E-R | BUR

n.113 del 20.07.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Assegnazione e concessione finanziamento in attuazione delle proprie deliberazioni 1551/10 e 106/11 (DM 28 maggio 2010 - L. 388/00) C.U.P. E42B11000160008

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera:

1) di prendere atto delle tre domande presentate entro il termine previsto in attuazione della propria delibera 106/11 e indicate nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto relative all’intervento “La formazione e la tutela dei cittadini consumatori-utenti”, facente parte del 1° modulo funzionale del Programma generale di intervento ai sensi del DM 28 maggio 2010 (L. 388/00, art. 148, comma 1), di cui alla propria delibera 1551/10;

2) di approvare la graduatoria dei progetti presentati, riportata nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

3) di escludere la domanda presentata da Adiconsum Emilia-Romagnaper la motivazione indicata nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto;

4) di assegnare e concedere, per le motivazioni espresse in premessa, alla Federconsumatori Emilia-Romagna (in qualità di Associazione capofila anche per conto di Confconsumatori Emilia-Romagna, Associazione Consumatori Utenti, Associazione Difesa Orientamento Consumatori Emilia-Romagna, l’Unione Nazionale Consumatori - Comitato regionale Emilia-Romagna e Movimento Consumatori - Comitato regionale Emilia-Romagna) il finanziamento di Euro 211.000,00, pari al 70% della spesa ammissibile di Euro 301.428,57, per la realizzazione dell’intervento “La formazione e la tutela dei cittadini consumatori-utenti “ così come riportato nell’Allegato A parte integrante e sostanziale del presente atto, al quale è stato assegnato il codice unico di progetto specificato nell’allegato stesso;

5) di impegnare sulla base di quanto stabilito in premessa, la somma di Euro 211.000,00 registrata con il n. 2053 di impegno, sul Capitolo 26512 “Spese per la realizzazione di progetti relativi ad iniziative a vantaggio dei consumatori (art. 148, comma 1, L. 23 dicembre 2000, n. 388; D.Diret. 3 luglio 2003 e D.Diret. 12 novembre 2003; DM 23 novembre 2004, DM 18 dicembre 2006, DM 28 maggio 2010) - Mezzi statali”, - U.P.B. 1.3.4.2.11102 - del Bilancio per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;

6) di dare atto che la Federconsumatori Emilia-Romagna beneficiaria del finanziamento in oggetto dovrà entro e non oltre 20 giorni dalla data di esecutività del presente atto sottoscrivere la convenzione approvata all’Allegato B della propria citata deliberazione 106/11, pena la revoca per rinuncia del finanziamento concesso e lo scorrimento della graduatoria approvata come precisato al successivo punto 7);

7) di dare atto che qualora risultassero disponibili fondi, per revoca o rinuncia, si potrà procedere, nel rispetto della normativa contabile vigente e secondo l’ordine della graduatoria approvata, all’assegnazione e concessione del finanziamento dell’altra domanda ammessa e non finanziata;

8) di dare atto che alla liquidazione ed alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento provvederà il dirigente regionale competente con propri atti formali, ai sensi dell’art. 51 della L.R. 40/01, ed in attuazione delle disposizioni previste dalla propria delibera 2416/08 e successive modifiche, con le modalità previste all’art. 7 dello schema di convenzione approvato all’allegato B della propria citata deliberazione 701/09 a cui espressamente si rinvia;

9) di approvare il fac-simile “Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà - Decreto direttoriale 6 agosto 2010 - L. 388/00” di cui all’Allegato B, parte integrante e sostanziale del presente atto;

10) di dare atto che è stata acquisita la documentazione prevista dalla Legge 19 marzo 1990, n. 55 “Nuove disposizioni per la prevenzione della delinquenza di tipo mafioso e di altre gravi forme di manifestazioni di pericolosità sociale” e successive modifiche, nel rispetto di quanto indicato nel DPR 3 giugno 1998, n. 252;

11) di dare atto che il presente provvedimento, avendo ad oggetto interventi attraverso i quali l’Ente realizza attività di comunicazione ed informazione istituzionale, non verrà trasmesso alla Corte dei Conti - Sezione Regionale di Controllo per l’Emilia-Romagna sulla base delle indicazioni fornite con la Circolare del Comitato di Direzione allegata alla nota del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta del 30/6/2009 citate in narrativa;

12) di dare atto che per tutto quanto non espressamente previsto nella presente deliberazione si rinvia alle prescrizioni indicate nella propria delibera 106/11 sopracitata;

13) di pubblicare la presente deliberazione per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it