CONSORZIO RISANAMENTO VALLATA FIUME MARECCHIA - RIMINI

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Bando di gara per la fornitura di tubazioni in ghisa

1) Ente appaltante: Consorzio per il risanamento della vallata del              
fiume Marecchia - Via Marecchiese n. 195 - 47900 Rimini - tel.                  
0541/778302 - fax 0541/778628.                                                  
2) Oggetto appalto: l'appalto ha per oggetto la fornitura di                    
tubazioni e pezzi speciali in ghisa sferoidale per il rifacimento di            
una condotta fognaria in pressione da realizzarsi in Rimini, nel                
tratto compreso tra la ferrovia Rimini-Ancona e la vecchia                      
Circonvallazione.                                                               
3) Descrizione fornitura: l'appalto riguarda la fornitura di 998                
metri lineari di tubo in ghisa sferoidale DN 600 e di sei pezzi                 
speciali costituiti da:                                                         
- n. 2 curve a 45 gradi DN 600 a due bicchieri;                                 
- n. 2 imbocchi DN 600 con una estremita' flangiata ed una liscia;              
- n. 1 raccordo a TI DN 600 a due bicchieri e diramazione DN 600                
flangiata;                                                                      
- n. 1 piatto di chiusura DN 600.                                               
4) Importo a base di appalto: l'importo complessivo a base di appalto           
e' di Lire 327.110.000, piu' IVA, e si intende comprensivo delle                
spese di trasporto presso il cantiere dei lavori sito in Rimini -               
zona parco Ausa.                                                                
5) Termine della fornitura: entro 30 giorni dalla data di invio                 
dell'ordine dovranno essere consegnati i pezzi speciali, la restante            
fornitura dovra' essere completata entro 60 giorni da tale data.                
6) Procedura e criterio di aggiudicazione: l'aggiudicazione avverra'            
mediante pubblico incanto con le modalita' di cui agli artt. 69, 70,            
71, 72, 73 lett. c), 76, 80 e 82 del RD 23 maggio 1924, n. 827, alla            
ditta che avra' formulato il maggior ribasso percentuale sul prezzo a           
base d'asta, senza prefissione di alcun limite di ribasso. Non sono             
ammesse offerte in aumento.                                                     
La gara sara' dichiarata deserta qualora non siano state presentate             
almeno due offerte ai sensi dell'art. 59, comma 3 del DPR 4 ottobre             
1986, n. 902.                                                                   
7) Termine e modalita' di ricezione delle offerte: l'offerta e la               
documentazione richiesta al successivo punto 8, devono essere chiuse            
in buste separate (plico A e plico B), controfirmate sui lembi di               
chiusura ed inserite all'interno di un unico plico anch'esso                    
sigillato con ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura.                  
Il plico deve riportare all'esterno - a pena di esclusione - la                 
chiara indicazione del nominativo della ditta offerente e l'oggetto             
dell'appalto: "Appalto per la fornitura di tubazioni in ghisa".Il               
plico contenente l'offerta e la documentazione prescritta, deve                 
pervenire per posta a mezzo di raccomandata a.r., oppure recapitato a           
mano da persona espressamente autorizzata per iscritto dal                      
richiedente al seguente indirizzo: "Consorzio per il risanamento                
della vallata del fiume Marecchia - Via Marecchiese n. 195 - 47900              
Rimini", entro e non oltre le ore 13,30 del 2 marzo 1998, pena                  
l'esclusione dalla gara.                                                        
Il recapito del plico e' a rischio esclusivo del mittente, qualora              
per qualsiasi motivo non giungesse a destinazione.                              
L'offerta economica, inserita nel plico A, dovra' essere redatta su             
carta bollata, in lingua italiana (completa di tutti i dati di                  
identificazione della ditta, partita IVA inclusa), indicare in cifre            
ed in lettere il ribasso percentuale sul prezzo a base d'asta ed                
essere sottoscritta con firma leggibile e per esteso                            
dall'imprenditore o dal legale rappresentante della ditta                       
concorrente.                                                                    
Le imprese riunite ai sensi dell'art. 10 del DLgs 24 luglio 1992, n.            
358, dovranno presentare offerta congiunta e sottoscritta da tutte le           
imprese raggruppate e dovranno altresi' specificare in offerta la               
parte fornitura che sara' eseguita dalle singole imprese e contenere            
l'impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, le stesse                  
imprese si conformeranno alla disciplina prevista all'art. 10 del               
predetto decreto.                                                               
8) Documentazione richiesta: gli interessati dovranno allegare                  
all'offerta la seguente documentazione e inserirla nel plico B:                 
a) dichiarazione attestante le caratteristiche tecniche delle                   
tubazioni e dei pezzi speciali offerti, sottoscritta                            
dall'imprenditore o legale rappresentante;                                      
b) certificato della Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e              
Artigianato rilasciato dall'Ufficio del Registro delle imprese ai               
sensi del DPR n. 581 del 7/12/1995, di data non anteriore a sei mesi            
da quella fissata per la gara dal quale risulti oltre la                        
denominazione o ragione sociale, oggetto sociale e/o attivita'                  
svolta, il numero di iscrizione nel Registro delle imprese, nome e              
cognome, luogo e data di nascita delle persone delegate a                       
rappresentare ed impegnare legalmente la societa' stessa,                       
l'attestazione che a carico della impresa non risulta pervenuta,                
negli ultimi cinque anni, dichiarazione di fallimento, di                       
liquidazione amministrativa coatta, di ammissione in concordato o               
amministrazione controllata. In luogo del certificato della Camera di           
Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato reso dall'Ufficio del           
Registro delle imprese, le imprese individuali o le societa'                    
commerciali possono presentare una dichiarazione sostitutiva di atto            
di notorieta', resa nelle forme di cui all'art. 4 della Legge del 4             
gennaio 1968, n. 15, sottoscritta dal titolare o legale                         
rappresentante, contenente tutti i dati indicati nel sopracitato                
punto 2). In tal caso il certificato e' presentato dalla ditta                  
aggiudicataria all'atto della stipulazione del contratto. Tutta la              
documentazione che comprova eventuali variazioni in corso riguardanti           
la societa' concorrente dovra' essere prodotta, pena l'esclusione, in           
originale o copia autenticata;                                                  
c) dichiarazione redatta su carta da bollo competente, sottoscritta             
dal titolare o dal legale rappresentante con la quale la ditta                  
offerente attesta: 1) di ben conoscere il capitolato speciale di                
appalto che regolamenta la fornitura e di accettarne tutte le                   
condizioni e gli oneri previsti; 2) che l'offerta e' ferma, valida ed           
impegnativa per un periodo di mesi sei dalla data di presentazione;             
d) dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta' in bollo, resa               
nelle forme di cui all'art. 4 della Legge del 4 gennaio 1968, n. 15,            
sottoscritta dal titolare o legale rappresentante redatta ai sensi              
della Legge 15/68 con la quale la ditta offerente attesta: 1) di non            
trovarsi nelle condizioni di esclusione di cui all'art. 11, comma 1,            
DLgs 358/92; 2) di non trovarsi in nessuna delle cause di divieto, di           
sospensione e di decadenza previste dall'art. 10 della Legge                    
31/5/1965, n. 575, indicate nell'Allegato 1 del DLgs 8 agosto 1994,             
n. 490.La mancata presentazione anche di uno solo dei documenti                 
sopraelencati e nella forma prescritta, comporta l'esclusione dalla             
gara.                                                                           
9) Svolgimento della gara: la gara si svolgera' presso la sede del              
Consorzio per il risanamento della vallata del fiume Marecchia - Via            
Marecchiese n. 195 - Rimini, in seduta pubblica il 3 marzo 1998 alle            
ore 12.                                                                         
10) Norme generali: alla gara possono partecipare imprese riunite ai            
sensi dell'art. 10 del DLgs 24 luglio 1992, n. 358. In tal caso la              
documentazione richiesta al precedente punto 8) deve essere riferita            
a ciascuna impresa facente parte del raggruppamento.                            
Alla gara sono ammesse anche imprese non iscritte alla Camera di                
Commercio, aventi sede in altro Stato della CEE alle condizioni                 
stabilite dagli artt. 11 e 12 del DLgs 24 luglio 1992, n. 358.                  
L'appalto e' disciplinato da tutte le norme contenute nel presente              
bando e nel capitolato speciale di appalto.                                     
Non sono ammesse forniture di tubi con caratteristiche diverse da               
quelle indicate nel capitolato speciale di appalto.                             
Il capitolato speciale di appalto puo' essere consultato presso                 
l'Ufficio Segreteria del Consorzio per il risanamento della vallata             
del fiume Marecchia, nei giorni feriali dalle ore 8 alle ore 13, o              
richiesto in copia al medesimo ufficio (tel. 0541/778302 - fax                  
778628).                                                                        
La fornitura e' finanziata interamente dal Comune di Rimini con gli             
stanziamenti previsti nel Bilancio 1997 al Cap. 59270.                          
I pagamenti della fornitura saranno effettuati come segue:                      
- una rata, pari al 90% dell'importo di tutti i materiali forniti,              
entro 90 giorni dalla data di consegna, nel caso di consegna                    
frazionata si fara' riferimento alla data dell'ultima consegna;                 
- il saldo, pari al 10% dell'importo di tutti i materiali forniti,              
dedotte le eventuali penali, a collaudo o comunque entro 180 giorni             
dalla data dell'ultima consegna.                                                
L'impresa che risultera' aggiudicataria e' tenuta a eseguire in                 
proprio la fornitura. Il contratto non puo' essere ceduto a pena di             
nullita'. Non e' ammesso il subappalto.                                         
Decorso il periodo di sei mesi dalla data dell'offerta, gli offerenti           
hanno facolta' di svincolarsi dalla stessa.                                     
L'inosservanza anche di una sola delle prescrizioni indicate comporta           
l'esclusione dalla ammissione alla gara.                                        
11) Altre informazioni: l'aggiudicazione e' subordinata alla non                
sussistenza a carico degli interessati delle cause di sospensione e             
di decadenza previste dall'art. 10 della Legge 31 maggio 1965, n. 575           
indicate nell'Allegato 1 del DLgs 8/8/1994,  n.490.                             
L'impresa che risultera' aggiudicataria, prima della stipula del                
contratto, dovra', entro e non oltre 10 giorni dalla richiesta:                 
a) costituire la cauzione definitiva nei modi previsti dalle vigenti            
disposizioni in materia, pari ad un decimo dell'importo di                      
aggiudicazione;                                                                 
b) produrre la documentazione prevista dal DLgs 490/94;                         
c) consegnare la scheda modello GAP, puntualmente e completamente               
compilato in ogni parte e debitamente sottoscritta;                             
d) produrre il certificato generale del casellario giudiziale di data           
non anteriore a tre mesi dalla data di richiesta.                               
Se l'aggiudicatario e' un raggruppamento di imprese riunito ai sensi            
dell'art. 10 del DLgs 24 luglio 1992, n. 358, l'impresa capogruppo,             
in aggiunta ai documenti sopra descritti, entro e non oltre 10 giorni           
dalla richiesta, dovra':                                                        
1) produrre il mandato conferito dalle imprese mandanti risultante da           
scrittura privata autenticata conforme alle prescrizioni di cui                 
all'art. 10 del precitato decreto;                                              
2) produrre la procura relativa al mandato di cui al precedente punto           
1) risultante da atto pubblico.                                                 
Prima della firma del contratto la ditta aggiudicataria che ha                  
prodotto in sede di offerta dichiarazione sostitutiva, dovra' inviare           
- in originale - il certificato valido di iscrizione alla Camera di             
Commercio.La consegna della fornitura potra' essere effettuata anche            
in pendenza del contratto come previsto dalla legge.                            
12) Dati personali: ai sensi dell'art. 10 della Legge 31 dicembre               
1996, n. 675 e successive modifiche, si precisa che il trattamento              
dei dati personali sara' improntato a liceita' e correttezza nella              
piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza;             
il trattamento dei dati ha la finalita' di consentire l'accertamento            
dell'idoneita' dei concorrenti a partecipare alla procedura di                  
affidamento della fornitura di che trattasi.                                    
13) Responsabile del procedimento: il responsabile del procedimento             
e' l'ing. Franco Malatesta, Direttore del Consorzio.                            
14) Data di invio del bando: il presente bando e' stato inviato al              
Bollettino Ufficiale Regione Emilia-Romagna in data 2 febbraio 1998.            
IL DIRETTORE                                                                    
Franco Malatesta                                                                
Scadenza: 2 marzo 1998                                                          

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it