REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 1 giugno 1998, n. 790

Conferimento di incarico professionale alla dr.ssa Federica Liguori per la rielaborazione della Carta tecnica regionale 1:5.000

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
(omissis)                                                                       
su proposta dell'Assessore competente per materia;                              
a voti unanimi e segreti, delibera:                                             
1) di affidare alla dott.ssa Federica Liguori l'incarico                        
professionale per la realizzazione delle specifiche inerenti la                 
vettorializzazione della CTR 1:5.000 con l'organizzazione del DB                
vettoriale 1:5.000 come specificato nel disciplinare d'incarico                 
allegato e parte integrante della presente;                                     
2) di prevedere la corresponsione della somma complessiva di Lire               
88.000.000 piu' Lire 1.760.000 per CNPAIA 2% piu' Lire 17.952.000 per           
IVA 20%, per complessive Lire 107.712.000 secondo quanto specificato            
nel citato disciplinare d'incarico;3) di dare atto che l'incarico di            
cui al punto 1) ha carattere professionale e quindi non instaura un             
rapporto di impiego e non rientra tra le competenze attribuite al               
Consiglio regionale dall'art. 46, comma 5, dello Statuto;                       
4) di impegnare la spesa complessiva di cui al punto 2) che precede,            
di Lire 107.712.000 IVA compresa, registrata con il  n.2534 di                  
impegno, sul Capitolo 03850 (articolo 7) "Spese per la formazione di            
una cartografia regionale" del Bilancio per l'esercizio finanziario             
1998, che e' dotato della necessaria disponibilita';                            
5) di dare atto che, ai sensi dell'art. 14 della L.R. 40/94, il                 
Responsabile del Servizio Cartografico e Geologico provvedera',                 
previa presentazione di regolari fatture, con propri atti, alla                 
liquidazione della spesa di cui al punto 4), sulla base                         
dell'attivita' svolta, secondo le modalita' stabilite dal relativo              
disciplinare d'incarico, previa certificazione rilasciata dal                   
Responsabile del Servizio Cartografico e Geologico regionale sulla              
corrispondenza del lavoro svolto;                                               
(omissis)                                                                       
CONFERIMENTO DI INCARICO ALLA DOTT.SSA FEDERICA LIGUORI PER LA                  
RIELABORAZIONE DELLA CARTA TECNICA REGIONALE 1:5.000                            
Schema di disciplinare di incarico                                              
Le attivita' oggetto dell'incarico professionale riguardano in                  
specifico:                                                                      
- la rielaborazione delle specifiche inerenti la vettorializzazione             
della CTR 1:5.000, il Database vettoriale 1:5.000, l'organizzazione             
dei modelli logici e concettuali, funzionale alle applicazioni di               
interesse locale ed al raccordo con i DB 1:1.000/2.000 e 1:25/50.000;           
- l'utilizzo di modalita' di documentazione su elaboratore coerenti             
con le esigenze di gestione del DB in funzione sia dell'utilizzo in             
logica di sistema informativo, sia delle esigenze di rappresentazione           
cartografica dei dati;                                                          
- le elaborazioni di raffronto con le analisi sviluppate ai sensi               
dell'intesa sui sistemi informativi geografici utili al fine di                 
riscontrare nel tempo analogie e divergenze utili a minimizzare costi           
e tempi di adeguamento agli standards.                                          
Dette attivita' comportano in particolare:                                      
- la formalizzazione dell'inquadramento del progetto e del piano di             
lavoro relativo;                                                                
- la definizione delle metodologie e modalita' operative di                     
documentazione;                                                                 
- la definizione degli oggetti topografici, delle modalita' di                  
organizzazione di segni grafici, entita' e macro-entita' e dei                  
modelli logici e concettuali collegati;                                         
- il riscontro dei link con i DB 1:1.000/2.000 e 1:25/50.000;                   
- la partecipazione a specifici confronti tecnici in materia con gli            
operatori coinvolti nella definizione delle specifiche comuni di cui            
all'intesa piu' sopra citata.                                                   
Inquadramento del progetto e piano di lavoro relativo                           
In relazione all'incarico, l'incaricato operera' in diretto rapporto            
con il gruppo di lavoro composto dal Responsabile del Servizio                  
Cartografico e Geologico, dal Responsabile dell'Ufficio Gestione Basi           
informative cartografiche e dal Responsabile dell'Ufficio Topografico           
del citato Servizio.                                                            
La formalizzazione dell'inquadramento del progetto riguarda in                  
particolare la formalizzazione degli obiettivi posti a base delle               
attivita', a partire dalle indicazioni fornite dal gruppo di lavoro             
relative:                                                                       
- all'obiettivo primario di garantire la base vettoriale di                     
riferimento per il sistema informativo comunale delle Aziende di                
gestione di pubblici servizi ed altri Enti (Enel, Telecom, ecc.)                
relativo all'intero territorio regionale;                                       
- all'obiettivo collegato della congruenza con gli aggiornamenti da             
derivarsi dai DB 1:1.000/2.000 delle principali aree urbanizzate;               
- all'obiettivo subordinato che il DB 1:5.000 contenga gli elementi             
che consentano la derivazione di DB 1:25/50.000;                                
- alla possibilita' di produrre automaticamente la CTR 1:5.000;                 
- a vincoli e caratteristiche del progetto in esame in particolare              
riferiti:                                                                       
- alla connessione con le digitalizzazioni operate in passato da                
ricondurre alle nuove specifiche;                                               
- al necessario raccordo con le specifiche in corso di definizione ai           
sensi dell'intesa citata nelle quali nell'arco di 3-4 anni dovranno             
confluire le specifiche di cui al presente progetto;                            
- alla conclusione entro 6 mesi di una prima fase di documentazione             
necessaria e sufficiente per consentire alla Regione ed agli altri              
Enti coinvolti di procedere con gli appalti di vettorializzazione;              
- allo sviluppo nei 12 mesi successivi degli approfondimenti e del              
supporto alle attivita' di monitoraggio, di controllo di qualita' sui           
lavori avviati sul territorio ed altresi' al raccordo con lo sviluppo           
delle specifiche comuni previste con la citata intesa.                          
N.B. Le attivita' di approfondimento e di supporto di cui all'ultimo            
trattino del precedente paragrafo non sono comprese nell'incarico in            
questione.                                                                      
La definizione del piano di lavoro riguarda in particolare:                     
- la formalizzazione con l'articolazione in attivita', la                       
focalizzazione di fasi e piano temporale del progetto;                          
- la definizione delle modalita' di lavoro inerenti sia il confronto            
con il gruppo di lavoro, che le attivita' di rielaborazione dei                 
materiali, che la redazione dei reports con i quali vengono                     
registrati ed archiviati sia le incoerenze rilevate dall'incaricato             
che le diverse opzioni emerse nel confronto;                                    
- la definizione di metodologie e strumenti di supporto avuto                   
presente:                                                                       
- che le metodologie, in particolare riguardo alla documentazione               
delle specifiche, dovranno essere allineate con quelle previste per             
le specifiche oggetto dell'intesa citata;                                       
- che gli strumenti di supporto dovranno prevedere l'utilizzo dei               
supporti gia' attivati per altri progetti (posta elettronica,                   
videoconferenza, Lotus Notes, Microsoft Project, ecc.).                         
Articolazione delle attivita'                                                   
L'espletamento dell'incarico comporta lo sviluppo delle attivita'               
indicate in premessa per le quali e' prevista la seguente                       
articolazione di massima:                                                       
- formalizzazione, anche in forma sintetica ai fini del parallelo               
confronto in materia con gli operatori tecnici degli Enti locali,               
delle indicazioni fornite sul contenuto informativo del sistema                 
informativo territoriale locale e di quello provinciale/regionale,              
necessarie e sufficienti in termini di informazioni di base della               
maggior parte delle applicazioni previste;                                      
- specificazione delle principali fonti informative e dei criteri di            
acquisizione (in particolare quali dati da rilievo aereo e attivita'            
topografica, quali da altre fonti);                                             
- individuazione dei vincoli di consistenza tra gli oggetti                     
topografici e quelli dei SITL;                                                  
- analisi, produzione di notazioni e riformulazione, a partire dai              
documenti regionali esistenti sulla carta fotogrammetrica 1:5.000,              
capitolato per la base analogica e capitolato per la base numerica,             
nonche' dalle risultanze del lavoro svolto dal gruppo di lavoro,                
delle indicazioni inerenti:                                                     
- gli elementi geometrici della carta tecnica;                                  
- l'organizzazione di detti elementi in oggetti, entita' e                      
macro-entita' territoriali;                                                     
- la modellazione logica e concettuale dell'organizzazione dei dati e           
delle principali relazioni tra gli stessi, con la produzione del                
dizionario dei dati, dello schema entita'/relazioni e dei vincoli               
connessi;                                                                       
- l'analisi dei vincoli di derivazione dei dati in fase di impianto e           
degli aggiornamenti da basi 1:1.000/2.000 garantendo la piena                   
congruenza dei dati alfanumerici associati;                                     
- l'analisi dei principali vincoli per la derivazione della CTR                 
1:5.000 di basi dati 1:25/50.000, anche alla luce delle analisi e               
sperimentazioni in materia (CT50, ecc.);                                        
- il riscontro dei vincoli connessi:                                            
- alle esigenze di rappresentazione grafica dei dati;                           
- ai riscontri sulla qualita' dei dati;                                         
- alla definizione del formato di scambio in termini di struttura               
fisica di supporto allo scambio di dati vettoriali. La struttura del            
formato di scambio sara' descritta sotto forma di capitolato.                   
In relazione all'ulteriore messa a punto delle specifiche rispetto              
alla prima fase di elaborazione sopra indicata si dovra' tenere                 
conto:                                                                          
- delle attivita' di verifica sperimentale: quelle pianificabili                
nell'arco temporale dell'incarico sulla base di quanto definito in              
sede di pianificazione di dettaglio, quelle previste con l'accordo              
con il Ministero Ambiente e connesse con l'intesa citata;                       
- delle attivita' di confronto interistituzionale in materia e dei              
riscontri con la documentazione prodotta in materia a livello                   
europeo;                                                                        
- della tendenziale evoluzione verso basi dati che contengono                   
sostanzialmente due componenti, una destinata all'elaborazione ed               
all'integrazione con le basi dati gestionali, l'altra destinata alla            
rappresentazione cartografica;                                                  
- della necessita' che formati di scambio, metadati e riscontri di              
qualita' siamo orientati non solo alla fase di impianto, ma anche a             
quella di aggiornamento.                                                        
Compensi dovuti e condizioni generali                                           
Per le attivita' descritte, con specifico riferimento alle attivita'            
di documentazione necessaria e sufficiente per consentire agli Enti             
interessati di procedere con gli appalti di vettorializzazione, e'              
prevista la corresponsione:                                                     
a) di Lire 80.000.000 lorde, equivalenti a 80 giornate di lavoro a              
Lire 1.000.000 a giornata, piu' IVA 20% piu' CNPAIA 2%, comprensive             
delle spese di viaggio e trasferta previste in misura non superiore             
ad un ottavo delle giornate complessive previste;                               
b) di Lire 8.000.000 lordi quale compenso forfettario per l'utilizzo            
dei supporti gia' previsti necessari per la comunicazione ed il                 
lavoro a distanza tramite video-conferenza, posta elettronica e gli             
applicativi previsti a supporto della gestione del progetto in cui              
rientra l'attivita' del presente incarico, incluso ogni onere di                
manutenzione, assistenza e relativo ai consumi telefonici e connessi            
presso la sede di attivita' dell'incaricato.                                    
La conclusione delle attivita' oggetto del presente incarico e'                 
prevista nel termine di sei mesi, che potra' subire slittamenti in              
relazione alle attivita' regionali di consultazione con gli Enti                
locali, fermo restando che dovra' essere portata a termine entro                
dodici mesi dal conferimento dello stesso.                                      
I compensi dovuti saranno liquidati, previa presentazione di regolari           
fatture, con le seguenti modalita':                                             
- per quanto indicato alla lett. a in due soluzioni la prima, di                
importo non superiore al 30%, entro 2 mesi a seguito della consegna             
degli elaborati relativi alle specifiche di massima sulla base                  
dell'attestazione di congruita' in merito del Responsabile del                  
Servizio Cartografico e Geologico operata su conforme indicazione del           
Responsabile dell'Ufficio Gestione Basi informative cartografiche; la           
seconda a saldo una volta intervenuta la consegna degli elaborati               
previsti sulla base della attestazione di congruita' analoga a quanto           
previsto per la prima soluzione;                                                
- per quanto attiene alla lettera b) in una unica soluzione entro 2             
mesi dall'attribuzione dell'incarico sulla base del riscontro del               
corrente utilizzo di tutti i supporti per il lavoro e la                        
comunicazione a distanza.                                                       
Eventuali estensioni del presente incarico potranno essere attuate              
soltanto sulla base di ulteriori specifiche determinazioni ed atti in           
materia.                                                                        
La sottoscrizione del presente disciplinare costituisce accettazione            
delle condizioni e modalita' in esso richiamate o contenute.                    
Data  Firma                                                                     

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it