REGIONE EMILIA-ROMAGNA - GIUNTA REGIONALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 giugno 1998, n. 1042

Convenzione tra la Regione Emilia-Romagna e l'Universita' degli Studi di Bologna per il completamento della Carta della vegetazione della tavola 220 SO "Vignola" (comprendente il Parco di Monteveglio). Conferimento di incarichi professionali ai dr. E. Campiani, S. Pullega e M. Sirotti

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA                                          
Viste le Leggi regionali 19 aprile 1975, n. 24 e 8 luglio 1977, n.32            
relative alla "Formazione di una Cartografia regionale";                        
(omissis)                                                                       
su proposta dell'Assessore competente per materia;                              
a voti unanimi e palesi, delibera:                                              
1) di completare la realizzazione della Carta della vegetazione della           
tavola 220 SO Vignola in scala 1:25.000;2) di approvare lo schema di            
convenzione con l'Universita' degli Studi di Bologna che, in allegato           
alla presente deliberazione, ne costituisce parte integrante;                   
3) di dare atto che il Direttore generale ai Sistemi Informativi e              
Telematica provveda alla stipula della convenzione;                             
4) di conferire ai seguenti docenti l'incarico per il coordinamento             
scientifico-organizzativo del lavoro: Maria Speranza per il                     
coordinamento scientifico e organizzativo del rilevamento della Carta           
della vegetazione; Davide Ubaldi per la caratterizzazione delle                 
tipologie vegetazionali;                                                        
5) di corrispondere all'Universita' degli Studi di Bologna la somma             
di Lire 10.000.000 piu' Lire 2.000.000 per IVA, per complessive Lire            
12.000.000, secondo le modalita' di cui all'art. 5 della convenzione;           
6) di conferire ai seguenti professionisti proposti dal Dipartimento            
di Biologia evoluzionistica sperimentale dell'Universita' di Bologna,           
con le modalita' e i tempi indicati nel disciplinare parte integrante           
della presente, dottori Elisabetta Campiani, Silvia Pullega e                   
Maurizio Sirotti, l'incarico per l'esecuzione del rilevamento della             
vegetazione e le relative restituzioni cartografiche della tavola 220           
SO Vignola sotto il coordinamento scientifico di cui al punto 7)                
stabilendo in dodici mesi la durata massima dell'incarico                       
dall'esecutivita' della presente delibera;                                      
7) di corrispondere ai suddetti rilevatori le seguenti somme:                   
a) alla dott.ssa Elisabetta Campiani, quale prestazione resa in un              
rapporto di collaborazione coordinata e continuativa da soggetto                
dichiarante l'esenzione IVA, Lire 7.200.000 al lordo delle ritenute,            
piu' Lire 546.667 quale quota a carico Regione del contributo                   
previdenziale 12%, come previsto dall'art. 59, comma 16, della Legge            
449/97 per una somma complessiva di Lire 7.746.667, per                         
l'elaborazione dei dati;                                                        
b) alla dott.ssa Silvia Pullega, quale prestazione resa in un                   
rapporto di collaborazione coordinata e continuativa da soggetto                
dichiarante l'esenzione IVA, Lire 13.900.000 al lordo delle ritenute            
piu' Lire 1.056.400 quale quota a carico Regione del contributo                 
previdenziale 12%, come previsto dall'art. 59, comma 16, della Legge            
449/97, per una somma complessiva di Lire 14.956.400, per la                    
fotointerpretazione e restituzione cartografica della vegetazione del           
territorio della tavola 220 SO Vignola e per il trattamento                     
automatico delle legende;                                                       
c) al dott. Maurizio Sirotti, quale prestazione resa in un rapporto             
di collaborazione coordinata e continuativa da soggetto dichiarante             
l'esenzione IVA, Lire 13.900.000 al lordo delle ritenute piu' Lire              
1.056.400 quale quota a carico Regione del contributo previdenziale             
12%, come previsto dall'art. 59, comma 16, della Legge 449/97, per              
una somma complessiva di Lire 14.956.400, per il rilevamento della              
vegetazione del territorio della tavola 220 SO Vignola e per                    
l'analisi dei campioni delle specie floristiche critiche;                       
La corresponsione delle suddette somme avverra', previa presentazione           
di regolari note, in tre soluzioni uguali: la prima dopo aver svolto            
il 30% del rilevamento, previa attestazione dell'attivita' svolta, la           
seconda per almeno il 60% del lavoro previsto, previa dichiarazione             
dell'attivita' svolta da parte del responsabile del progetto per la             
Regione di cui all'art. 4 della convenzione, la terza a lavoro                  
ultimato previa attestazione da parte del Responsabile del Servizio             
Cartografico e Geologico della consegna degli elaborati e regolare              
esecuzione degli stessi;                                                        
8) di dare atto che gli incarichi di cui al punto 6) hanno carattere            
professionale e quindi non instaurano un rapporto di impiego e non              
rientrano tra le competenze attribuite al Consiglio regionale                   
dall'art. 46, comma 5, dello Statuto;                                           
9) di impegnare la spesa complessiva di cui ai punti 5) e 7) che                
precedono, di Lire 49.659.467 IVA compresa, registrata con il n. 3065           
di impegno, sul Capitolo 03850 (articolo 4) "Spese per la formazione            
di una cartografia regionale" del Bilancio per l'esercizio                      
finanziario 1998, che e' dotato della necessaria disponibilita';                
10) di dare atto che, ai sensi dell'art. 14 della L.R. 40/94, il                
Responsabile del Servizio Cartografico e Geologico provvedera', con             
propri atti, alla liquidazione della spesa di cui al punto 9), sulla            
base dell'attivita' svolta e secondo le modalita' di cui all'art. 5             
della convenzione e del punto 7), previa certificazione rilasciata              
dai tecnici del Servizio Cartografico e Geologico regionale sulla               
corrispondenza del lavoro svolto.                                               
(omissis)                                                                       
Convenzione tra la Regione Emilia-Romagna e l'Universita' degli Studi           
di Bologna per la realizzazione della Carta della vegetazione della             
tavola 220 SO Vignola                                                           
Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di                 
legge,                                                                          
tra                                                                             
la Regione Emilia-Romagna - c.f. e p.i. n. 80062590379 -                        
rappresentata dal Direttore generale ai Sistemi Informativi e                   
Telematica, prof. Cesare Maioli, che interviene nel presente atto per           
dare attuazione alla deliberazione di Giunta n. 1042 del 29/6/1998,             
esecutiva ai sensi di legge,                                                    
il Dipartimento di Biologia evoluzionistica sperimentale                        
dell'Universita' degli Studi di Bologna - c.f. 80007010376 p.i.                 
01131710376 - in persona del Direttore pro-tempore su delega del                
Magnifico Rettore;                                                              
premesso:                                                                       
- che il rilevamento della Carta della vegetazione nasce dalla                  
riconosciuta necessita' di apportare una documentazione scientifica             
in grado di rappresentare ad un adeguato grado di dettaglio gli                 
elementi principali utili ad una conoscenza preliminare o generale              
dei problemi vegetazionali territoriali;                                        
- che questa documentazione costituisce cosi' la premessa                       
indispensabile per sviluppi di carattere pratico e quindi una valida            
base per la ricerca connessa a numerosi temi riguardanti la                     
vegetazione applicata alla conservazione della natura, alla gestione            
delle aree protette, alla selvicoltura naturalistica, alla                      
conservazione e utilizzazione del suolo, alla pedologia, alla                   
pianificazione urbanistica, ecc.;                                               
- che la cartografia della vegetazione attualmente esistente non e',            
salvo rari casi, scientificamente aggiornata e correttamente                    
utilizzabile;                                                                   
- che, di conseguenza, si rende necessaria l'elaborazione di una                
Carta vegetazionale condotta sulla base delle piu' moderne                      
acquisizioni scientifiche e al tempo stesso destinata a poter servire           
come base per ogni ulteriore ricerca su temi specifici;                         
considerato:                                                                    
- che il rilevamento della vegetazione viene effettuato sulla base              
della carta topografica in scala 1:25.000 salvo l'uso della CTR in              
scala 1:10.000 per i territori con particolare complessita' di                  
rappresentazione cartografica;                                                  
- che, in particolare, finora e' stato effettuato il rilevamento                
della vegetazione di circa 185.000 ettari a cui hanno partecipato               
docenti delle Universita' di Bologna, Ferrara, Modena, Ancona e                 
Pavia;                                                                          
- che alla verifica, alla programmazione e alla corretta applicazione           
delle "Norme generali per il rilevamento e la compilazione della                
Carta della vegetazione", approvato con delibera n. 6518 del 15                 
dicembre 1992, a cui sono state apportati aggiornamenti e                       
integrazioni da parte dei tecnici del Servizio Cartografico e                   
Geologico, sovrintendono i tecnici stessi del Servizio medesimo;                
- che le succitate normative contengono anche tutti i termini per               
l'esecuzione, la direzione ed il collaudo dei lavori;                           
- che e' opportuno, nell'interesse delle due parti, regolare i                  
rapporti che derivano da proficua collaborazione;                               
si conviene e si stipula quanto segue:                                          
Art. 1                                                                          
Oggetto e soggetti della convenzione                                            
La Regione Emilia-Romagna affida al Dipartimento di Biologia                    
evoluzionistica sperimentale dell'Universita' di Bologna, che                   
accetta, una ricerca finalizzata al rilevamento e alla cartografia              
della vegetazione e al coordinamento scientifico-organizzativo del              
rilevamento della tavola 220 SO Vignola, lavori eseguiti anche da               
terzi, non dipendenti dell'Universita' degli Studi di Bologna.                  
I docenti del Dipartimento di Biologia evoluzionistica sperimentale             
che partecipano all'esecuzione del suddetto studio sono: la prof.ssa            
Maria Speranza per quanto riguarda il coordinamento                             
scientifico-organizzativo  dell'intero lavoro e il prof. Davide                 
Ubaldi per la caratterizzazione delle tipologie vegetazionali.                  
I suddetti docenti, per tutte le incombenze di carattere                        
amministrativo relative alla presente convenzione, faranno capo                 
all'Amministrazione del Dipartimento di Biologia evoluzionistica                
sperimentale dell'Universita' degli Studi di Bologna.                           
Art. 2                                                                          
Programma di lavoro                                                             
Il lavoro di rilevamento e di coordinamento sara' svolto secondo le             
"Norme generali per il rilevamento e la compilazione della Carta                
della vegetazione" che sono state approvate dalla Giunta regionale il           
15 dicembre 1992 con delibera n. 6518.                                          
Art. 3                                                                          
Durata della convenzione                                                        
La presente convenzione decorre dalla stipula della stessa e ha                 
durata massima di un anno.                                                      
Art. 4                                                                          
Responsabili della convenzione                                                  
Alla scadenza del rapporto di collaborazione, la Regione                        
Emilia-Romagna e l'Universita' degli Studi di Bologna provvedono a              
redigere un rendiconto sottoscritto dai Responsabili della ricerca,             
individuati rispettivamente nelle persone della prof.ssa Maria                  
Speranza per l'Universita' degli Studi di Bologna e del dott. Stefano           
Corticelli, Responsabile del progetto, per la Regione Emilia-Romagna.           
Art. 5                                                                          
Importo della convenzione                                                       
Per lo svolgimento del programma di ricerca, definito sulla base                
dell'art. 1 della presente convenzione, la Regione Emilia-Romagna si            
impegna a corrispondere all'Universita' degli Studi di Bologna, nella           
fattispecie al Dipartimento di Biologia evoluzionistica sperimentale,           
una somma di Lire 10.000.000 piu' IVA, somma sostanzialmente rivolta            
alla copertura delle spese di trasferta (concernenti in particolare i           
rilevamenti di campagna, la partecipazione a riunioni e convegni,               
ecc.) e di funzionamento. Detta cifra verra' corrisposta, previa                
presentazione di regolari fatture, secondo le seguenti modalita':               
- Lire 5.000.000 + IVA, a stato d'avanzamento dei lavori previa                 
dichiarazione dell'attivita' svolta per almeno il 50% da parte del              
Responsabile del progetto per la Regione Emilia-Romagna, e stipula              
della convenzione;                                                              
- Lire 5.000.000 + IVA, al completamento della ricerca in oggetto               
sulla base di attestazione di congruita' del funzionario regionale              
responsabile.                                                                   
La somma complessiva sara' utilizzata dal Dipartimento di Biologia              
evoluzionistica sperimentale quale contributo alla ricerca per le               
sole spese di funzionamento, senza pagamento di utili al personale,             
in deroga a quanto disposto dall'art. 66 del DPR 11 luglio 1980, n.             
382, e dal relativo regolamento assunto dal Consiglio di                        
amministrazione della stessa Universita' degli Studi di Bologna.                
Gli importi sopraelencati non comprendono eventuali analisi di                  
laboratorio. Qualora nel corso del rilevamento queste si rendessero             
necessarie, si provvedera' da parte della Regione all'impegno degli             
importi relativi mediante appositi atti deliberativi.                           
Art. 6                                                                          
Responsabilita' civile                                                          
Il personale. partecipante alla ricerca, dipendente della Regione e             
dell'Universita', e' coperto da assicurazione contro infortunio e               
malattie professionali e da rischi di responsabilita' civile verso              
terzi secondo le norme di legge.                                                
Art. 7                                                                          
Utilizzazione dei risultati                                                     
La Regione e il Dipartimento hanno il diritto di utilizzare per i               
propri fini istituzionali i risultati della ricerca oggetto del                 
presento contratto. Nel caso di pubblicazione anche parziale dei                
risultati della ricerca che preceda la pubblicazione ufficiale da               
parte della Regione, il Dipartimento si impegna a fornire                       
preventivamente copia della pubblicazione alla Regione, al fine di              
consentirle di verificare l'assenza di informazioni pregiudizievoli             
alla propria attivita'.                                                         
Resta comunque inteso che la Regione dovra' essere sempre menzionata            
quale Ente promotore della ricerca.                                             
Art. 8                                                                          
Proprieta' esclusiva                                                            
Il materiale oggetto della presente convenzione e' di esclusiva                 
proprieta' della Regione Emilia-Romagna, la quale utilizza                      
liberamente tutti gli elaborati pur nel rispetto delle norme sulla              
proprieta' intellettuale.                                                       
I rilevatori, i direttori del rilevamento e il responsabile della               
ricerca pertanto si impegnano a non fornire cartografie, anche                  
parziali, a terzi senza l'autorizzazione della Regione                          
Emilia-Romagna.                                                                 
La paternita' dei diritti patrimoniali derivanti da eventuali                   
invenzioni spetta al Dipartimento.                                              
Art. 9                                                                          
Pubblicazione delle carte                                                       
La Regione si impegna a pubblicare i rilevamenti originali di                   
campagna alla scala 1:25.000, previa approvazione da parte del                  
Servizio Cartografico e Geologico regionale.                                    
Art. 10                                                                         
Risoluzione per inadempimento                                                   
E' espressamente convenuto che il presente contratto si risolve su              
dichiarazione della Regione, qualora il Dipartimento non abbia                  
adempiuto alle obbligazioni di cui agli artt. 7 e 8 e la diffida                
all'adempimento notificata per lettera raccomandata all'Universita'             
sia rimasta senza effetto nel termine di 20 giorni.                             
Nel caso di inadempimenti diversi da quelli previsti al punto                   
precedente, ogni parte contraente puo' risolvere il presente                    
contratto conformemente alle disposizioni di legge.                             
Il Dipartimento si riserva eventualmente di risolvere il contratto              
nel caso di insorgenze di non prevedibili ed obiettive difficolta'              
scientifiche riscontrate anche dal Responsabile della Regione. In tal           
caso, i Responsabili del contratto congiuntamente valuteranno                   
l'ammontare che la Regione dovra' corrispondere all'Universita' per             
l'attivita' fino allora svolta.                                                 
Art. 11                                                                         
Definizione delle controversie                                                  
Le parti concordano di definire amichevolmente qualsiasi controversia           
che possa nascere dal presente contratto.                                       
Nel caso in cui non sia possibile raggiungere in questo modo                    
l'accordo, ogni eventuale vertenza che insorgesse tra le parti                  
relativamente alla validita', interpretazione od esecuzione del                 
presente contratto sara' risolta mediante arbitrato rituale ai sensi            
degli artt. 806 e seguenti CPC ad opera di un collegio di tre arbitri           
che saranno nominati da ciascuna delle parti e il terzo, che fungera'           
da Presidente del collegio arbitrale, dai primi due o in caso di                
disaccordo tra gli stessi o di mancata nomina del proprio arbitro da            
parte di uno dei due contraenti, dal Presidente del Tribunale di                
Bologna. Gli arbitri decideranno a maggioranza semplice e le loro               
decisioni saranno vincolanti per le parti e inappellabili.                      
Art. 12                                                                         
Oneri fiscali                                                                   
Il presente atto sara' registrato solo in caso d'uso ai sensi                   
dell'art. 5, II comma del DPR 26 ottobre 1972, n. 634 e successive              
modifiche con spesa a carico della parte richiedente. E' inoltre                
esente da bollo ai sensi dell'art. 16 Tab. B del DPR 26 ottobre 1972,           
n. 642, modificato dall'art. 28 del DPR 30 dicembre 1982, n. 955.               
Bologna li',                                                                    
per LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA  per L'UNIVERSITA'                                
IL DIRETTORE GENERALE AI  DEGLI STUDI DI BOLOGNA                                
SISTEMI INFORMATIVI E  IL DIRETTORE PRO-TEMPORE                                 
TELEMATICA  DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA                                        
  EVOLUZIONISTICA SPERIMENTALE                                                  
Disciplinare dell'incarico professionale conferito alla dott.ssa                
Elisabetta Campiani in esecuzione della delibera di Giunta n. 1042              
del 29/6/1998                                                                   
L'incarico, senza rapporto di pubblico impiego, conferito per la                
Regione ed alle condizioni di cui alla deliberazione della Giunta               
regionale sopra citata, sara' svolto con le seguenti modalita':                 
1) la dott.ssa Elisabetta Campiani eseguira' i lavori finalizzati               
alla realizzazione della Carta della vegetazione della tavola 220 SO            
Vignola in particolare per quanto concerne l'elaborazione dei dati.             
Tali lavori comprendono anche l'effettuazione di sopralluoghi in                
campagna senza che cio' comporti il rimborso delle eventuali spese              
sostenute;                                                                      
2) i lavori di cui al punto 1) saranno eseguiti nell'osservanza delle           
"Norme generali per il rilevamento e la compilazione della Carta                
della vegetazione, quinta edizione, dicembre 1997" e sotto il                   
coordinamento scientifico-organizzativo della prof.ssa Maria Speranza           
del Dipartimento di biologia evoluzionistica sperimentale                       
dell'Universita' di Bologna;                                                    
3) le prestazioni di cui al punto 1) saranno rese senza vincoli di              
subordinazione gerarchica alla Regione Emilia-Romagna, non hanno                
carattere di continuita', ne' comportano l'osservanza di un orario di           
ufficio;                                                                        
4) il compenso stabilito in Lire 7.200.000, al lordo delle ritenute             
piu' Lire 546.667 quale quota a carico Regione del contributo                   
previdenziale 12%, come previsto dall'art. 59, comma 16, della Legge            
447/97, per una somma complessiva di Lire 7.746.667 verra'                      
corrisposto, previa sottoscrizione del presente e presentazione di              
regolari note, in tre soluzioni uguali cosi' come di seguito                    
indicato: la prima, dopo aver svolto il 30% del lavoro, previa                  
attestazione dell'attivita' svolta, la seconda per almeno il 60% del            
lavoro previsto, previa dichiarazione dell'attivita' svolta da parte            
del Responsabile del progetto per la Regione di cui all'art. 4 della            
convenzione, la terza a lavoro ultimato previa attestazione da parte            
dei Responsabili del Servizio Cartografico e Geologico della consegna           
degli elaborati ed esecuzione della verifica tecnica degli stessi con           
esito positivo;                                                                 
5) la Regione Emilia-Romagna e' indenne da qualsiasi danno e                    
responsabilita' a qualsiasi titolo derivante dall'esecuzione                    
dell'incarico ricevuto.                                                         
La sottoscrizione del presente disciplinare costituisce accettazione            
delle condizioni e modalita' in esso richiamate o contenute.                    
Data . . . . . . . . . . . . . . .  Firma . . . . . . . . . . . . . .           
. .                                                                             
Disciplinare dell'incarico professionale conferito alla dott.ssa                
Silvia Pullega in esecuzione della delibera di Giunta n. 1042 del               
29/6/1998                                                                       
L'incarico, senza rapporto di pubblico impiego, conferito per la                
Regione ed alle condizioni di cui alla deliberazione della Giunta               
regionale sopra citata, sara' svolto con le seguenti modalita':                 
1) la dott.ssa Silvia Pullega partecipera' ai  lavori finalizzati               
alla realizzazione della Carta della vegetazione in scala 1:25.000              
della tavola 220 SO Vignola in particolare per quanto concerne la               
fotointerpretazione e restituzione cartografica della vegetazione del           
territorio interessato e per il trattamento automatico delle legende.           
Tali lavori comprendono anche l'effettuazione di sopralluoghi in                
campagna senza che cio' comporti il rimborso delle eventuali spese              
sostenute;                                                                      
2) i lavori di cui al punto 1) saranno eseguiti nell'osservanza delle           
"Norme genrrali per il rilevamento e la compilazione della Carta                
della vegetazione, quinta edizione, dicembre 1997" e sotto il                   
coordinamento scientifico-organizzativo della prof.ssa Maria Speranza           
del Dipartimento di Biologia evoluzionistica sperimentale                       
dell'Universita' di Bologna;                                                    
3) le prestazioni di cui al punto 1) saranno rese senza vincoli di              
subordinazione gerarchica alla Regione Emilia-Romagna, non hanno                
carattere di continuita', ne' comportano l'osservanza di un orario di           
ufficio;                                                                        
4) il compenso, stabilito in Lire 13.900.000, al lordo delle ritenute           
piu' Lire 1.056.400 quale quota a carico Regione del contributo                 
previdenziale 12%, come previsto dall'art. 59, comma 16, della Legge            
449/97, per una somma complessiva di Lire 14.956.400, verra'                    
corrisposto previa sottoscrizione del presente e presentazione di               
regolari note, in tre soluzioni uguali cosi' come di seguito                    
indicato: la prima dopo aver svolto il 30% del lavoro, previa                   
attestazione dell'attivita' svolta, la seconda per almeno il 60% del            
lavoro previsto, previa dichiarazione dell'attivita' svolta da parte            
del Responsabile del progetto per la Regione di cui all'art. 4 della            
convenzione, la terza a lavoro ultimato previa attestazione da parte            
dei Responsabili del Servizio Cartografico e Geologico della consegna           
degli elaborati ed esecuzione della verifica tecnica degli stessi con           
esito positivo;                                                                 
5) La Regione Emilia-Romagna e' indenne da qualsiasi danno e                    
responsabilita' a qualsiasi titolo derivante dall'esecuzione                    
dell'incarico ricevuto.                                                         
La sottoscrizione del presente disciplinare costituisce accettazione            
delle condizioni e modalita' in esso richiamate o contenute.                    
Data . . . . . . . . . . . . .  Firma . . . . . . . . . . . . . .               
Disciplinare dell'incarico professionale conferito al dott. Maurizio            
Sirotti in esecuzione della delibera di Giunta  n.1042 del 29/6/1998            
L'incarico, senza rapporto di pubblico impiego, conferito per la                
Regione ed alle condizioni di cui alla deliberazione della Giunta               
regionale sopra citata, sara' svolto con le seguenti modalita':                 
1) il dott. Maurizio Sirotti partecipera' ai lavori finalizzati alla            
realizzazione della Carta della vegetazione in scala 1:25.000 della             
tavola 220 SO Vignola in particolare per quanto concerne il                     
rilevamento della vegetazione del territorio interessato e per                  
l'analisi di campioni di specie floristiche critiche. Tali lavori               
comprendono anche l'effettuazione di sopralluoghi in campagna senza             
che cio' comporti il rimborso delle eventuali spese sostenute;                  
2) i lavori di cui al punto 1) saranno eseguiti nell'osservanza delle           
"Norme generali per il rilevamento e la compilazione della Carta                
della vegetazione, quinta edizione, dicembre 1997" e sotto il                   
coordinamento scientifico-organizzativo della prof.ssa Maria Speranza           
del Dipartimento di Biologia evoluzionistica sperimentale                       
dell'Universita' di Bologna;                                                    
3) le prestazioni di cui al punto 1) saranno rese senza vincoli di              
subordinazione gerarchica alla Regione Emilia-Romagna, non hanno                
carattere di continuita', ne' comportano l'osservanza di un orario di           
ufficio;                                                                        
4) il compenso stabilito, in Lire 13.900.000, al lordo delle ritenute           
piu' Lire 1.056.400 quale quota a carico Regione del contributo                 
previdenziale 12%, come previsto dall'art. 59, comma 16, della Legge            
449/97, per una somma complessiva di Lire 14.956.400, verra'                    
corrisposto previa sottoscrizione del presente e presentazione di               
regolari note in tre soluzioni uguali cosi' come di seguito indicato:           
la prima dopo aver svolto il 30% del lavoro, previa attestazione                
dell'attivita' svolta, la seconda per almeno il 60% del lavoro                  
previsto, previa dichiarazione dell'attivita' svolta da parte del               
Responsabile del progetto per la Regione di cui all'art. 4 della                
convenzione, la terza a lavoro ultimato previa attestazione da.parte            
dei Responsabili del Servizio Cartografico e Geologico della consegna           
degli elaborati ed esecuzione della verifica tecnica degli stessi con           
esito positivo;                                                                 
5) la Regione Emilia-Romagna e' indenne da qualsiasi danno e                    
responsabilita' a qualsiasi titolo derivante dall'esecuzione                    
dell'incarico ricevuto.                                                         
La sottoscrizione del presente disciplinare costituisce accettazione            
delle condizioni e modalita' in esso richiamate o contenute.                    
Data . . . . . . . . . . . . . . .  Firma . . . . . . . . . . . . . .           
. . .                                                                           

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it