E-R | BUR

n.66 del 27.03.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Aggiornamento del Catalogo regionale delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante ex art.4 D.Lgs. 167/2011, in attuazione della delibera di Giunta regionale n.1150 del 30/07/2012 – VI provvedimento

IL RESPONSABILE 

Richiamate le Deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 775 dell’11/6/2012 ad oggetto “Attuazione delle norme sull'apprendistato di cui al D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167 'Testo Unico dell'apprendistato, a norma dell'art. 1, c. 30, della l. 24/12/2007, n. 247’.”;
  • n. 1150 del 30/7/2012 ad oggetto “Approvazione dell'Avviso e delle modalità per la presentazione e la validazione delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante da ammettere nel catalogo regionale - Approvazione delle modalità di assegnazione ed erogazione dei relativi assegni formativi (voucher) - Attuazione della DGR 775/2012.”;
  • n. 702 del 3/6/2013 ad oggetto “Modifica dell'invito di cui all'Allegato 1 della propria deliberazione n. 1150/2012 "Approvazione dell'avviso e delle modalità per la presentazione e la validazione delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante da ammettere nel catalogo regionale - approvazione delle modalità di assegnazione ed erogazione dei relativi assegni formativi (voucher) - attuazione della DGR 775/2012";
  • n. 55 del 26/1/2015 ad oggetto “Aggiornamento elenco degli organismi accreditati di cui alla DGR n. 1684 del 28/10/2014 e dell’elenco degli organismi accreditati per l’obbligo di istruzione ai sensi della DGR n. 2046/2010”;

Premesso che:

  • al paragrafo 6 “Modalità e termini per la presentazione delle offerte formative” dell’Allegato 1, di seguito denominato “Avviso”, parte integrante della Deliberazione n. 1150/2012 sopra richiamata, si prevede che le candidature delle offerte formative inviate successivamente ai termini previsti per la prima scadenza potranno pervenire senza limiti di scadenza con le stesse modalità definite per la prima scadenza;
  • al paragrafo 7 “Modalità di verifica e validazione delle offerte formative” dell’Avviso sopra citato si prevede che le offerte formative risultate ammissibili, a seguito di istruttoria curata dal Servizio Programmazione Valutazione e Interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro, saranno validate da una Commissione nominata con successivo atto del Direttore Generale Cultura, Formazione e lavoro;

Viste, pertanto, le determinazioni:

  • n. 14713 del 15/11/2012 ad oggetto “Costituzione Commissione di validazione delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante da ammettere nel catalogo regionale in attuazione della deliberazione di Giunta regionale 1150/2012”;
  • n. 16864 del 17/11/2014 ad oggetto “Modifica composizione commissione di validazione di cui alla determina dirigenziale n. 14713/2012”;

Richiamato il punto 2. del dispositivo della sopra citata Deliberazione n. 1150/2012 che stabilisce che il Responsabile del Servizio Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro procederà con proprie determinazioni a prendere atto delle offerte formative per l’apprendistato professionalizzante pervenute successivamente ai termini previsti al paragrafo 6. dell’Avviso sopra richiamato e all’aggiornamento del relativo Catalogo regionale;

Richiamate, quindi, le seguenti determinazioni:

  • n. 547 del 28/1/2013 “Approvazione del catalogo regionale delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante ex art. 4 D.Lgs. 167/2011, in attuazione della Delibera di giunta regionale n. 1150/2012.”;
  • n. 854 del 6/2/2013 “Aggiornamento del catalogo regionale delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante ex art. 4 D.Lgs. 167/2011, in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 1150/2012. II provvedimento.”;
  • n. 5206 del 14/5/2013 “Aggiornamento del catalogo regionale delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante ex art. 4 D.Lgs. 167/2011, in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 1150/2012. III provvedimento.”;
  • n. 16497 del 12/12/2013 “Aggiornamento del catalogo regionale delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante ex art. 4 D.Lgs. 167/2011, in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 1150/2012. IV provvedimento.”;
  • n. 6753 del 20/5/2014 “Aggiornamento del catalogo regionale delle offerte formative per l'apprendistato professionalizzante ex art. 4 D.Lgs. 167/2011, in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 1150/2012. V provvedimento.”;

Considerato che con avviso inviato in data 4/11/2014 e prorogato in data 1/12/2014, a mezzo posta elettronica, a tutti i Soggetti formativi accreditati per la formazione continua nell’ambito speciale dell’apprendistato, il Dirigente del Servizio Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro ha comunicato i termini di invio delle richieste di candidatura delle offerte formative per l’apprendistato professionalizzante per l’aggiornamento periodico del catalogo regionale sopra riportato;

Preso atto che:

  • sono pervenute in risposta a tale avviso secondo le modalità previste al paragrafo 6. dell’ “Avviso” sopra richiamato, n. 25 richieste di candidatura al Catalogo presentate da altrettanti soggetti formativi accreditati, per la formazione continua e permanente nell’ambito speciale dell’apprendistato post obbligo formativo, elencate nell’Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto;
  • il Servizio Programmazione valutazione e interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro ha verificato che le offerte formative sopra indicate sono risultate tutte ammissibili;

Dato atto che:

  • il Soggetto attuatore Centro Servizi PMI di Reggio Emilia (cod. org. 110) ha richiesto, con lettera prot. n. PG/2015/0010026 del 12/1/2015, l’eliminazione dell’offerta formativa per l’apprendistato professionalizzante su tutte le sedi di riferimento;
  • il Soggetto attuatore Consorzio Formazione e Lavoro (cod.org. 3194) ha richiesto, con nota prot. n. 407727 del 3/11/2014, una correzione sui riferimenti della sede didattica e, con nota prot. n. 6509 del 09/01/2015, l’aggiornamento della sede legale;
  • il Soggetto attuatore IAL Innovazione Apprendimento Lavoro Emilia-Romagna S.r.l. Impresa Sociale (cod.org. 260) ha richiesto, con nota prot. n. 448531 del 25/11/2014, la cancellazione su alcune sedi nella provincia di Bologna (Vergato e Porretta Terme);

Preso atto, inoltre, che il Soggetto attuatore Cesvip Impresa di Piacenza (cod.org. 8734) ha richiesto, con nota prot. n. 464487 del 2/12/2014, la cancellazione sulle sedi di Parma e Rimini presenti a catalogo, con nota prot. n. 98513 del 16/2/2015 la cancellazione sulla sede di Forlì e con nota prot. n. 134454 del 4/3/2015 la cancellazione della sede di Parma;

Tenuto conto che la Commissione di validazione, riunitasi nelle date del 17/02/2015 e 2/03/2015, ha provveduto a verificare tutti i moduli costituenti le n. 25 offerte formative sopra indicate, con il seguente esito, come da verbali conservati agli atti dello scrivente Servizio:

  • n. 9.717 associazioni di moduli alle rispettive aree professionali validate, ed inserite nell’Allegato 2 parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;
  • n. 491 associazioni di moduli alle rispettive aree professionali non validate, in quanto i contenuti formativi non sono coerenti con le Aree professionali a cui fanno riferimento, ed inserite nell’Allegato 3, parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;

Ritenuto pertanto di procedere, con il presente atto e sulla base dei lavori della Commissione di validazione, alla presa d’atto delle n. 9.717 associazioni di moduli alle rispettive aree professionali validate, di cui all’Allegato 2, parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;

Dato atto che la formazione relativa alle n. 9.717 associazioni di moduli alle rispettive aree professionali validate sarà erogata presso le sedi di cui all’Allegato 4 parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;

Dato atto altresì che presso le sedi di cui all’Allegato 4, parte integrante e sostanziale al presente provvedimento, potrà essere erogata la formazione dei moduli associati alle rispettive aree professionali presenti nel Catalogo regionale dell’offerta formativa per l’apprendistato professionalizzante che con il presente atto si intende aggiornare;

Richiamate:

  • la L.R. n. 43/2001 “Testo unico in materia di organizzazione e rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.;
  • la Deliberazione di Giunta regionale n. 2416 del 29/12/2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.;

Viste, inoltre, le seguenti Deliberazioni della Giunta regionale:

  • n.1057/2006 recante "Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta Regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali";
  • n.1663/2006 recante "Modifiche all'assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";
  • n.2416/2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e ss.mm;
  • n.1377/2010 recante “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali” così come rettificata dalla deliberazione n. 1950/2010;
  • n.2060/2010 recante “Rinnovo incarichi a direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;
  • n.1222/2011 recante "Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1/8/2011)";
  • n.1642/2011 recante “Riorganizzazione funzionale di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro e modifica all'autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l'Agenzia Sanitaria e Sociale regionale”;
  • n.221/2012 recante “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;
  • n.1179/2014 recante “Proroghe contratti e incarichi dirigenziali”;

Richiamata, infine, la determinazione dirigenziale n. 16910/2014 avente ad oggetto “Proroga incarichi dirigenziali in scadenza al 30/11/2014 nell’ambito della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;

Attestata la regolarità amministrativa;

determina:

per le motivazioni indicate in premessa e che qui si intendono integralmente riportate:

1. di prendere atto che sono pervenute, secondo le modalità previste al paragrafo 6. dell’ “Avviso” sopra richiamato, n. 25 richieste di candidatura al Catalogo presentate da altrettanti soggetti formativi accreditati per la formazione continua e permanente nell’ambito speciale dell’apprendistato post obbligo formativo, elencate nell’Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto;

2. di prendere atto che le offerte formative sono state risultate ammissibili;

3. di prendere atto dell’esito dell’attività svolta dalla Commissione di validazione, riunitasi nelle date del 17/2/2015 e 2/3/2015, ed in particolare che:

  1. n. 9.717 associazioni di moduli alle rispettive aree professionali validate, inserite nell’Allegato 2) parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;
  2. n. 491 associazioni di moduli alle rispettive aree professionali non validate, in quanto i contenuti formativi non sono coerenti con le Aree professionali a cui fanno riferimento, ed inserite nell’Allegato 3, parte integrante e sostanziale al presente provvedimento;
  3. potrà essere erogata la formazione validata e contenuta nell’Allegato 2) presso le sedi validate con il presente provvedimento di cui all’Allegato 4), parte integrante e sostanziale al presente atto;
  4. non potrà essere erogata la formazione presso le sedi non validate con il presente provvedimento di cui all’Allegato 5), parte integrante e sostanziale al presente atto;

4. di aggiornare pertanto il Catalogo regionale delle offerte formative per l’apprendistato professionalizzante che costituisce l’offerta formativa pubblica di cui all’art. 4. c. 3 del D.lgs. 167/2011, tenendo conto dell’offerta formativa validata nonché di quella eliminata di cui ai precedenti punti 3, composta complessivamente da n. 40.105 associazioni di moduli alle rispettive aree professionali, ed elencata nell’Allegato 6) parte integrante e sostanziale al presente atto;

5. di dare atto inoltre che dell’aggiornamento del Catalogo regionale di cui al precedente punto 3. verrà data idonea informazione sul sito http://formazione.lavoro.regione.emilia-romagna.it, nonché dell’intera offerta formativa già validata con le precedenti proprie determinazioni richiamate in premessa;

6. di dare atto che nell’Allegato 7) parte integrante e sostanziale al presente atto è contenuto l’elenco delle aree professionali di riferimento per le quali è attiva un’offerta formativa;

7. di pubblicare il presente provvedimento e il relativo Allegato 6) nel Bollettino Ufficiale Telematico (BURERT) della Regione Emilia-Romagna.

 Il Responsabile del Servizio 

Francesca Bergamini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it