E-R | BUR

n.213 del 12.08.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Conferimento di incarico di lavoro autonomo per una consulenza da rendersi in forma di prestazione d'opera intellettuale di natura professionale all'avv. Vincenza Rando, ai sensi dell'art. 12 della L.R. 43/001 ed in attuazione della deliberazione della Giunta regionale n. 829/2015

IL DIRETTORE

(omissis)

determina:

1) di conferire all’Avv. Vincenza Rando, ai sensi dell'art. 12 della L.R. 43/2001 e successive modifiche e delle deliberazioni della Giunta regionale n. 829/2015 e n. 607/2009 e s.m., un incarico di lavoro autonomo di consulenza da rendersi in forma di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale, per un supporto tecnico-specialistico finalizzato all’implementazione, all’armonizzazione e alla semplificazione fra la normativa regionale e nazionale in materia di legalità, con finalità di razionalizzazione di un corpus normativo organico, come dettagliato nell’allegato schema di contratto parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2) di approvare il contratto secondo lo schema allegato e di stabilire che l'incarico in oggetto decorra dalla data di sottoscrizione e termini entro il 31 dicembre 2015;

3) di dare atto che si provvederà alla sottoscrizione del contratto, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e successive modificazioni, successivamente all’espletamento degli adempimenti previsti dal D.Lgs. 33/2013 e s.m. all’art. 15, comma 2, come precisato al punto 11);

4) di stabilire per lo svolgimento dell'incarico in oggetto un compenso complessivo di € 25.000,00 (compenso € 19.703,65, contributo Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense 4% per € 788,15 ed IVA 22% per € 4.508,20) al lordo delle ritenute fiscali di legge;

5) di impegnare la somma complessiva di Euro 25.000,00 registrata al n. 1801 di impegno sul capitolo 2100 “Spese per studi, consulenze e collaborazioni” afferente all'UPB 1.2.1.2.1100 “Studi e consulenze”, del bilancio per l’esercizio finanziario 2015, che presenta la necessaria disponibilità;

6) di dare atto che in attuazione del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm., la stringa concernente la codificazione della Transazione elementare, come definita dal citato decreto, per il capitolo indicato nei precedenti paragrafi, è la seguente:

capitolo 2100

  • Missione 1 - Programma 11 - Codice Economico U.01.03.02.10.001 - COFOG 1.03 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1348 - C.I. spesa 3 - Gestione ordinaria 3

7) di dare atto che, ai sensi del D.Lgs. 118/2011 e ss.mm. e della deliberazione n. 2416/2008 e successive modificazioni, alla liquidazione del compenso pattuito per le attività dedotte nell'incarico conferito col presente provvedimento si provvederà, con propri atti formali, a presentazione di regolari fatture, con tempi e modalità previsti all’art. 4 del contratto, nel rispetto di quanto disposto dal D.Lgs. 231/2002, come modificato dal D.Lgs. 192/2012, e dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1521/2013;

8) di dare atto che, come precisato nella citata deliberazione n. 829/2015, l’onere finanziario derivante dal presente provvedimento risulta contenuto nell’ambito del tetto di spesa definito con la deliberazione n. 570/2015 con riferimento alle prestazioni di incarichi professionali ex art. 12 L.R. n. 43/2001 e successive modificazioni;

9) di dare atto che si è provveduto ad acquisire l’attestazione della avvenuta verifica dell’insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interessi, in attuazione della Legge 6 novembre 2012, n. 190, “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione” che ha introdotto modifiche al comma 14 dell’art. 53 del D.Lgs. n. 165/2001 in materia di “Incompatibilità, cumulo di impieghi e incarichi”;

10) di dare atto, altresì, che ai sensi della “Direttiva in materia di rapporti di lavoro autonomo nella Regione Emilia-Romagna”, di cui all’Allegato A della citata deliberazione n. 607/2009 e s.m., si provvederà ad espletare tutti gli adempimenti previsti, nel rispetto delle normative e delle procedure ivi indicate ed in particolare:

  • alla trasmissione di copia del presente provvedimento alla Commissione Assembleare Bilancio, Affari Generali ed Istituzionali;
  • alla trasmissione alla Sezione Regionale di controllo della Corte dei Conti;
  • alla pubblicazione del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;

11) di dare atto infine che - secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e s.m. nonché sulla base degli indirizzi interpretativi ed adempimenti contenuti nelle deliberazioni della Giunta regionale n. 1621/2013 e n. 57/2015 - il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione e di Comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica, ivi contemplati.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it