E-R | BUR

n.83 del 23.05.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di verifica (screening) relativa alla concessione in sanatoria delle derivazioni da Rio Guadarolo e Rio Freddo afferenti agli impianti idroelettrici Enel Produzione SpA - UB Bologna di Ligonchio e Predare in comune di Ligonchio (RE) (Titolo II L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera: 

a) di giudicare ambientalmente compatibili le derivazioni da rio Guadarolo e rio Freddo afferenti agli impianti idroelettrici Enel Produzione SpA - UB Bologna di Ligonchio e Predare in comune di Ligonchio (RE) subordinatamente al rispetto delle seguenti prescrizioni: 

1. durante l’esercizio delle derivazioni oggetto della presente procedura di screening dovranno essere garantiti i seguenti valori di DMV:

  • rio Guadarolo – 9,00 l/s;
  • rio Freddo – 2,00 l/s;

fatta salva la possibilità della Regione Emilia-Romagna di aumentare i suddetti valori per assicurare il mantenimento o il raggiungimento degli obiettivi di qualità definiti dal PTA per i corsi d'acqua interessati e fatto salvo l’esito dell’istruttoria da parte dei competenti Servizi della Regione Emilia-Romagna nel merito delle istanze avanzate dalla Società proponente di unificazione delle grandi derivazioni assentite con DM dei LLPP n. 1968/33 e n. 140/30 e di applicazione della deroga di cui all’art. 58, comma 6, del PTA della Regione Emilia-Romagna; 

b) di trasmettere la presente delibera alla Società proponente Enel Distribuzione SpA; alla Provincia di Reggio Emilia; al Comune di Ligonchio; all’Autorità di Bacino del fiume Po; al Servizio Tecnico Bacini Affluenti del Po – sede di Reggio Emilia; al Servizio Tutela e Risanamento Risorsa Acqua della Regione Emilia-Romagna; ARPA Sez. Prov.le di Reggio Emilia; 

c) di pubblicare per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 10, comma 3 della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, il presente partito di deliberazione; 

d) di pubblicare integralmente la presente delibera sul sito web della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it