COMUNE DI RAVENNA

AVVISI DI GARE D'APPALTO

Avviso di gara per lavori di arredo urbano - Sistemazione Piazza Medaglie d'Oro, Via Caorle, Via Eraclea e parti di Via T. Gulli

1) Ente appaltante: Comune di Ravenna - Piazza del Popolo n. 1 -                
48100 (RA) - tel. 0544/482111 - fax 482317.                                     
2) Procedura di aggiudicazione: licitazione privata da esperirsi col            
criterio del massimo ribasso sull'elenco prezzi e sull'importo delle            
opere a corpo posti a base di gara ai sensi della Legge 109/94                  
coordinata con la Legge 216/95.                                                 
3) Luogo di esecuzione: Piazza Medaglie d'Oro, Via Caorle, Via                  
Eraclea e parti di Via T. Gulli.                                                
4) Natura dei lavori: i lavori di cui all'oggetto consistono in:                
scavi, smontaggi cordoli esistenti; riempimenti in terreno e                    
fondazione in stabilizzato; opere di fognatura, canalizzazione in               
pvc; opere in cemento armato; pavimentazione in porfido e                       
conglomerato bituminoso; segnaletica, piante e arredi.                          
5) Importo dei lavori a base d'asta: Lire 1.167.000.000.                        
6) Categoria dei lavori: categorie prevalenti: categoria 6: Lire                
879.225.010 - Categoria 8: Lire 287.774.990.                                    
7) Termine di esecuzione dei lavori: giorni 180 decorrenti dalla data           
di consegna dei lavori.                                                         
8) Cauzione provvisoria: l'offerente dovra' prestare una cauzione               
provvisoria nella misura del 2% dell'importo a base d'appalto.                  
9) Cauzione definitiva: l'appaltatore dovra' prestare al momento                
della stipula del contratto una cauzione pari al 10% dell'importo               
netto d'appalto.                                                                
10) Ammissione alla gara: iscrizione all'ANC ad entrambe le categorie           
6 e 8 per importo adeguato.                                                     
Sono ammesse le imprese non iscritte all'ANC aventi sede in uno Stato           
della Unione Europea alle condizioni previste dagli artt. 18 e 19 del           
DLgs 19/12/1991, n. 406.                                                        
Sono ammesse a partecipare imprese oltre che singolarmente, anche               
riunite o che dichiarino di volersi riunire in associazione                     
temporanea di impresa o in consorzio ai sensi degli artt. 22 e 23 del           
DLgs 19/12/1991, n. 406 e dell'art. 13 della Legge 216/95.                      
11) Finanziamento: i lavori sono finanziati parte con contributo                
regionale e mezzi propri di bilancio.                                           
Durante l'esecuzione dei lavori saranno fatti pagamenti in acconto,             
con rate dell'importo di Lire 300.000.000.                                      
12) Domanda di partecipazione e documentazione richiesta: le imprese            
possono chiedere di essere invitate mediante lettera raccomandata               
redatta su carta legale indirizzata a: Comune di Ravenna - Servizio             
Tecnico Amministrativo - Piazza del Popolo n. 1 - 48100 Ravenna - e             
recante sulla busta l'oggetto dell'appalto.                                     
A detta richiesta dovranno allegare, pena il mancato invito, la                 
seguente documentazione: certificato di iscrizione all'ANC (in                  
fotocopia o autocertificato nelle forme di cui alla Legge 15/68).               
13) Termine di ricezione delle domande: all'indirizzo di cui al punto           
precedente entro il 25/2/1998.                                                  
14) Inviti a presentare l'offerta: entro 120 giorni dalla data di               
scadenza di pubblicazione del presente avviso di gara.                          
15) Svincolo dell'offerta: l'offerente non potra' svincolarsi dalla             
propria offerta prima di 90 giorni da quello della aggiudicazione               
definitiva.                                                                     
16) Aggiudicazione in caso di unica offerta: si.                                
17) Offerte: non sono ammesse offerte in aumento.                               
18) Revisione prezzi: non e' ammessa.                                           
19) Ricorso al prezzo chiuso: il ricorso al prezzo chiuso e' ammesso            
nei termini e con le modalita' disciplinate dall'art. 26, comma 4,              
Legge 109/94.                                                                   
20) Subappalto: e' consentito il subappalto con le modalita' di cui             
all'art. 34 della Legge 109/94 coordinata con la Legge 216/95.                  
Nell'offerta il concorrente deve precisare i lavori o le parti di               
opere che eventualmente intende subappaltare con l'indicazione delle            
ditte subappaltatrici da 1 a 6. Per i pagamenti si osserva la seconda           
ipotesi del comma 3 bis dell'art. 18 della Legge 55/90 introdotto               
dall'art. 34, comma 1 del DLgs 406/91.                                          
21) Offerte anomale: si procede all'esclusione automatica delle                 
offerte considerate anomale ai sensi del DM dei LL.PP. del 18/12/1997           
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 2/1/1998.                               
22) Consorzi: e' vietata la partecipazione simultanea alla gara                 
all'impresa in "forma individuale" e in "associazione o consorzio".             
23) Responsabile del procedimento: responsabile del procedimento per            
le fasi della progettazione e dell'esecuzione e' l'arch. Marta Magni            
- tel. 0544/482737.                                                             
IL DIRIGENTE                                                                    
Federico Manzi                                                                  
Scadenza: 25 febbraio 1998                                                      

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it