IPAB - OSPIZI CIVILI - PIACENZA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando di gara per appalto-concorso per la fornitura ed installazione di arredi per due centri socio-riabilitativi e residenziali presso gli Ospizi civili di Piacenza, Via Scalabrini n. 19/21

1) In esecuzione della delibera n. 118 del 29/10/1997 esecutiva                 
l'Opera pia Ospizi civili di Piacenza con sede in Piacenza, Via Landi           
n. 8, tel. 0523/330504, fax 0523/336309, ha intenzione di procedere a           
pubblico appalto.                                                               
2) Il criterio prescelto per l'aggiudicazione della gara e' quello              
dell'appalto-concorso, ai sensi dell'art. 91, RD 8/2/1923, n. 422, da           
esperirsi con le modalita' operative determinate in separato e                  
visibile atto.                                                                  
3) Si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola               
offerta che venga riconosciuta e valutata secondo i criteri di                  
adeguatezza, opportunita', economicita' e convenienza.                          
4) La consegna verra' eseguita in Piacenza e riguardera' la fornitura           
ed installazione di arredi per due centri socio-riabilitativi e                 
residenziali presso gli Ospizi civili di Piacenza, Via Scalabrini n.            
19/21.                                                                          
I due centri socio-riabilitativi residenziali per portatori di                  
handicap avranno un numero complessivo di 30 ospiti.                            
Ai fini fiscali l'importo base dell'appalto al netto dell'IVA e'                
fissato in Lire 210.266.000.                                                    
5) Le modalita' di pagamento prevedono un'unica soluzione dietro                
presentazione di fattura, al termine dei lavori, dopo l'avvenuta e              
regolare approvazione dell'Amministrazione degli Ospizi civili.                 
La spesa e' interamente finanziata con fondi gia' in possesso della             
stazione appaltante.                                                            
6) La ditta aggiudicatrice dell'appalto dovra' prestare cauzione                
definitiva pari al 5% dell'importo complessivo a mezzo di                       
fideiussione bancaria assicurativa al momento della stipulazione del            
contratto.                                                                      
7) Il soggetto appaltante spedira' l'invito a presentare l'offerta              
entro il termine massimo di 30 giorni dal termine di ricezione della            
domanda.                                                                        
8) Le ditte partecipanti potranno svincolarsi dalla propria offerta             
fino al momento in cui sara' dichiarata aperta la gara.                         
9) Non e' ammesso subappalto.                                                   
10) L'offerta deve essere redatta dopo che le ditte partecipanti                
abbiano preso visione della documentazione progettuale e degli                  
elaborati tecnici di programma depositati nella sede dell'Opera pia,            
nonche' della struttura interessata ai lavori.                                  
11) Le richieste di partecipazione dovranno essere presentate entro             
le ore 12 del 26 marzo 1998, esclusivamente a mezzo del Servizio                
postale all'indirizzo ove ha sede l'Opera pia, a Piacenza, in Via               
Landi n. 8.                                                                     
12) Nella domanda di partecipazione dovranno essere incluse, sotto              
forma di dichiarazioni successivamente verificabili, le indicazioni             
riguardanti la situazione dei concorrenti in ordine alla loro                   
capacita' tecnica e finanziaria di cui all'art. 5 del DPCM 55/91 e              
artt. 20-21 del DL 19/12/1991, n. 406. In particolare il concorrente            
dovra' fornire:                                                                 
1. dichiarazione attestante la cifra di affari globale dei lavori               
derivanti da attivita' diretta ed indiretta negli ultimi tre esercizi           
(da 1 a 1,5 volte l'importo base d'asta);                                       
2. dichiarazione circa l'attrezzatura, i mezzi d'opera e                        
l'equipaggiamento tecnico di cui si disporra' per l'esecuzione                  
dell'appalto;                                                                   
3. dichiarazione indicante i tecnici o gli organici tecnici che                 
facciano parte o meno dell'impresa di cui l'imprenditore disporra'              
per l'esecuzione dell'appalto;                                                  
4. dichiarazione di non essere in stato di fallimento, liquidazione,            
cessazione di attivita', concordato preventivo, o di qualsiasi altra            
situazione equivalente secondo la legislazione italiana o straniera,            
se trattasi di soggetto appartenente ad altro Stato;                            
5. dichiarazione che nei suoi confronti non sono in corso procedure             
di cui al punto precedente;                                                     
6. dichiarazione attestante l'assenza di condanne con sentenza                  
passata in giudicato per un reato che incida gravemente sulla sua               
moralita' personale;                                                            
7. dichiarazione che nell'esercizio della propria attivita'                     
professionale non abbia commesso errore grave;                                  
8. dichiarazione di essere in regola con gli obblighi concernenti le            
dichiarazioni ed i conseguenti adempimenti in materia di contributi             
sociali secondo la legislazione italiana e la legislazione dello                
Stato di residenza;                                                             
9. dichiarazione di essere in regola con gli obblighi concernenti le            
dichiarazioni ed i conseguenti adempimenti in materia di imposte e              
tasse secondo la legislazione italiana e la legislazione dello Stato            
di residenza.                                                                   
IL PRESIDENTE                                                                   
Mario Zanetti                                                                   
Scadenza: 26 marzo 1998                                                         

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it