AUTOCAMIONALE DELLA CISA SPA - PONTE TARO DI NOCETO (PARMA)

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando di gara per pubblico incanto n. 11/00

1) Ente appaltante                                                              
Autocamionale della Cisa SpA, Via Camboara n. 26/A - 43010 Ponte Taro           
di Noceto (PR), Italia - tel. 0521/613711 - telefax 0521/613731.                
2) Oggetto e luogo di esecuzione dei lavori                                     
Lavori di manutenzione delle gallerie dell'Autostrada della Cisa fra            
la progr. Km.0+000 e la progr. Km. 100+494.                                     
3) Importo complessivo dell'appalto                                             
L'importo complessivo dell'appalto ammonta a Lire 1.000.000.000, IVA            
esclusa (Euro 516.456,90), di cui:                                              
- importo dei lavori soggetti al ribasso d'asta: Lire 930.000.000               
(Euro 480.304,92);                                                              
- oneri per la sicurezza, non soggetti al ribasso d'asta: Lire                  
70.000.000 (Euro 36.151,98).                                                    
4) Categoria prevalente e relativa classifica                                   
Categoria OG4, prevalente e unica, per classifica II - fino a Lire              
1.000.000.000 (Euro 516.456,90), ai sensi dell'Allegato A e dell'art.           
3 del DPR 25/1/2000, n. 34. Non sono previste lavorazioni                       
scorporabili.                                                                   
5) Durata del contratto                                                         
La durata del contratto e' di anni 1, decorrente dalla data del                 
verbale di consegna dei lavori.                                                 
6) Procedura di aggiudicazione                                                  
La gara d'appalto viene indetta con il sistema dell'asta pubblica ad            
unico incanto e con il procedimento di cui agli artt. 73, lettera c),           
e 76, commi primo, secondo e terzo, del RD n. 827 del 23/5/1924, con            
l'esclusione di offerte in aumento.                                             
L'aggiudicazione e' effettuata con il criterio del massimo ribasso              
sull'elenco prezzi, ai sensi dell'art. 21, comma 1, lett. a), della             
Legge 109/94, cosi' come modificata dalla Legge 415/98.                         
Si procedera' all'esclusione automatica delle offerte anomale ai                
sensi e con le modalita' di cui all'art. 21, comma 1 bis, della                 
stessa legge: a tal fine si precisa che, in relazione alla                      
determinazione della soglia di anomalia, il calcolo dell'incremento             
dello scarto medio aritmetico dei ribassi sara' effettuato con                  
l'esclusione del 10% delle offerte di maggior ribasso.La procedura di           
esclusione automatica delle offerte anomale non sara' effettuata                
qualora il numero delle offerte valide risulti inferiore a cinque.              
Si precisa che, prima dell'apertura delle buste delle offerte                   
presentate, verra' effettuata la verifica del possesso dei requisiti            
di cui all'art. 10, comma 1 quater, della Legge 109/94, cosi' come              
modificata dalla Legge 415/98.                                                  
Nel caso di offerte uguali, l'aggiudicazione avverra' a seguito di              
estrazione a sorte a norma dell'art. 77, comma 2, del RD 827/24.                
Si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola                  
offerta valida.                                                                 
L'aggiudicazione definitiva sara' effettuata con deliberazione del              
Comitato esecutivo della societa'.                                              
La societa' si riserva di avvalersi del disposto di cui all'art. 10,            
comma 1 ter, della Legge 109/94, e successive modifiche.                        
7) Capitolati e documenti complementari                                         
I capitolati ed i documenti complementari sono in visione il martedi'           
o il venerdi' dalle ore 9 alle ore 12 presso l'Ufficio Tecnico della            
societa'; gli stessi possono essere ritirati previa presentazione               
della ricevuta del versamento di Lire 50.000 (Euro 25,82) presso il             
c/c postale n. 216432 intestato alla societa' appaltante (nella                 
causale di versamento dovranno essere indicati la partita IVA e il              
numero della gara relativa).                                                    
8) Cauzioni e garanzie                                                          
 8.1) Cauzione provvisoria pari al 2% dell'importo complessivo                  
dell'appalto, prestata con le modalita' di cui al successivo 13.5).             
 8.2) In caso di aggiudicazione, l'impresa dovra':                              
- prestare la garanzia fideiussoria pari al 10% dell'importo                    
contrattuale, ai sensi dell'art. 30, comma 2, della Legge 109/94,               
come modificata dalla Legge 415/98, come indicato all'art. 4 del                
capitolato speciale d'appalto "Norme generali";                                 
- stipulare idonee coperture assicurative: CAR (tutti i rischi), RCT            
e RCO, come indicato all'art. 4 del capitolato speciale d'appalto               
"Norme generali".                                                               
Si precisa che sull'ammontare dei lavori sara' effettuata a carico              
dell'aggiudicataria una trattenuta a garanzia dello 0,50%.                      
9) Finanziamenti e pagamenti                                                    
I lavori sono a carico del bilancio della societa'. I pagamenti in              
acconto in corso d'opera verranno effettuati a seguito di emissione             
di certificati di pagamento, compilati in base a stati di avanzamento           
bimestrali. Il saldo ed il collaudo saranno effettuati a termini di             
legge.                                                                          
10) Presentazione dell'offerta                                                  
L'offerta e la documentazione allegata, pena l'esclusione, deve                 
essere redatta in lingua italiana e deve pervenire, ad esclusivo                
rischio del mittente, all'indirizzo di cui al punto 1), a mezzo di              
raccomandata tramite il Servizio postale di Stato oppure con le                 
modalita' di cui all'art. 8 del DLgs 261/99 (recapito a mano, previa            
apposizione della data di invio presso lo stesso Servizio postale con           
affrancatura a tariffa prioritaria), entro e non oltre le ore 12 del            
19 giugno 2000.                                                                 
11) Svincolo dell'offerta                                                       
Trascorsi 180 giorni dalla presentazione della propria offerta, i               
concorrenti potranno svincolarsi dall'offerta stessa a mezzo di                 
comunicazione scritta.                                                          
12) Apertura delle offerte                                                      
L'apertura dei plichi, in seduta pubblica presso la sede della                  
Societa', avra' luogo il 20 giugno 2000, con inizio alle ore 9,30.              
Prima dell'apertura delle offerte economiche, verra' effettuato un              
sorteggio pubblico di offerenti ai quali verra' richiesto di                    
comprovare il possesso dei requisiti dichiarati in sede di gara, ai             
sensi e con le modalita' di cui dell'art. 10, comma 1 quater, della             
Legge 109/94, come modificata dalla Legge 415/98.                               
Qualora i requisiti dei sorteggiati risultino gia' comprovati dalla             
documentazione presentata a corredo dell'offerta, si procedera' di              
seguito all'apertura delle offerte economiche; in caso contrario, la            
seduta di gara verra' sospesa e ripresa il 6 luglio 2000, alle ore              
9,30.                                                                           
Le sedute potranno essere sospese ed aggiornate ad altra ora o ad               
altro giorno, ove le circostanze connesse alle procedure di gara lo             
rendano necessario, secondo le determinazioni del Presidente della              
Commissione di gara.                                                            
13) Requisiti di partecipazione                                                 
Le imprese partecipanti dovranno far pervenire a questa societa' il             
plico contenente, a pena di esclusione:                                         
 13.1) L'offerta, redatta in carta legale, datata e sottoscritta con            
firma leggibile e per esteso dal legale rappresentante dell'impresa,            
o della mandataria, ovvero da tutti i legali rappresentanti delle               
imprese del raggruppamento o consorzio non ancora costituito, che               
deve indicare:                                                                  
- la misura percentuale unica del ribasso offerto, in cifre ed in               
lettere, sui prezzi indicati nell'elenco prezzi unitari posto a base            
di gara (in caso di discordanza, sara' tenuto valido il ribasso                 
espresso in lettere);                                                           
- la dichiarazione che l'offerta tiene conto degli oneri previsti per           
i piani di sicurezza.                                                           
E' in facolta' dei concorrenti avvalersi delle disposizioni di cui al           
DPR 21/1/1999, n. 22.                                                           
Tale offerta, pena l'esclusione, deve essere chiusa in apposita                 
busta, sigillata a ceralacca e controfirmata sui lembi di chiusura,             
riportante sul frontespizio il nominativo dell'impresa offerente,               
l'oggetto e la dicitura "Offerta".                                              
Oltre il termine di ricezione indicato al punto 10), non sara'                  
ritenuta valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva o                    
integrativa di quella precedente, ne' sara' consentita in sede di               
gara la presentazione di altra offerta.                                         
La busta contenente l'offerta e la documentazione di cui ai                     
successivi punti devono essere inserite, a pena di esclusione, in un            
unico plico chiuso a sua volta e sigillato e controfirmato sui lembi            
di chiusura, sul frontespizio del quale devono essere indicati: il              
nominativo dell'impresa mittente, il numero di partita IVA e la                 
dicitura "Asta pubblica n. 11/00 - Lavori di manutenzione delle                 
gallerie dell'Autostrada della Cisa fra la progr. Km. 0+000 e la                
progr. Km. 100+494".                                                            
 13.2) Dichiarazione, firmata dal legale rappresentante e corredata             
da fotocopia di un documento di identita', con la quale l'impresa               
offerente attesti:                                                              
13.2.1) di aver preso visione delle condizioni tutte del capitolato             
speciale d'appalto e delle linee guida per la redazione del Piano di            
sicurezza e che, recatasi sul posto, ha preso conoscenza delle                  
condizioni locali nonche' di tutte le circostanze generali e                    
particolari che possono aver influito sulla determinazione dei prezzi           
e delle condizioni contrattuali, e che possano influire                         
sull'esecuzione dell'opera, e di avere giudicato i prezzi medesimi              
nel loro complesso remunerativi e tali da giustificare l'offerta, che           
viene mantenuta valida per un periodo di 180 giorni dalla                       
presentazione;                                                                  
13.2.2) che non partecipa alla stessa gara sia individualmente che in           
associazione di imprese o consorzi o in piu' associazioni di imprese            
o consorzi, e che non sussiste alcun rapporto di collegamento e                 
controllo di cui all'art. 2359 Codice civile con altri concorrenti;             
13.2.3) i lavori o le parti di opere che intende subappaltare o                 
concedere in cottimo (questa indicazione deve intendersi facoltativa;           
pertanto l'omissione non comporta l'esclusione dalla gara, ma                   
unicamente le limitazioni all'aggiudicataria previste dal successivo            
punto 15);                                                                      
13.2.4) la cifra d'affari in lavori realizzata, mediante attivita'              
diretta ed indiretta, nell'ultimo quinquennio antecedente la data di            
pubblicazione del presente bando; tale cifra non dovra' risultare               
inferiore a Lire 1.750.000.000 (Euro 903.799,57);                               
13.2.5) l'esecuzione, nel quinquennio antecedente la data di                    
pubblicazione del presente bando, di lavori appartenenti alla                   
categoria OG4 per un importo non inferiore a Lire 400.000.000 (Euro             
206.582,76);                                                                    
13.2.6) il costo complessivo sostenuto per il personale dipendente,             
nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del presente               
bando, che non dovra' essere inferiore ai valori fissati dall'art.              
18, comma 10, del DPR 34/00 (15% della cifra d'affari in lavori di              
cui almeno il 40% per personale operaio, ovvero 10% della cifra                 
d'affari in lavori di cui almeno l'80% per personale tecnico laureato           
o diplomato), riferiti alla cifra d'affari effettivamente realizzata.           
Si precisa che il quinquennio va riferito agli ultimi cinque bilanci            
approvati e depositati, ovvero alle dichiarazioni annuali dei redditi           
presentate per gli ultimi cinque anni;                                          
13.2.7) la dotazione stabile di attrezzature, mezzi d'opera ed                  
equipaggiamento tecnico, in proprieta' o in locazione finanziaria o             
in noleggio, secondo i valori fissati dall'art. 18, comma 8, del DPR            
34/00, valutati nella misura dell'1% della cifra di affari                      
effettivamente realizzata.                                                      
Si precisa che qualora i requisiti richiesti ai sensi dei precedenti            
punti 13.2.6) e 13.2.7) non rispettino i valori previsti, si                    
applicano le disposizioni di cui all'art. 18, comma 15, del DPR                 
34/00; la cifra d'affari cosi' figurativamente rideterminata vale per           
la dimostrazione del possesso del requisito richiesto al punto                  
13.2.4).                                                                        
 13.3) Dichiarazione sostitutiva di certificazione, sottoscritta dal            
legale rappresentante e corredata da fotocopia di un documento                  
d'identita', con la quale l'offerente attesti, elencandoli                      
esplicitamente ed integralmente, pena l'esclusione, il possesso di              
tutti i requisiti di ordine generale per la qualificazione previsti             
dall'art. 17 del DPR 34/00 con riferimento, in particolare, ai                  
soggetti di cui al comma 3 del medesimo art. 17.                                
Si precisa che le societa' commerciali, le cooperative e loro                   
consorzi, i consorzi di imprese artigiane e consorzi stabili dovranno           
indicare i nominativi e le rispettive qualifiche dei soggetti a cui             
sono riferiti il possesso dei requisiti di cui alle lettere a), b),             
c) dell'art. 17, comma 1, del DPR 34/00.                                        
Tale dichiarazione, ai sensi dell'art. 2 della Legge 15/68 e                    
successive modifiche e integrazioni, dovra' esplicitamente contenere            
la menzione che viene sottoscritta dal dichiarante "Consapevole che             
in caso di falsa dichiarazione verranno applicate le sanzioni                   
previste dal Codice penale".                                                    
 13.4) (Solo per imprese che intendono riunirsi in associazioni                 
temporanee o consorzi): dichiarazione di impegno, firmata da tutti i            
titolari o legali rappresentanti delle imprese che intendono                    
associarsi, che in caso di aggiudicazione della gara le stesse                  
imprese conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza             
ad una di esse, da indicare espressamente e qualificata come                    
capogruppo, la quale stipulera' il contratto in nome e per conto                
proprio e delle mandanti.                                                       
 13.5) Cauzione provvisoria di Lire 20.000.000 (Euro 10.329,14), pari           
al 2% dell'importo complessivo dell'appalto, puo' essere prestata               
anche mediante fideiussione bancaria o assicurativa, ai sensi                   
dell'art. 30, comma 1, della Legge 109/94, come vigente.                        
Tale cauzione dovra' essere corredata dalla dichiarazione di impegno,           
a firma autenticata notarile del legale rappresentante o procuratore            
dell'ente garante, a rilasciare la garanzia fidejussoria del 10%                
dell'importo contrattuale, qualora l'offerente risultasse                       
aggiudicatario.                                                                 
Qualora la cauzione provvisoria sia prestata mediante fidejussione              
bancaria o assicurativa, essa dovra' inoltre:                                   
- avere la validita' di almeno 180 giorni dalla data di presentazione           
dell'offerta;                                                                   
- prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva             
escussione del debitore principale e la sua operativita' entro 15               
giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante;                  
- recare la firma autenticata notarile del legale rappresentante o              
procuratore dell'ente garante, corredata da apposita attestazione dei           
poteri di firma;                                                                
- se assicurativa, essere stipulata con primaria compagnia in                   
possesso dei requisiti di cui alla Legge 348/82.                                
Ai sensi dell'art. 8, comma 11 quater, della Legge 109/94, come                 
modificata dalla Legge 415/98, la cauzione potra' essere ridotta del            
50% qualora il concorrente, ovvero ciascuna impresa che intenda                 
associarsi o risulti raggruppata, ad essa alleghi, in alternativa:              
- l'originale o copia conforme dell'originale della certificazione              
del sistema di qualita' conforme alle norme UNI EN ISO 9000,                    
rilasciata da un organismo accreditato ai sensi delle norme europee             
della serie UNI CEI EN 45000, per attivita' che comprendano l'oggetto           
dell'appalto;                                                                   
- la dichiarazione, sottoscritta con firma semplice del legale                  
rappresentante corredata da fotocopia di un documento di identita',             
della presenza di elementi significativi e tra loro correlati del               
sistema di qualita'.                                                            
La cauzione provvisoria sara' svincolata automaticamente                        
all'aggiudicatario al momento della sottoscrizione del contratto e              
sara' restituita ai non aggiudicatari entro trenta giorni                       
dall'aggiudicazione definitiva.                                                 
 13.6) Originale dell'attestato di presa visione dei documenti                  
contrattuali.                                                                   
A tal fine, il rappresentante dell'impresa concorrente (titolare o              
dipendente appositamente delegato) dovra' recarsi nelle giornate di             
martedi' o venerdi', dalle 9 alle 12, presso l'Ufficio Tecnico della            
societa', portando una fotocopia semplice del certificato della                 
Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura se                   
titolare, ovvero, unitamente a tale fotocopia, delega con firma                 
semplice se il delegato risulti dipendente dell'impresa, corredata da           
fotocopia del documento di identita' del delegante, oltre ad un                 
documento di riconoscimento; se il delegato non e' un dipendente, la            
delega deve essere effettuata mediante procura speciale notarile.               
Si precisa che chiunque si presenti non potra' rappresentare con la             
stessa delega piu' di una ditta ed inoltre non saranno ritenuti                 
validi attestati in fotocopia.                                                  
14) Associazioni temporanee di imprese o consorzi                               
 14.1) Le associazioni temporanee, ovvero alle stesse condizioni i              
consorzi di cui agli artt. 2602 e seguenti del Codice civile,                   
costituite prima della presentazione dell'offerta, dovranno produrre:           
a) l'offerta sottoscritta con le modalita' di cui al punto 13.1);               
b) la cauzione provvisoria prestata dalla mandataria;                           
c) la restante documentazione da ciascuna delle associate;                      
d) originale o copia conforme all'originale del conferimento mediante           
scrittura privata autenticata di mandato collettivo speciale,                   
gratuito ed irrevocabile, con rappresentanza a chi legalmente                   
rappresenta l'impresa capogruppo, dal quale risulti: - l'inefficacia,           
nei confronti dell'amministrazione appaltante, della revoca del                 
mandato stesso per giusta causa; - l'attribuzione al mandatario, da             
parte delle imprese mandanti, della rappresentanza esclusiva, anche             
processuale, nei confronti dell'amministrazione appaltante per tutte            
le operazioni e gli atti di qualsiasi natura dipendenti dall'appalto,           
anche dopo il collaudo dei lavori, fino all'estinzione di ogni                  
rapporto (per i consorzi, in particolare, quanto richiesto puo' anche           
risultare dall'atto costitutivo che deve, comunque, essere prodotto).           
 14.2) I soggetti di cui all'art. 10, comma 1, lettere d), e), se non           
ancora costituiti alla data di presentazione dell'offerta, dovranno             
produrre:                                                                       
a) l'offerta sottoscritta con le modalita' di cui al punto 13.1);               
b) la cauzione provvisoria prestata congiuntamente da tutte le                  
imprese che intendono raggrupparsi;                                             
c) la restante documentazione da ciascuna delle imprese che intendono           
raggrupparsi;                                                                   
d) la dichiarazione di impegno con le modalita' di cui al punto                 
13.4).                                                                          
I consorzi di cui all'art. 10, comma 1, lettere b), c) della Legge              
109/94, come modificata dalla Legge 415/98, dovranno indicare inoltre           
i singoli consorziati per conto dei quali partecipano. A questi                 
ultimi e' fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma,               
alla medesima gara.                                                             
In ogni caso, pena l'esclusione, il consorzio (inclusi quelli di                
cooperative di produzione e lavoro) deve produrre, con firma di un              
amministratore corredata da fotocopia di documento di identita',                
l'elenco delle imprese consorziate.                                             
 14.3) I requisiti economico-finanziari e tecnico-amministrativi di             
qualificazione dei concorrenti associati o che intendono associarsi             
devono essere posseduti in relazione al combinato diposto di cui                
all'art. 23 del DLgs 406/91 e all'art. 8 del DPCM 55/91; in                     
particolare:                                                                    
a) per le associazioni temporanee e i consorzi di cui all'art. 10,              
comma 1, lettere d), e), e bis), della Legge 109/94 di tipo                     
orizzontale, la mandataria o capogruppo e le mandanti o le altre                
imprese consorziate devono essere in possesso dei requisiti                     
prescritti ai punti 13.2.4), 13.2.5), 13.2.6), 13.2.7),                         
rispettivamente nelle misure minime del 40% e del 10%, fermo restando           
l'obbligo del possesso cumulativo nella stessa misura richiesta per             
l'impresa singola;                                                              
b) per le associazioni temporanee e i consorzi di cui all'art. 10,              
comma 1, lettere d), e), e bis), della Legge 109/94 di tipo                     
verticale, la mandataria e le mandanti, o le altre imprese                      
consorziate, devono essere in possesso dei requisiti prescritti ai              
punti 13.2.4),13.2.5), 13.2.6), 13.2.7) rispettivamente con                     
riferimento alla categoria prevalente e alle categorie che intendono            
assumere e ai corrispondenti singoli importi;                                   
c) per i consorzi di cui all'art. 10, comma 1, lettere b), c), della            
Legge 109/94, i requisiti richiesti ai punti 13.2.6) e 13.2.7) sono             
computati cumulativamente in capo al consorzio ancorche' posseduti              
dalle singole imprese consorziate.                                              
15) Subappalto                                                                  
Qualora in sede di offerta non vengano fornite indicazioni circa i              
lavori a parti di opere da subappaltare o concedere in cottimo,                 
questi dovranno essere eseguite interamente dall'impresa                        
aggiudicataria.                                                                 
Si precisa che i pagamenti al subappaltatore verranno effettuati                
direttamente dall'impresa aggiudicataria, la quale, entro 20 giorni             
da ciascun pagamento, dovra' trasmettere alla stazione appaltante e             
alla direzione lavori copia delle fatture quietanzate relative ai               
certificati di pagamento corrisposti al subappaltatore, con                     
l'indicazione delle ritenute di garanzia effettuate.                            
L'affidamento in subappalto e' sottoposto alle condizioni stabilite             
dall'art. 34 della Legge 109/94, come vigente.                                  
16) Tutela dei dati personali                                                   
I dati personali forniti dai concorrenti saranno trattati                       
conformemente alle disposizioni della Legge 675/96. Le imprese                  
concorrenti hanno facolta' di esercitare i diritti previsti dall'art.           
13 della legge stessa; si precisa tuttavia che l'eventuale rifiuto di           
fornire i dati richiesti costituira' motivo di esclusione dalla                 
procedura.                                                                      
17) Esclusioni                                                                  
Si fara' luogo all'esclusione dalla gara, oltre i casi citati,                  
qualora:                                                                        
a) manchi o risulti incompleto od irregolare alcuno dei documenti               
richiesti;                                                                      
b) l'impresa rifiuti di fornire i dati richiesti, ovvero, se                    
sorteggiata, non comprovi i requisiti nei termini fissati;                      
c) anche una sola delle imprese che costituiscono il raggruppamento             
sia incorsa nelle suddette omissioni;                                           
d) l'impresa partecipante ad una riunione o consorzio di imprese                
concorra alla gara anche come impresa singola ovvero come parte di              
altre riunioni o di altri consorzi.                                             
Il verificarsi delle condizioni di cui alle precedenti lettere c), d)           
comportera', oltre all'esclusione della singola impresa, anche quella           
delle riunioni o consorzi ai quali essa partecipi.                              
18) Imprese non italiane aventi sede in uno Stato aderente alla                 
Unione Europea                                                                  
Sono ammesse a partecipare alla gara oggetto del presente bando le              
imprese non italiane aventi sede in uno Stato aderente alla Unione              
Europea alle condizioni previste dall'art. 8, comma 11 bis, della               
Legge 109/94 e dall'art. 3, comma 7, del DPR 34/00.                             
19) Pubblicazione del bando                                                     
Il presente bando verra' pubblicato nel Bollettino Ufficiale della              
Regione Emilia-Romagna, nell'Albo pretorio dei Comuni di Parma,                 
Massa, Carrara, La Spezia e Noceto (PR), presso la sede sociale e,              
per estratto, su tre quotidiani a diffusione regionale.                         
IL PRESIDENTE                                                                   
Bruno Tabacci                                                                   
Scadenza: 19 giugno 2000                                                        

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it