E-R | BUR

n.156 del 16.08.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 28/99. Approvazione del Disciplinare di produzione integrata dei prodotti ottenuti dalla trasformazione dei cereali

IL RESPONSABILE

Visti:

- la L.R. 28 ottobre 1999, n. 28 "Valorizzazione dei prodotti agricoli ed alimentari ottenuti con tecniche rispettose dell'ambiente e della salute dei consumatori. Abrogazione delle leggi regionali n. 29/92 e n. 51/95";

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1974 del 27 dicembre 2011, con la quale sono stati approvati i principi generali per la formulazione dei disciplinari di produzione integrata di prodotti alimentari trasformati;

Viste altresì:

- la determinazione n. 4003 del 19 aprile 2010 recante “Det. n. 12660/2000 - Specificazioni tecniche in merito alla produzione e commercializzazione di pane di frumento a Qualità Controllata";

- la determinazione n. 8817 del 11 agosto 2010, recante “Determinazioni 12660/00 e 4003/10. Ulteriori specificazioni tecniche in merito alla produzione e commercializzazione di pane di frumento a Qualità Controllata";

- la determinazione del Direttore generale Agricoltura n. 12660 del 21 dicembre 2000 recante “L.R. 28/99, art. 5 e Azione 1 - Misura 2f del PRSR 2000-2006 - Approvazione dei disciplinari di produzione integrata per il settore vegetale”, con la quale si fissavano, fra l’altro, le prescrizioni relative all’uso della farina ottenuta da grano tenero “Qualità Controllata” per la realizzazione e commercializzazione del “pane di frumento a Qualità Controllata”;

- la determinazione del Direttore Generale Agricoltura n. 2116 del 27 febbraio 2012, recante “L.R. 28/1999, art. 5 - PSR 2007/2013, misura 214, azione 1 - misura 221, azione 3. Reg. (ce) 1234/2007. Aggiornamento dei disciplinari di produzione integrata - norme generali, norme di coltivazione, parte difesa fitosanitaria e controllo delle infestanti e parte norme agronomiche - Anno 2012”

Considerato che la parte “Post raccolta colture erbacee” della determinazione n. 2116/2012 reca - fra l’altro - le “Procedure per la trasformazione” dei cereali autunno vernini;

Preso atto che, ai sensi del comma 3 dell'art. 5 della richiamata L.R. 28/99, la Regione provvede alla formulazione dei disciplinari di produzione, fissando i caratteri dei processi produttivi necessari per diminuirne l'impatto ambientale e tutelare la salute dei consumatori;

Dato atto che con il supporto tecnico del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali, si è proceduto a predisporre:

- sulla base delle norme esistenti per la produzione di farina a Qualità Controllata e del relativo pane, un disciplinare di produzione integrata relativo alla trasformazione dei cereali a Qualità controllata, finalizzato all’ottenimento non solo di farine e di pane, ma anche di grissini e di tigelle, di cui all’allegato A, parte integrante e sostanziale della presente determinazione;

- l’elenco delle violazioni gravi e lievi, relative all’applicazione del disciplinare da parte dei concessionari del marchio regionale Qualità Controllata, di cui all’Allegato B quale parte integrante e sostanziale della presente determinazione;

Atteso che nel corso della predisposizione di tale disciplinare sono state consultate le imprese del territorio regionale, anche attraverso le loro associazioni di categoria;

Considerato che risultano, pertanto, superate le norme relative ai disciplinari di produzione integrata sopra richiamate, relativamente al pane di frumento a Qualità Controllata e alle procedure per la trasformazione dei cereali autunno vernini;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07" e successive modifiche;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1950 del 13 dicembre 2010 “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione Generale Attività Produttive, Commercio e Turismo e della Direzione Generale Agricoltura;

- le deliberazioni n. 1173 del 27 luglio 2009 e n. 10 del 10 gennaio 2011, con le quali la Giunta ha approvato gli atti dirigenziali di conferimento di incarichi di responsabilità di struttura e professional;

Attestata la regolarità amministrativa;

 determina:

1) di approvare, per le motivazioni esposte in premessa e qui integralmente richiamate, il ”Disciplinare di produzione integrata dei prodotti ottenuti dalla trasformazione dei cereali”, di cui all’Allegato A parte integrante e sostanziale della presente determinazione;

2) di approvare l’elenco delle violazioni gravi e lievi del relativo Disciplinare, di cui all’Allegato B parte integrante e sostanziale della presente determinazione;

3) di stabilire che dalla data di adozione della presente determinazione cessano di produrre effetti le determinazioni 12660/00, 4403/10 e 8817/10;

4) di stabilire inoltre che dalla data di adozione della presente determinazione alle produzioni di frumento duro e frumento tenero non si applica la parte relativa alle “Procedure per la trasformazione” dei cereali autunno-vernini della determinazione 2116/12;

5) di pubblicare il presente provvedimento, nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e nel sito E-R Agricoltura.

Il Responsabile del Servizio

Roberta Chiarini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it