legge 109/94 e successive modifiche e            
integrazioni.                                                                   
5) Categoria prevaleante: ai sensi e per gli effetti dell'art. 30 del           
DPR 25 gennaio 2000, n. 34 le opere della categoria prevalente sono             
quelle della categoria OS21, per l'importo complessivo di Lire                  
799.796.980.                                                                    
6) Ammissione alla gara: saranno ammessi a presentare offerte i                 
soggetti di cui all'art. 10 e seguenti della Legge 109/94 e                     
successive modifiche ed integrazioni secondo le prescrizioni degli              
artt. 11, 12 e 13 della medesima Legge 109/94 in possesso dei                   
requisiti generali e speciali previsti dal DPR 34/00 e specificati ai           
successivi punti 7) e 8) del presente avviso.                                   
7) Requisiti di ammissione d'ordine generale: i requisiti di ordine             
generale per l'ammissione alle procedure di aggiudicazione dei lavori           
di che trattasi sono quelli previsti dall'art. 17, comma 1, lettere             
da a) ad m) del DPR 34/00, ovvero:                                              
a) cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all'Unione               
Europea, ovvero residenza in Italia per gli stranieri imprenditori ed           
amministratori di societa' commerciali legalmente costituite, se                
appartengono a Stati che concedono trattamento di reciprocita' nei              
riguardi di cittadini italiani;                                                 
b) assenza di procedimenti in corso per l'applicazione di una delle             
misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della Legge 27 dicembre             
1956, n. 1423, o di una delle cause ostative previste dall'articolo             
10 della Legge 31 maggio 1965,  n.575;                                          
c) inesistenza di sentenze definitive di condanna passate in                    
giudicato ovvero di sentenze di applicazione della pena su richiesta            
ai sensi dell'articolo 444 del Codice di procedura penale a carico              
del titolare, del legale rappresentante, dell'amministratore o del              
direttore tecnico per reati che incidono sulla moralita'                        
professionale;                                                                  
d) inesistenza di violazioni gravi definitivamente accertate, alle              
norme in materia di contribuzione sociale secondo la legislazione               
italiana o del Paese di residenza;                                              
e) inesistenza di irregolarita', definitivamente accertate, rispetto            
agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse secondo la            
legislazione italiana o del Paese di provenienza;                               
f) iscrizione al Registro delle imprese presso le competenti Camere             
di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato, ovvero presso i             
registri professionali dello Stato di provenienza, con indicazione              
della specifica attivita' di impresa;                                           
g) inesistenza dello stato di fallimento, di liquidazione o di                  
cessazione dell'attivita';                                                      
h) inesistenza di procedure di fallimento, di concordato preventivo,            
di amministrazione controllata e di amministrazione straordinaria;              
i) inesistenza di errore grave nell'esecuzione di lavori pubblici;              
l) inesistenza di violazioni gravi definitivamente accertate,                   
attinenti l'osservanza delle norme poste a tutela della prevenzione e           
della sicurezza sui luoghi di lavoro;                                           
m) inesistenza di false dichiarazioni circa il possesso dei requisiti           
richiesti per l'ammissione agli appalti e per il conseguimento                  
dell'attestazione di qualificazione;                                            
ed inoltre e' necessario:                                                       
n) essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al                 
lavoro dei disabili ex art. 17, Legge 12 marzo 1999, n. 68.                     
Per le societa' commerciali, le cooperative e i loro consorzi, i                
consorzi tra imprese artigiane e i consorzi stabili, il possesso dei            
requisiti di cui alle precedenti lettere a), b) e c) dovra' essere              
dichiarato anche dal direttore tecnico e da tutti i soci se si tratta           
di societa' in nome collettivo, dal direttore tecnico e da tutti gli            
accomandatari se si tratta di societa' in accomandita semplice; dal             
direttore tecnico e dagli amministratori muniti di rappresentanza se            
si tratta di ogni altro tipo di societa' o di consorzio.                        
8) Requisiti di ammissione d'ordine speciale: i seguenti requisiti di           
ammissione di ordine speciale devono essere dichiarati in riferimento           
al quinquennio antecedente la data di pubblicazione del presente                
avviso, cioe' agli anni: 1994-1995-1996-1997-1998:                              
a) cifra d'affari in lavori relativa ad attivita' diretta ed                    
indiretta, non inferiore a 1,75 volte l'importo dell'appalto da                 
affidare;                                                                       
b) esecuzione di lavori appartenenti alla categoria prevalente                  
oggetto dell'appalto di importo non inferiore al 40% di quello da               
affidare;                                                                       
c) costo complessivo sostenuto per il personale dipendente non                  
inferiore al 15% della cifra di affari in lavori effettivamente                 
realizzata di cui al precedente punto a) calcolata secondo le                   
prescrizioni dell'articolo 18, comma 10, del DPR 34/00;                         
d) dotazione stabile della idonea attrezzatura tecnica secondo i                
valori fissati dall'articolo 18, comma 8, e dall'articolo 31, comma             
1, lettera d) del DPR 34/00, riferita alla cifra effettivamente                 
realizzata.                                                                     
Nel caso in cui i requisiti richiesti ai sensi delle precedenti                 
lettere c) e d) non rispettino i valori previsti si applicano le                
disposizioni previste dall'articolo 18, comma 15 del DPR 34/00: la              
cifra d'affari cosi' figurativamente rideterminata vale per la                  
dimostrazione del possesso del requisito di cui alla lettera a).                
9) Istanza di partecipazione e documentazione richiesta: l'istanza di           
partecipazione in bollo dovra' essere redatta, a pena di esclusione             
dalla gara, in lingua italiana e sottoscritta dal legale                        
rappresentante dell'impresa.                                                    
In caso di raggruppamento temporaneo di imprese, analoga istanza                
dovra' essere redatta dal legale rappresentante di ciascuna delle               
imprese raggruppate, a pena di esclusione. Detta istanza dovra'                 
essere contenuta in un plico, sul quale saranno evidenziati l'oggetto           
della gara ed il nominativo del mittente e dovra' pervenire alla                
stazione appaltante entro il termine di cui al punto 13).                       
Alla domanda di partecipazione dovranno essere allegate, a pena di              
esclusione, le seguenti dichiarazioni sostitutive di certificazione o           
di atto notorio:                                                                
A) dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto notorio,               
resa nei modi previsti dalla legge, nella quale il titolare o un                
legale rappresentante attesti che l'impresa possiede i requisiti di             
ordine generale indicati al precedente punto 7) i quali devono essere           
espressamente dichiarati per ciascuno dei soggetti interessati a                
seconda della natura giuridica dell'impresa;                                    
B) dichiarazione sostitutiva di atto notorio, resa nei modi stabiliti           
dalla legge, nella quale il titolare o un legale rappresentante                 
dell'impresa dichiari il possesso dei requisiti di ordine speciale              
previsti dal precedente punto 8) indicando espressamente sia                    
l'importo dei lavori eseguiti sia il costo complessivo per il                   
personale nel quinquennio antecedente la data della gara. La                    
dichiarazione relativa all'importo dei lavori eseguiti dovra' essere            
corredata dall'elenco dei lavori stessi comprensivo dell'indicazione            
dei comuni dove si sono svolti e degli indirizzi delle Aziende                  
sanitarie locali territorialmente competenti al controllo                       
dell'osservanza delle norme poste a tutela della prevenzione e della            
sicurezza sui luoghi di lavoro.                                                 
Per quanto attiene alle dichiarazioni di cui al punto 7) in merito al           
possesso dei requisiti di ordine generale di cui alle lettere c), d),           
e) ed l), si comunica che, prima della spedizione della lettera di              
invito, possono essere effettuati controlli sulla veridicita' delle             
dichiarazioni ai sensi del DPR 403/98 per tutte le istanze pervenute            
mediante richiesta al Casellario giudiziale, all'INPS, all'INAIL,               
alle Casse edili e all'Ufficio delle entrate del Ministero delle                
Finanze.                                                                        
10) Cauzione: verra' richiesta in sede di gara cauzione provvisoria             
pari al 2% dell'importo a base d'appalto con le modalita' che saranno           
specificate nella lettera di invito.                                            
11) Termine di esecuzione dei lavori: il termine di esecuzione dei              
lavori e' fissato in 120 giorni naturali e consecutivi dalla consegna           
degli stessi. In ogni caso i lavori dovranno essere ultimati entro il           
31/10/2000.                                                                     
12) Finanziamento: le opere in appalto sono finanziate con DL                   
11/6/1998, n. 180, convertito con Legge 3/8/1998, n. 267.                       
13) Termine per la ricezione delle istanze di partecipazione:                   
l'istanza di partecipazione dovra' pervenire all'indirizzo indicato             
nel precedente punto 1) entro il termine perentorio delle ore 13,30             
del 30 maggio 2000.                                                             
14) Inviti a presentare offerta: questa Amministrazione spedira' gli            
inviti a presentare offerta entro centoventi giorni dalla data di               
pubblicazione del presente avviso.                                              
15) Facolta' di svincolo dall'offerta: l'offerente non potra'                   
svincolarsi dalla propria offerta prima di 180 giorni decorrenti                
dalla data di aggiudicazione definitiva.                                        
16) Subappalto: il subappalto e' consentito, nella misura massima del           
30% dei lavori relativi alla categoria prevalente, alle condizioni e            
con le modalita' previste dall'art. 18 della Legge 19 marzo 1990, n.            
55 come modificato dall'art. 34 della Legge 109/94 e successive                 
modificazioni ed integrazioni, secondo i criteri di cui all'art. 30             
del DPR 34/00, sempreche' l'impresa, all'atto dell'offerta, abbia               
dichiarato i lavori o la parte di opere che intende subappaltare.               
17) Trattamento dei dati personali: ai sensi e per gli effetti                  
dell'art. 10 della Legge 31 dicembre 1996, n. 675, si informa che i             
dati personali forniti e raccolti in occasione del presente                     
procedimento verranno:                                                          
- trattati con l'ausilio di mezzi elettronici esclusivamente per le             
finalita' connesse alla presente procedura d'appalto ovvero per dare            
esecuzione ad obblighi previsti dalla legge o da regolamenti e per              
l'espletamento di funzioni istituzionali;                                       
- conservati sino alla conclusione del procedimento presso la sede              
del Servizio provinciale Difesa del suolo di Forli', Via delle Torri            
n. 6 e successivamente presso l'archivio del predetto Servizio.                 
Il titolare del trattamento dei dati e' il Direttore generale                   
all'Ambiente mentre responsabile del trattamento degli stessi e' il             
Responsabile del Servizio ing. Giorgio A. Gullotta.                             
In relazione ai suddetti dati l'interessato puo' esercitare i diritti           
sanciti dall'art. 13 della citata Legge 675/96.                                 
Restano salve le disposizioni sull'accesso di cui alla Legge 241/90.            
L'incompletezza delle dichiarazioni richieste e il mancato possesso             
dei requisiti di qualificazione previsti dal presente avviso comporta           
la non accettazione della istanza di partecipazione.                            
Non saranno altresi' prese in considerazione ai fini dell'invito le             
istanze pervenute oltre il termine previsto dal precedente punto 13).           
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                    
Giorgio A. Gullotta                                                             
Scadenza: 30 maggio 2000                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it